Pranzare in mezzo al giro

quorthon

Biker extra
1/9/08
758
87
roma
Bike
scott spark 60/720, bianchi
Ciao, forse e ribadisco forse, più no che si, dovrei (vorrei) fare un giro di una 90/100 km in andata e altrettanto di ritorno, grossomodo parliamo di 180/200 in totale circa, quella tolleranza e' dovuta a quale percorso intraprendere in vari punti da scegliere al momento, ma stiamo comunque lì. Specifico, prima di arrivare alla mia domanda che il percorso non sarà nulla di che, anche molto asfalto, per un totale di nemmeno 1000m di dislivello in andata complessivo, al ritorno sarà comunque predominante la discesa. Una gitona fuori porta lunga, ma tranquilla e poco tecnica, insomma... Arriviamo alla domanda, una volta arrivati a destinazione è intenzione seria di mangiare, ma per mangiare intendo pranzare. Considerando che la pausa pranzo non potrà durare più di due ore se no si fa notte, con cosa mi posso alimentare per poter ripartire senza problemi dovuti alla pesantezza della digestione che si sommerebbero anche alla stanchezza del viaggio di andata? E ovvio che ci dovranno stare delle quantità, per questo chiedo che tipologia di alimenti, io oltretutto sono uno che mangia tantissimo e va facilmente in calo glicemico, calcolate che normalmente mangio pasta (180g) sia pranzo che a cena e carne anche qui sia a pranzo ed a cena finendo sempre con dolce, riuscendo ad avere sempre fame... sono la classica fogna senza fondo. Per dire che barrette e similari vanno più che bene giri di qualsiasi lunghezza, intendiamoci, ma per poi tornare alla base e non ripartire... è il ripartire che mi preoccupa.
Grazie
 
Ultima modifica:

avalonice

Biker superioris
2/4/09
956
306
Lecco
qui
viene spiegato in modo divertente e semplice come affrontare un giro lungo, è pensato per BDC ma visto il percorso descritto non dovrebbe essere troppo differente.
 

mirc0

Biker extra
26/9/09
721
298
Scanzorosciate (BG)
sicuramente ci saranno consigli mirati nei prossimi post su quali cibi mangiare, in quali quantità e la sequenza.
Io se dovessi fare un giro di 90 km a pranzo vorrei:
Antipasti di salumi e formaggi
Spaghetti all'amatriciana o alla carbonara
Coniglio con polenta (rigorosamente made in BG)
1/2 lt di rosso
acqua (per il ritorno)
caffé e ammazzacaffé
ritorno in modalità rutto libero

ciao

edit: ho visto ora che sono 90+90.... allora suddividerei quanto sopra in 2 pasti :mrgreen:
 

Sailman

Biker ultra
27/6/17
674
329
49
Avigliana
Bike
Epic HT Expert
Quanto sotto è valido per me:
Colazione con tè e fette biscottate con miele o marmellata (minimo 300 cal. circa)
A pranzo carboidrati con pochi grassi (100/120 g. di pasta olio e parmigiano o pomodoro) .
Una barretta (quelle apposite denominate "durante") ogni ora/ora e mezza di pedalata.
Due bustine di Polase nell'arco della giornata.

Se patisci i picchi glicemici fette biscottate e pasta dovrebbero essere integrali.
 

prospero58

Biker superis
28/9/09
391
43
roma
www.wlafuga.com
Bike
Stambek GasVentinove
IO per pranzo su queste distanze:

3 freselle integrali(da ammollare con acqua) ........................ zuccheri complessi
1 tetrapack di legumi (ceci, fagioli, lenticchie).........................proteine
1 tubetto tripla passata pomodoro..........................................carboidrati
2 bustine di olio oliva.................................................................grassi

(qualche mini snack ogni ora durante il trail)
 

Billo

Biker spectacularis
18/1/05
20.131
102
42
Nella Fucina di eroi.
Bike
1 Front race-1 Front enduro-1 BDC
io non riuscirei a ripartire con un pranzo vero a metà giro...quindi ritengo (per me) fondamentale mangiare con regolarità durante tutto il giro per evitare crisi e poi per pranzo un qualcosa di leggero ma proprio poca roba, anche frutta o una brioches...
Le sgranate colossali le faccio quando non pedalo...
 

quorthon

Biker extra
1/9/08
758
87
roma
Bike
scott spark 60/720, bianchi
qui
viene spiegato in modo divertente e semplice come affrontare un giro lungo, è pensato per BDC ma visto il percorso descritto non dovrebbe essere troppo differente.
Ottimo, più tardi lo guardo che ora non posso.
sicuramente ci saranno consigli mirati nei prossimi post su quali cibi mangiare, in quali quantità e la sequenza.
Io se dovessi fare un giro di 90 km a pranzo vorrei:
Antipasti di salumi e formaggi
Spaghetti all'amatriciana o alla carbonara
Coniglio con polenta (rigorosamente made in BG)
1/2 lt di rosso
acqua (per il ritorno)
caffé e ammazzacaffé
ritorno in modalità rutto libero

ciao

edit: ho visto ora che sono 90+90.... allora suddividerei quanto sopra in 2 pasti :mrgreen:
Non scherziamo che io ti prendo in considerazione, tra l'altro è quasi ora di pranzo:)))::)))::))):, e poi 1/2 litro finisce solo con gli antipasti......

Quanto sotto è valido per me:
Colazione con tè e fette biscottate con miele o marmellata (minimo 300 cal. circa)
A pranzo carboidrati con pochi grassi (100/120 g. di pasta olio e parmigiano o pomodoro) .
Una barretta (quelle apposite denominate "durante") ogni ora/ora e mezza di pedalata.
Due bustine di Polase nell'arco della giornata.

Se patisci i picchi glicemici fette biscottate e pasta dovrebbero essere integrali.
Guarda, la colazione mia è pressappoco come dici tu quando esco normalmente al livello di solidi, solo che bevo 1/2 litro di latte con caffeè (quello tutti i giorni), se dovessi prendere il the, sverrei dopo non molto.
I carboidrati sembrano pochini, ci sta con pochi grassi, ma 120g avrei paura. Ma non è poco?
 
Ultima modifica:

quorthon

Biker extra
1/9/08
758
87
roma
Bike
scott spark 60/720, bianchi
IO per pranzo su queste distanze:

3 freselle integrali(da ammollare con acqua) ........................ zuccheri complessi
1 tetrapack di legumi (ceci, fagioli, lenticchie).........................proteine
1 tubetto tripla passata pomodoro..........................................carboidrati
2 bustine di olio oliva.................................................................grassi

(qualche mini snack ogni ora durante il trail)
Sei sicuramente abituato ed un atleta, non come me, e mi rendo conto che ripartire appesantito potrebbe essere un problema, ma così dopo un'andata di 80/90 km per me ho paura sia poco, anche perchè vedo quanto mangio quando torno normalmente, il corpo me lo chiede....

io non riuscirei a ripartire con un pranzo vero a metà giro...quindi ritengo (per me) fondamentale mangiare con regolarità durante tutto il giro per evitare crisi e poi per pranzo un qualcosa di leggero ma proprio poca roba, anche frutta o una brioches...
Le sgranate colossali le faccio quando non pedalo...
Si, infatti credo nessuno riuscirebbe a ripartire dopo un pranzo, ma io non ripartire nemmeno se non mangiassi... Forse come dici tu e fondamentalmente anche come @prospero58 è la soluzione migliore, ovvero magari per me mangiare qualcosi di più a pranzo di come avete detto voi, ma sicuramente integrarsi di più durante il giro di quanto non faccia normalmente.
 
  • Like
Reactions: Billo

Dingo67

Biker superioris
22/11/15
836
364
52
Adda River
Bike
Scott Spark 930 (2017) Scott Scale 60 (2012)
Gli ultimi giri sopra i 100 km che ho fatto quest'estate:

1:
- Risotto alla Strachitunt
- Stracciatine di cervo con i funghi
- Polenta taragna
- birra media e caffè

2:
- Antipasti di verdure a buffet
- Brasato di cervo con polenta
- panna cotta al cioccolato
- birra media e caffè

Pausa intorno a meta giro e concluso senza problemi..... sara merito della birra media????? :prost:
 

Unicums

Biker lentus
31/5/16
251
150
Bike
Scott
Ciao, forse e ribadisco forse, più no che si, dovrei (vorrei) fare un giro di una 90/100 km in andata e altrettanto di ritorno, grossomodo parliamo di 180/200 in totale circa, quella tolleranza e' dovuta a quale percorso intraprendere in vari punti da scegliere al momento, ma stiamo comunque lì. Specifico, prima di arrivare alla mia domanda che il percorso non sarà nulla di che, anche molto asfalto, per un totale di nemmeno 1000m di dislivello in andata complessivo, al ritorno sarà comunque predominante la discesa. Una gitona fuori porta lunga, ma tranquilla e poco tecnica, insomma... Arriviamo alla domanda, una volta arrivati a destinazione è intenzione seria di mangiare, ma per mangiare intendo pranzare. Considerando che la pausa pranzo non potrà durare più di due ore se no si fa notte, con cosa mi posso alimentare per poter ripartire senza problemi dovuti alla pesantezza della digestione che si sommerebbero anche alla stanchezza del viaggio di andata? E ovvio che ci dovranno stare delle quantità, per questo chiedo che tipologia di alimenti, io oltretutto sono uno che mangia tantissimo e va facilmente in calo glicemico, calcolate che normalmente mangio pasta (180g) sia pranzo che a cena e carne anche qui sia a pranzo ed a cena finendo sempre con dolce, riuscendo ad avere sempre fame... sono la classica fogna senza fondo. Per dire che barrette e similari vanno più che bene giri di qualsiasi lunghezza, intendiamoci, ma per poi tornare alla base e non ripartire... è il ripartire che mi preoccupa.
Grazie
Prima di darti qualunque consiglio sarebbe opportuno sapere almeno quanto pesi e se il pranzo lo dovete fare al sacco oppure vi fermate in qualche locale.
 

quorthon

Biker extra
1/9/08
758
87
roma
Bike
scott spark 60/720, bianchi
Prima di darti qualunque consiglio sarebbe opportuno sapere almeno quanto pesi e se il pranzo lo dovete fare al sacco oppure vi fermate in qualche locale.
Ok, il mio peso ancora c'è malgrado sia sceso moltissimo (10 kg dall'anno scorso), perchè per problemi vertebrali non posso più andate in palestra, fondamentale per il mio metabolismo, oggi sto sui 80/85, si, il mio metabolismo di base è un frullino, dall'oggi al domani ci possono stare anche tre è più kg di differenza e mangio come un porco. Sono ad oggi ancora sul magro andante e vado verso i 50 anni e sto sull 1,80 di altezza, poco più. Ma arriviamo al nodo della questione ovvero "dove mangio?"
La "sgambata" è finalizzata a fare un sorpresa nel reatino ai miei vecchi (ultraultraottantenni e ovviamente old school sul cibo), pertanto il pranzo sarà gestito dalla mamma :-?::-?::-?: che in quanto tale come causa ultima cucina... e pure bene...e s'offende pure... insomma capito di che persona parli. Comunque si, a parte gli scherzi, mi siedo ed in teoria potrei scegliere, da questo punto di vista sono avvantaggiato.
 

VinciTrail

Biker serius
29/5/18
197
60
34
Tesero
Bike
Torpado Nearco S Carbon
Ciao, forse e ribadisco forse, più no che si, dovrei (vorrei) fare un giro di una 90/100 km in andata e altrettanto di ritorno, grossomodo parliamo di 180/200 in totale circa, quella tolleranza e' dovuta a quale percorso intraprendere in vari punti da scegliere al momento, ma stiamo comunque lì. Specifico, prima di arrivare alla mia domanda che il percorso non sarà nulla di che, anche molto asfalto, per un totale di nemmeno 1000m di dislivello in andata complessivo, al ritorno sarà comunque predominante la discesa. Una gitona fuori porta lunga, ma tranquilla e poco tecnica, insomma... Arriviamo alla domanda, una volta arrivati a destinazione è intenzione seria di mangiare, ma per mangiare intendo pranzare. Considerando che la pausa pranzo non potrà durare più di due ore se no si fa notte, con cosa mi posso alimentare per poter ripartire senza problemi dovuti alla pesantezza della digestione che si sommerebbero anche alla stanchezza del viaggio di andata? E ovvio che ci dovranno stare delle quantità, per questo chiedo che tipologia di alimenti, io oltretutto sono uno che mangia tantissimo e va facilmente in calo glicemico, calcolate che normalmente mangio pasta (180g) sia pranzo che a cena e carne anche qui sia a pranzo ed a cena finendo sempre con dolce, riuscendo ad avere sempre fame... sono la classica fogna senza fondo. Per dire che barrette e similari vanno più che bene giri di qualsiasi lunghezza, intendiamoci, ma per poi tornare alla base e non ripartire... è il ripartire che mi preoccupa.
Grazie
fare un pranzo (presumo sostanzioso) a metà giro non ti serve a nulla.. anzi, ti appesantisci di parecchio la prima fase.. ovvero almeno la prima ora del ritorno!

Devi alimentarti correttamente e costante lungo tutto l'arco dell'uscita. Ogni tot km oppure ogni tot di tempo dovresti mangiare qualcosa: una barretta, una crostatina, mezzo panino con bresaola ecc..
considera che solitamente, una persona normopeso diciamo sui 70kg, ad una buona andatura brucia comodamente circa 500 kcal/ora. (ovviamente tanto più vai veloce o in salita e queste calorie bruciate aumentano di parecchio)
Quindi è importante anche reintegrare mangiando e bevendo.. che non vuol dire mangiare come un maiale ad ogni uscita. Ma mangiare con la giusta frequenza e possibilmente evitando cibi troppo grassi. Perchè rallenti l'assimilazione anche delle altre sostanze.. oltre che appesantirti.
 
  • Like
Reactions: kikhit

Unicums

Biker lentus
31/5/16
251
150
Bike
Scott
Ok, il mio peso ancora c'è malgrado sia sceso moltissimo (10 kg dall'anno scorso), perchè per problemi vertebrali non posso più andate in palestra, fondamentale per il mio metabolismo, oggi sto sui 80/85, si, il mio metabolismo di base è un frullino, dall'oggi al domani ci possono stare anche tre è più kg di differenza e mangio come un porco. Sono ad oggi ancora sul magro andante e vado verso i 50 anni e sto sull 1,80 di altezza, poco più. Ma arriviamo al nodo della questione ovvero "dove mangio?"
La "sgambata" è finalizzata a fare un sorpresa nel reatino ai miei vecchi (ultraultraottantenni e ovviamente old school sul cibo), pertanto il pranzo sarà gestito dalla mamma :-?::-?::-?: che in quanto tale come causa ultima cucina... e pure bene...e s'offende pure... insomma capito di che persona parli. Comunque si, a parte gli scherzi, mi siedo ed in teoria potrei scegliere, da questo punto di vista sono avvantaggiato.
Mangia tutto quello che cucina tua madre ma in porzioni limitate massimo al 60% di quello che mangeresti abitualmente. Niente bevande alcoliche e per il ritorno, non strafare con le gambe. Prevedi un paio di soste caffè.

Questo è quello che farei io.
 

prospero58

Biker superis
28/9/09
391
43
roma
www.wlafuga.com
Bike
Stambek GasVentinove
Gli ultimi giri sopra i 100 km che ho fatto quest'estate:

1:
- Risotto alla Strachitunt
- Stracciatine di cervo con i funghi
- Polenta taragna
- birra media e caffè

2:
- Antipasti di verdure a buffet
- Brasato di cervo con polenta
- panna cotta al cioccolato
- birra media e caffè

Pausa intorno a meta giro e concluso senza problemi..... sara merito della birra media????? :prost:
va bene basta NON usare zucchero nel caffè!!!
 

VinciTrail

Biker serius
29/5/18
197
60
34
Tesero
Bike
Torpado Nearco S Carbon
Ok, il mio peso ancora c'è malgrado sia sceso moltissimo (10 kg dall'anno scorso), perchè per problemi vertebrali non posso più andate in palestra, fondamentale per il mio metabolismo, oggi sto sui 80/85, si, il mio metabolismo di base è un frullino, dall'oggi al domani ci possono stare anche tre è più kg di differenza e mangio come un porco. Sono ad oggi ancora sul magro andante e vado verso i 50 anni e sto sull 1,80 di altezza, poco più. Ma arriviamo al nodo della questione ovvero "dove mangio?"
La "sgambata" è finalizzata a fare un sorpresa nel reatino ai miei vecchi (ultraultraottantenni e ovviamente old school sul cibo), pertanto il pranzo sarà gestito dalla mamma :-?::-?::-?: che in quanto tale come causa ultima cucina... e pure bene...e s'offende pure... insomma capito di che persona parli. Comunque si, a parte gli scherzi, mi siedo ed in teoria potrei scegliere, da questo punto di vista sono avvantaggiato.
consiglio spassionato e non ironico?
lascia perdere.. o meglio, organizzati per il ritorno ed evita di tornare in bici.

non so quanto pedali, quanto ti alleni, la tua forma fisica (lasciamo stare il peso che è relativo) quindi ovviamente non mi permetto di sputare sentenze.. ma pedalare 180km, se ho capito bene fai 90+90 (a qualunque andatura si vada) non è na passeggiata.
Il fatto che ci siano poche salite o che la maggior parte del percorso sia pianura non è che ti salva.. ti basta un pò di vento contrario che sei fottuto ugualmente!

Mi pare di aver capito che già in generale sei una buona forchetta e in più vuoi fare onore al pranzo di tua mamma (non c'è nulla di male per carità). Ecco, queste 2 cose messe insieme al fatto che vuoi pedalare 180km a mio parere non sono compatibili!
A meno che non sei un amatore di alto livello o semi-pro.
Ma se lo fossi non avresti chiesto consigli per il pranzo..

Ripeto, 180km (anche se fossero totalmente in pianura) non è na passeggiata e sicuramente io non la prenderei tanto sottogamba.. se per ipotesi riesci a tenere i 30km/h di media sono comunque 6h di pedalata! Ed onestamente voglio vederti a tenere i 30km/h di media per tanti km.. come ripeto, ti basta un pò di vento contrario o un pò di stanchezza/crampo che sei nella merda..

Io al posto tuo, mi farei i 90km dell'andata godendomeli al max e se la gamba gira bene tirando pure.. e il ritorno mi organizzo con mezzi pubblici o altro ma la bici non la tocco più! Oppure faccio una parte di ritorno in bici e poi mezzi pubblici o taxi..
 
  • Like
Reactions: kikhit and cbet

elgrinta

Biker ultra
23/2/11
697
65
Sesto Fiorentino
Bike
X-caliber 9 - 2019
consiglio spassionato e non ironico?
lascia perdere.. o meglio, organizzati per il ritorno ed evita di tornare in bici.

non so quanto pedali, quanto ti alleni, la tua forma fisica (lasciamo stare il peso che è relativo) quindi ovviamente non mi permetto di sputare sentenze.. ma pedalare 180km, se ho capito bene fai 90+90 (a qualunque andatura si vada) non è na passeggiata.
Il fatto che ci siano poche salite o che la maggior parte del percorso sia pianura non è che ti salva.. ti basta un pò di vento contrario che sei fottuto ugualmente!

..........

Io al posto tuo, mi farei i 90km dell'andata godendomeli al max e se la gamba gira bene tirando pure.. e il ritorno mi organizzo con mezzi pubblici o altro ma la bici non la tocco più! Oppure faccio una parte di ritorno in bici e poi mezzi pubblici o taxi..
Parole sante!
La penso uguale: 180 km non sono una passeggiata. Sarebbe possibile un pranzo vero nel mezzo se la gran parte del chilometraggio fosse all'andata, tipo 150 km di andata, pranzo e una 30ina per rientro... allora potrei anche vederla possibile perchè il grosso sarebbe fatto e 30/35 km anche facendoli pianissimo, li faresti. Ma 90 km dopo aver pranzato in maniera seria, mi paiono tantini....
L'unica, in questo caso, è alimentarsi con barrette durante la pedalata, fare una pausa di una o due ore mangiando un panino leggero e poi ripartire continuando ad alimentarsi ogni ora con barrette e zuccheri. Io sono arrivato a farne 70 a andare e 55 a tornare(non era un percorso lineare) facendo così e sono comunque arrivato al limite. Con un pranzo "da seduto" non ci sarei mai riuscito.

p.s.: ...Una cosa, senza voler essere importuno o fare il mestrino(oltretutto non sono un medico ne' un dietologo anche se ho contatti con gente del genere nello sport per varie ragioni).... non è del tutto normale mangiare a pranzo e a cena pasta, carne e dolce ogni giorno ed avere sempre fame.... anche se tu fossi giovanissimo, io ci starei attento soprattutto se questo si affianca ad una cattiva gestione degli zuccheri sotto sforzo... conosco atleti agonisti di vari sport, che hanno consumi medi anche di 3000/4000 kcal al giorno e mangiano molto meno evitando i dolci. Così per dirti, ho tra i miei conoscenti un cuoco che lavora per la Fiorentina e mi raccontava(piuttosto disperato visto che lui cucinerebbe ogni sorta di prelibatezza!) di una dieta fatta di sacrifici piuttosto pesanti ... e parliamo di gente che si allena per ore ogni giorno.... fette di petto di pollo che sembrano solette e pasta in quantità non certo grosse e piuttosto scondita... e dolci cremosi con il binocolo... giusto crostatine senza burro. per capirci... ! ;-)
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Velocity

Sailman

Biker ultra
27/6/17
674
329
49
Avigliana
Bike
Epic HT Expert
Ottimo, più tardi lo guardo che ora non posso.

Non scherziamo che io ti prendo in considerazione, tra l'altro è quasi ora di pranzo:)))::)))::))):, e poi 1/2 litro finisce solo con gli antipasti......


Guarda, la colazione mia è pressappoco come dici tu quando esco normalmente al livello di solidi, solo che bevo 1/2 litro di latte con caffeè (quello tutti i giorni), se dovessi prendere il the, sverrei dopo non molto.
I carboidrati sembrano pochini, ci sta con pochi grassi, ma 120g avrei paura. Ma non è poco?
Calcola che ho premesso che queste sono le mie abitudini, su giri a ritmo molto turistico che in un giorno hanno raggiunto al massimo i 160 km ma con 1600-1700 di dislivello.
Quanto mangiare a pranzo dipende molto da come ti alimenti durante il giro... con una barretta all'ora a me una bella colazione e un pasto come quello descritto sono sufficienti, considerando anche il fatto che la seconda parte dovrebbe essere più che altro in discesa... e comunque si parla di un bel piatto di pasta ma poco condito: il pranzo pantagruelico dalla nonna direi che è poco compatibile... :espulso!:
 

Muca

Biker ultra
21/4/13
696
9
53
Oltrepò
www.facebook.com
invece di pensare al pranzo, penserei ad una buona colazione e poi a tenermi sempre "carico" durante tutta l'uscita con gel, semi, frutta, barrette
la pausa pranzo spezzerebbe troppo il ritmo, sopratutto se prolungata
 

andry-96

Biker infernalis
16/5/17
1.851
693
23
Brescia
Bike
Giant anthem advanced pro
Nei giri lunghi ci sta farsi un pranzo, non siamo in gara...
Però ecco magari mangia un primo non troppo pesante e un dolce...
Il problema principale è digerire i grassi e le proteine
Io oggi ho fatto un bel lungo in montagna e finite le salite mi sono fermato in rifugio a mangiare le pennette al bagoss, non sono leggerissime ma poi avevo quasi unicamente discesa 282977
Il problema è quando vado in mtb con mio padre che avendo quella elettrica arriva prontamente in rifugio a sfondarsi...
L’ultima volta risotto ai funghi e formaggio alla piastra, non riuscivo più a tornare a casa :pirletto: