SELLARONDA HERO 2019

addabike

Biker superis
27/4/11
385
29
verderio
Guarda, se non ricordo male dopo il boschetto (trail divertentissimo, fatto peraltro con pochissima gente), ci si buttava per un pezzo sulla strada e poi subito un sentiero, all'inizio facile poi discesa da prendere con le molle (per me) viste le troppe rocce e poi ad Arabba dove c'era il ristoro e si attaccava il Pordoi. Quindi a occhio e croce non mancava molto.
Ok grazie gentilissimo

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Legistico81

Biker popularis
17/3/13
54
7
Sarebbe questo ?

Credo che al massimo i prof frenino un pochino :)
Ragazzi questi è un passaggio assolutamente fattibile...è mi fa incazzare da morire chi fa il provolone in mezzo al sinle rack perchè non riesce a scendere in sella...è capace che se chiedi permesso nemmeno si sposta rischiando di farti cadere
 

Valtrompia1970

Biker tremendus
8/1/15
1.243
279
Brescia
Grandissimi tutti, da chi ha finito a chi ha avuto guai ed è rimasto lungo la strada dovendo arrendersi alla sua durezza...la gara ha salite veramente impegnative e mette comunque alla prova corpo e mente fino allo stremo, qualunque sia il livello del biker.

Solo che ogni anno è la stessa storia, file infinite di criticoni che fanno i Giudici della Hero e di chi può partecipare e chi no: BASTAAA!!

Siete Paez o Lakata? Non penso, perchè loro non criticano gli amatori, siano essi iper allenati o pedalatori della domenica...in alcune altre discipline, vedi ad es. GF di sci di fondo, gli ultimi vengono attesi e festeggiati! E anche alla Cortina Trophy ho visto la stessa scena...questo è SPORT!!!

Chi la Hero l'ha fatta se ne innamora quasi sempre: ci sarà un motivo, no?

Concordo su una migliore suddivisione delle griglie (la valutazione dei risultati passati potrebbe essere un criterio giusto - proviamo a mandare mail agli organizzatori se vogliamo che cambi qualcosa!) e sul fatto che alcuni debbano imparare a guidare meglio la bici, soprattuto in discesa, ma suvvia, se siete così fenomeni dopo il Danter o comunque sul Pralongià coloro che ritenete incapaci sono già indietro e non dovrebbero interferire con quelli più bravi, no? Dal pralongià bene o male si sta già con i partecipanti del proprio livello...

Io ne ho concluse 5 e mi sono sempre divertito un mondo pur partendo indietro; le file pesanti le ho trovate solo a scendere dal Pordoi e in zona Campolongo quando c'era una variante oggi non più presente.

In estrema sintesi: costa troppo? Si. Ci sono le file? Si. Ne vale la pena? Se sono in tanti a riscriversi penso proprio di si (e per quanto mi riguarda ovviamente si)! Ti fa schifo? Non iscriverti!
Tutto questo astio non lo capirò mai davvero...La Hero è un evento fantastico e si chiamasse "trofeo dei 4 passi" avrebbe successo lo stesso, perchè è il tracciato e il panorama che lo rendono unico, non il nome (che magari attira invece chi non l'ha mai fatta)!

Pedaliamo e divertiamoci, al bando gli scleri inutili!
Fai partire Paez oppure Lakata dall'ultima griglia e vedrai che bestemmioni che ti tirano dietro ;)
 
  • Like
Reactions: Billo

niciolaux

Biker novus
27/6/14
21
6
Prima partecipazione e mi sono divertito. Ho fatto la corta ed è stato un peccato fare un gran pezzo del pordoi su asfalto, tuttavia penso che questo mi abbia permesso di recuperare un po' la gamba. Bel panorama, servizio fotografico top. Temevo che la gara fosse un po' sopravvalutata quindi sono partito con aspettative basse e alla fine sono stato soddisfatto e mi sono emozionato. Partendo dalla griglia 11 inutile dire che ho visto delle cose imbarazzanti sia in salita che in discesa... Alcune salite sono state toste, le discese non particolarmente difficili, meteo perfetto, ho sofferto il caldo in pochi punti e la pioggia della sera prima ha migliorato il terreno. Purtroppo quest'anno sono un po' in ritardo con la preparazione, con un tempo di 6:11 ci sono possibilità di partire da una griglia migliore l'anno prossimo?

Sent from my MI 5s using MTB-Forum mobile app
 
  • Like
Reactions: ceszij

Daniolo76

Biker novus
15/3/16
14
3
Casalecchio di Reno
dico la mia...( mio pensiero)
mi sono divertito come un bimbo, ho provato emozioni da novembre, dal momento dell'iscrizione, allenamenti, sacrifici, per arrivare al giorno della partenza "pronto".
La hero mi ha regalato emozioni, gioia, paesaggi stupendi, organizzazione top, mi ha fatto sentire per un giorno un professionista, e sticaxxi se c'era gente lenta, è vero a volte mi infastidiva, ma poi pensavo ma io sono qui per divertirmi, anche questo fa parte del gioco, se volevo fare il Ganzo e fare tutto a Busso, facevo il Pro e gareggiavo, vi dirò mi dava più fastidio sentire la puzza di ascelle di quelli che mi stavano davanti.
Poi per ultimo mi hanno regalato la foto della partenza dove si vede il mio bel faccione felice....quindi HERO da rifare...
 

Allegati

A2BIKE

Biker serius
20/12/12
219
16
Una gara non è fatta per vedere e godersi il panorama.... Quindi se il vostro obiettivo è ammirare i posti non gareggiate


Discorso qualifiche: gli organizzatori hanno la fortuna di poter fare un percorso stupendo, probabilmente una delle location più belle al mondo. Organizzano la gara per far soldi. Secondo te avrebbe senso, dal punto di vista economico, mettere certe condizioni per accedere alla gara? Non parliamo di sicurezza personale: in gara ne succedono di tutti i colori, se ci vai sei consapevole dei rischi e di ciò che potrebbe accadere (anche a causa di altri concorrenti).

Guardando le classifiche e tenendo a mente il tempo fatto da un paio di miei amici (che onestamente sono scarsetti), mi prendo il lusso di affermare che oltre metà delle persone arrivano assolutamente impreparate all'evento. Quindi il senso di partecipare per queste persone, se esiste, è solo unicamente uno: credersi Hero, anche solo per un giorno, poter dire "ho concluso anch'io il percorso fatto dai professionisti", e sbaragliare la loro maglietta al resto del mondo come se la mtb fosse solo quella. Di sicuro non vanno là per godersi il panorama: le persone a cui ho chiesto "hai visto in quel punto che bella vista che c'era?" mi hanno risposto: "ahh si? ero troppo impegnato a far fatica".

Tieni a mente che se questa gara non avesse "Hero" nel titolo, data la difficoltà nelle salite probabilmente se la cagherebbe metà delle persone, ovvero solamente quelli che si preparano a dovere, compatibilmente con i loro limiti di tempo.

Ahhhh la potenza del marketing, una sola parola nel nome della gara, solo una, quella giusta!
 

mapomac

Biker serius
13/10/14
231
15
Una cosa non ho mai capito: se mi scarico la traccia di uno che ha fatto la gara, posso farla in autonomia ? Il percorso passa per proprietà private e/o chiuse extra gara ?
 

Davide_sd

Biker superis
2/8/12
322
131
Vicenza
Una gara non è fatta per vedere e godersi il panorama.... Quindi se il vostro obiettivo è ammirare i posti non gareggiate
possiamo tranquillamente affermare che se uno va alla hero per impiegarci 9-10-11-12 ore a completare il giro, le opzioni sono solamente due:
1. il concorrente si è fatto il giro cazzeggiando e godendosi il panorama. Rispetto questa scelta, io avrei fatto il giro non durante il giorno della gara, così da godere dei panorami e della convivialità locale, spendendo quei 130€ (o di più?!?!?) su altre cose. Ma questa è una scelta personale.
2. il concorrente è arrivato alla hero completamente impreparato.
 
  • Like
Reactions: Billo

Sonic_ITA

Biker tremendus
1/4/13
1.296
473
Gradisca d'Isonzo
Bike
Marin Team CXR 29er custom 2x (racing bike) - Marin Team CXR 29er custom 3x (training bike)
possiamo tranquillamente affermare che se uno va alla hero per impiegarci 9-10-11-12 ore a completare il giro, le opzioni sono solamente due:
1. il concorrente si è fatto il giro cazzeggiando e godendosi il panorama. Rispetto questa scelta, io avrei fatto il giro non durante il giorno della gara, così da godere dei panorami e della convivialità locale, spendendo quei 130€ (o di più?!?!?) su altre cose. Ma questa è una scelta personale.
2. il concorrente è arrivato alla hero completamente impreparato.
Ammiro e invidio quelli che hanno la fortuna di sapere tutto...
 

Railspike

Biker Blasphemius
22/9/15
1.391
467
Bike
Trek Fuel Ex 8
possiamo tranquillamente affermare che se uno va alla hero per impiegarci 9-10-11-12 ore a completare il giro, le opzioni sono solamente due:
1. il concorrente si è fatto il giro cazzeggiando e godendosi il panorama. Rispetto questa scelta, io avrei fatto il giro non durante il giorno della gara, così da godere dei panorami e della convivialità locale, spendendo quei 130€ (o di più?!?!?) su altre cose. Ma questa è una scelta personale.
2. il concorrente è arrivato alla hero completamente impreparato.
Quindi, a tuo dire, per fare la Hero, per partecipare alla gara preparati il tempo "giusto" per fare la gara è sotto le 9 ore, correggimi se sbaglio. Diciamo 8 ore? 7 ore, per stare un po' più stretti? Facciamo 6 ore, e non se ne parla più, per dire che si partecipa alla gara per vincerla e non per godersi i panorami.
6 ore per fare il Corto, categoria Hobby.
Questi sono i tempi:
Screenshot_20190618-124709_Samsung Internet.jpg
Esattamente con una preparazione che permette di concludere entro le 6 ore dove pensi ci si possa piazzare? Esiste anche solo una probabilità di vincere con un tempo di 6 ore? Sfogliati tutta la classifica e ti fai i conti di quanti hanno possibilità di vincere.
Quindi tutti coloro che stanno sopra le 6 ore, potrebbero evitare tranquillamente di spendere 130 euro, come dici tu (e ti confido un segreto, si spende molto di più fra pernottamento, autostrada, benzina, e altri costi annessi e connessi), e faccio riferimento al corto, categoria Hobby.
Questi sono quelli che hanno la licenza e che hanno fatto la GARA del corto:
Screenshot_20190618-124818_Samsung Internet.jpg
Se guardiamo i tempi di chI ha fatto la gara credo il 99% dei partecipanti al forum potrebbe giustamente mettere in vendita tutto e dedicarsi alle boccette.
Se hai voglia guardati anche i tempi del percorso lungo ;-)
 

Davide_sd

Biker superis
2/8/12
322
131
Vicenza
Quindi, a tuo dire, per fare la Hero, per partecipare alla gara preparati il tempo "giusto" per fare la gara è sotto le 9 ore, correggimi se sbaglio. Diciamo 8 ore? 7 ore, per stare un po' più stretti? Facciamo 6 ore, e non se ne parla più, per dire che si partecipa alla gara per vincerla e non per godersi i panorami.
6 ore per fare il Corto, categoria Hobby.
Questi sono i tempi:
Vedi l'allegato 278018
Esattamente con una preparazione che permette di concludere entro le 6 ore dove pensi ci si possa piazzare? Esiste anche solo una probabilità di vincere con un tempo di 6 ore? Sfogliati tutta la classifica e ti fai i conti di quanti hanno possibilità di vincere.
Quindi tutti coloro che stanno sopra le 6 ore, potrebbero evitare tranquillamente di spendere 130 euro, come dici tu (e ti confido un segreto, si spende molto di più fra pernottamento, autostrada, benzina, e altri costi annessi e connessi), e faccio riferimento al corto, categoria Hobby.
Questi sono quelli che hanno la licenza e che hanno fatto la GARA del corto:
Vedi l'allegato 278027
Se guardiamo i tempi di chI ha fatto la gara credo il 99% dei partecipanti al forum potrebbe giustamente mettere in vendita tutto e dedicarsi alle boccette.
Se hai voglia guardati anche i tempi del percorso lungo ;-)
Ho fatto il lungo della Hero 4 anni fa, impiegandoci 5 ore 36 min. Non sono certo Paez, ma data la "difficoltà" della gara ho dedicato il tempo necessario alla preparazione, compatibilmente con i miei impegni. Per i 3 mesi precedenti alla gara ho dedicato mediamente 12h alla settimana, seguendo tabelle e smazzandomi per bene. Posso ritenermi soddisfatto della mia prestazione, poiché all'epoca utilizzai la mia bella bici in alluminio da 12kg!

Quest'anno un mio amico ha deciso di partecipare al lungo. Già da febbraio rompeva le palle che si doveva allenare, che doveva mettersi a dieta, .... E' stato bravino, perché con le condizioni meteo avverse di aprile/maggio ha comunque avuto voglia di fare mediamente 10h alla settimana in bici. Ma, arrivato il giorno della gara, il suo giro in allenamento con maggior dislivello aveva 1900m (e questa è l'eccezione, perché mediamente i suoi giri sono sui 1000m di dislivello). Non certo perché manchino le montagne nella mia zona. Non certo perché al mio amico gli sia mancato il tempo. Tuttavia, immancabile la notturna settimanale con i suoi amici, a seguire feston a tavola, così tanto per mettersi in dieta. Risultato, hero conclusa in poco meno di 9 ore.

Questi sono i due metri di paragone che utilizzo IO per affermare che metà delle persone che fanno il lungo arrivano completamente impreparate alla gara. Queste persone si iscrivono a questa gara (nota, è scritto gara, non manifestazione cicloturistica): 1. non per spirito competitivo, in tal caso gareggierebbero anche altri eventi in preparazione, che farebbe emerge il livello di preparazione dell'"atleta". 2. non per sfida contro se stessi, non per migliorarsi. Se questo fosse il caso, molte più persone arriverebbero "preparate". Tutte queste persone partecipano semplicemente perché nel nome della gara è scritto Hero, e nel pacco gara c'è una maglietta con stampato Hero! Se la gara si chiamasse con qualunque altro nome, non si iscriverebbero. Queste sono le stesse persone che se gli chiedi di venir a fare il giretto da 1000m di dislivello si inventano un mare infinito di fesserie pur di non levare il proprio culo dal letto.

Ora, ognuno è libero di pensarla come vuole e, cosa più importante, di buttare via i propri soldi nel modo che ritiene più opportuno. Tuttavia, questa è la mia opinione: se uno arriva impreparato ad una gara di questo calibro (anche se riesce a completarla) di Hero non ha proprio nulla! Hero è colui che decide di partecipare alla gara e si impegna al massimo per migliorarsi. Hero è colui che si smazza i mesi precedenti, che spinge i propri limiti. Hero rappresenta la dedizione, la voglia di crescere. Hero è anche colui che intuisce i propri limiti e sa che sarebbe d'intralcio ad altre persone che effettivamente vorrebbero gareggiare, quindi sta a casa. Hero è colui che si fa il giro un giorno diverso dalla gara, godendosi il panorama. Il resto? E' qualcos'altro.
 

Railspike

Biker Blasphemius
22/9/15
1.391
467
Bike
Trek Fuel Ex 8
Ho fatto il lungo della Hero 4 anni fa, impiegandoci 5 ore 36 min. Non sono certo Paez, ma data la "difficoltà" della gara ho dedicato il tempo necessario alla preparazione, compatibilmente con i miei impegni. Per i 3 mesi precedenti alla gara ho dedicato mediamente 12h alla settimana, seguendo tabelle e smazzandomi per bene. Posso ritenermi soddisfatto della mia prestazione, poiché all'epoca utilizzai la mia bella bici in alluminio da 12kg!

Quest'anno un mio amico ha deciso di partecipare al lungo. Già da febbraio rompeva le palle che si doveva allenare, che doveva mettersi a dieta, .... E' stato bravino, perché con le condizioni meteo avverse di aprile/maggio ha comunque avuto voglia di fare mediamente 10h alla settimana in bici. Ma, arrivato il giorno della gara, il suo giro in allenamento con maggior dislivello aveva 1900m (e questa è l'eccezione, perché mediamente i suoi giri sono sui 1000m di dislivello). Non certo perché manchino le montagne nella mia zona. Non certo perché al mio amico gli sia mancato il tempo. Tuttavia, immancabile la notturna settimanale con i suoi amici, a seguire feston a tavola, così tanto per mettersi in dieta. Risultato, hero conclusa in poco meno di 9 ore.

Questi sono i due metri di paragone che utilizzo IO per affermare che metà delle persone che fanno il lungo arrivano completamente impreparate alla gara. Queste persone si iscrivono a questa gara (nota, è scritto gara, non manifestazione cicloturistica): 1. non per spirito competitivo, in tal caso gareggierebbero anche altri eventi in preparazione, che farebbe emerge il livello di preparazione dell'"atleta". 2. non per sfida contro se stessi, non per migliorarsi. Se questo fosse il caso, molte più persone arriverebbero "preparate". Tutte queste persone partecipano semplicemente perché nel nome della gara è scritto Hero, e nel pacco gara c'è una maglietta con stampato Hero! Se la gara si chiamasse con qualunque altro nome, non si iscriverebbero. Queste sono le stesse persone che se gli chiedi di venir a fare il giretto da 1000m di dislivello si inventano un mare infinito di fesserie pur di non levare il proprio culo dal letto.

Ora, ognuno è libero di pensarla come vuole e, cosa più importante, di buttare via i propri soldi nel modo che ritiene più opportuno. Tuttavia, questa è la mia opinione: se uno arriva impreparato ad una gara di questo calibro (anche se riesce a completarla) di Hero non ha proprio nulla! Hero è colui che decide di partecipare alla gara e si impegna al massimo per migliorarsi. Hero è colui che si smazza i mesi precedenti, che spinge i propri limiti. Hero rappresenta la dedizione, la voglia di crescere. Hero è anche colui che intuisce i propri limiti e sa che sarebbe d'intralcio ad altre persone che effettivamente vorrebbero gareggiare, quindi sta a casa. Hero è colui che si fa il giro un giorno diverso dalla gara, godendosi il panorama. Il resto? E' qualcos'altro.
Hai dedicato del tempo alla tua preparazione alla Hero per affrontarla come una gara (nota, è scritto gara, non manifestazione cicloturistica), finendo il lungo in 5:36 nel 2015, se non capito male. Immagino che essendo una gara tu abbia partecipato per vincere, appunto, perchè alla GARA, si va per vincere, non per arrivare decimo o undicesimo o peggio.
Questa è la classifica del 2014, quindi sapevi già più o meno i tempi dei partecipanti.
Screenshot_20190618-142138_Samsung Internet.jpg
Col tuo tempo, l'anno ti saresti posizionato 30esimo. Domanda: perchè hai partecipato alla gara (nota, è scritto gara, non manifestazione cicloturistica)? Pensavi di avere qualche possibilità? O ti sei preparato e hai partecipato comunque, conscio del fatto che non avresti avuto la possibilità di stare nemmeno fra i primi dieci?
"questa è la mia opinione: se uno arriva impreparato ad una gara di questo calibro (anche se riesce a completarla) di Hero non ha proprio nulla!": ripeto: cosa ci sei andato a fare? Perchè nel 2015, con 5 ore e 36 minuti la posizione sarebbe stata 111esimo, con la tua super-preparazione alla Hero. Ti senti un PRO o in diritto di dire chi possa partecipare e chi no dall'alto del 111esimo posto? Vuoi andare a spiegare a Lakata o Paez come preparsi? Suvvia, un po' di decenza e umiltà quando si parla.
Ah, dimenticavo: la bici da 12 kg in alluminio, sarà stata quella la discriminante a tuo sfavore.
 
  • Like
Reactions: ceres67

Discussioni simili

Risposte
4K
Visite
328K
A71
A
Risposte
0
Visite
467
Booz78
B
Risposte
3K
Visite
341K
istria
I
Risposte
83
Visite
17K
alvit70
A