tecnica su radici bagnate

Discussione in 'Tecnica di guida e set-up' iniziata da marco, 28/1/03.

  1. marco

    marco Diretur
    Diretur

    Registrato:
    29/10/02
    Messaggi:
    29.868
    Bike:
    Diverse
    non dimenticherò mai il volo fatto sulla discesa dall´alpe di siusi 4 anni fa. Sentiero bellissimo in mezzo al bosco. Comincia a piovere a dirotto, nel bosco (non troppo bagnato) io e Lenz peró ce la caviamo egregiamente. Poi arriva una radura. L´uscita dal bosco è ripida: 3 metri di dislivello, in fondo una radice mostro. Mi ci getto a capofitto, l´anteriore parte sulla suddetta radice e io volo e volo e volo atterrando sul prato a non poca distanza da una bella roccia. Non mi sono fatto niente, per fortuna.

    Da allora ho il massimo rispetto delle radici bagnate.

    Come le affrontate voi?
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  2. Anonymous

    Anonymous Biker ciceronis

    Registrato:
    23/7/03
    Messaggi:
    1.468
    Se sono lucidate dagli scarponi dei pedoni le evito accuratamente, altrimenti ad angolo retto, tutto il peso indietro per l'anteriore e tutto il peso avanti subito dopo. Naturalmente mi dimentico dell'esistenza dei freni!! Se posso bunnyhoppo, ma non sono molto bravo, sigh!
     
  3. tarantola

    tarantola Biker velocissimus

    Registrato:
    30/10/02
    Messaggi:
    2.485
    Se il tratto con le radici non è troppo lungo consiglio di ollare!
    Altrimenti affrontare le radici nel senso più perpendicolare possibilie, peso indietro e stringere i denti per aspettare l'eventuale botta!
    Buona fortuna
     
  4. massimoz

    massimoz Biker velocissimus

    Registrato:
    30/10/02
    Messaggi:
    2.488
    Concordo con le risposte precedenti che sono religione! Le radici bagnate sono peggio del ghiaccio perchè sono più subdole!!! :???: :???: :???:
     
  5. muldox

    muldox Diretur onorario
    Membro dello Staff

    Registrato:
    30/10/02
    Messaggi:
    25.283
    Bike:
    Rose UJ
    Pregando! :lol:

    Scherzi a parte, come dice LeMalamot se si riesce a prenderle perpendicolarmente basta essere sufficientemente veloci e determinati. Se invece sono "diagonali" tento di saltarle ma se si tratta di una sequenza o di uno di quei grovigli temibili anche quando asciutti...scendo e spingo! :???:
     
  6. giulio

    giulio Biker urlandum

    Registrato:
    4/11/02
    Messaggi:
    524
    Scendo prendo l' accetta, taglio la radice e riparto, se l'operazione non è fattibile cerco di prenderla perpendicolarmente alleggerendo il più possibile l'anteriore in modo tale da accennare un saltino, se tutta l'operazione non riesce non resta che cadere.
     
  7. bob

    bob Biker ciceronis

    Registrato:
    31/10/02
    Messaggi:
    1.464
    :smile: :smile:
    Concordo pienamente... tra l'altro le radici non sono sempre sole per cui si rischia di entrare in "risonanza": mentre stai per passare la prima sei già sopra la seconda e via di seguito
     
  8. ghianda

    ghianda Biker superis

    Registrato:
    8/11/02
    Messaggi:
    425
    se proprio non riesco ad evitarle, le affronto pregando dio di non cadere
     
  9. massimoz

    massimoz Biker velocissimus

    Registrato:
    30/10/02
    Messaggi:
    2.488
    Gran bella cosa la fede!!! :smile: :smile: :smile:
     
  10. Comaz15

    Comaz15 Biker dantescus

    Registrato:
    1/11/02
    Messaggi:
    4.867
    Eh! Una parola... dipende da radice a radice.
    In generale è meglio saltarle così si risolve il problema, oppure, se la velocità è bassa si alza l'anteriore e sucessivamente la si scavalca anche con il posteriore, se si è in velocità bisogna sicuramente alzare l'ant. e restare belli fluidi, ma decisi per controllare l'intraversata del posteriore.

    Di solito (come sempre) è meglio affrontarle con una certa velocità... anche se in caso di caduta i danni saranno più gravi :???:
    In alternativa consiglio il metodo "dell'accetta" proprosto da Giulio :-x :P
     
  11. drlove

    drlove Biker infernalis

    Registrato:
    20/12/02
    Messaggi:
    1.818
    Attento a non farti prendere dalle guardie forestali.......
     
  12. U.boat24

    U.boat24 Biker cesareus

    Registrato:
    7/6/07
    Messaggi:
    1.678
    Le radici mi mettono sempre in crisi quando sono bagnate,:paur: cerco sempre di passarci sopra alleggerendo il peso..e sperando che i copertoni tengano:hail:
     
  13. bikocò

    bikocò Biker assatanatus

    Registrato:
    5/5/06
    Messaggi:
    3.358
    sia i lastroni viscidi che le radici li affronto così:cerco di controllare la velocità nei punti in cui c'è un po più di grip e poi quando ci sono sopra mollo completamente i freni,più in generale sul bagnato,credo sia necessario frenare il meno possibile,lasciando galleggiare la bici.Sul bagnato io ho trovato grande giovamento dai nuovi pneumatici a mescola morbida(tipo maxxis supertacky). è molto utile anche scendere dietro a qualcuno che sa andare bene sul bagnato,vedi le linee,vedi dove si può lasciare andare la bici e piano piano impari.
     
  14. SuperDuilio

    SuperDuilio Biker grossissimus

    Registrato:
    29/10/07
    Messaggi:
    5.906
    Oltre a tutti questi consigli, chi non ha i tubeless deve anche stare attento alla velocità d'impatto sulle radici più sporgenti......si pizzica una meraviglia!:ueh:
     
  15. panzer division

    panzer division Biker meravigliosus

    Registrato:
    28/7/03
    Messaggi:
    18.661
    le affronto sempre perpendicolari. la ruota che passa sopra, il più possibile alleggerita (ma nn del tutto).

    i freni invece non me li dimentico, indice molto delicato sulla leva, ci vuole molta sensibilità.

    in ogni caso per me è un terreno ostico, e i voli sono più dei passaggi lisci :-)
     

Condividi questa Pagina