Granfondo Paola Pezzo 2009

 

morsi

Biker ciceronis
Feedback: 0 / 0 / 0
già, inoltre il dislivello effettivo è minore rispetto a quello indicato, il mio gps dice 1250, comunque gara bellissima lo stesso
Nulla da dire sulla gara, certo e che se chi come me, che naviga sul fondo del gruppone e pertanto gli può capitare di restare solo, arriva ad un bivio non presidiato e si affida alla traccia, può correre il rischio di cannare strada...

Un pò più di precisione non guasterebbe in questi casi.
 

pessio

Biker urlandum
Feedback: 6 / 0 / 0
10/5/06
594
0
Eugania
effettivamente hai ragione, secondo me hanno modificato il percorso dopo che avevano già caricato la traccia, e non l'hanno più aggiornata.
 

ExtraVergine

Biker superioris
Feedback: 45 / 0 / 0
8/6/04
841
1
38
Milano City
io son del parere che traccia o non traccia ci sia troppa tecnologia..bisogna far girare le gambe e basta! se ne hai VAI altrimenti stai al palo..
poi da 1300 a 1250 cambia qualcosa? mah..ho i miei dubbi
e di certo non giro con tracce, cartine e atlanti sul manubrio :spetteguless:
 

pessio

Biker urlandum
Feedback: 6 / 0 / 0
10/5/06
594
0
Eugania
io il gps lo uso come ciclocomputer, poi a casa mi scarico i dati per le tabelle di allenamento e per le tracce che poi pubblico sul sito del mio gruppo, tu non preoccuparti che a far girare le mie gambe ci penso io e se per te c'è troppa tecnologia perchè non corri con una forcella rigida, freni cantilever e sei pignoni? E' il progresso...
 

morsi

Biker ciceronis
Feedback: 0 / 0 / 0
Be durante la gara è assurdo parlare di traccia gps... se poi viaggi in fondo al gruppo..l'unica traccia evidentissima sono le ruotate!!....una autostrada! visibile anche in caso di nebbia :-)
Beh non è proprio così. Psicologicamente per me la traccia è importante, forse non in una gara così veloce come questa, ma in gara da 50/60 km mi aiuta su quanto posso dare ancora...

E poi mi tutto ciò che è tecnologico mi diverte, che vi devo dire...
 

wilcoyote

Biker perfektus
Feedback: 6 / 0 / 0
10/2/05
2.675
1
112
Vr
:spetteguless: A me servirebbe più che altro un GPS che mi segnalasse in anticipo l'arrivo dei crampi...:smile: :smile:
dall'inizio salita della Dacia all'arrivo....... ho visto:prega: Gesù con tutti gli Apostoli......:prega:
 

arientam

Biker urlandum
Feedback: 0 / 0 / 0
6/4/05
511
0
Novara-Torino
Fatto sta che il GPS è utilissimo in allenamento, per trovare tracciati nuovi, per avere un'idea del dislivello fatto e confrontare i percorsi.. non mi sembra il caso di fare i puristi e come ExtraVergine..

Bhè, visto che stiamo andando fuori topic, chiudo dicendo che ieri la gara era organizzata strabene, era impossibile perdersi! Complimenti ancora all'organizzazione: si vede che quello che hanno risparmiato nel pacco gara, l'hanno speso per soccorritori e assistenza
 

gpg

Biker popularis
Feedback: 1 / 0 / 0
26/4/08
69
0
Bibbiena
Ciao a tutti in particolarmodo ad Achille che ieri ho rivisto volentieri e a wilcoyote che ieri ho conosciuto e con il quale ho tagliato il traguardo insieme, a proposito Pier il primo ci ha dato 1h ma.... abbiamo sbagliato strada?
 

gpg

Biker popularis
Feedback: 1 / 0 / 0
26/4/08
69
0
Bibbiena
Che hai ragione anche tu :-)
Ciao Achille, sei un vero saggio. Scossi le foto scattate da ppower ci siamo sia io che tu e l'altro tuo amico che era con noi alla partenza, se ppower lo permette io la mia la scarico, non sono riuscito a vedere Teora, ha concluso vero? Come si trova con la nuova bici?
 

Mattia Freddi

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
17/5/07
23
0
Luzzara RE
Questo il mio racconto della Pezzo.

Finalmente sono tornato a fare una vera gara di MTB: l'ultima era stata Medole, poi soltanto le nostre garette di pianura.

Percorso perfetto: un giusto mix di carraie nel bosco, passaggi panoramici sul lago, sentieri sterrati e tratti sassosi.
Mai troppo tecnico.

Un po' d'asfalto in salita all'inizo, per sgranare il gruppone, poi il via alle danze sulle pendici del monte Baldo.

Sino all'ultimo strappo sul colle della rocca che sovrasta Garda.

Insomma un gran bel percorso, da cross country vero, proprio di quelli come piace a voi, da leccarsi i baffi.


Domenica mattina sono arrivato a Garda con la famiglia verso le 9.00. Il pettorale me lo aveva già ritirato Pasta.

Il cielo è coperto e a tratti spioviggina.

In attesa della partenza del mio scaglione (il 3° alle 10:40) faccio un po' di riscaldamento. Passa il primo gruppone.
Faccio 5 - 6 ripetute in salita, per scaldare bene il motore. Passa il secondo gruppone; si sente un botto: ad un ragazzo è scoppiato la camera d'aria e lui rimane a piedi ad appena 500 metri dalla partenza.

Vado in griglia e parto praticamente dal fondo. Per fortuna il primo tratto è tutto in salita, asfaltato e largo, così posso sorpassare un'infinità di altri bikers.

Come detto sopra, i tratti di bosco si percorrono bene sia in salita che in discesa. Nella prima discesona vedo che quello davanti a me perde la borraccia per gli stossi sui sassi. E' un attimo e anche la mia borraccia prende il volo. Non posso fermarmi per recuperarla, il punto è troppo pericoloso e perterra ce ne sono almeno altre 30.

E intanto continuo a superare bikers sia in salita che in discesa.

"destra, destra,destraaa!!"

"sinistra, sinistra sinistraaa!"

Ci prendo gusto e mi sembra di volare rispetto gli altri.

Due i ristori, magri magri: nel primo c'è solo acqua, mentre nel secondo acqua e banane. Per fortuna non c'è caldo, il cielo rimane coperto, non piove, così con un paio di mezze bottigliette d'acqua riesco a fare tutta la gara.

Dal decimo km in avanti il mio riferimento è un biker bianco, il n. 1316: ci sorpassiamo a vicenda più volte. Io lo supero nelle salite, mentra lui mi passa nelle discese. E che discese! Verso metà gara usciamo in una specie di radura leggermente in discesa, viaggiamo sui 40 kmh sul sentiero sterrato e in alcuni dossi prendiamo letteralmente il volo.

E' libidine pura. E intanto continuiamo a superare bikers.

Raggiungiamo e costeggiato un campo da golf. Secondo voi ho resistito alla tentazione di tagliare la curva e farmi 30 mt sul green? "'An cred!" Non credo.


Lungo e veloce il tratto a fianco del torrente Gusia, passiamo sotto il ponte della provinciale, poi attacchiamo l'ultima salita della Rocca.

Sento che la mia benzina sta terminando e non riesco più a stare a ruota del biker bianco (alla fine mi rifilerà un paio di minuti). Continuo a superare bikers, ma mi sono stancato di chiamare la destra o la sinistra.

Concludo la mia gara sul lungo lago in 2:15', 287° su 1251. Partendo dalle retrovie del terzo scaglione, occhio e croce debbo aver superato qualche centinaio di bikers!

Dopo lo striscione mi aspettano Rita, Alice e Damiano; doccia calda e pasta party nello stesso tavolo con la Paola Pezzo.

Inizia a piovere forte: sono stato molto, ma molto fortunato! Poveretti quelli che sono ancora per via, ma io la mia dose di pioggia e fango me la sono già presa a Pratissolo, domenica scorsa.

Tra i nostri da registrare il ritiro di Roberto, per una caduta sui sassi dopo metà gara, per fortuna senza gravi conseguenza.

Degli altri ho sentito soltanto Pasta che al contrario di me, ha "subito" parecchi "destra" e "sinistra".. Comunque ottima prestazione con la nuova Giant Anthem.

Conclusione: organizzazione voto 7,5 (buona tutta la location, i servizi e l'organizzazione); percorso 10 e lode, veramente bello, presidiato praticamente su tutti gli incroci.

Complimenti agli organizzatori ed ai volontari.

Ciao da Mattia
 

achille

Biker grossissimus
Feedback: 0 / 0 / 0
Ciao Achille, sei un vero saggio. Scossi le foto scattate da ppower ci siamo sia io che tu e l'altro tuo amico che era con noi alla partenza, se ppower lo permette io la mia la scarico, non sono riuscito a vedere Teora, ha concluso vero? Come si trova con la nuova bici?
Teora ha concluso alla grande... con il suo ritmo senza affogarsi :-) La bici va alla grande è pure caduto in discesa solo perchè quello davanti andava troppo piano... in discesa è fifficile stargli dietro.
Mandami la e-mail che ti spedisco la foto con Marzio e le altre :-)
 

scubafox68

Biker forumensus
Feedback: 13 / 0 / 0
23/4/07
2.332
2
VERONA
Bike
specialized stumpjumper expert evo 2013, canyon ultimate cf sl 7
confermo che la traccia da me registrata è un po' diversa da quella ufficiale...e lo si capiva anche durante il percorso in quanto spesso lo stumento diceva di essere fuori percorso...
cmq io il garmin lo uso in gara per vedere il solo profilo altimetrico...per me è psicologicamente importante capire se dietro la curva la salita finisce o diviene più ripida e questo lo vedi benissimo ed in anticipo...e ciò è ancora più importante su un percorso che non conosci a memoria...
 

morsi

Biker ciceronis
Feedback: 0 / 0 / 0
confermo che la traccia da me registrata è un po' diversa da quella ufficiale...e lo si capiva anche durante il percorso in quanto spesso lo stumento diceva di essere fuori percorso...
cmq io il garmin lo uso in gara per vedere il solo profilo altimetrico...per me è psicologicamente importante capire se dietro la curva la salita finisce o diviene più ripida e questo lo vedi benissimo ed in anticipo...e ciò è ancora più importante su un percorso che non conosci a memoria...
Non posso fare altro che quotarti in pieno...
 

Mattia Freddi

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
17/5/07
23
0
Luzzara RE
confermo che la traccia da me registrata è un po' diversa da quella ufficiale...e lo si capiva anche durante il percorso in quanto spesso lo stumento diceva di essere fuori percorso...
cmq io il garmin lo uso in gara per vedere il solo profilo altimetrico...per me è psicologicamente importante capire se dietro la curva la salita finisce o diviene più ripida e questo lo vedi benissimo ed in anticipo...e ciò è ancora più importante su un percorso che non conosci a memoria...
Mi permetto di dissentire: uso l'edge305 da tre anni, sopratutto per gli allenamenti o per studiare un percorso nuovo. Ma in gara uso l'edge solo per registrare il percorso, che poi mi scarico e mi studio a casa.

In una gara tirata come quella di ieri, per me sarebbe stato impossibile perdere anche pochi secondi per leggerne i dati (velocità, distanza, frequenza cardiaca, altimetria, percorso..). Durante le salite più impegnative, controllo soltanto la pendenza.
 

scubafox68

Biker forumensus
Feedback: 13 / 0 / 0
23/4/07
2.332
2
VERONA
Bike
specialized stumpjumper expert evo 2013, canyon ultimate cf sl 7
Mi permetto di dissentire: uso l'edge305 da tre anni, sopratutto per gli allenamenti o per studiare un percorso nuovo. Ma in gara uso l'edge solo per registrare il percorso, che poi mi scarico e mi studio a casa.

In una gara tirata come quella di ieri, per me sarebbe stato impossibile perdere anche pochi secondi per leggerne i dati (velocità, distanza, frequenza cardiaca, altimetria, percorso..). Durante le salite più impegnative, controllo soltanto la pendenza.
...ripeto...questa è una mia abitudine...e mi trovo bene così..anche perchè non ho mire di classifica...ma penso solo divertirmi...
cmq...sebbene ho un 305...io non sto li a toccare lo strumento...non uso il cardio...non uso la cadenza di pedalata...non leggo la velocità, non guardo la media o altro...semplicemetne carico la traccia del percorso (se è disponibile) e metto il profilo altimetrico con una scala di 400mt circa (ossia vedo sullo schermo circa 1,5km davanti a me)....faccio start all'inizio e stop alla fine...basta...non perdo tempo a "giocare" con lo strumento.....poi a casa guardo il resto..(scusate OT)
 

Discussioni simili