Tech Corner La giusta taglia: meglio una bici più grande o più piccola?

gips

Biker serius
Feedback: 4 / 0 / 0
28/4/04
185
0
46
Brescia
Vero, però giocando con il rise del manubrio, con gli spessori sotto la pipa e con l'inclinazione (positiva/negativa) di quest'ultima, si può in genere compensare senza problemi quel centimetro in più di
Scusa se mi permetto di insistere, ma ne parlo per esperienza personale. In particolare nei brevilinei dove il cavallo in proporzione è più corto del busto la scelta di una taglia più grande ti fa guidare una bici con poco fuori sella e con l'impossibilità di avere un dislivello adeguato fra sella e manubrio, perché una volte rimossi gli spessori e girata la pipa non puoi fare altro ( anche perché una mega negativa non è il massimo).
Questo, comunque, è sicuramente in relazione alla destinazione della bici e probabilmente riguarderà una piccola minoranza, ma mi sembrava corretto evidenziarlo per completezza.
 

 

Danybiker88

Redazione
Feedback: 18 / 0 / 0
4/9/04
12.101
117
31
Torino
www.picasawebweb.com
scusate, quindi la storia che una volta in sella gli occhi devono incrociare il mozzo anteriore un paio di cm dietro il manubrio è una regola solo per le bdc e assolutamente non valido per le mtb!
E' una regola che non vale molto nelle mtb di medio-lunga escursione, dove solitamente il mozzo (vuoi per la pipa più corta, vuoi per l'angolo sterzo più aperto) è abbondantmente oltre il manubrio.

Scusa se mi permetto di insistere, ma ne parlo per esperienza personale. In particolare nei brevilinei dove il cavallo in proporzione è più corto del busto la scelta di una taglia più grande ti fa guidare una bici con poco fuori sella e con l'impossibilità di avere un dislivello adeguato fra sella e manubrio, perché una volte rimossi gli spessori e girata la pipa non puoi fare altro ( anche perché una mega negativa non è il massimo).
Questo, comunque, è sicuramente in relazione alla destinazione della bici e probabilmente riguarderà una piccola minoranza, ma mi sembrava corretto evidenziarlo per completezza.
La differenza di scatola sterzo tra una taglia e l'altra è dell'ordine di 1 cm, facilmente recuperabile sul 90% delle bici togliendo uno spessore sotto la pipa o riducendo il rise del manubrio.
Se sei già al limite sulla taglia piccola, significa che c'è qualcosa che non va nelle geometrie o nella lunghezza della forcella.
 

jonny89

Biker forumensus
Feedback: 0 / 0 / 0
30/7/08
2.094
1
Policoro (MT)
sono il classico normodotato di 180 cm. e 75 kg.: da sempre ardua la scelta tra M e L. l'attuale (Genius 26) l'ho presa L pensando di accorciare dopo poco la pipa, ma poi mi son trovato bene così.
che bello leggere articoli così ben scritti ...
cavallo? :nunsacci:
scusate, quindi la storia che una volta in sella gli occhi devono incrociare il mozzo anteriore un paio di cm dietro il manubrio è una regola solo per le bdc e assolutamente non valido per le mtb!
mi associo alla domanda! :il-saggi:
 

DoubleT

Biker urlandum
Feedback: 0 / 0 / 0
4/4/11
535
52
italia
uno degli articoli più interessanti che abbia mai letto. però occorre fare i conti con le proporzioni, non tutti sono normolinei, infatti purtroppo ci sono i brevilinei ed i longilinei che continueranno a tribolare.
brevilinei (arti corti in rapporto al tronco)
normolinei (arti e tronco in giusta proporzione)
longilinei (arti lunghi in rapporto al tronco)
 

Hugo

Biker superis
Feedback: 0 / 0 / 0
8/6/08
329
0
45
Finale Emilia (MO)
Per chi è alto 180/182 e generalmente a cavallo tra M e L consiglio taglia M dei modelli Yeti, in quanto le misure di questo marchio sono sempre più abbondanti a parità di taglia.
questo è vero su i modelli Yeti (e io ho quasi rischiato di prendere sbagliatamente un L)

Di fatto, io quasi 1.90m comprai alla fine un telaio M per la ASR seven.
Come dice dannybiker, è giusto vedere l'effettiva lunghezza dell'OV
 

pomix

Biker ciceronis
Feedback: 15 / 0 / 0
7/2/10
1.557
28
in fondo alla valle
Bike
Yeti SB5T - Orbea Terra
Ottima spiegazione!

Resta difficile, senza un check biomeccanico professionale, stabilire quale sia la posizione esatta da ricercare, perché le geometrie delle bici sono piuttosto differenti e il corpo ha un certo margine d'adattamento.
Può accadere che si compri una bici della taglia inferiore, poi che ci si trovi male nella guida con la pipa lunga e che ci si trovi più soddisfazione con la pipa corta, tenendo in pedalata una posizione più eretta, rilassata in piano e rannicchiata / forse meno efficace in salita. E non si capisce se è una mancanza di forma fisica o un deficit causato dalla geometria.
Viceversa con una bici che poi risulta troppo lunga anche con la pipa corta, si rimane impacciati in certe situazioni e non si capisce se è una personale carenza tecnica o un handicap della bici della taglia non ideale.

A volte si accusa ingiustamente la bici di limitarti, a volte il proprio fisico o tecnica insufficiente.

Oltre alle situazioni palesi, ci sono certe che invece sono al limite, di soglia, difficili da individuare, come le taglie intermedie.



A volte non ci si pensa, ma montare un manubrio più largo o con sweep minore è come allungare la pipa, nel senso che, allargando le braccia, avvicina il petto al manubrio, cambiando l'inclinazione del busto. Di poco, ok... ma sempre di mm stiamo parlando. Qual è la configurazione ideale?
A cavallo tra due taglie, io ho optato per la taglia in meno, monto uno stem corto e un manubrio largo... magari non avrò una resa eccezionale in pedalata, ma sento l'anteriore bello caricato anche nei passaggi difficili, una buona stabilità sul veloce, e in più la posizione raccolta e ben centrata mi ha pure fatto passare il mal di schiena...

...penso che non esista la taglia ideale...
 

steelframebicycle

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
26/4/13
5
0
Penso che il problema è i dubbi ci vengono "imposti" dalle grosse aziende produttrici che hanno rilegato l'uomo in 3-4 misure M L XL pensando ad i propri profitti massimizzando la produzione e noi fessi dietro a fare i ragionamenti se ci vuole più lunga o più corta ed i poveri sfortunati che si trovano tra una M ed una L se lo prendono nel c....
Basta con questa finta libertà di scelta, diamo vita all'artigianato, non facciamoci infinocchiare con le bici di plastica. "Ad ognuno la sua misura".

http://www.steelframebicycle.com/
 

lancio64

Biker serius
Feedback: 0 / 0 / 0
21/11/12
106
0
Verona
Sono 180 cm di altezza con 87 cm di cavallo ho un G-Canyon da 29 in taglia L con Ov di 610 stem da 90 con un buon fuorisella e mi ci trovo benissimo, direi perfetta per me.
 

ema.za

Biker popularis
Feedback: 0 / 0 / 0
5/2/10
65
0
olgiate olona
Bell'articolo, come sempre. Io sono alto 1,84...e ti ringrazio per tutte le dritte che calzano a pennello!

Però aveva ragione mia nonna...meglio prendere la taglia più grande così puoi crescere senza bisogno di cambiarla, al massimo la si risvolta un pochino!!!
 

Hugo

Biker superis
Feedback: 0 / 0 / 0
8/6/08
329
0
45
Finale Emilia (MO)
di Daniel Naftali

La scelta della taglia corretta di una bicicletta è un aspetto molto dibattuto. Se si ha a disposizione la misura ideale per le proprie esigenze va tutto bene, ma quando si ricade a metà tra due taglie la situazione si complica: qu... Continua la lettura...
non ci avevo mai pensato e dopo aver letto il tuo articolo non posso che darti completamente ragione.

L’altro giorno spulciando alcune geometrie di bici mi sono effettivamente reso conto di quanto questo sia vero e avrei anche un esempio pratico per sottolineare come i fabbricanti stiano seguendo questa teoria nei modelli gravity per favorire la dinamica della bici in discesa.
(senza nessuna pubblicità ma parliamo di Canyon)

La Canyon Torque EX
versione vertride 2010 con telaio in L 49cm (forcella 170)
• Ha una OV di 606mm

versione vertride 2013 con telaio in L 49 cm (forcella 180)
• Ha una OV di 618 mm

Sapendo che la variazione della forcella di 10mm avrà un incremento quasi trascurabile dell’OV del telaio è chiaro che il fabbricante ha voluto focalizzare lo sviluppo di questo progetto, per la stessa misura del telaio, su un indirizzo più gravity, cioè telaio più lungo e attacco corto
 

Lorenz79

Biker novus
Feedback: 2 / 0 / 0
25/12/11
25
0
Lizzano in Belvedere
1.75 e leggendo qua e la ero in bilico tra M e L. Alla fine ho preso una M,ho provato ad allungare la pipa, ma le pacche sul manubrio si erano amplificate troppo e sono tornato all'attacco originale di 70mm... mi piacerebbe provare una L con un attacco ancora più corto..
Altra domanda, distanza tra manubrio e punta del ginocchio nel punto più vicino quanto deve essere più o meno circa???
 

Raffa125

Biker superis
Feedback: 9 / 0 / 0
13/8/08
440
0
48
Milano
...e l'interasse non è da meno, bisogna anche curvare nello stretto...le mondraker sembrerebbero lunghissime..giusto?
 

verdino

Biker Psicolabilis
Feedback: 4 / 1 / 0
11/1/13
908
268
Colli Euganei
Bike
Una verde e una azzurra
Bell' articolo, complimenti .
Vi porto la mia esperienza , vengo da 25 anni di motocross ed ero abituato ad altre ciclistiche.
Sono alto 180 cm per 84 Kg di peso e consigliato dal mio sivende ho fatto 2000 km di quasi tutti sterrati con un Specy STJUMP 29. taglia 17,5 con pipa 12 cm.
Ciclistica nervosa , sempre lì per cappottarmi in avanti , ed è successo 4 volte , la ruota ant. troppo sotto per lasciarsi andare in discesa , sullo sconnesso poi non ne parliamo , pensavo che venendo dalle moto , con un mezzo da 10 kg questo fosse normale , cosa vuoi pretendere .
Ho cambiato bici ed ho fatto di testa mia , ho preso una Specy Sworks taglia 19 con pipa 6 Cm e ad oggi ci ho fatto 750 km sempre sterrati .
Ora in discesa mi fido , la mollo e piu' veloce vado e piu' mi sento sicuro , nelle manovre risponde, a frenare sta diritta , lo sconnesso è molto meno sconnesso , sullo stretto va uguale e in salita non è cambiato niente .
Considerazioni mie .
A volte ci si lascia troppo influenzare dall' estetica (concordo che la 17,5 era piu' bella appoggiata al muro , dal peso sai 400 grammi di maggior peso che differenza fanno bahh ..., dalla rivendibilita'; e non si ascoltano le reazioni che il mezzo ti trasmette nell' utilizzo, cosa che invece ho imparato bene nel motocross che se il mezzo trasmetteva fiducia e sicurezza aprivi il gas , altrimenti lo aprivano gli altri e tu se provavi finivi per terra.
 

Farrokh

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
1/6/13
30
0
io ero a cavallo tra L e XL. Il negoziante mi ha consigliato la L allungandomi di 1cm la pipa e mettendomi un fuorisella giusto nel limite superiore.
Io mi trovo bene in sella a dir la verità, certo esteticamente quel fuorisella non è il massimo.
Avevo parlato della Xl al venditore ma lui si è attenuto alle tabelle specialized e mi ha confessato che nel limite del possibile, in situazioni come la mia, da sempre la taglia più piccola per evitare che il biker si ritrovi con una "biciclettona" poco agile e più pesante.
E' la mia prima esperienza in fatto di scelta della taglia, ma sarei stato quantomeno curioso di provare una XL...
scusa se ti disturbo ma visto che hai una specialized... io sono alto 1.75 che mi consigli per questa marca? va bene la taglia L 19? grazie
 

Farrokh

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
1/6/13
30
0
Vai di ENDURO tg. M sono 180 e ho il tuo stesso cavallo e la mia enduro specialized 2013 mi è quasi piccola.
sono alto 1.75 cavallo 83-84 meglio sto acquistanto una specialized hardrock taglia L cioè 19.. mi va bene o è un po grande? grazie
 

Farrokh

Biker novus
Feedback: 0 / 0 / 0
1/6/13
30
0
ragazzi qualcuno può aiutarmi sulla taglia di una SPECIALIZED HARDROCk?

sono alto 175 cavallo 83-84.. posso acquistare una taglia L cioè 19?

quanto dovrebbe essere l OV?
 

s.mapelli

Biker serius
Feedback: 9 / 0 / 0
3/5/10
233
0
SAN SIRO (CO)
ragazzi qualcuno può aiutarmi sulla taglia di una SPECIALIZED HARDROCk?

sono alto 175 cavallo 83-84.. posso acquistare una taglia L cioè 19?

quanto dovrebbe essere l OV?
ho confrontato le misure della mia enduro che ha 588 mm di orizzontale virtuale quella che vuoi comperare tu , sempre che tu stia parlando del modello 2013, è 605 mm la taglia 19 per cui direi che possa andare bene visto anche il tipo di utilizzo.