Test Evil Bicycles The Calling

Discussione in 'Test' iniziata da Ian Collins, 16/7/17.

  1. AlfreDoss

    AlfreDoss Biker celestialis

    Registrato:
    2/9/08
    Messaggi:
    7.011
    Bike:
    Cube Stereo SHPC
    Se vuoi ti vendo il telaio al prezzo "di favore" di 3000€ .
    In effetti la sensazione che ho è quella, che nonostante io freni il carro rimane attivo, d'altro canto come hai già detto avere un certo brake squat in frenata aiuta a mantenere le geometrie stabili (nel senso che non si modificano tanto) quindi angolo sterzo aperto e poca tendenza a chiudersi in frenata.

    Inviato dal mio XT1032 utilizzando Tapatalk
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  2. pk71

    pk71 Biker serius

    Registrato:
    15/12/08
    Messaggi:
    222
    Bike:
    Nicolai G16
    Faccio un OT e NON non mi riferisco nella maniera più assoluta alla Evil.
    Ti chiedo, è possibile che, in casi particolari, con le forze che ci sono moltiplicate per le leve della struttura del carro posteriore, questo lavoro continuo possa mandare il crisi alcuni telai rompendo il carro posteriore?
     
  3. fafnir

    fafnir Biker cesareus

    Registrato:
    9/11/13
    Messaggi:
    1.756
    Bike:
    Kona Honzo ST, Kona Process 111DL (WIP)
    Ti giuro che ho provato a scambiare la mia E29 con una bici come la tua con la Mattoc per un mese buono, tutti che se la tirano quelli con la stereo, come se avessero l'oro per le mani
    Ormai sono sistemato !

    Inviato dal mio MotoG3 utilizzando Tapatalk
     
  4. AlfreDoss

    AlfreDoss Biker celestialis

    Registrato:
    2/9/08
    Messaggi:
    7.011
    Bike:
    Cube Stereo SHPC
    Ma non ci credo
    Ad ogni modo ha anche i suoi difetti, con mezzo grado di sterzo più aperta ed il mov centrale un pelo più alto sarebbe secondo me perfetta.

    Inviato dal mio XT1032 utilizzando Tapatalk
     
  5. joordan

    joordan Moderatur
    Membro dello Staff Moderatur

    Registrato:
    17/5/12
    Messaggi:
    10.580
    Bike:
    yeti su ruote e ibis sul chiodo
    montaci na forca di 1 cm piu lunga e hai quello che vuoi :)
     
  6. AlfreDoss

    AlfreDoss Biker celestialis

    Registrato:
    2/9/08
    Messaggi:
    7.011
    Bike:
    Cube Stereo SHPC
    Lo so lo so, basterebbe una lyrik 170 al posto della Pike, ma non posso/voglio spendere...

    Inviato dal mio XT1032 utilizzando Tapatalk
     
  7. fafnir

    fafnir Biker cesareus

    Registrato:
    9/11/13
    Messaggi:
    1.756
    Bike:
    Kona Honzo ST, Kona Process 111DL (WIP)
    Oppure serie sterzo angleset! La vorrei provare anche io

    Inviato dal mio MotoG3 utilizzando Tapatalk
     
  8. AlfreDoss

    AlfreDoss Biker celestialis

    Registrato:
    2/9/08
    Messaggi:
    7.011
    Bike:
    Cube Stereo SHPC
    No, il mc scende ancor di più. Inoltre non esiste per le serie sterzo integrate.

    Inviato dal mio XT1032 utilizzando Tapatalk
     
  9. joordan

    joordan Moderatur
    Membro dello Staff Moderatur

    Registrato:
    17/5/12
    Messaggi:
    10.580
    Bike:
    yeti su ruote e ibis sul chiodo
    Con quella però il MC non lo alzi, anzi..
     
    • Mi piace Mi piace x 2
  10. fafnir

    fafnir Biker cesareus

    Registrato:
    9/11/13
    Messaggi:
    1.756
    Bike:
    Kona Honzo ST, Kona Process 111DL (WIP)
    Vero non lo avevo neanche considerato il movimento centrale

    Inviato dal mio MotoG3 utilizzando Tapatalk
     
  11. cheyax

    cheyax Biker superis

    Registrato:
    4/10/15
    Messaggi:
    426
    Allora prendi la tua bici se hai una full, sgonfia un po' l'ammo (ma anche no se non ce l'hai molto gonfio) e prova ad a sbattere la bici a terra con il freno posteriore tirato, vedi dove arriva l'o ring e poi prova a rifarlo senza tirare il freno. A meno che tu non abbia una trek apb o una basata su sistema split-pivot (devinci, salsa, anche altre) l'affondamento sarà molto maggiore quando non avevi il freno tirato, se vuoi una seconda prova puoi provare a mano a far affondare la sospensione con o senza il freno tirato, con il freno tirato sentirai un attrito un po' maggiore. Questo perché il corpo del freno crea un vincolo con la ruota. Tutte le bici ne sono affette ma difficilmente si sentirà la differenza durante il riding, a parte in alcune che ne soffrono, quindi si dice che la sospensione è attiva in frenata in caso il fenomeno sia a livello normale, soprattutto su trail bike dove non si può pretendere la massima trazione a prescindere, anche se tecnicamente sarebbe sbagliato. Comunque l'"accrocchio" non è altro che una biella di rinvio e un rocker link come in tutti i monocross indiretti (cannondale, commencal, trek apb nonostante sulla biella che parte dall'asse della ruota sia montato il corpo del freno, gt aos anche se hanno il movimento centrale montato sul rocker si tratta sempre della stessa cosa) , solo che qui è montato in posizione diversa per rendere la sospensione pull e abbassare notevolmente il baricentro, oltre a rendere completamente non portante tutti i cuscinetti a parte il pivot principale notevolmente sovradimensionato, quindi non soggetti alle flessioni del carro (con vantaggi per i cuscinetti ) ed sono perfettamente sensate come cose, infatti l'ha disegnato dave weagle, il progettista che oltre a questo schema ha progettato le sospensioni di ibis e pivot (dw link), salsa, devinci e altre (split pivot), insomma uno che sa il fatto suo e non fa cose a caso
     
    • Mi piace Mi piace x 2
  12. cheyax

    cheyax Biker superis

    Registrato:
    4/10/15
    Messaggi:
    426
    P.S. Se blocchi la ruota posteriore in frenata non c'è schema di sospensione che tenga, si inibisce sicuramente, oltre che andrai a creare brake bumps sul percorso e renderai quasi inutile il lavoro del freno posteriore. Qua si sta parlando di frenate sensate
     
  13. cheyax

    cheyax Biker superis

    Registrato:
    4/10/15
    Messaggi:
    426
    Allora se non sai cos'è e neanche te ne accorgi (nessuno se ne accorgerebbe su una bici simile per questo c'era scritto, perché non hanno notato il problema) potresti evitare di partire con teorie complottistiche inutili?
     
    • Mi piace Mi piace x 1
    • Non mi piace Non mi piace x 1
  14. Sam Cooper

    Sam Cooper Biker grossissimus

    Registrato:
    25/7/12
    Messaggi:
    5.215
    É il portaborraccia Specialized con multi tool inserito alla base: fa parte delle piccole "invenzioni" apportate dal brand in questione negli ultimi anni (cerca "Specialized SWAT" e capirai)
     
  15. cheyax

    cheyax Biker superis

    Registrato:
    4/10/15
    Messaggi:
    426
    Ma scusate, non ho presente la bici in questione ma non basterebbe montare una serie sterzo con la parte inferiore più alta di un cm?
     
  16. AlfreDoss

    AlfreDoss Biker celestialis

    Registrato:
    2/9/08
    Messaggi:
    7.011
    Bike:
    Cube Stereo SHPC
    Telaio in carbonio con serie sterzo integrata.
    Era la prima ipotesi che avevo valutato e subito scartata perché non si trova niente che si adatti a questa modifica.
    Esistono in commercio delle ralle o piste inferiori serie sterzo che dir si voglia della CaneCreek (quelle che si inseriscono in battuta sul tubo sterzo della forca per capirsi) maggiorate in altezza di 5mm, ma il gioco non vale la candela perché poi quando si regola la serie sterzo la zona a 45° che viene caricata tramite il serraggio del tappo non è a contatto diretto col tubo sterzo ma "vuota" (perché comincia la parte conica), quindi molto soggetto a rotture o deformazioni perché non ha niente che contrasta il serraggio.

    Spero di essere stato chiaro e mi scuso se siamo andati OT.

    Inviato dal mio XT1032 utilizzando Tapatalk
     
    • Mi piace Mi piace x 1
  17. cheyax

    cheyax Biker superis

    Registrato:
    4/10/15
    Messaggi:
    426
    Tecnicamente con qualsiasi tipo di schema di sospensione il corpo del fereno non è libero per niente, infatti se blocchi completamente la ruota su un giunto horst o un monocross o un vpp la sospensione di conseguenza sarà bloccata , comunque su una bici da 130mm a parer mio non se ne dovrebbe proprio parlare, il movimento che fa il freno è poco per creare un grosso problema e la trazione se non usi bene il tuo corpo comunque sarà sempre poca, secondo me può essere notevole nel caso di una bici da downhill o simili, anche su certe enduro, comunque evitate di fare i professori che sanno la verità assoluta se guardate i video su youtube in cui usano linkage per dare i vari dati riguardo le sospensioni perché intanto si tratta di modelli non ufficiali poi spesso sono pure sbagliati (a volte vengono fatti da persone che non sanno distinguere un giunto horst da un monocross assistito), è roba da prendere davvero con le pinze, poi tra l'altro mi è sembrato che nel calcolo tratti tutti i sistemi come se la pinza del freno sia vincolata al pivot principale dal carro mentre nel caso dello split pivot e del giunto horst i movimenti della pinza dipendono anche dal posizionamento dei leveraggi oltre che da quello del main pivot. Per farvi capire trek per dimostrare l'efficacia del suo apb (=spudorata copia dello split pivot) ha fatto vedere che la posizione del freno rispetto al disco a inizio corsa è quasi uguale a quella a fine corsa.
     
  18. cheyax

    cheyax Biker superis

    Registrato:
    4/10/15
    Messaggi:
    426
    È tutto calcolato in fase di progettazione, poi se freni al massimo su un atterraggio flat da un drop, magari, ma li devi voler farti del male e far del male alla bici
     
  19. Riki174

    Riki174 Biker serius

    Registrato:
    2/4/12
    Messaggi:
    148
    Sei un eroe!!! :)
     
  20. Marcopazzo

    Marcopazzo Biker serius

    Registrato:
    21/6/10
    Messaggi:
    285
    Bike:
    Evil Insurgent
    Allora pensiamo la stessa cosa, gli snodi e cuscinetti non sono più che la media, solo che sono concentrati in quel punto e sembrano di più.
    complimenti per l' educazione, bello ricevere risposte così ben motivate, ma ci provo comunque io.
    L'anti rise (lo dice il termine stesso e lo ammetti pure tu per i giunti horst che hanno valori in media attorno al 50%) è il valore per evitare il sollevamento della sospensione (estensione) in frenata. A livello teorico (solo teorico), un valore tra 0 e 100% lascia estendere la sospensione, a 100% è neutro, mentre per valori maggiori al 100% la forza che si deve generare per contrastare il sollevamento è maggiore del sollevamento stesso e dunque la sospensione tende a comprimersi. Ma tu stesso lo ammetti quando dici che gli horst che appunto hanno valore medio attorno al 50% tendono ad estendere l'ammortizzatore. Ho detto prima solo teorico, perchè sul campo ci sono troppe forze (e molte non le consideri nella tua spiegazione), la più incisiva è legata allo squat della forcella in frenata, perchè difficilmente si frena solo con il freno posteriore, e questa crea molto scompenso, alleggerendo il posteriore e tendendo a farlo estendere, per questo in alcuni casi è preferibile un valore di antirise basso, per tenere la ruota posteriore più estesa e più possibile a contatto con il terreno. Come detto da qulcun altro, fare il calcolo con disco bloccato non ha alcun senso, perchè con la ruota libera in presa entra in gioco pure il pedalkickback e lì sono problemi grossi. Con valori più bassi di antirise si ha vantaggio nello scassato non troppo in discesa, mentre per valori maggiori di antirise è meglio in pendenze più ripide perchè si preserva la geometria. Il valore di antirise comunque varia durante l'escursione, ora non ho voglia di analizzare al linkage questa evil, ma sarà simile alle altre, in zona sag attorno al 90% di antirise con valore in calo più si comprime.
    Comunque questa è la mia ultima risposta, non è mia intenzione giocare con leoni da tastiera
     
    #60 Marcopazzo, 17/7/17
    Ultima modifica: 17/7/17
    • Mi piace Mi piace x 3
Sto caricando...

Condividi questa Pagina