Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Tubeless per gravel bike...ma è davvero così utile?

Discussione in 'Gravel' iniziata da momoflez, 28/12/18.

  1. PaoloC3

    PaoloC3 Biker serius

    Registrato:
    23/6/13
    Messaggi:
    169
    Solo tubeless ho riprovato a girare con camere e bucato due volte in tre settimane.....viva il lattice
     
  2. eventhepopesmokesdope

    eventhepopesmokesdope Biker paradisiacus

    Registrato:
    10/1/07
    Messaggi:
    6.261
    Non tornerei mai ai tubes
     
  3. Gianz

    Gianz Biker superioris

    Registrato:
    28/6/07
    Messaggi:
    896
    Bike:
    Gas29 Stambek + GT Grade Carbon
    Pensato spesso anch'io a questa storia tra tubeless e camera. Sulla MTB uso da un anno e mezzo i tubeless e davvero lì non tornerei più indietro.
    Il dubbio mi viene con la gravel perchè vorrei renderla "più gravel", sostituendo la guarnitura stradale e togliendole il limite che questa porta. Dalla guarnitura a gomme più orientate a giri misti il passo è breve. Però giro spesso anche in asfalto, con tratti di solo bitume per lunghe distanze.
    A questo punto credo che la doppia coppia di ruote sia molto più pratica, anche se devi avere 2 dischi, 2 pacchi pignoni identici e, naturalmente, la coppia di ruote. Con i panaracer gravelking da 32 uso, per adesso, la camera... e ancora non ho bucato. Con i vecchi continental da 28 invece un paio di volte, su asfalto, sono rimasto a piedi.
     
  4. rockarolla

    rockarolla Biker urlandum

    Registrato:
    28/2/12
    Messaggi:
    505
    Bike:
    Singular Swift dropbar 29er, OnOne Inbred 29" 120mm, Simoncini Oh!SweetNuthin' allrounder, Bianchi Nth dropbar citybike
    Ora, non so che percorsi fai con la tua gravel, ma hai mai pensato ad usare dei copertoni lisci ultralight (=ultrascorrevoli) di ampia sezione (42/48mm)? Io sulla mia "tuttofare" uso delle Pacenti Pari-Moto 650*42b (in alternativa, Compass e GrandBois hanno a catalogo copertoni simili, e anche le Panaracer Gravelking più lisce non sono male), e grazie al grip offerto dalla carcassa morbidissima non ho mai rimpianto di non avere i tasselli su strade bianche (giusto un po' su carrarecce sdrucciolevoli) pur potendo contare su di una scorrevolezza su asfalto come minimo non inferiore ai 25mm da bdc (e senza neanche un granché di handicap ponderale: pesano 305g l'una...).
    In questo modo risolveresti il problema del cambio gomme /cambio ruote...poi certo, se con la gravel fai percorsi da mtb, un bel tassellato è preferibile (ma se ci fai tanto asfalto, vai sereno, non ti penalizzeranno rispetto alle gommine da bdc).

    Per tornare al discorso sul tubeless, secondo me -e per la mia esperienza- il gravel biking é proprio il contesto in cui cui hai i maggiori vantaggi:
    - la riduzione delle forature é ancora maggiore che con la mtb, dato che la sezione minore e la struttura più leggera le rende più esposte alle pizzicature se usate con camera; come conseguenza diretta, scendere di pressione comporta benefici più evidenti;
    - il guadagno in scorrevolezza e grip é più marcato che non su una mtb, poiché la struttura più leggera della carcassa e la teorica miglior scorrevolezza dovuta alla tassellatura meno pronunciata è maggiormente penalizzata dallo strato aggiuntivo della camera rispetto ad un robusto copertone da mtb;
    - la riduzione ponderale è maggiore rispetto alla mtb, visto che se i copertoni sono sensibilmente più leggeri altrettanto non si può dire per le camere, per di più sostituite da una minor quantità di lattice;
    - trovandosi ad affrontare percorsi su fondo misto puoi utilizzare battistrada meno tassellati, che grazie alla pressione più bassa e alla maggior morbidezza di pneumatici già di per sé più leggeri per di più privi di camera si comporteranno ottimamente su sterrato senza pagare dazio su asfalto;
    - non ci sono i problemi di materiale e montaggio che si hanno su una bdc: le pressioni mooolto più basse non creano i problemi di tenuta che si hanno sulla bdc (che infatti richiedono come minimo pneumatici appositi con tallone a prova di bomba più pesanti e duri di carcassa). Di fatto la latticizzazione avviene come su una normale mtb, soprattutto se i cerchi sono -come spesso accade- da mtb, potendosi avvantaggiare dei progressi tecnologici e progettuali che hanno reso il montaggio tubeless molto più semplice rispetto a solo pochi anni fa.

    In sostanza, con le gravel si può avere il massimo dei vantaggi con il minimo sbattimento: la sezione è abbastanza ampia -e quindi le pressioni abbastanza basse- da non creare problemi di montaggio, e allo stesso tempo abbastanza ridotta da garantire il miglior guadagno ponderale, il tutto senza che fondi eccessivamente ostici rendano necessarie strutture dei copertoni penalizzante per la scorrevolezza. Tutto questo ovviamente è valido solo oltre certe sezioni... diciamo dai 35mm in su.

    Questa, almeno, è la mia esperienza, e la conseguente opinione!

    EDIT: giusto un chiarimento riguardo ai pneumatici cicciotti ma ultrasottili morbidi di carcassa e privi di protezioni contro le forature (quindi leggeri, comodi e scorrevoli -in modo sorprendente!). Per quanto un peso così ridotto (uno Schwalbe Pro One tubeless ready 700c da 28mm pesa 280g, da 30mm 295g, il Pari-Moto 650b da 42mm sempre tlr è solo 10-25g più pesante) possa far pensare che siano fragili e poco duraturi, io ci giro da circa un anno su asfalto e sterrate (70/30% ca.) a pressioni basse (35/37psi asfalto, 32/35psi sterro) e dopo 7300km di giretti, galoppate da centina di km e viaggetti sono a meno di metà del secondo set con nessuno squarcio, una sola vera foratura e qualche episodico forellino prontamente sigillato dal lattice...è vero che peso 55kg, ma non li ho certo trattati con riguardo! La mia teoria è che una carcassa così morbida, insieme alle basse pressioni permesse dalla sezione abbondante, permette a sassolini-vetri-etc di essere "copiati" e lasciati lì dove stanno, laddove con un pneumatico più duro -vuoi per la pressione maggiore dettata dalla sezione minore, vuoi per la rigidità della carcassa in sé- si conficcherebbero nel battistrada causando presto o tardi una foratura.
    Ovviamente se si gira su terreni cosparsi di rocce taglienti i fianchi sottili e non rinforzati poco possono contro i tagli laterali. Ma finché non si gira spesso su sentieri da mtb, terreno per il quale una gomma liscia non è di per sé la scelta migliore, la loro affidabilità è sorprendente.
     
    #24 rockarolla, 27/2/19
    Ultima modifica: 2/3/19
    • Mi piace Mi piace x 5
  5. vaitus

    vaitus Biker velocissimus

    Registrato:
    16/3/06
    Messaggi:
    2.572
    Bike:
    Rallon - TCX - Lurcher - Tricross
    Tubeless senz'ombra di dubbio per tutto, mtb, gravel e city bike, le camere le uso solo per tagliarle e convertire i cerchie\o le gomme non tubeless.
     
  6. Mota1

    Mota1 Biker superis

    Registrato:
    3/2/17
    Messaggi:
    343
    Bike:
    Ferro Mota
    Un booster costa 50€ una volta per sempre, la praticità ee vantaggi del tubeless sono tanta roba, specialmente durante le uscite, mai più camera d'aria.
     
  7. Hot

    Hot Biker meravigliosus

    Registrato:
    30/9/12
    Messaggi:
    18.986
    Bike:
    Varie
    Un compressore si può comprare a poco più.
    E ci si possono fare tante altre cose utili... a differenza di un booster
     
    • Mi piace Mi piace x 3
  8. blackvipergts

    blackvipergts Biker novus

    Registrato:
    17/10/16
    Messaggi:
    33
    Bike:
    Specialized Diverge S-Works 2018
    Montati Hutchinson Overide da 35 TLR ( 3ant/3,5post, peso rider 73kg ottimo comfort, buona scorrevolezza ) in sostituzione dei
    Specialized tube da 38 di prima fornitura
    Blackvipergts
     

    Files Allegati:

  9. teremar

    teremar Biker novus

    Registrato:
    19/8/18
    Messaggi:
    16
    Bike:
    Whistle Alikut
    Non apro una nuova discussione ... ma un tubeless fatto bene ogni quanto bisogna gonfiarlo? Sempre avuto bici con camera d'aria quindi non so.
    Grazie mille
     
  10. sembola

    sembola Moderatur cartesiano
    Membro dello Staff Moderatur

    Registrato:
    27/2/03
    Messaggi:
    46.869
    Bike:
    una nera e l'altra pure
    quando serve, cioè quando la pressione è calata.

    Sent from my POT-LX1 using MTB-Forum mobile app
     
  11. teremar

    teremar Biker novus

    Registrato:
    19/8/18
    Messaggi:
    16
    Bike:
    Whistle Alikut
    Si questo era sottinteso forse non mi sono spiegato ... un lavoro fatto bene quanto dura? 1 mese? una settimana? Con le camere la mia front la gonfio ogni 2 mesi ...
    Grazie
     
  12. makkot

    makkot Biker forumensus

    Registrato:
    17/8/13
    Messaggi:
    2.274
    Bike:
    (29+) e (fat)
    unico motivo per non usare il compressore è la mancanza di corrente nelle vicinanze delle operazioni di meccanica. Il booster ha questo grosso unico vantaggio
     
  13. leperonte

    leperonte Biker popularis

    Registrato:
    15/10/18
    Messaggi:
    55
    Bike:
    Specialized Diverge Sport E5 ex Cannondale Habit
    Io sono alla prima esperienza di tubless, però vedo che perdo meno di 0,5 bar ogni due settimane...
     
  14. sembola

    sembola Moderatur cartesiano
    Membro dello Staff Moderatur

    Registrato:
    27/2/03
    Messaggi:
    46.869
    Bike:
    una nera e l'altra pure
    difficile da dire, dipende dalle gomme,dal lattice e soprattutto dalla pressione, che è comunque doppia rispetto a quella di una mtb. Io a scanso di equivoci controllo con il manometro ogni volta prima di uscire.

    Sent from my POT-LX1 using MTB-Forum mobile app
     
  15. Hot

    Hot Biker meravigliosus

    Registrato:
    30/9/12
    Messaggi:
    18.986
    Bike:
    Varie
    A me tengono per mesi.
    Saranno fatte bene?
     
  16. Boro

    Boro Biker celestialis

    Registrato:
    25/8/04
    Messaggi:
    7.561
    Con le vecchie gomme ust esattamente come con le camere, ossia dopo mesi, mannaggia i grammofobi non le fanno piu'.
    Con le "nuove" tr invece...variabilità assoluta. Da mesi senza perdite a mezzo bar a settimana secondo marca, modello, peso, tipo, lotto. Uno schifo.
    Se poi si secca il lattice tengono ancora meno.
    Delle volte tengono meglio certe gomme da camera che certe tr loffie.
     
    • Mi piace Mi piace x 2
  17. foxtrotromeo

    foxtrotromeo Biker novus

    Registrato:
    2/1/19
    Messaggi:
    34
    Bike:
    Finna Landscape Kona Rove
    Riporto la mia esperienza.
    Da un anno uso una drop bar 29" in acciaio sulla quale ho montato da sempre gomme da 29 x 2,1 inizialmente con camera d'aria e, da due mesi (1000 km circa), tubeless. La convenienza dell'accoppiata tubeless/acciaio in termini di comodità, guidabilità e grip è scioccante. La scorrevolezza di una gomma tubeless è del tutto paragonabile a quella di un pneumatico con camera gonfiato alla pressione opportuna.
    La "conversione" l'ho realizzata da solo, senza l'aiuto di meccanici. In un'ora ho fatto tutto, ma dopo una settimana ho dovuto smontare un pneumatico per rinastrare il cerchio. Ho anche fatto un "rabbocco" prima di partire per un trail.
    Avendo fatto tutto il lavoro da solo ho imparato a gestire le operazioni di montaggio/smontaggio e manutenzione, che non sono più complesse di quelle che normalmente si praticano con le camere d'aria.
    Non so cosa succeda in caso di foratura (neanche so dire se abbia mai forato), ma con me ho tutto l'occorrente (pompa, vermicelli, camera d'aria di scorta, toppe), e mi sento abbastanza tranquillo perchè, avendo fatto tutto il lavoro di conversione da solo, so bene dove mettere le mani.
    Fino ad ora problemi zero, a fronte di una comodità che fino a tre mesi fa era inimmaginabile.
     
  18. Hot

    Hot Biker meravigliosus

    Registrato:
    30/9/12
    Messaggi:
    18.986
    Bike:
    Varie
    Basta portarsi un gruppo elettrogeno in tasca
     
  19. albasnake

    albasnake Biker superis

    Registrato:
    29/8/16
    Messaggi:
    373
    Bike:
    Tempest - Deedar
    come già detto è impossibile dare un riferimento univoco, dipende dal complesso cerchio/valvola/gomma, oltre che dalla qualità del nastro e del lavoro di nastratura

    per mia misera esperienza, ho ottenuto il risultato migliore sulla gravel, cerchio TLR dtswiss con nastro e valvola in dotazione, gomme gravelking da 43mm a 2,5bar, dopo le prime 3-4 uscite di assestamento mai più perso nulla, le controllo ogni tanto giusto per sfizio
    invece sulla mtb ho cerchi TLR newmen con nastro e valvole schwalbe, gomme vittoria barzo/mezcal 57mm a 2bar, qualcosa perde, dell'ordine di 1-2 decimi al mese (quasi nulla)
    idem per la urban con cerchio basico non TLR nastrato schwalbe, valvole stans, gomme mavic yksion allroad da 30mm, perde pochi decimi al mese, e queste sono a 4,5bar
    lavori fatti da un totale inesperto, cioè io

    serve comunque controllarle più spesso all'inizio, il sistema si deve un po' assestare e il lattice chiudere i microfori che si creano più o meno sempre, per quanto bene sia fatto il lavoro di nastratura e installazione della valvola
     
  20. bonny92

    bonny92 Biker infernalis

    Registrato:
    6/7/16
    Messaggi:
    1.932
    Bike:
    Cannondale F29 carbon team & Canyon ultimate cf sl dic 8.0
    Per lui non è un problema!
    Briatore_Ftg_IPA.jpg
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina