News Quando i biker diventano turisti benvoluti: l'esempio della Paganella

Avo.23

Biker tremendus
Feedback: 1 / 0 / 0
25/7/18
1.066
369
BELLUNO
Bike
cn
Cinque regioni italiane sono chiamate a statuto speciale, approvato dal Parlamento con legge costituzionale: Sicilia, Sardegna, Valle d'Aosta, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige/Südtirol (in realtà costituita dalle province autonome di Trento e Bolzano, ai sensi dell'art. 116 della Costituzione).

Le Regioni e Province ad autonomia speciale hanno sempre goduto della possibilità di istituire con legge tributi propri, possibilità prevista ma di fatto negata, prima della riforma del Titolo V, alle altre Regioni; In Sicilia addirittura l'intero gettito dei tributi erariali spetta alla Regione, ed è lo Stato a compartecipare.


Non sono a conoscenza di realtà simili al TAA né in Sicilia, né in Sardegna, né nelle altre regioni a statuto speciale.
Forse bisognerebbe dare a Cesare quel che è di Cesare, ovvero la capacità di rendere il turismo un prodotto con cui vivere tutto l'anno, cosa fattibilissima soprattutto nelle isole.
Forse mi sono spiegato male..
E giusto dare a Cesare quel che e di Cesare.. però bisogna ammettere che l' autonomia ha aiutato..
Poi nel messaggio di prima volevo dire che è anche difficile fare confronti con il Veneto(in particolare il Bellunese) in quanto sono oggetti a tipi di turismo differenti.. a Belluno molti turisti sono composti da trevisani veneziani padovani che magari hanno una seconda casa e vengono i weekend.. poi Belluno ha un turismo molto piu di nicchia rispetto al Trentino.. per via della conformazione del territorio.. mi viene in mente che una pista da sci nera a Canazei sembra quasi una rossa a Cortina..
Poi ripeto.. non metto in dubbio che in Trentino abbiano puntato molto sul turismo e i risultati si vedono..
 

 

marco

Баба Яга
Feedback: 24 / 0 / 0
29/10/02
34.701
4.527
47
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
E giusto dare a Cesare quel che e di Cesare.. però bisogna ammettere che l' autonomia ha aiutato..
se vai sulla costa veneta d'estate capisci che anche i veneti sono bravissimi a fare del turismo un prodotto di successo, anche senza autonomia e senza il mare bello (!). Forse quelli di Belluno dovrebbero fare un giro a Jesolo in agosto.
 

Avo.23

Biker tremendus
Feedback: 1 / 0 / 0
25/7/18
1.066
369
BELLUNO
Bike
cn
  • Like
Reactions: kaitaro

marco

Баба Яга
Feedback: 24 / 0 / 0
29/10/02
34.701
4.527
47
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
I soldi non vengono dall' italia, ma ne versano molti meno allo stato italiano e in questo modo hanno un budget molto più alto rispetto ad altre regioni..
Hai presente il territorio del TAA? Montagne, quasi zero industria. Qualcuno, spinto dalla necessità, si è rimboccato le maniche e ha deciso di investire nel turismo decenni orsono. Ripeto, la Sicilia gode di uno statuto autonomo ancora più favorevole del TAA, eppure non sento mai dire "ehhh ma loro non versano le tasse a Roma".
 

Avo.23

Biker tremendus
Feedback: 1 / 0 / 0
25/7/18
1.066
369
BELLUNO
Bike
cn
se vai sulla costa veneta d'estate capisci che anche i veneti sono bravissimi a fare del turismo un prodotto di successo, anche senza autonomia e senza il mare bello (!). Forse quelli di Belluno dovrebbero fare un giro a Jesolo in agosto.
Sai quanta gente va lì.. molti.. essendo che è vicino ed e ottimo per i bambini..
anch'io ci andavo sempre..

Ma è un discorso enorme.. a Jesolo hanno solo turismo e puntano su quello.. a Belluno ci sono molte fabbriche e questo non rende necessario puntare tutto sul turismo..
 

marco

Баба Яга
Feedback: 24 / 0 / 0
29/10/02
34.701
4.527
47
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
Sai quanta gente va lì.. molti.. essendo che è vicino ed e ottimo per i bambini..
anch'io ci andavo sempre..

Ma è un discorso enorme.. a Jesolo hanno solo turismo e puntano su quello.. a Belluno ci sono molte fabbriche e questo non rende necessario puntare tutto sul turismo..
esatto. Quindi più che lo statuto autonomo, gli artefici del proprio successo sono semplicemente gli abitanti.
 

Avo.23

Biker tremendus
Feedback: 1 / 0 / 0
25/7/18
1.066
369
BELLUNO
Bike
cn
esatto. Quindi più che lo statuto autonomo, gli artefici del proprio successo sono semplicemente gli abitanti.
Esatto.. ma probabilmente non mi so spiegare bene io..
Provando a fare un riassunto quell che voglio dire è che in Trentino sono bravi con il turismo e la loro fama se la sono guadagnata.. però il fatto di avere l'autonomia ha aiutato questo sviluppo in quanto dei soldi che producevano ne restavano molti di piu da poter reinvestire..
 

marco

Баба Яга
Feedback: 24 / 0 / 0
29/10/02
34.701
4.527
47
Monte Bar
www.mtb-mag.com
Bike
Diverse
Esatto.. ma probabilmente non mi so spiegare bene io..
Provando a fare un riassunto quell che voglio dire è che in Trentino sono bravi con il turismo e la loro fama se la sono guadagnata.. però il fatto di avere l'autonomia ha aiutato questo sviluppo in quanto dei soldi che producevano ne restavano molti di piu da poter reinvestire..
no scusa, forse non mi sono spiegato bene io. Jesolo è l'esempio lampante che in una delle regioni più grandi e popolose d'Italia puoi avere lo stesso successo del Trentino senza autonomia. La Sicilia, se vogliamo, è l'esempio che l'autonomia non è garante di successo.
 

Avo.23

Biker tremendus
Feedback: 1 / 0 / 0
25/7/18
1.066
369
BELLUNO
Bike
cn
no scusa, forse non mi sono spiegato bene io. Jesolo è l'esempio lampante che in una delle regioni più grandi e popolose d'Italia puoi avere lo stesso successo del Trentino senza autonomia. La Sicilia, se vogliamo, è l'esempio che l'autonomia non è garante di successo.
Su questo hai pienamente ragione..
 

scratera

Biker spectacularis
Feedback: 0 / 0 / 0
30/6/07
24.056
1.231
rovereto TN
Bike
...solo full...rigide...
Esatto.. ma probabilmente non mi so spiegare bene io..
Provando a fare un riassunto quell che voglio dire è che in Trentino sono bravi con il turismo e la loro fama se la sono guadagnata.. però il fatto di avere l'autonomia ha aiutato questo sviluppo in quanto dei soldi che producevano ne restavano molti di piu da poter reinvestire..
...di senza buttarli :prost:
 

McGrath

Biker superis
Feedback: 15 / 0 / 0
12/9/11
362
108
Follina (TV)
Bike
Evil Undead
GneGneGne hanno più soldi grazie all'autonomia GneGneGne, smettetela con ste storielle e di piangere miseria! In paga c'è gente che si sbatte e lavora per 365 giorni l'anno per garantire tutto ciò, l'amministrazione locale e la stessa compagnia dell'impianto a fune per anni hanno storto in naso, si sono messi di traverso e non credevano in questo tipo di sviluppo. è stato solo grazie ai numeri in continua crescita che si stanno piano piano ricredendo, vi faccio notare che il park e la società degli impianti a fune sono 2 (anzi 3 xche molveno è una società a parte) società diverse e non so in che parte hanno contribuito economicamente nella creazione del park (ma penso molto poco quasi 0), quindi smettetela di piangere e incominciate a lavorare.
GneGneGne son d'accordo con te... :smile:
Non credo che le agevolazioni di una regione autonoma influiscano sulla diffusione e sulla crescita dei pike park, ci sono altre cose dietro, interessi, gelosie... sembra che tra chi gestisce l'inverno e chi gestisce l'estate non corra buon sangue.
Una cosa che ho sentito dire, che però non so se è vera, è che in Trentino ci siano meno problemi a "lavorare" nei boschi, meno restrizioni.
Poi in Trentino è da una vita che i tedeschi scendono nell'alto Grada per fare sport, quindi sono sicuramente più abituati a trattare l'argomento.

Sarebbe interessante sentire l'opinione di chi ha "le mani in pasta", di chi ha partecipato alla creazione e/o allo sviluppo di un bike park, per sapere quali sono i veri problemi.
Qui nel forum scriveva un ragazzo che un bike park l'ha fatto praticamente da solo due anni fa, un bike park che sembra funzionare, che credo abbia contribuito a salvare la stagione invernale successiva e addirittura la sopravvivenza di un intero villaggio. Un bike park che ha anche una storia, visto che ci hanno fatto una gara di coppa del mondo nel '96, il Nevegal!
E ci sono pure le gomme... :smile:
Se conosco bene la storia, il Nevegal è da anni che sta per chiudere, neve ce n'è poca e questo inverno la società che gestisce gli impianti di risalita ha evitato la chiusura definitiva grazie una cordata o a non so bene quali interventi, ma la stagione estiva credo abbia avuto il suo peso.
Se gli impianti chiudessero, un intero villaggio diventerebbe una specie di Chernobyl...
Il Nevegal è in punto strategico, accessibile facilmente con poca strada da Treviso, Padova, Venezia, Vicenza e ha tutto quello che serve... perchè non fare un bike park in un posto del genere è incomprensibile.
Chissà se il tipo legge ancora il forum e ha voglia di raccontare la sua esperienza...

Questo per dire che, secondo me, non è questione di regione autonoma o no, è che chissà quante altre cose ci stanno dietro...
 

McGrath

Biker superis
Feedback: 15 / 0 / 0
12/9/11
362
108
Follina (TV)
Bike
Evil Undead
molveno è la "cenerentola" della paganella, sono staccati come società da quelli di fai e andalo (a molveno non ci sono piste da sci) soffrono un po di un "complesso di inferiorità" verso l'altra società, hanno un target più verso le famigliole che passeggiano a pradel, e anche gli interni della cabinovia sono in "eco pelle" ci sta che ti chiedano di lavare la bici, certo è che potrebbero allestire le cabinovie in modo tale da non sporcarle
Molveno è un bike park di tutto rispetto e si integra perfettamente con gli altri due. E' perfetto per chi vuole cominciare o anche solo provare, e per questo sono strasicuro che ha aiutato l'espansione del comprensorio immensamente. A parte Caldirola (che nel 2017 non ha mai chiuso), credo sia il bike park che apre per primo e che chiude per ultimo.
A parte la Big Hero che è vergognosamente facile, io trovo che le altre due siano parecchio divertenti.
Insomma, questa è gente che ci sa fare.

Unico difetto è il parcheggio, considerando che il 20 aprile sarò sicuramente lì, se qualcuno ha delle dritte... grazie.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: kaitaro

Badorx

Biker superioris
Feedback: 41 / 0 / 2
7/4/12
843
133
Trentino
molveno è la "cenerentola" della paganella, sono staccati come società da quelli di fai e andalo (a molveno non ci sono piste da sci) soffrono un po di un "complesso di inferiorità" verso l'altra società, hanno un target più verso le famigliole che passeggiano a pradel, e anche gli interni della cabinovia sono in "eco pelle" ci sta che ti chiedano di lavare la bici, certo è che potrebbero allestire le cabinovie in modo tale da non sporcarle
Molveno è un bike park di tutto rispetto e si integra perfettamente con gli altri due. E' perfetto per chi vuole cominciare o anche solo provare, e per questo sono strasicuro che ha aiutato l'espansione del comprensorio immensamente. A parte Caldirola (che nel 2017 non ha mai chiuso), credo sia il bike park che apre per primo e che chiude per ultimo.
A parte la Big Hero che è vergognosamente facile, io trovo che le altre due siano parecchio divertenti.
Insomma, questa è gente che ci sa fare.

Unico difetto è il parcheggio, considerando che il 20 aprile sarò sicuramente lì, se qualcuno ha delle dritte... grazie.
Parcheggia ad Andalo, fai il bike pass, e dopo, tramite il cartoon trail, scendi a Molveno.
Li fai quello che vuoi, e quando devi tornare ad andalo ti fai il sentiero naturale che puoi prendere dalla blade runner, occhio agli orari delle risalite e divertiti!
 

Badorx

Biker superioris
Feedback: 41 / 0 / 2
7/4/12
843
133
Trentino
Non metto in dubbio che si sono impegnati nel fare questo progetto.. ma non metto in dubbio che l'autonomia quella che permette alla val di Fassa di farsi pubblicità in TV 365 giorni all'anno abbia aiutato non poco..
Io abito al confine e fidati che queste zone non hanno niente da invidiare al Trentino..
..anzi..
..prova ad andare a sciare a Canazei e poi prova ad andare a sciare a Cortina..
Ad ogni modo se qui il turismo non si è evoluto come li non è solo colpa della autonomia.. ma ci sono più fattori..
Però farsi continua pubblicità perché si hanno i fondi.. beh qui e impossibile negare che non aiuti..
Cinque regioni italiane sono chiamate a statuto speciale, approvato dal Parlamento con legge costituzionale: Sicilia, Sardegna, Valle d'Aosta, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige/Südtirol (in realtà costituita dalle province autonome di Trento e Bolzano, ai sensi dell'art. 116 della Costituzione).

Le Regioni e Province ad autonomia speciale hanno sempre goduto della possibilità di istituire con legge tributi propri, possibilità prevista ma di fatto negata, prima della riforma del Titolo V, alle altre Regioni; In Sicilia addirittura l'intero gettito dei tributi erariali spetta alla Regione, ed è lo Stato a compartecipare.


Non sono a conoscenza di realtà simili al TAA né in Sicilia, né in Sardegna, né nelle altre regioni a statuto speciale.
Forse bisognerebbe dare a Cesare quel che è di Cesare, ovvero la capacità di rendere il turismo un prodotto con cui vivere tutto l'anno, cosa fattibilissima soprattutto nelle isole.
Marco ha pienamente ragione, io vengo dalla Sardegna e vivo in Trentino da 20 anni, frequento la Paganella da circa 5 anni, e ho visto crescere il progetto in maniera esponenziale in pochissimo tempo.
L' autonomia credo centri veramente poco in questo caso, c'è stata la volontà di creare qualcosa di nuovo e di splendido, e di farlo coinvolgendo tutti. Di farlo con testa e in maniera assolutamente professionale.
Spesso vado durante la settimana, quando lavoro il pomeriggio, e faccio solo mezza giornata. Ma è incredibile quanto si riesca a fare in mezza giornata da quelle parti. Arrivo di fretta a pagare il bike pass, la mia dose agognata!Prendete i miei soldi presto! E poi BUM! sono in cima, riscaldamento sul flow e poi giù, si viaggia! da Fai ad Andalo, da Andalo a Molveno, da Molveno di nuovo ad Andalo. Tutto tra i boschi, solo il rumore delle ruote sulla terra umida, con le Dolomiti che spuntano tra le fronde, con gli scoiattoli che schizzano sugli alberi quando ti sentono arrivare...
Alle 15:00 sono già al lavoro, accendo il computer, la stanchezza non c'è, mi chiedo se ho sognato, ma l'adrenalina in corpo è troppa per essere stato un sogno, ci ripenserò la notte, prima di dormire. E ringrazierò e rispetterò sempre chi ha reso possibile tutto questo.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: kaitaro and endurik

leonisa

Biker tremendus
Feedback: 0 / 0 / 0
11/9/15
1.041
263
Alto Adige
Bike
Rose Ground Control
Che tariffe hanno? Offrono anche la mezza giornata? Da quale ora?
Grazie.
 

McGrath

Biker superis
Feedback: 15 / 0 / 0
12/9/11
362
108
Follina (TV)
Bike
Evil Undead
Parcheggia ad Andalo, fai il bike pass, e dopo, tramite il cartoon trail, scendi a Molveno.
Li fai quello che vuoi, e quando devi tornare ad andalo ti fai il sentiero naturale che puoi prendere dalla blade runner, occhio agli orari delle risalite e divertiti!
Ma c'è da pedalare? Se si molto?
Perchè con la mia DH pedalare è una come una spina nel c..o
Perchè se è possibile spostarsi tra Andalo e Molveno allora è ancora più una figata...
 

Badorx

Biker superioris
Feedback: 41 / 0 / 2
7/4/12
843
133
Trentino
Parcheggia ad Andalo, fai il bike pass, e dopo, tramite il cartoon trail, scendi a Molveno.
Li fai quello che vuoi, e quando devi tornare ad andalo ti fai il sentiero naturale che puoi prendere dalla blade runner, occhio agli orari delle risalite e divertiti!
Ma c'è da pedalare? Se si molto?
Perchè con la mia DH pedalare è una come una spina nel c..o
Perchè se è possibile spostarsi tra Andalo e Molveno allora è ancora più una figata...
Ma sei già stato a Molveno?
Perchè con una DH potrebbe deluderti...
L'unico posto che necessita di una DH è Fai.
 

fafnir

Biker augustus
Feedback: 14 / 0 / 0
9/11/13
9.365
5.586
32
Padova
Bike
Knolly Warden, Kona Process 111
Ma c'è da pedalare? Se si molto?
Perchè con la mia DH pedalare è una come una spina nel c..o
Perchè se è possibile spostarsi tra Andalo e Molveno allora è ancora più una figata...
A Molveno con la DH devi pedalare in discesa per non prendere sonno. Meglio due caffè prima.
 

McGrath

Biker superis
Feedback: 15 / 0 / 0
12/9/11
362
108
Follina (TV)
Bike
Evil Undead
Ma sei già stato a Molveno?
Perchè con una DH potrebbe deluderti...
L'unico posto che necessita di una DH è Fai.
Si si, ci sono stato l'anno scorso per la prima volta e ci sono tornato tutta la stagione, conosco tutte tre le "zone".
Se ci fosse modo di spostarsi tra le tre zone senza dover pedalare sarebbe grandioso.
Sono d'accordo che sulla Apocalypse Now ci vuole una DH, ma quella non riesco a farla per più di due volte di seguito perchè sono anziano... :il-saggi:
Molveno per me è perfetto per cominciare la stagione, l'anno scorso mi sono anche fatto due volte la Big Hero, perchè col fatto che faccio solo discesa e che durante l'inverno la bici nemmeno la tocco, la prima discesa della stagione mi sembra sempre di non ricordarmi come si fa :smile:
Oltrettutto l'anno precedente mi ero fatto parecchio male e risalire in sella non è stato facilissimo.
E poi sarà, ma la Blade Runner e la Goonis le trovo divertenti comunque, le trovo più divertenti della Willy Wonka che è un po' troppo liscia...
Ecco, sulla Willy Wonka patisco un po' il fatto che le enduro escono dalle curve al doppio della mia velocità, ma continuo a pensare che la mia "vecchia" Undead da 26" sia la bici perfetta per fare qualsiasi cosa
 
  • Like
Reactions: kaitaro