Val di Scalve sent.416+414

orma

Biker velocissimus
Feedback: 1 / 0 / 0
14/9/06
2.456
53
NAVEN
Stupendo giro all mountain quasi estremo in Val di scalve lungo i sentieri 416 e 414 attraverso il passo del Gatto,affrontato in esplo insieme agli amici Milzo,Pat,Lonfo,Frog,Gilbo,Dario,Perse,Wilmer e Seby.

PERIODO CONSIGLIATO: da fine giugno ad ottobre(fino alla prima nevicata)
PUNTI DI APPOGGIO : oltre al rifugio al passo del Vivione....il nulla.
CARTOGRAFIA :VALLE DI SCALVE(1:25000-il meglio sulla piazza) oppure KOMPASS n°94 EDOLO APRICA(1:50000)

Descrizione:
Parcheggiamo l'auto a Schilpario(ultimo paese della val di Scalve in provincia di Bergamo,Orobie orientali),ed iniziamo a salire su asfalto in direz.passo del Vivione(1820slm).Dopo 14 km raggiungiamo il passo e poco prima del rifugio,giriamo a sx su sterrata che in un km pianeggiante ci porta all'attacco della salita su mulattiera tab 416(inizialmente sconnessa) a destra.
Inizia la salita vera e propria(6 km per 600mtdisliv) su mulattiera militare(sent.naturalistico"A.Curò") con pendenze quasi mai superiori al 12%,pur non essendo molto ripida è molto dura,ma con forza,tecnica e calma è pedalabile per la maggior parte(l'ammo e la forcella settati bene mostrano l'indispensabile utilità per una salita del genere).Passiamo il lago di Valbona e dopo un tratto esposto(fare molta attenzione,c'è anche una fune metallica)si raggiunge il passo del Gatto(2430slm).
Ora inizia il tratto in quota con un traverso verso dx, attraverso scenari da favola e due brevi risalite,raggiungiamo i laghetti di San Carlo e il laghetto del Venerocolo proprio sotto l'omonimo passo(2330slm).
Ad un bivio giriamo a sx su mulattiera(tab n°414),inizia una delle discese più belle che conosco(9km per 1300mtdisliv)su mulattiera molto sassosa,tecnica,faticosa che attraverso la valle del Venerocolino ci porta ad incrociare la statale(1070slm),giriamo a sx e in breve salita raggiungiamo il punto di partenza.

Considerazioni finali:
ecco come è nato: http://www.mtb-forum.it/community/forum/showpost.php?p=2308350&postcount=1809
Sicuramente il più bel giro che ho fatto in provincia di Bergamo.
Non è un giro da affrontare a cuor leggero,necessari se non indispensabili,un più che buon allenamento fisico e tecnico nella salita(pedalata al 90% da Dario Stefano Seby Wilmer e Perse) e nella discesa(tutta in sella),una bici full con buone escursioni e assenza di vertigini permettono di godere appieno questa meravigliosa cicloescursione, in un ambiente a dir poco fantastico, circondati da montagne"dolomitiche"come la Concarena,il pizzo Camino,la Presolana,e le impressionanti e ripide pareti delle alpi orobie.Se si è fra i primi a salire è facile l'incontro(oltre alle numerose marmotte) di vipere e camosci(a sx dopo il passo del gatto).Salita e tratto in quota discretamente frequentati nei weekend estivi da escursionisti a piedi.
Un doveroso ricordo a chi ha costruito queste mulattiere, durante il conflitto bellico 1915-1918 ancora ben conservate in alcuni punti,anche se non ce ne rendiamo conto,un sacco di bei percorsi è fattibile grazie a questo incredibile lavoro:grazie alpini italiani e d'oltralpe.
mappa del giro
 

Allegati

  • Like
Reactions: fiore

 

Perse

Biker orso
Feedback: 9 / 0 / 0
30/5/07
2.467
14
Cremona
persebear.tumblr.com
Bike
Liteville H3 orange
Ecco la nebbia:


Milzo freerider:


Stai attento a dove metti le ruote:


Seby, il consiglio vale anche per te:


Super piega:


Wilmer all'attacco di questo bel sentiero tecnico:


Milzoooo:


Seby:


Che bel atteggiamento, Dario:


Sebyyyyy:



COMPLIMENTI A MAURO, orMa per il bellissimo giro... :celopiùg:
 

milzo

Biker cartograficus
Feedback: 1 / 0 / 0
4/2/06
3.487
10
calvagese (BS)
Bike
Scott Genius eRide 930
Bellissimo questo giro! Complimenti a orMa che se l'è studiato.
a mio parere non è nemmeno così estremo: la salita è tecnica ma comunque, mal che vada, si cammina con la bici al fianco per non più di 20', che secondo me è un tempo più che accettabile visto l'ambiente meraviglioso. Il tratto esposto con cordino d'acciaio misura meno di 2 (due) metri. la discesa, se si escludono un paio di tratti in quota, è fattibile tutta in sella con un minimo di tecnica. Lo consiglio soprattutto ai cugini bergamaschi che se la trovano li a due passi questa valle incantevole o-o
 

fiore

pota-moderatur
Feedback: 5 / 0 / 0
30/10/02
11.078
25
9
Ranica (BG)
Bellissimo questo giro! Complimenti a orMa che se l'è studiato.
a mio parere non è nemmeno così estremo: la salita è tecnica ma comunque, mal che vada, si cammina con la bici al fianco per non più di 20', che secondo me è un tempo più che accettabile visto l'ambiente meraviglioso. Il tratto esposto con cordino d'acciaio misura meno di 2 (due) metri. la discesa, se si escludono un paio di tratti in quota, è fattibile tutta in sella con un minimo di tecnica. Lo consiglio soprattutto ai cugini bergamaschi che se la trovano li a due passi questa valle incantevole o-o
ma guarda tu se dobbiamo aspettare i cigini BdB per scoprire i sentieri nella ns provincia..:rosik:

complimenti raga, vedremo di ripercorrere le vs orme..:loll:
domanda: il 414 è la valle del Vò ?
 

orma

Biker velocissimus
Feedback: 1 / 0 / 0
14/9/06
2.456
53
NAVEN
Bellissimo questo giro! Complimenti a orMa che se l'è studiato.
a mio parere non è nemmeno così estremo: la salita è tecnica ma comunque, mal che vada, si cammina con la bici al fianco per non più di 20', che secondo me è un tempo più che accettabile visto l'ambiente meraviglioso. Il tratto esposto con cordino d'acciaio misura meno di 2 (due) metri. la discesa, se si escludono un paio di tratti in quota, è fattibile tutta in sella con un minimo di tecnica. Lo consiglio soprattutto ai cugini bergamaschi che se la trovano li a due passi questa valle incantevole o-o
MILZO,FORSE SEI UN PO' TROPPO OTTIMISTA.....:nunsacci:
@Fiore: il 414 scende nella valle del Venerocolino e confluisce in fondo nella valle del Vò
 

fiore

pota-moderatur
Feedback: 5 / 0 / 0
30/10/02
11.078
25
9
Ranica (BG)
@Fiore: il 414 scende nella valle del Venerocolino e confluisce in fondo nella valle del Vò
Una cartina sottomano non ce l'ho, vado quindi un pò a memoria (anche se son zone che da parecchio non frequento). :nunsacci:
Non so se è fattibile (ma con voi non mi porrei neanche il problema ! :smile:): dal Venerocolo si dovrebbe riuscire a raggiungere il p.so Domignone, p.so Venano e rif. Tagliaferri.
Da lì, discesa tosta sino a Schilpario lungo la valle del Vò ! :spetteguless:

se lo fai fammi un fischio che t'aspetto con la birra a Schilpario !! :medita:
 

milzo

Biker cartograficus
Feedback: 1 / 0 / 0
4/2/06
3.487
10
calvagese (BS)
Bike
Scott Genius eRide 930
fiore, se vai a fare questo giro avvisami che ti faccio da scerpa. ci tornerei molto volentieri. Magari in una bella giornata di sole:medita:
 

orma

Biker velocissimus
Feedback: 1 / 0 / 0
14/9/06
2.456
53
NAVEN
Una cartina sottomano non ce l'ho, vado quindi un pò a memoria (anche se son zone che da parecchio non frequento). :nunsacci:
Non so se è fattibile (ma con voi non mi porrei neanche il problema ! :smile:): dal Venerocolo si dovrebbe riuscire a raggiungere il p.so Domignone, p.so Venano e rif. Tagliaferri.
Da lì, discesa tosta sino a Schilpario lungo la valle del Vò ! :spetteguless:

se lo fai fammi un fischio che t'aspetto con la birra a Schilpario !! :medita:
L'ho studiato un pò,ma mi lascia perplesso,perchè dopo il passo del Venerocolo inizia il tratto più alpinistico del 416,con un bel su e giù e tratti veramente esposti(diversi tratti con corda fissa)...quindi di bici in sella credo molto poca,certo lo "spettacolo" è assicurato,ma lascio ad altri l'onore......comunque se a Schilpario mi aspetti con il vino buono(la birra solo in caso di emergenza),un pensierino si può fare:smile:
altra salita interessante è la salita al Tagliaferri,(fatta da Pablo77).
....e un'idea(più che un'idea,testato buona parte del versante bresciano) altrettanto "golosa":il giro all mountain del pizzo Camino+Concarena(una 2 giorni sulle orme dei partigiani).
 

lucavt

Biker tremendus
Feedback: 11 / 0 / 0
9/1/08
1.058
1
39
Böègn (Val Trompia)
Ma guarda quanto se la tira nelle foto quello lì con le ruote grosse... Complimetissimi ragazzi... Bel giro che farò sicuramente con la full che arriverà il prossimo anno
 

orma

Biker velocissimus
Feedback: 1 / 0 / 0
14/9/06
2.456
53
NAVEN
......booooo?

A grandi linee il giro è questo:
1)Cerveno-monti di Cerveno-Sommaprada-Villa di Lozio-colle del Mignone-rif.San Fermo(si dorme)
2)San Fermo-Dosso del Costone-Passo di Corna Busa(o variante bassa)-malga Epolo-malga Lifretto-passo Campelli-baita Iseo Cerveno.

dal passo Campelli al rif San Fermo l'ho testata e tutta ciclabile,il resto lo stò "corteggiando":romeo:,sabato se mi riesce sono in zona con la moglie o con gli oRmA.;-)

Acqua in bocca nè:spetteguless:!...la CIA ci spia.....per sviluppi futuri sul tema ,TOPIC "Valcamonica"
 

angelo mio

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
26/7/08
3
0
borno
Sono nuovo del sito(correggetemi e perdonatemi errori di forma e "galateo").Bellisimo giro(belle foto) ma,tanto per capire...rispetto al piz tri e alla forcella del montozzo(fatti recentemente) è moltissimo/molto/leggermente più difficile? Dalle foto sembrerebbe moltissimo!!
grazie per l'aiuto.
 

orma

Biker velocissimus
Feedback: 1 / 0 / 0
14/9/06
2.456
53
NAVEN
Sono nuovo del sito(correggetemi e perdonatemi errori di forma e "galateo").Bellisimo giro(belle foto) ma,tanto per capire...rispetto al piz tri e alla forcella del montozzo(fatti recentemente) è moltissimo/molto/leggermente più difficile? Dalle foto sembrerebbe moltissimo!!
grazie per l'aiuto.
è un giro diverso,dipende dalla tua preparazione,se te la cavi in salita su sentiero stretto,a tratti esposto,non ripido ma un pò sconnesso,la spingi veramente poco,la discesa è un pò "sassosa",ma anche qui con una full si fa tutta in sella.
Piuttosto visto che sei di Borno,conoscerai di sicuro tutti i sentieri tra Lozio e Borno...mi servirebbe qualche info.

ciao
 

angelo mio

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
26/7/08
3
0
borno
Piuttosto visto che sei di Borno,conoscerai di sicuro tutti i sentieri tra Lozio e Borno...mi servirebbe qualche info.

ciao[/quote]
chiedi pure...se posso....al limite mi dici dove risponderti o se ti serve @mail.
ciao
 

pala

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
17/7/08
43
0
CASALOLDO
Da passo Venerocolo è probabilmente percorribile al 90% in sella il sentiero per il passo Aprica. L'ho percorso varie volte a piedi e a parte qualche strettoia un poco esposta e qualche torrentello da attraversare dovrebbe essere fattibile.
D'altra parte avete fatto il passo del Gatto!!!
 

pablo77

Biker forumensus
Feedback: 0 / 0 / 0
31/5/05
2.105
0
43
Limbiate (MI)
ciao orma

mi spiace di aver visto solo ora che giro stavi organizzando se no mi sarei aggregato a te e ai BdB che ti han seguito.

ti aggiungo qualche cosina, visto che in val di scalve sono praticamente di casa

nel tratto "San Fermo-Dosso del Costone-Passo di Corna Busa(o variante bassa)-malga Epolo-malga Lifretto-passo Campelli-baita Iseo Cerveno"

nella parte "Costone - Passo di corna busa" c'è un pezzo di un chilometro abbondante che è un disastro. In un raptus di follia l'ho fatta a metà agosto sapendo a cosa andavo incontro più che altro per provarla una volta.

In bici è perfino peggio di ciò che mi aspettavo. Di quel tratto lì, che è chiamato "i canalini delle Pale" si riesce a percorrerne in sella si e no un 200-300 metri. Tutto il resto è su un sentiero strettissimo lungo il fianco della montagna, che è talmente ripidio da rendere quasi impossibile pedalare. Io quei pochi tratti che ho potuto fare in sella li ho fatti con il piede destro appoggiato al prato per potermi spingere e avere un minimo di sicurezza. Inotre ci sono parecchi passaggi da fare bici a spalla in equilibrio precario su rocce molto esposte. Diciamo che non è per chi soffre di vertiggini

la variante bassa quale sarebbe? Il sentiero dei roccoli?

Il pezzetto dalla Corna buca a epolo invece è puro piacere per chi apprezza le discese impegnative.

Per evitare i canalini della Pale, sarebbe bella anche la variante che va da san Fermo al Passo di varicla, passando vicino al rifugio Laeng. Non l'ho mai fatta in bici ma da quel che ricordo dovrebbe essere pedalabile. Il problema però è come scendere giù dal passo di Varicla con le bici. Mi han detto che quest'anno era perfino più scassato del solito, e già di suo è unotratto di sentiero che ispira rispetto anche a chi lo fa a piedi.
 

fiore

pota-moderatur
Feedback: 5 / 0 / 0
30/10/02
11.078
25
9
Ranica (BG)
complimenti ad orma per aver studiato questo giro ! :hail:
fatto sabato scorso, immersi però nella nebbia non abbiamo potuto godere (se non verso la fine) lo splendido paesaggio che di sicuro circonda i trail fatti.....sarà per la prox ! ;-)






ah.....alla fine della discesa, quando inizia il bitume, a sx abbiam preso un sentierino x Schilpario (50min. a piote); anche se poco pedalabile è carino (in certi punti attenzione perchè è esposto), perchè si sviluppa in una bella pineta evitando così di toccare l'asfalto (spettacolare anche la galleria che s'incontra, il suo passaggio dev'esser fatto in marine-style ! :smile:)