Ripidoni

Discussione in 'Raida come mangi' iniziata da Jack Bisi, 2/8/12.

  1. Mitch80

    Mitch80 Biker serius

    Registrato:
    27/2/12
    Messaggi:
    100
    Bike:
    Giant XTC 2005 - FRW Potrero Hill - Waiting Torpado Ribot N
    Ho affrontato una bella discesa in bosco ieri dopo il lavoro e devo ammettere che grazie a questo articolo e al nuovo assetto della bici, ho notato dei miglioramenti in guidabilità e gestione della bici avendo modificato la mia posizione in sella :free:
     
  2. g-col66

    g-col66 Biker superioris

    Registrato:
    26/12/07
    Messaggi:
    806
    ... non ce la faccio proprio, non resisto, questi articoli mi piacciono al punto che li rileggo da cima a fondo ma più e più volte, e quando ho finito l'articolo?......... prendo la mia GT e mi vado a testare.

    :yeah!:

    Grande Jack.
     
  3. Jack Bisi

    Jack Bisi Redazione

    Registrato:
    17/2/03
    Messaggi:
    5.000
  4. a.sebastien

    a.sebastien Biker serius

    Registrato:
    3/2/12
    Messaggi:
    254
    Grazie dei consigli!:)
     
  5. vitamin

    vitamin Biker superis

    Registrato:
    22/10/07
    Messaggi:
    444
    Esatto, è proprio un ripidone e va affrontato come consiglia Jack, senza alleggerire troppo la ruota anteriore (mi sono giocato non uno ma interi mazzi di jolly li)
     
  6. bazzalol

    bazzalol Biker novus

    Registrato:
    11/4/13
    Messaggi:
    1
    Articolo perfetto e stra utile!!! Complimenti;-)
     
  7. Deroma

    Deroma Biker tremendus

    Registrato:
    12/6/07
    Messaggi:
    1.228
    [MENTION=315]Jack Bisi[/MENTION] devo ringraziarti, perchè dopo tanto letto e soprattutto dopo tante foto delle varie posizioni corrette, ieri finalmente sono riuscito a mettere in pratica i tuoi consigli sulla posizione nelle discese tecniche e ripidoni.
    devo dire che anche se all'inizio la tentazione di arretrare e lasciare andare avanti la bici mi veniva istintiva e naturale dopo un pò ho cominciato a visualizzare la tua posizione corretta e a forzarmi un pò nel replicarla (ops cercare di replicarla). la fortuna è stata che avevo davanti niente di meno che 10km di pura discesa intervallata da tratti scorrevoli a tratti dissestati, scaloni, curve strette ecc insomma tutto ciò che serviva per poter sperimentare i tuoi utilissimi consigli.
    beh alla fine ero stanchissimo ma soddisfatto dall'aver constatato di aver mantenuto (quasi) sempre il controllo della bici e di essermi sentito più padrone del mezzo a grande beneficio del divertimento (e della sicurezza)
    Grazie ancora continua così!!!!!
    :celopiùg::celopiùg::celopiùg::celopiùg::celopiùg::celopiùg:
     
  8. Pier_95_

    Pier_95_ Biker novus

    Registrato:
    25/7/13
    Messaggi:
    45
    grande articolo! ma la mia domanda è..se in mezzo al ripido c'è una serie di curve strette come si può fare per non ribaltarsi? io cerco sempre di caricare l'anteriore e di lasciare scorrere la biga il più possibile! ma purtroppo il ripido mi viene una volta si dieci no! ahahah
     
  9. iz5dki

    iz5dki Biker dantescus

    Registrato:
    25/3/07
    Messaggi:
    4.777
    Bike:
    Ghost 29 Amr Carbonio
    Molto utile come sempre!!
     
  10. Jack Bisi

    Jack Bisi Redazione

    Registrato:
    17/2/03
    Messaggi:
    5.000
    grazie a tutti dei complimenti!

    in caso d curve strette l'ideale è rallentare più possibile prima della curva per poi lasciar scorrere il più possibile (pelando i freni magari) la bici e avere quindi la possibilità di caricare l'anteriore senza rischiare di cappottare.

    Jack
     
  11. tom123

    tom123 Biker infernalis

    Registrato:
    24/8/12
    Messaggi:
    1.934
    Io non sono capace a fare i ripidoni, è grave? Ho notato (chissà come...) che ad ogni ripidone c'è sempre un mio volo (che puntualmente finisce contro un albero)

    Ma se nel ripidone c'è quella odiosa terra polverosa dove non riusciresti a fermarti nemmeno in piano, come puoi affrontarlo in sella?
    Se freni col posteriore sgommi e cadi, con l'anteriore devi pinzarlo come un assassino, impunti e cappotti. Se non freni, finisci nella scarpata perchè non riesci a girare in tempo utile e con un angolo corretto (vai troppo forte)

    Tutto il tracciato è in discesa, quindi, oltre ad avere una velocità mediamente alta che faccio fatica a controllare senza attaccarmi perennemente al freno posteriore per non prendere troppo abbrivio come se fosse un v-brake, quando arrivo al ripidone mi fermo, ragiono, ma poi non riesco a scendere, la bici come entra nel ripido prende troppa velocità in poco tempo e dopo una manciata di metri sono costretto a frenare per evitare di finire nel fosso (cosa che faccio ugualmente).

    Se entro perennemente frenato (unico modo per non accelerare troppo) la bici non sta dritta, slitta e si imbarca, non mi tengono le ruote per via della polvere. Per intenderci, in alcuni tratti (dopo il quindi o sesto volo) per sicurezza l'ho fatta a spinta, ma andando giù di culo, stare in piedi era impossibile perfino con scarpe da trekking.

    Ho avuto non poche difficoltà in un percorso che sicuramente i più skillati definirebbero "scolastico", ma io son caduto non meno di 6 volte in un ora (e son tutto rotto)

    Quindi:
    1 - come diavolo fate a non fare scivolare la bici su terreni polverosi ? Sembra di essere sul ghiaccio
    2 - un ripidone con curva o ostacoli alla fine, fatto di terra polverosa e smossa, come lo affrontate senza ammazzarvi ?

    EDIT: una cosa l'ho imparata: le protezioni servono :D ed io non le avevo.
     
  12. motobimbo

    motobimbo Biker nirvanensus

    Registrato:
    30/9/08
    Messaggi:
    26.624
    Bike:
    reputazioni ricevute: 11.988
    esiste la possibilità di dosare la frenata imprimendo la giusta forza dei ditini sulle due levette... :celopiùg:
     
  13. tom123

    tom123 Biker infernalis

    Registrato:
    24/8/12
    Messaggi:
    1.934
    Davvero? Non lo sapevo, pensavo fosse obbligatorio inchiodare brutalmente.
    Battute a parte, se è molto ripido devi frenare energicamente (oppure frenare perennemente) perchè nell'istante in cui lasci il freno, la bici accelera vistosamente.

    Quindi, o faccio tutto il ripidone frenato, e non mi sembra saggio sopratutto se ci sono ostacoli o curve, oppure freno solo quando accelero troppo e cappotto (oppure perdo il posteriore)

    Ho provato in ambo i modi, con risultati scarsi tanto quanto la mia tecnica.
    Sono arrivato persino a pensare di avere gomme poco grippanti (muddy mary e hansdampf) ma dubito fortemente, eppure, riuscire a seguire una traiettoria mi è risultato difficile, se non impossibile.

    Immagina un ripidone molto ripido di 5-6 metri, con al termine, sempre in discesa, un tornante e successivo ripidone. Tutto su terreno polverso. Al tornante ci devi arrivare già alla velocità giusta, altrimenti fai il dritto e non hai spazio per frenare. Nel ripidone non riesci a frenare, altrimenti scodi, cappotti o perdi grip (in pratica è come frenare sul ghiaino) come è successo a me provando in ogni modo.
     
  14. Trialbike

    Trialbike Biker urlandum

    Registrato:
    18/3/11
    Messaggi:
    545
    Hai già provato ad agire sulla pressione delle gomme ?
     
  15. tom123

    tom123 Biker infernalis

    Registrato:
    24/8/12
    Messaggi:
    1.934
    No, ed adesso che mi ci fai pensare, nonostante non abbia un manometro, posso assicurarti che sono molto gonfie. L'infallibile metodo delle dita riporta: "spingendo con 3 dita non si schiacciano"

    Urge l'acquisto di una pompa con manometro (ne ho persino vista una portatile)
     

Condividi questa Pagina