Trailforks: i social servono per condividere, non per prendere soltanto...

D-Lock

Biker poeticus
13/1/07
3.638
1.706
44
Varese
Bike
MangoTower!
Questo post è un pò uno sfogo dopo la (dis)avventura di stamattina.

Le persone devono iniziare a capire che le piattaforme social come Trailforks non servono solo per cercarsi nuovi trail da fare, ma anche per aiutare gli altri a rendere le loro uscite delle piacevoli esperienze. Bisogna dare, non solo prendere.

Oggi purtroppo non è stato così: io e un amico abbiamo provato per la prima volta un trail dalle nostre parti, (per chi è della zona "La Brasiliana" a Campo dei Fiori) dove l'ultimo report è del 30-03-2017, mentre l'ultimo ridelog risale a Novembre 2017. Vuol dire che c'è gente iscritta a Trailforks, che è passata senza poi fare un report.
A Ottobre c'è stato un grosso incendio nel parco, quindi chi è passato a Novembre non penso abbia trovato il trail in perfette condizioni, ma più o meno come era oggi; ora, sarebbero bastati due minuti per postare un report, e noi ci saremmo evitati sia 45 minuti di salita su asfalto, che un trail pieno zeppo di foglie ma soprattutto rami e tronchi un pò ovunque, e il cambio del mio amico forse sarebbe ancora intero, invece di prendere l'ennesimo ramo di traverso e rompere una rotella del braccetto. Risultato, giro abortito a metà...

Pensateci la prossima volta, oggi è toccata a noi, la prossima volta potrebbe capitare a voi. Ma se ci aiutiamo tutti, l'esperienza potrebbe essere più piacevole per tutti. Trailforks è un potentissimo strumento per esplorare nuovi sentieri, e poterlo fare in sicurezza "ottimizzando" il proprio tempo, non solo evitando quei sentieri troppo difficili, ma anche quelli messi male nel momento in cui vogliamo farli.

Basterebbe veramente poco, ma per molti è molto più facile prendere invece di dare.
 

Discussioni simili