Una riflessione: rivenditore o internet?

Discussione in 'Cross Country' iniziata da marco, 7/2/07.

  1. toiomtb

    toiomtb Biker urlandum

    Registrato:
    20/10/14
    Messaggi:
    518
    Letto solo il post di apertura topic.
    Che dire!?
    L'unica forza dei negozianti "fisici" e non solo per le biciclette ma per tutto.
    è il servizio al cliente post vendita.
    Il servizio, se fatto bene, mi fa spendere a cuor leggero anche un 15% in piu rispetto all' alternativa online.
    Negozianti scortesi con servizi scadenti o assistenze in fabbrica lente. Giusto che chiudano schiacciati dal WEB.

    Mio parere ripeto che vale su tutto cio che si puo comprare sia online che nella "putia"
     
  2. drago.andre71

    drago.andre71 Biker serius

    Registrato:
    25/10/14
    Messaggi:
    199
    Bell' argomento...ad inizio anno ho cambiato bici fatto come tutti mille valutazioni e girato mille negozi e visto differenti siti...alla fine ho preso la bici da un si vende che mi ha proposto una cosa che con il mio badget andava d'accordo, ho acquistato da lui perchè aveva varie misure di telaio ed ho potuto quantomeno sedermici sopra e perchè ha l'officina abbastanza competente.

    A mio avviso il problema è sull'officina post vendita. A vendere (a parte certi marpioni che ti venderebbero un telaio fuori misura perchè han solo quello) si tratta di selezionare anche il si vende quello piccolo con poche bici e magri anche pochi marchi rischia di non funzionare.

    Nella mia città Padova e nemmeno troppo distante da dove abito ho un costruttore terzista di telai che lavora anche carbonio, ed un costruttore di bici in entrambi i casi non ci stavo dentro con i soldi perchè non potevano vendere un telaio sotto una certa cifra e con il mio badget (limitato) avrei preso il telaio discreto e componentistica bassa. Ma solo uno il costruttore di bici (dei tanti si vende) è stato serio ed attrezzato per farmi salire su un trespolo simil bike per prendermi le misure corporee e costruirmi la bici quasi interamente su misura...e si è dimostrato un competente appassionato, e chiaramente mi spiegò fin dove lui era in grado di spingersi sia a livello qualitativo che di prezzo. Se in futuro potrò e le cose non cambiano dove pensate vada a comprare la bici il prossimo giro?

    Consideriamo anche un altro problema chi non è alle prime armi con la bicicletta, oltre ad esser più smaliziato ha, più che un problema di acquisto ha un problema di reperire validi meccanici e servizi post vendita, infatti io separerei le due attività. Uno può vendere benissimo ed esser zero in meccanica e viceversa, a mio avviso internet pur conveniente nell'acquisto non soppianterà i si vende perchè credo che molti acquistino la bici dal si vende sperando di avere un appoggio per la manutenzione della stessa.

    Da ragazzino ho conosciuto un vecchio meccanico che evava fatto il girò d'italia in ammiraglia per l'atala beh ricordo ancora la bici che mi costruì (avevo 15/16 anni) era una stradale con il campagnolo a levetta su un telaio da corsa in acciaio beh io non ho più avuto ina bici così era un orologio svizzero, e la sua capacità di sistemarla dopo che la maltrattavo (facendoci di tutto) era inarrivabile tornava sempre un orologio. Aveva una caratteristica la bici dovevo portargliala sempre lavata e pulita perchè lui era un meccanico non un lavatore di bici.

    Oggi mio malgrado son costretto a imparare la manutenzione della bici perchè di veri meccanici in giro c'è ne son gran pochi, ho preso forse più fregature dai cd meccanici che dal si vende vero e prorprio.
    certo è che l'ulimo acquisto di copertoni l'ho fatto in rete per due motivi, girando la mia citta non son riuscito a trovare le gomme che volevo e con i prezzi il risparmio è stato del 50% io capisco il negoziante che deve fare il ricarico ma rischia di essere una cane che si morde la coda. Dirò di più ho acquistato da un sito cinese un borsello da attaccare al telaio per mettere il cellulare ed usarlo come navigatore pagato 7 euro comprese spese di spedizione (attesa di circa 20gg) lo stesso borsello visto in un negozio in città a 20 euro e da un ambulante (quelli che fanno i mercatini sui camion a circa 15 euro. Ora io l'ho pagato 7 perchè ne ho acquistato uno ma se ne compro un centinaio...ecco su queste cose il ricarico aumenta, lo capisco perchè i negozianti hanno spese devono viverci, pagarci le tasse, ma su piccola oggettistica santa pazienza internet non si batte e io devo anche guardare al mio portafogli.
     
  3. Rolfo

    Rolfo Biker popularis

    Registrato:
    27/2/15
    Messaggi:
    83
    Porto la mia personale esperienza. Quest'anno ho acquistato due bici una stradale e una mountain da due si vende diversi ed entrambi forniscono servizio di riparatori meccanici. Primo tagliando dopo un tot di chilometri gratuito da entrambi. Io sono un principiante della bici e questo loro l'hanno capito. In un primo momento mi sono rivolto a uno dei due per vedere di acquistare dei pedali con aggancio, ma sentito il prezzo che mi praticava ho preferito acquistare lo stesso prodotto su internet risparmiando così la metà. Ho chiesto al secondo se mi poteva vendere delle placchette a sgancio rapido di quelle che sganciano in più posizioni, e mi ha veduto quelle che sganciano in una sola posizione obbligandomi a riacquistarle cosa che a questo punto ho fatto prendendole al Decathlon. Ho chiesto a uno il prezzo di una determinata forcella che intendevo sostituire e sentito il prezzo ho deciso di acquistarla altrove. Ho chiesto se mi poteva montare la forcella , chiaramente pagando a mie spese il dovuto, mi è stato risposto che non era un servizio che facevano. Quando è stato il momento di portare le bici per il così detto tagliando, ho riscontrato che in entrambi i casi non avevano fatto un bel nulla e ho dovuto provvedere. Ho fatto tirare i raggi e mi sono stati chiesti 15 euro per una ruota per fare un lavoro che ritengo mal fatto e ho rimediando in cambio un pneumatico completamente segnato e rovinato su entrambi i fianchi dello stesso. A entrambi questi signori ho lasciato centinaia di ero e questo è stato il servizio che mi hanno fornito. Comperare su internet è certamente più vantaggioso e tutto sommato più incoraggiante che pagare come ho fatto e farsi prendere anche per i fondelli, credetemi. E' certamente necessario individuare un onesto meccanico per chi come me non ne conosce di meccanica. Certo non rimpiango i miei due si vede e per quanto mi riguarda i prossimi acquisti di bici nuove, solo su internet. Ciao
     
  4. Sciuscia

    Sciuscia Biker immensus

    Registrato:
    16/7/12
    Messaggi:
    8.540
    Bike:
    Cube Stereo 120 HPA SL, Trek X-Caliber, RR 9.S, e il Cancello Giallo

    Purtroppo sei cascato male, per fortuna non tutti i sivende sono così.
    Certo, se sono gli unici in zona non ti resta che internet.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  5. Fedegent

    Fedegent Biker novus

    Registrato:
    31/8/15
    Messaggi:
    43
    La mia esperienza è questa:
    per acquistare una bici conviene girare qualche negozio fisico;
    per acquistare i componenti conviene acquistare sui negozi online.
     
  6. giangi01

    giangi01 Biker novus

    Registrato:
    20/3/15
    Messaggi:
    8
    Qualcuno potrebbe consigliare qualche sivende competente che non punti alla vendita immediata zona Viterbo/Terni? Sulla marca andrei sulle principali per una mtb 29 max 1500 euro, 70 %strada 30%sterrato non hard

    Inviato dal mio LG-H955 utilizzando Tapatalk
     
  7. emmellevu

    emmellevu Biker delirius tremens

    Registrato:
    17/12/13
    Messaggi:
    11.545
    Bike:
    Salsa B&B, come nonnocarb
    Prova a sentire qui:
    http://www.ruotaliberaterni.it/

    Io non ho comprato da loro, ma quando li ho contattati per avere info su una bici che avevano in vendita sono stati molto cortesi e professionali.
     
  8. Oniriko77

    Oniriko77 Biker augustus

    Registrato:
    5/2/04
    Messaggi:
    9.529
    Un cambio da MTB lo produceva anche campagnolo, aveva pure i rotanti.
     
  9. franz_quattro

    franz_quattro Biker perfektus

    Registrato:
    28/12/15
    Messaggi:
    2.722
    Bike:
    Cannondale
    Sì e questo rotante si chiamava Bullit
    l'ho usato, ma onestamente non era il max, se scendevi da un marciapiedi, dal colpo
    (a quei tempi le MTB erano solo rigide)
    c'era la concreta possibilità di scalare pignoni/corona, cmq niente da dire su qualità e rifiniture .. superbe!

    p.s.hai quotato un post del 2014
     
  10. karlettoo

    karlettoo Biker popularis

    Registrato:
    4/3/16
    Messaggi:
    63
    Quello che a molti sfugge circa la vendita online in Germania, e' che praticamente tutti possono vendere online, e quindi lo fanno

    Complice il servizio postale che funziona e costa il giusto.

    Quindi, a parte amazon e pochi altri, tutti coloro che vendono online hanno un negozio fisico da qualche parte.

    Tipo in sta foto, http://www.wiest.org/Neue_Dateien/Referenzen/Walz/AusschnittWalz3kreis.jpg , vedete in basso a destra quell'edificio di un piano ?

    E' il negozio fisico.
    Quelli dietro sono i magazzini e gli uffici.

    Tu vai in negozio, che e' un negozio normale, poi paghi e ti mandano in magazzino a prenderti la roba, o se e' voluminosa, puoi scegliere di fartela spedire a casa

    oppure sti signori, nella pagina vedete la foto del loro negozio
    https://nubuk-bikes.de/nubuk-bikes-store
    i magazzini sono in un'altra citta'

    Bike Discount ha il negozio a Bonn

    Canyon ha il suo negozio a Coblenza

    etc etc etc
     
  11. Gianz

    Gianz Biker popularis

    Registrato:
    28/6/07
    Messaggi:
    95
    Bike:
    Scott Scale 40 + GT Grade Carbon
    Interessante discussione.

    Sto cercando di apprendere l'arte dell'arrangiarmi sulla meccanica della bici, questo per diversi motivi.
    Il primo è dovuto ad un'esperienza di qualche anno fa. Avevo portato la bici a fare il tagliando, e ho chiesto al rivenditore/meccanico di controllare lo stato di usura di placchette e rotori. Mi dice che è tutto ok, che posso andare avanti ancora per mesi. Non sono convintissimo, anche perchè NON mi ha chiesto quanta strada faccio solitamente. Probabilmente s'era fatto la sua idea in proposito.
    Dopo una settimana, sono in montagna con la bici, e di colpo, per via dell'usura della pastiglia, la molla interna degli allora Juicy 3 si piega e la bici comincia a fare lo stesso rumore di un motorino. Mi fermo preoccupato: non mi era mai successo. Fortuna ha voluto che passassero due signori, di cui uno rivenditore Cube, che m'han dato assistenza. Il tizio guarda freno e rotore e mi fa: guarda che qua è tutto da cambiare! La placchetta è finita e il rotore anche.
    E qua, primo serio colpo alla reputazione del sivende/meccanico.
    Poi torno a casa e mi metto a cercare i rotori da 160 e 183 (che razza di misura!) per dischi Avid. Girato 6 sivende, risposte che andavano da:
    1. Non li ho in casa (E quando li ordini? Mah... non so... vedo...)
    2. Ti vendo questi (marca compatibile)
    3. Tratto solo shimano
    4. Non tratto freni a disco e non li conosco
    5. Comprateli online (!!!)
    Altro duro colpo. Chiedo allora info per le pastiglie freno... stesse risposte di cui sopra. L'unico che ne teneva, aveva delle Alligator che vendeva al modico prezzo di 25€ a coppia... quando su bike discount ho trovato le originali a 8€. E qui cominci a farti grosse domande.

    Poi trovi il sivende che gli chiedi la bici modello A e lui cerca di venderti la B. Esempio:
    Io: Buongiorno, cercavo una bici di nuovo tipo, non so se ne ha sentito parlare, le chiamano Gravel.
    Lui: Ah si, ho giusto un modello che fa per te, un usato. Guarda qui.
    E mi mostra una bdc con telaio pinarello in carbonio, copertoncini da 23, cambio Athena. Bella, ok, ma non era ciò che cercavo.

    Ultimo episodio l'altro giorno. Cerco info su bici nuova. Gli dico il budget, gli spiego che sto cercando di capire se prendere un telaio in carbonio o acciaio.
    Apriti cielo!!! L'acciaio??? Ma è una roba vintage! Ma è una roba da nicchia! Non lo fa più nessuno, l'acciaio! Prendi carbonio!!!

    Vabbè... insomma: fortuna che c'è la rete, con un sacco di siti e forum dove se uno vuole, e se ha il coraggio di metterci le mani, la bici riesce a sistemarsela. E fortuna ci sono i negozi online, dove se vuoi quel tipo di guarnitura, per quei precisi motivi, puoi trovarla e te la vendono!
    E' un peccato: non si rendono conto che non potranno MAI confrontarsi con i prezzi degli store online e che l'unica via di salvezza è la competenza e il giusto consiglio che puoi dare, indipendentemente dalle personali convinzioni.
     
  12. androidappsfun

    androidappsfun Biker novus

    Registrato:
    8/4/16
    Messaggi:
    1
    Nice sharing!The information is clear and helpful.
    Cloud VPN Android Download
     

Condividi questa Pagina