Tour del Breithorn di Grengiols (Vallese)

ronzinante

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
Intro: Grengiols e' un luogo molto frequentato da bikers, anche perche' si trova su molti itinerari dell'alto vallese. Qui propongo un bellissimo anello, un po' diverso dagli itinerari piu' famosi della zona (tipo Saflischpass o Binntal).

Itinerario: Si parte dalla stanzioncina di Grengiols (900 ca), dove solitamente e' facile trovare parcheggio. La prima parte segue l'itinerario del Saflischpass nonche' di parte della tremenda Aletsch Bike Marathon (ABM). Quindi si sale in paese e lo si attraversa seguendo le indicazioni per il breithorn o i cartelli della ABM, usciti dal villaggio la strada spiana e arrivati ad un campo sportivo proseguire dritti (sempre indicazioni ABM). Si resta sulla tranquilla carrozzabile fino a che termina e diventa sterrata in prossimita' di un bivio, qui deviare a dx sulla pista forestale che taglia il fresco bosco che ricopre il versante nord del breithorn di grengiols. La strada sale con pendenza pressoche' costante e con fondo morbido, guadagnando quota rapidamente. Lo scollinamento avviene al passo del furgge (2450 ca) dopo essere usciti dal bosco ed aver attraversato dei paravalanghe. Scendere sempre lungo la pista fino ad avvistare sulla sx le baite di Furggerchaller. Qui si abbandona sia l'itinerario del saflischpass che dell'ABM. Piegare a sx e attraversare l'alpeggio. Da qui inizia un piacevole single-track, quasi interamente ciclabile, che con un po' di saliscendi attraversa l'erboso versante sud del Breithorn
, fino a giungere ad una croce ove inizia la difficile discesa verso saflischmatte, sempre ben visibile in basso. Il sentiero presenta fondo ideale ma pendenza molto elevata e richiede molta attenzione. Giunti alle baite di saflischmatte prendere a dx e raggiungere la pista forestale che sale dalla bintall. Percorrerla in discesa fino al primo tornante, al termine del quale si trova, sulla sx, un sentiero ben segnalato, che con ciclabilita' totale porta a Ze Binne. Dal laghetto risalire a sx seguendo le indicazioni per Grengiols, si incrocia una sterrata, e sempre puntando verso Grengiols la si percorre interamente. La pista sbuca in prossimita' di un tunnel stradale, proseguire dritti per qualche decina di metri fino a trovare un evidente bivio con indicazioni per MTB per Grengiols , prendere a sx seguendo tali indicazioni. Dopo una rilassante discesa si attraversa un ponte romano al termine del quale la strada sale con decisione. La pendenza si riduce rapidamente, ed il percorso diviene piacevole e rilassante fino ad incontrare il percorso di salita in localita' Mettje. Da qui scendere lungo la carrozzabile fino alla stazioncina di grengiols. L'itinerario richiede una buona esperienza escursionistica.

Commento. Luoghi stupendi che si guadagnano con non poca fatica! Il fondo morbido della pista che sale al breithorn toglie rendimento alla pedalata. Fortuna il versante e' in ombra e resta solitamente molto fresco. Di grande effetto l'uscita dal bosco e l'approssimarsi del passo, che sembra non arrivare mai. Fuori dal bosco sulla dx e' visibile la discesa diretta dal furgge su grengiols, itinerario di discesa non ancora provato, ma molto promettente! Il traverso che taglia tutto il versante sud del breithorn e' piacevole ma non banale, qualche passo a piedi sara' da mettere in conto, ma la ciclabilita' e' molto alta, la difficolta' e' che e' necessario essere molto precisi nella guida, perche' se il fondo e' sempre buono, a volte e' molto basso rispetto ai ciuffi d'erba sui bordi, ed essendo stretto e' facile impicciarsi con i pedali. Dalla croce adrenalina a mille, personalmente sono sceso dalla bici in alcuni passaggi che mi hanno intimorito, ma regala tratti assolutamente entusiasmanti! A Saflischmatte ho pasticciato perdendo la traccia proprio in mezzo alle baite. Sulle mappe ho tracciato in giallo una variante che consiglierei per avere meno problemi. Ma basti sapere che sotto passa una pista forestale! Dopo una breve parentesi sulla pista si ritrova il sentiero con ottime indicazioni, anche per MTB. Questa seconda parte di discesa e' molto piu' facile ma non meno divertente, perche' se da un lato cala l'adrenalina del passaggio tecnico , dall'altro e' possibile mollare un po' i freni e scendere con brio ... facendo attenzione ai giochi di luce ed ombra nel bosco. Sempre di alto livello il paesaggio.
Da Ze Binne a Grengiols non e' una semplice tappa di rientro, la discesa e' finita, ma resta un percorso a tratti molto suggestivo e assolutamente da vedere! La risalita dal ponte romano rompe un po', anche perche' la fatica ormai si fa sentire, ma la bellezza dei luoghi la rende sopportabile, nel primo pomeriggio e' sicuramente in ombra, alleviando un po' la fatica.

N.B. Sulle mappe: in blu la salita al breithorn, in rosso la discesa e il rientro a Grengiols, in giallo la variante antipanico a saflischmatta
 

Allegati

  • Like
Reactions: Spirit In The Sky

 

salitomania

Biker serius
Feedback: 1 / 0 / 0
25/10/05
142
22
BORGOMANERO
www.salitomania.it
Bike
Cannondale Jekill
Ehm, panorami montati con errori di allineamento :hahaha: scusate :oops:

Valle di Goms vista salendo al passo e bintall durante la discesa.

Splendido giro, complimenti! Ci siamo già sentiti sul forum in merito sempre ad itinerari in vallese, e vedo con piacere che ci stai dando dentro, condividendo le tue esperienze anche con il forum. Bravo! In merito a questo giro, è quello che avevo in programma io a breve, solo che non sapevo dell'esistenza di un single trek verso Saflichmatte ed io sinceramente pensavo di spararmi lo sterratone... ma dimmi un po', è veramente impegnativo questo sentiero? Tieni presente che io in discesa sono una schiappa, e la mia tecnica è pressochè nulla...

Ciao
Fabri
http://salitomania.splinder.com
 

ronzinante

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
Splendido giro, complimenti! Ci siamo già sentiti sul forum in merito sempre ad itinerari in vallese, e vedo con piacere che ci stai dando dentro, condividendo le tue esperienze anche con il forum. Bravo! In merito a questo giro, è quello che avevo in programma io a breve, solo che non sapevo dell'esistenza di un single trek verso Saflichmatte ed io sinceramente pensavo di spararmi lo sterratone... ma dimmi un po', è veramente impegnativo questo sentiero? Tieni presente che io in discesa sono una schiappa, e la mia tecnica è pressochè nulla...

Ciao
Fabri
http://salitomania.splinder.com
Ciao! Si, ma infatti mi hai ispirato tu indirettamente, vedendo in giro in rete alcune tue recensioni, alla fine mi son riproposto di dare un taglio alla pigrizia e provare ad offrire le esperienze positive, avevo iniziato pure su gulliver, ma non mi e' piaciuto affatto l'impossibilita' di correggere l'itinerario una volta inserito e ho avuto difficolta' a caricare le mappe, secondo me fondamentali. Dunque, il singletrack in questione l'avevo notato sulla mappa quando feci il saflischpass, ma non avevo trovato info a riguardo, e temendo di fare il viaggio fin li' per un buco nell'acqua l'avevo messo nel cassetto, finche' cercando ispirazione x itinerari sono incappato in questo:

http://www.alpavista.ch/Alp06/index.php?gallery/vtt-2007/saflischpass#gallery

che mi ha sciolto il dubbio se tentare o meno. Tornando alla tua domanda, si, la discesa e' molto impegnativa, molto piu' di quanto il racconto e le foto del link di qui sopra non facciano immaginare. Pero' puoi ben immaginare che non e' semplice definirlo in modo oggettivo: un crosscauntrysta forse se lo fa tutto a piedi, un freerider col manico si esalta di brutto ... con tutte le infinite gradazioni tra gli estremi :mrgreen:.
L'itinerario e' anche tracciato sulle carte di

http://www.singletrailmap.ch/singletrailmap/index.php

che ho acquistato il mese scorso. Prima della discesa tosta il sentiero e' un saliscendi fattibile anche con sella alta, certo e' un po' funambolico dovendo evitare che i pedali si incastrino
nei ciuffi d'erba, ma il fondo e' compatto e piatto, salvo alcuni buchi da erosione.

Una variante per evitare la discesa da downhiller e', come dicevi, lo sterratone, almeno fino a sotto saflischmatta, per poi riprendere il sentiero che diviene molto piu' tranquillo, anzi a naso mi sembra che abbiano lavorato di recente proprio per adattarlo alle mtb.

Ciao.
Roby
 

salitomania

Biker serius
Feedback: 1 / 0 / 0
25/10/05
142
22
BORGOMANERO
www.salitomania.it
Bike
Cannondale Jekill
Una variante per evitare la discesa da downhiller e', come dicevi, lo sterratone, almeno fino a sotto saflischmatta, per poi riprendere il sentiero che diviene molto piu' tranquillo, anzi a naso mi sembra che abbiano lavorato di recente proprio per adattarlo alle mtb.

Ciao.
Roby
Grazie mille, penso proprio che farò così.....
Pensavo di fare il giro questo we ma le previsioni non sono per niente incoraggianti!
PS . sul sito di alpavista ho visto delle splendide foto sul tour del Resti Pass nella lotchental, l'hai già fatto per caso?

Fabri
http://salitomania.splinder.com
 

ronzinante

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
Grazie mille, penso proprio che farò così.....
Pensavo di fare il giro questo we ma le previsioni non sono per niente incoraggianti!
PS . sul sito di alpavista ho visto delle splendide foto sul tour del Resti Pass nella lotchental, l'hai già fatto per caso?

Fabri
http://salitomania.splinder.com
Meteo avversa questo WE :ueh:, pazienza.
Il Restipass non l'ho fatto, ma l'ho messo nel mirino, su quel sito ho notato che ci vanno quasi tutti gli anni, ma forse salgono un pezzo con funivia (Jeizinen), senza la quale potrebbe essere molto lungo, altro passo notevole sembra essere l'augstbordpass, anche per quello pero' mi frenano considerazioni di avvicinamento/lunghezza ... in genere su quel sito sembrano scovare ottimi single-track, ma gli itinerari sono da "intuire" dai commenti, cosa non sempre possibile, la maggior parte e' nel basso vallese, che credo sia casa loro, e diventa lunga arrivarci!!

Per questa estate, come "sfida" alla salita, vorrei piazzare Gornegrant e Seetalhorn, con relative discese toste, ma per entrambi i luoghi ho trovato solo info di discesa con risalita meccanizzata, quindi non so se fisicamente sono sopportabili ... essendo tu anche scialpinista ben sai quanto sia importante avere ancora lucidita' e reattivita' per scendere, specie se sei su sentieri e mulattiere!!! :il-saggi:

Tra l'altro, riguardo al Seetalhorn, ho iniziato a fantasticare di traversata Mattertal Saastal da St. Nicklaus verso Saas Fee o probabilmente piu' in basso, ovviamente non ho trovato alcun indizio che sia stata fatta in mtb ... qui, come sempre, la questione e' trovare la discesa piu' ciclabile! :nunsacci: ... a sapere il tedesco ci sarebbe da spulciare la sezione germanofona di questo forum ...

Ciao.
Roby
 

salitomania

Biker serius
Feedback: 1 / 0 / 0
25/10/05
142
22
BORGOMANERO
www.salitomania.it
Bike
Cannondale Jekill
Meteo avversa questo WE :ueh:, pazienza.
Il Restipass non l'ho fatto, ma l'ho messo nel mirino, su quel sito ho notato che ci vanno quasi tutti gli anni, ma forse salgono un pezzo con funivia (Jeizinen), senza la quale potrebbe essere molto lungo, altro passo notevole sembra essere l'augstbordpass, anche per quello pero' mi frenano considerazioni di avvicinamento/lunghezza ... in genere su quel sito sembrano scovare ottimi single-track, ma gli itinerari sono da "intuire" dai commenti, cosa non sempre possibile, la maggior parte e' nel basso vallese, che credo sia casa loro, e diventa lunga arrivarci!!
In effetti anche io ho notato questo particolare attaccamento al Resti Pass, vuol dire che probabilmente è un bell'ambiente. L'hanno proposto in diverse varianti, quella che vorrei fare io (senza ausilio di mezzi meccanici di risalita) partirebbe da Ferden nella Lotschental facendo in pratica il giro in senso orario. A giudicare dalla loro descrizione la ciclabilità dovrebbe essere buona (salvo il "portage" verso il Passo e il primo tratto di discesa), vedremo.... il problema è che nei week end continua a fare brutto e non riesco ad allenarmi a dovere, spero ad agosto di essere sufficientemente preparato per affrontare questo giro.
Ci sentiamo
Fabri