1. Abbonati gratuitamente al nostro canale Youtube, clicca qui.
    COME AFFRONTARE I TRATTI ROCCIOSI
    Chiudi
Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Tech test freni "Formula Cura 4"

Discussione in 'Officina' iniziata da scr1, 23/9/18.

  1. scr1

    scr1 Biker meravigliosus

    Registrato:
    16/7/07
    Messaggi:
    19.702
    Bike:
    Scott Spark910, Canyon Lux CF 9.0
    Ciao a tutti da SCR1.
    Condivido con tutti voi il test eseguito stamani mattina, con i nuovi Formula Cura 4 pistoni.
    Bene prima di estrinsecare le mie sensazioni, vediamo come è stata costruita la pinza Formula Cura 4.

    Il calibro si presenta molto compatto e leggerissimo,, quasi non si direbbe fosse un 4 pistoni ,, stante il fatto che anche le pastiglie sono di misura diversa, molto più ampie, per erogare un plus di potenza di morso impegnando maggiore superficie sul disco , ma nel contempo essere più modulabili.
    Il diametro dei 4 pistoni è costante sono di 18 mm ciascuno e si muovono con una dolcezza assoluta

    Ecco come si presentano:

    [​IMG]


    [​IMG]


    [​IMG]

    [​IMG]

    Come potete notare il corpo pinza è rastremato, essenziale, la pinza viene pre-spurgata, in maniera che un possessore di freno Cura 2 come nel mio caso, possa in 5 minuti di orologio , cambiare totalmente il set up della propria bici, passando da un freno già potente, ad uno super potente, anche a seconda del tracciato che magari scelga di fare.

    Altra cosa importantissima è il peso, che differisce dalla sorella Cura 2 di appena 10 grammi, dato importante per chi volesse come il sottoscritto, usare questo freno su bici relativamente leggere.


    [​IMG]

    [​IMG]

    MONTAGGIO:
    IL montaggio del sistema è davvero facile, intuitivo e rapidissimo, basta spostare la molletta di sicurezza verso l'alto, preparare la pinza collegata, resettando a zero i pistoni sempre previa pulizia per evitare ogni problema, staccare il nipplo ed attaccare la nuova pinza:

    [​IMG]

    eccola montata:

    [​IMG]

    Il centraggio è stato immediato, la pinza pre-spurgata si trova in posizione zero, dunque la si centra sul disco ad occhio lasciando le viti di bloccaggio leggermente frizionate, due pompate e siamo in assetto di frenata.
    Qualche correzione aggiuntiva e via andare , tempo totale tra smontare rimontare la nuova e ri.centrare max 10 minuti.

    TEST OFF ROAD:
    Bene intanto sembra che la Cura 4 abbia un Rool Back leggermente maggiore della Cura 2 , di un inezia ma almeno la mia è così, dunque la luce tra il disco e le pastilglie è ottimale, il Bit point però rimane sempre molto contenuto e la corsa della leva minimale, almeno rispetto ad altri freni.

    IL test di stamattina si è svolto con circa 1500 mt di dislivello, tanta salita , ma anche tanta discesa. Il disco usato è un normalissimo 180mm, in metallo pieno senza spider, Burn in eseguito in pianura nella giornata precedente al test.

    Come potete osservare dalle foto le pastiglie sono metalliche , i Cura 4 vengono forniti di serie con pastiglie Metalliche color oro.

    TEST:
    Dopo la prima ascesa, forte :mrgreen:, ho liberato i bloccaggi ammortizzatore e forcella e mi sono buttato a capofitto in una discesa polverosa e con terreno smosso, che dura circa 3 km, iniziando a percepire che sensazione poteva darmi il nuovo freno ed anche con relativa attenzione , perchè credetemi , questa belva frena e lo fa in maniera prepotente.

    Il tocco è diventato ancora più leggero, la si sfiora, e la risposta è immediata, lineare, sempre con un occhio attento su strada polverosa,, a non perdere l'anteriore, dove io ho montato la nuova Cura4, mentre dietro ho lasciato la Cura 2 per avere un mix da XC-AM.

    In questi 3 km vi sono alternanze tra fondo molto smosso a fondo molto compresso, dunque sul diciamo "duro" ho affondato la frenata,. il risultato è stato spesso di trovarsi con la ruota posteriore in galleggiamento.

    La seconda discesa invece è molto più lunga circa 5/6 Km di strada con pendenza medio alta e passaggi anche lenti, dove volevo testare il morso a bassa velocità.

    Bene i risultati sono:

    Potenza alle alte velocità direi molto alta un 25% almeno più del due pistoni (Cura-2), che attenzione di forza ne ha da vendere dunque sicuramente un ottimo risultato (credo dovuto molto alla superficie maggiore di attacco sul disco).

    Potenza alle basse velocità sempre costante, attenzione non è facile, parlo di muri molto erti, dove se, ed ho provato, ci vogliamo fermare totalmente, basta premere sulla leva per avere uno stop quasi immediato.

    Sorprendente il punto di Bit/morso, mai dico mai variato in tutto il percorso, sempre costante e sempre assolutamente nel medesimo punto, dunque un freno che aumenta la Fiducia, perchè sai che lui è sempre pronto in ogni occasione e sempre nelle stesse condizioni.

    Ottime le pastiglie metalliche, con sezione maggiorata, che io naturalmente ho testato stamani sull'asciutto, ma con mia sorpresa non ho avuto rumorosità anomale, solo un leggero sibilo quando il sistema si raffredda, per poi sparire dopo due pinzate.

    Naturalmente si sente che l'aggressività dei pad sul metallo è diversa, diciamo più ingorda rispetto ad una pastiglia più tenera, ma sicuramente adatta a chi vuole andare forte.

    Non ho avuto nessuna variazione di posizione dei pistoni, non ho avuto sfregamenti al disco neppur leggeri dunque i 4 18esimi, sono rimasti costantemente al loro posto.

    Ho usato anche una percentuale inferiore di pressione sulla leva, perchè , almeno con la mia bici ed il mio peso, la leva va solamente sfiorata, e qui interviene la modulabilità (capacità di variare la frenata in base alle condizioni del tracciato,,, + modulazione uguale + controllo), che attenzione richiede davvero poco sforzo, ma accortezza perchè una zappata distratta sul freno,, secondo dove,, potrebbe provocare un innalzamento del posteriore, cosa che si attenuerà usando pastiglie di diversa natura.

    In conclusione un freno sicuramente per chi va e vuole andare forte in discesa, sicuramente da DH, ma adattabile anche ad altra disciplina, per coloro che amano esuberanza assoluta nella frenata e che non vogliono stancare l'articolazione del comparto mano avambraccio.

    Non acquistateli se vi piacciono le frenate debosciate, non sarebbero adatti.
    Saluti SCR1
     
    #1 scr1, 23/9/18
    Ultima modifica: 24/9/18
    • Mi piace Mi piace x 7
    • Bel post Bel post x 5
  2. MichelCristian

    MichelCristian Biker novus

    Registrato:
    1/6/11
    Messaggi:
    43
    non visualizzo le immagini.
     
  3. scr1

    scr1 Biker meravigliosus

    Registrato:
    16/7/07
    Messaggi:
    19.702
    Bike:
    Scott Spark910, Canyon Lux CF 9.0
    Ciao
    Io le vedo perfettamente cambierò la fonte di caricamento sul server
    Grazie
     
  4. tunerz

    tunerz Biker poeticus

    Registrato:
    9/5/12
    Messaggi:
    3.825
    Bike:
    la mia
    Hai esattamente il set up che volevo fare io..cura4 davanti,cura2 dietro..usi dischi 180-160??..come li vedi con pastiglie organiche,confrontati con i 2 sempre con organiche?
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  5. francescoMTB1

    francescoMTB1 Biker incredibilis

    Registrato:
    6/1/08
    Messaggi:
    12.414
    Bike:
    Specialized
    [QUOTE="scr1,[/QUOTE]
    Sul sito della Formula , per i freni in oggetto recita cosi':
    La valvola Speed Lock permette lo sgancio e l’aggancio del tubo in qualsiasi momento, senza perdita di fluido o introduzione di aria all’interno dell’impianto....Questa tecnologia è optional per tutti i freni Formula.
    Resta quindi una opzione nell'acquisto ovviamente con sovrapprezzo rispetto al sistema standard.
    L'attacco dello speed lock , penso abbia di certo nella baionetta di innesto un o-ring di tenuta ,forse, presuppongo, garantira' poi la perfetta tenuta?
     
  6. scr1

    scr1 Biker meravigliosus

    Registrato:
    16/7/07
    Messaggi:
    19.702
    Bike:
    Scott Spark910, Canyon Lux CF 9.0
    Ciao e grazie
    Allora si io monto 180 frontale e 160 posteriore,
    Non ho potuto fare un confronto con organiche, al posteriore ho le semimetal, mentre all'anteriore la prova con le pure metal.
    Onestamente credevo rispondessero in maniera diversa, ma debbo dirti che vanno bene anche le metalliche almeno sull'asciutto. Occorre verificarne la rumorosità sul bagnato.
    Comunque secondo me i Cura 4 con le organiche vanno ancora meglio per un uso XC AM Trail , anche perchè le metal frenano davvero forte, diciamo anche un po meno andrebbe bene

    Sul sito della Formula , per i freni in oggetto recita cosi':
    La valvola Speed Lock permette lo sgancio e l’aggancio del tubo in qualsiasi momento, senza perdita di fluido o introduzione di aria all’interno dell’impianto....Questa tecnologia è optional per tutti i freni Formula.
    Resta quindi una opzione nell'acquisto ovviamente con sovrapprezzo rispetto al sistema standard.
    L'attacco dello speed lock , penso abbia di certo nella baionetta di innesto un o-ring di tenuta ,forse, presuppongo, garantira' poi la perfetta tenuta?[/QUOTE]
    Ciao e grazie
    Io la posseggo da ormai una stagione e onestamente nessuna perdita , ma solamente vantaggio.
    Il nipplo non l'ho studiato all'interno , na ci sono una serie di sferette di ritegno , diciamo che è fatto proprio come un sistema idraulico ad attacco rapido.
    Il bello è che appunto cambi togli e rimetti senza problemi di aria
     
  7. tunerz

    tunerz Biker poeticus

    Registrato:
    9/5/12
    Messaggi:
    3.825
    Bike:
    la mia
    Grazie..l'utilizzo sarebbe proprio trail/AM con qualche capatina in Park..a me interessa solo che siano come i 2,ma magari più potenti..a livello di modulabilità e potenza già mi trovo bene,ma quel qualcosina in più è sempre ben accetto
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  8. ciccioo

    ciccioo Biker ultra

    Registrato:
    5/4/15
    Messaggi:
    616
    Stavo pensando di prenderli al posto dei cura 2,parlando con chi e riuscito averli in anteprima mi ha fatto cambiare idea un po. Mi ha detto che troppo potenti e molto diretti, piu on/off diciamo. Come la pensi te scr1? I cura 2 non mi hanno mai deluso, i 4 mi strizzano l'occhiolino però.
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  9. scr1

    scr1 Biker meravigliosus

    Registrato:
    16/7/07
    Messaggi:
    19.702
    Bike:
    Scott Spark910, Canyon Lux CF 9.0
    Il problema è che i cura 2 vanno bene e batterli è un problema di Formula.
    I 4 frenano sicuramente di più , ma sicuramente sono più costanti davvero infaticabili, non deflettono mai almeno per quello che ho fatto stamani, è come se usassimo un qualcosa alla metà del proprio potenziale. Sicuramente con pastiglie morbide diventano eccezionali, per un uso non DH
     
  10. tunerz

    tunerz Biker poeticus

    Registrato:
    9/5/12
    Messaggi:
    3.825
    Bike:
    la mia
    Mi hai convinto..se sarà disponibile,prenderò la sola pinza per l'anteriore
     
  11. scr1

    scr1 Biker meravigliosus

    Registrato:
    16/7/07
    Messaggi:
    19.702
    Bike:
    Scott Spark910, Canyon Lux CF 9.0
    Occhio è , poi non darmi la colpa se ti ribalti :mrgreen:
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  12. tunerz

    tunerz Biker poeticus

    Registrato:
    9/5/12
    Messaggi:
    3.825
    Bike:
    la mia
    Lo faccio già di mio..:smile:
     
  13. tony985

    tony985 Biker serius

    Registrato:
    6/1/15
    Messaggi:
    106
    Bike:
    specialized rockhopper
    Recensione molto interessante. Continuo a seguire anche se per il mio peso i cura 4 sono un freni spropositati

    Sent from my HUAWEI VNS-L31 using MTB-Forum mobile app
     
  14. francescoMTB1

    francescoMTB1 Biker incredibilis

    Registrato:
    6/1/08
    Messaggi:
    12.414
    Bike:
    Specialized
    Ciao e grazie
    Io la posseggo da ormai una stagione e onestamente nessuna perdita , ma solamente vantaggio.
    Il nipplo non l'ho studiato all'interno , na ci sono una serie di sferette di ritegno , diciamo che è fatto proprio come un sistema idraulico ad attacco rapido.
    Il bello è che appunto cambi togli e rimetti senza problemi di aria[/QUOTE]

    Su alcuni e-shop vedo che hanno in vendita olio freni Formula , sia Formula DOT 4 a base di glicole che Formula oil Mineral , come e' sto' fatto visto che i cura4 adottano solo olio minerale?
    Ne cito uno ad esempio solo :https://www.lordgunbicycles.com/_componenti/freni/formula_
     
  15. scr1

    scr1 Biker meravigliosus

    Registrato:
    16/7/07
    Messaggi:
    19.702
    Bike:
    Scott Spark910, Canyon Lux CF 9.0
    Penso che si riferiscano, alla ancora promiscuità dei freni Formula, i quali lavorano sia a olio minerale che a Dot4.
    Nei Cura va assolutamente olio minerale
     
  16. francescoMTB1

    francescoMTB1 Biker incredibilis

    Registrato:
    6/1/08
    Messaggi:
    12.414
    Bike:
    Specialized
    Scusa ma non ne sono documentato/informato di questo brand, in pratica i precedenti usavano dot?
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  17. scr1

    scr1 Biker meravigliosus

    Registrato:
    16/7/07
    Messaggi:
    19.702
    Bike:
    Scott Spark910, Canyon Lux CF 9.0
    Certo, le versioni R1 R0 T1 etc
     
  18. francescoMTB1

    francescoMTB1 Biker incredibilis

    Registrato:
    6/1/08
    Messaggi:
    12.414
    Bike:
    Specialized
    Quindi a conclusione mi pare che , se non sto azzardando, il cambiamento dell'utilizzo del tipo di olio in quello minerale ,sarebbe a risolvimento di precedenti problematiche avute anche in Formula..
     
  19. scr1

    scr1 Biker meravigliosus

    Registrato:
    16/7/07
    Messaggi:
    19.702
    Bike:
    Scott Spark910, Canyon Lux CF 9.0
    Beh no , andavano molto bene anche con il dot,
    Solo che la tendenza è andare sul minerale in quanto ha meno problematiche di durata, tipo igroscopicità del dot, naturalmente mandare un DOT in giro per il mondo capisci che le variazioni di temperatura e di umidità aerei etc a volte provocano problemi.
    In un freno da MTB di olio ce ne sta poco davvero
     
    #19 scr1, 23/9/18
    Ultima modifica: 23/9/18
  20. Andrea#11

    Andrea#11 Biker superis

    Registrato:
    5/6/11
    Messaggi:
    439
    Bike:
    Specy stumpjumper ht ‘11 - YT Jeffsy 27 ‘18
    Grazie scr1 per la stupenda recensione!
    Io resto speranzoso di poter acquistare solo la pinza per l’anteriore.
    I cura sono dei freni incredibili, già i due bastano e avanzano, non ti devi preoccupare assolutamente della frenata, quando pinzi sono pronti e affidabili


    Sent from my iPhone using MTB-MAG.com
     
    • Mi piace Mi piace x 1
Sto caricando...

Condividi questa Pagina