Tipi strani incontrati nei boschi

ciroki 75

Biker superis
1/6/13
401
39
Se intendi quelle che svolgono la professione più antica del mondo, non mi pare questo il caso, eravamo a diversi km dalla provinciale, in un punto in cui si arriva solo in fuoristrada, mtb o moto da enduro.
e sarà un nuovo tipo di professionista a domicilio specializzata in bikers ed escursionisti vari,d'altronde c'è la crisi e anche loro devono ingegnarsi:smile::smile:
 

Hot

Biker spectacularis
30/9/12
21.143
6.315
MI
Bike
Varie
Ho evitato di replicare a qualche commento.
Questo per evitare di rinfocolare polemiche e per smorzare i toni del dibattito.
Ma se qualcuno pensa di poter definire perbenismo ipocrita ciò che ho affermato qualche pagina fa, un poco mi indispettisco.
Per chiarire bene il mio pensiero, visto che qualcuno si è sentito accusare di maschilismo (termine che secondo me non ha alcun significato), preciso che la mentalità che trovo sbagliata è quella che ritiene che "alle donne basta metterglielo in mano che te lo divorano" come qualcuno vorrebbe far credere dalle sue esperienze.
Questo modo di pensare porta con facilità all'idea che tanto "visto che le donne son tutte [email protected]" non c'è nessun problema morale o legale ad approfittarsene in qualsiasi situazione.
Nella cultura moderna è assodato che l'educazione ai temi del consenso e del sesso meriti un' attenzione che non veniva concessa nel passato. Oggi prevale la considerazione che il sesso senza una forma esplicita di consenso, fisica o verbale, sia da considerare stupro, senza scusanti o attenuanti.
Mercoledì scorso il Parlamento della Svezia ha approvato una legge che cambierà il modo in cui i reati sessuali sono perseguiti nel paese. Legge che scaturisce dall'attenzione sul tema della necessità di norme che prendano in considerazione il “consenso affermativo” quando si parla di reati sessuali.
Quindi, se una certa goliardia è ammissibile, soprattutto quando si discute tra maschi con l'ormone attivo, quando si va su temi seri sarebbe il caso di non fare troppo gli spiritosi.

E giusto per chiarire... non si tratta di perbenismo e tantomeno si tratta di ipocrisia. Chi scrive è padre di due giovani donne.
Mentre ritengo che siano liberissime di vivere la propria vita e la propria sessualità come preferiscono, sono assolutamente attento e pronto a difenderle qualora venissi a conoscenza di qualsiasi forzatura subita.

E dei voti negativi assegnati da qualche fenomeno adolescente me ne frego abbondantemente
 

ciroki 75

Biker superis
1/6/13
401
39
e be visto che ci siamo,allora puntualizziamo a qualcuno,che qui nessuno ha mai sostenuto "che alle donne basta metterglielo in mano e quindi ci stanno"e che nessuno qui pensa che le donne siano tutte prostitute da violentare,chiedo a chi ha lanciato queste accuse di farci vedere dove è stato scritto ciò,io ho letto solo dei commenti,compresi i miei,dove venivano riportate delle semplici esperienze personali,del tutto verosimili visto quello che è il modo di vivere il rapporto verso il sesso da parte delle donne oggi,perchè pensare che oggi le donne in funzione della ritrovata emancipazione e libertà di espressione sessuale non siano in grado di approcci anche molto diretti nei confronti degli uomini,vuol dire raccontarsi delle barzellette e vivere nel mondo delle favole,tanto per portare un esempio sono giunti all'onore delle cronache più volte,fatti di ragazzine anche di 14-15 anni,che di loro spontanea volontà e ripeto di loro spontanea volontà,senza la forzatura di nessuno,e che non vivevano certo in stato di indigenza,anzi,hanno deciso di prostituirsi solo per potersi comperare l'ultimo modelli ti smartphon o gli abiti firmati,vedi il caso di quelle di roma,che saltata fuori la cosa,sembrava che fossero state indotte a farlo da quello che gli procurava i clienti,per poi invece sorpresa sorpresa scorpire che il tizio stesso le aveva conosciute come cliente,e che le due in realtà lo facevano già per conto loro da molto tempo,

certo nessuno qui pensa che la regola sia questa,ma purtroppo esiste e quindi ripeto che fare i vittoriani perbenisti,nascondendosi dietro ad un muro di negazionismo puntando il dito verso chi invece prende atto della cosa e si limita a riportare la realtà dei fatti sia da ipocriti
 

Hot

Biker spectacularis
30/9/12
21.143
6.315
MI
Bike
Varie
E' proprio questo il problema... un limite culturale.
Che non si risolve prendendosi la discutibile soddisfazione di attribuire inopinatamente titoli come vittoriano, perbenista o ipocrita.
 

Tc70

Entomobiker
20/4/11
18.028
4.607
49
Provincia di Bs
Bike
Picola ma carattarastica...
Ammesso e non concesso che della propria sessualità uno ci fa ciò che vuole,mi fa pensare che ci sono persone molto più che maggiorenni che si comportano peggio di certi minorenni,parlo naturalmente di sessualità,purtroppo la società odierna fatta solo di soldi [email protected] [email protected] e [email protected] aiuta di certo e provoca in certe menti una ''deviazione'' che va al di la di ogni regola e questo succede sia a 14 anni come a 40 e i secondi son peggio,perchè approfittano dei primi...l'educazione di una famiglia è la base,se manca qualcosa e il giovane compie atti non giusti,come genitore mi devo porre delle domande,capire i passaggi degli errori e se ancora in tempo ripararli,prima che arrivino a 40 ed esser ormai troppo tardi...e pensare che una volta,la fidanzata la si vedeva 1 volta a settimana,se il padre suo te la lasciava vedere...ora praticamente si vedon tutti i giorni...era troppo poco una volta o troppo ora?...Come tutte le cose ci vuole una via di mezzo,mediando con i propri figli ascoltandoli e consigliandoli nel limite del possibile,almeno io ho fatto cosi con la mia e ora mi ritrovo una brava ragazza di 24 anni felicemente fidanzata senza tanti fronzoli per la testa,qualcosa di giusto avrò fatto pure io,oltre che la sua mamma?...
Poi ok,ci si scherza,si fa la battuta,magari anche scema,ma non dimentichiamoci mai che siamo o diventeremo adulti e che i nostri figli apprenderanno per primi da noi l'andazzo della loro vita,non lasciamoceli sfuggire...;-)
 

ciroki 75

Biker superis
1/6/13
401
39
e mi chiedo quale sarebbe invece il non limite culturale?quello di dire invece che le donne sono tutte delle sante?che oggi non si comportano nell'ambito sessuale come gli uomini?che non sono in grado di parlare liberamente delle loro fantasie sessuali anche ad amici di sesso maschile?che non sono in grado di abbordare un uomo in un locale o in qualsiasi altro posto e portarselo a letto giusto per togliersi lo sfizio?che non si vendono per avere successo nel mondo dello spettacolo o per far carriera?o più semplicemente per fare tanti soldi facilmente in modo da permettersi una vita facile e lussuosa?

io consiglierei invece a qualcuno di uscire di casa ogni tanto e di vivere nel mondo reale e gli consiglierei altresì anche una piccola lettura,visto che si parla di cultura"100 colpi di spazzola"libro autobiografico e sottolineo autobiografico narrante le reali avventure sessuali della scrittrice Melissa Panarello,libro dove racconta per esempio,in maniera minuziosa,come già a 16 anni abbordava nei bar uomini anche di 50 o 60 anni e se li portava a letto solo per il gusto di farlo,

ma certo queste cose non le puoi dire,perchè se invece le dici sei uno sporco sciovinista,sessista e violentatore perchè "hai dei limiti culturali"

e adesso la chiudo quì,perche è inutile continuare a sprecare fiato con chi non vuol sentire ragioni al di fuori della sua,tanto non ammetterà mai la realtà dei fatti,limitandosi ad accusare chi appunto non la pensa come lui di ignoranza e di aver fatto dichiarazioni che in realtà non esistono,dando altresì alle dichiarazioni fatte un interpretazione totalmente personale,ma che in realtà non è quella per cui sono state scritte,e di pensare cose che invece non si pensano ed accusando di infantilismo chi ha scritto determinati commenti espressi in base ad idee o esperienze personali,arrogandosi il diritto di poter lui solo mettere dei non mi piace,e quando allora le persone in questione decidono legittimamente di fare altrettanto nei suoi confronti allora si infastidiscono
 

ciroki 75

Biker superis
1/6/13
401
39
Ammesso e non concesso che della propria sessualità uno ci fa ciò che vuole,mi fa pensare che ci sono persone molto più che maggiorenni che si comportano peggio di certi minorenni,parlo naturalmente di sessualità,purtroppo la società odierna fatta solo di soldi [email protected] [email protected] e [email protected] aiuta di certo e provoca in certe menti una ''deviazione'' che va al di la di ogni regola e questo succede sia a 14 anni come a 40 e i secondi son peggio,perchè approfittano dei primi...l'educazione di una famiglia è la base,se manca qualcosa e il giovane compie atti non giusti,come genitore mi devo porre delle domande,capire i passaggi degli errori e se ancora in tempo ripararli,prima che arrivino a 40 ed esser ormai troppo tardi...e pensare che una volta,la fidanzata la si vedeva 1 volta a settimana,se il padre suo te la lasciava vedere...ora praticamente si vedon tutti i giorni...era troppo poco una volta o troppo ora?...Come tutte le cose ci vuole una via di mezzo,mediando con i propri figli ascoltandoli e consigliandoli nel limite del possibile,almeno io ho fatto cosi con la mia e ora mi ritrovo una brava ragazza di 24 anni felicemente fidanzata senza tanti fronzoli per la testa,qualcosa di giusto avrò fatto pure io,oltre che la sua mamma?...
Poi ok,ci si scherza,si fa la battuta,magari anche scema,ma non dimentichiamoci mai che siamo o diventeremo adulti e che i nostri figli apprenderanno per primi da noi l'andazzo della loro vita,non lasciamoceli sfuggire...;-)
quello che dici sulla società di oggi è purtroppo la realtà dei fatti,anche se bisogna dire che i ragazzini di oggi non sono poi così manipolabili e spesso sanno benissimo quello che fanno,vedi appunto il fatto di roma,ma ancor di più quello di genova se non erro,dove queste ragazzine che avevano al massimo 15 anni,al pomeriggio dicevano alle famiglie di uscire con gli amici,ed invece andavano a prostituirsi al centro commerciale,agganciando i clienti nel parcheggio,e in questo caso ancor peggio non era coinvolto nessun adulto nella cosa,facevano tutto loro,e sapevano benissimo cosa stavano facendo,ed hai pienamente ragione sull'educazione da parte delle famiglie,io da ragazzino in discoteca per esempio ci potevo andare solo la domenica pomeriggio,anche perchè ti facevano entrare solo li,se ti presentavi da minorenne di sera ti cacciavano a calci nel sedere,ma indipendentemente dai locali,erano i miei genitori che non mi avrebbero permesso di stare fuori chissà fino a che ora di notte,ma stabilito che i locali dovrebbero tornare a fare come allora,io mi domando,ma le famiglie di questi ragazzini,ma ragazzine soprattutto?come è possibile che lascino i loro figli in giro fino a qualsiasi ora della notte? altra cosa sul quale hai pienamente ragione è anche il comportamento degli adulti che oramai non hanno più nessuna dignità o remora,basti vedere quello che succede in tv,le donne specialmente non hanno quasi ormai nessun tabù,negarsi tutto ciò secondo me è fare un po lo struzzo,e scandalizzarsi puntando il dito ed accusando chi questa realtà c'è la ben presente e la racconta di essere un ignorante,di pensare che le donne sono tutte delle facili da violentare,cosa assolutamente falsa,è primo da arroganti e poi da ipocriti
 
Ultima modifica:

Hot

Biker spectacularis
30/9/12
21.143
6.315
MI
Bike
Varie
Come le sabbie mobili... più ti dimeni più affondi...
 

frankcastillo

Biker poeticus
24/9/17
3.528
1.391
Castlegood (PA)
Bike
Btwin Rockrider 520
Sono da smartphone e non ho letto tutto anche perché ho difficoltà quando il contenuto è bello tosto, recupererò da pc. La cosa che intanto mi preme è questa, porgere le mie scuse a coloro che si sono sentiti offesi dal mio messaggio, in cui sottolineavo che le ragazze moderne non sono affatto santerelle e capisco che come messaggio, per chi è genitore possa dar fastidio e me ne scuso, perché non era di certo un modo per fomentare rancore anzi, io stesso spesso faccio da pacere in certe situazioni delicate perché capisco che sia difficile arrivare ad una situazione confortevole per le controparti del discorso.
 

bgcarlo

Biker ciceronis
9/11/13
1.587
462
Sono da smartphone e non ho letto tutto anche perché ho difficoltà quando il contenuto è bello tosto, recupererò da pc. La cosa che intanto mi preme è questa, porgere le mie scuse a coloro che si sono sentiti offesi dal mio messaggio, in cui sottolineavo che le ragazze moderne non sono affatto santerelle e capisco che come messaggio, per chi è genitore possa dar fastidio e me ne scuso, perché non era di certo un modo per fomentare rancore anzi, io stesso spesso faccio da pacere in certe situazioni delicate perché capisco che sia difficile arrivare ad una situazione confortevole per le controparti del discorso.
...e poi si sa: la madre, la moglie, la figlia, la fidanzata, la sorella, sono sante, tutte le altre sono [email protected]!!! SCHERZOOOOOOO Non arrabbiatevi! [emoji23][emoji23][emoji23]
Seriamente, penso che come per tutte le cose non si possa generalizzare, ci sono bravissime ragazze/donne, quelle un po’ meno brave, quelle anche [email protected] Ci sono donne peggiori dei peggiori uomini. Io credo comunque che per la propria sessualità un individuo, uomo o donna che sia, debba fare quel che desidera, la cosa importante sarebbe non far del male a nessuno ed essere sinceri e possibilmente “trasparenti”... proprio perché purtroppo accade di fare del male.
Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: frankcastillo

frankcastillo

Biker poeticus
24/9/17
3.528
1.391
Castlegood (PA)
Bike
Btwin Rockrider 520
...e poi si sa: la madre, la moglie, la fidanzata, la sorella, sono sante, tutte le altre sono [email protected]!!! SCHERZOOOOOOO Non arrabbiatevi! [emoji23][emoji23][emoji23]
Seriamente, penso che come per tutte le cose non si possa generalizzare, ci sono bravissime ragazze/donne, quelle un po’ meno brave, quelle anche [email protected] Ci sono donne peggiori dei peggiori uomini. Io credo comunque che per la propria sessualità un individuo, uomo o donna che sia, debba fare quel che desidera, la cosa importante sarebbe non far del male a nessuno ed essere sinceri e possibilmente “trasparenti”... proprio perché purtroppo accade di fare del male.
Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app
Mamma mia sei troppo giusto.
Bravo... questa cosa era fondamentale scriverla. Le imposizioni le costrizioni uccidono e creano mostri!
Io mi fermo qui anche perché l'argomento è virato ed è molto delicato, troppo.
Peace and love.
Anzi come da graffito sul muro antistante la battigia visibile dalla stazione di Gioiosa Marea(messina)" pace amore e comprensione!"
 

ciroki 75

Biker superis
1/6/13
401
39
Mamma mia sei troppo giusto.
Bravo... questa cosa era fondamentale scriverla. Le imposizioni le costrizioni uccidono e creano mostri!
Io mi fermo qui anche perché l'argomento è virato ed è molto delicato, troppo.
Peace and love.
Anzi come da graffito sul muro antistante la battigia visibile dalla stazione di Gioiosa Marea(messina)" pace amore e comprensione!"
sai qual'è il motivo per cui mi sono puntato tanto?che non sopporto nessuna forma di bigottismo,non sopporto quelle persone che vogliono censurare alcune realtà della società e della vita solo perchè non gli stanno bene,che non appena uno si permette di riportare dei fatti reali,che ormai sono nella uso quotidiano del mondo,subito partono all'attacco facendo gli scandalizzati,e accusando gli altri di ignoranza e quant'altro

e la cosa mi infastidisce ancor di più quando mi dicono che "ha me da fastidio perchè sono padre"e allora?dobbiamo censurarci tutti per soddisfare le tue chiusure mentali?perchè non hai l'intelligenza di capire che il mondo oggi è così che funziona e che quindi devi fartene una ragione?

vogliamo fare come gli americani?che sono uno dei popoli più bigotti al mondo e però al tempo stesso i maggiori produttori di pornografia?
 
Ultima modifica:

Hot

Biker spectacularis
30/9/12
21.143
6.315
MI
Bike
Varie
sai qual'è il motivo per cui mi sono puntato tanto?che non sopporto nessuna forma di bigottismo,non sopporto quelle persone che vogliono censurare alcune realtà della società e della vita solo perchè non gli stanno bene,che non appena uno si permette di riportare dei fatti reali,che ormai sono nella uso quotidiano del mondo,subito partono all'attacco facendo gli scandalizzati,e accusando gli altri di ignoranza e quant'altro
Tu pensi di essere acculturato perchè hai letto dei libri finti, best sellers creati a tavolino per gli sprovveduti che leggono solo un libro all'anno stesi sulla sabbia al mare.
Tu ritieni di essere moderno perchè racconti di ciò che a te sembra innovativo, ma che invece muove il mondo fin da prima dei tempi dell'uomo di Cro -Magnon... l'accoppiamento a fini riproduttivi, e non, tra generi diversi della specie umana.
Tu ti illudi di non considerarti bigotto perchè dai sfogo alle tue pruderie da adolescente sulle relazioni con l'altro sesso, tradendo un'impostazione mentale da periodo dell'inquisizione.

Ma se fossi in grado di renderti minimamente conto del modo intorno a te ti renderesti conto di ciò che nel nostro secolo è da considerare "moderno", socialmente "evoluto", "avanzato": vale a dire la capacità di capire e di avere rispetto per le altre persone. Indipendentemente dal genere e dalle loro abitudini sessuali. L'abilità di comprendere gli altri e di non misurare tutto con il proprio metro, tanto più se sviluppato sulla base di considerazioni basate su comportamenti arcaici.
Come puoi permetterti di accusare chiunque altro di comportarsi da bigotto (mi fai solo ridere) quando sei chiaramente la manifestazione di una cultura retrograda che scaturisce da una profonda ottusità riguardo ai temi reali del mondo attuale?

Solo un consiglio potrei darti, magari.
Evitare di continuare a manifestare in modo confuso ciò che pensi, e che già hai abbondantemente riportato nei tuoi post precedenti.
Ti stai mettendo alla berlina da solo... ma contento tu...
Nessuna censura, ci mancherebbe. Il confronto sulla realtà (non sulla percezione personale) è certamente uno strumento di reciproca crescita.
 

ciroki 75

Biker superis
1/6/13
401
39
Tu pensi di essere acculturato perchè hai letto dei libri finti, best sellers creati a tavolino per gli sprovveduti che leggono solo un libro all'anno stesi sulla sabbia al mare.
Tu ritieni di essere moderno perchè racconti di ciò che a te sembra innovativo, ma che invece muove il mondo fin da prima dei tempi dell'uomo di Cro -Magnon... l'accoppiamento a fini riproduttivi, e non, tra generi diversi della specie umana.
Tu ti illudi di non considerarti bigotto perchè dai sfogo alle tue pruderie da adolescente sulle relazioni con l'altro sesso, tradendo un'impostazione mentale da periodo dell'inquisizione.

Ma se fossi in grado di renderti minimamente conto del modo intorno a te ti renderesti conto di ciò che nel nostro secolo è da considerare "moderno", socialmente "evoluto", "avanzato": vale a dire la capacità di capire e di avere rispetto per le altre persone. Indipendentemente dal genere e dalle loro abitudini sessuali. L'abilità di comprendere gli altri e di non misurare tutto con il proprio metro, tanto più se sviluppato sulla base di considerazioni basate su comportamenti arcaici.
Come puoi permetterti di accusare chiunque altro di comportarsi da bigotto (mi fai solo ridere) quando sei chiaramente la manifestazione di una cultura retrograda che scaturisce da una profonda ottusità riguardo ai temi reali del mondo attuale?

Solo un consiglio potrei darti, magari.
Evitare di continuare a manifestare in modo confuso ciò che pensi, e che già hai abbondantemente riportato nei tuoi post precedenti.
Ti stai mettendo alla berlina da solo... ma contento tu...
Nessuna censura, ci mancherebbe. Il confronto sulla realtà (non sulla percezione personale) è certamente uno strumento di reciproca crescita.
e chi lo stabilisce che sono libri finti tu? hai le prove di ciò?come ti permetti di supporre che io sia uno che legge un libro all'anno e da dove ti viene questa intuizione?dalla nostra lunga conoscenza?

io non racconto ciò che mi sembra innovativo,ma il modo innovativo con qui le cose si svolgono,e cioè alla luce del sole,ciò di cui una volta si poteva solo supporre,perchè veniva fatto nel maggior riserbo possibile,oggi viene fatto davanti a tutti senza problemi,atteggiamenti che prima,specialmente le donne,ma in parte anche gli uomini,avevano timore di far mostra in pubblico,oggi vengono tenuti senza alcun problema perchè sdoganati,

ma no secondo te invece non è così daltronde,è noto a tutti che le donne hanno sempre potuto andare in giro con minigonne inguinali o abiti completamente trasparenti con l'intimo in vista,per locali da sole ad ubriacarsi mostrandosi in quelle condizioni a tutti ,cambiare se vogliono un uomo al giorno senza passare per poco di buono,rimanere in cinta e crescere un figlio da sole senza avere un marito era vista come una cosa normale,nei film le donne sin dall'inizio potevano apparire completamente nude in vere e proprie scene di sesso,si si tutte cose che accadono dal tempo dei cromagnon e già

eppure cavolo nella mia ignoranza di uomo primitivo e ottuso,mi è parso di aver studiato che fino all'arrivo agli anni 60'e delle lotte femministe tutto ciò era visto come motivo di scandalo per le donne,con conseguenze devastanti per la loro vita,ma ripeto io sono solo un primitivo ignorante e con pensieri da ragazzino prurigginoso,ma fortunatamente ci sei tu che invece ci illumini

poi qua se c'è uno che fà l'inquisitore spagnolo sei tu che dall'alto della tua grande esperienza di sommo cattedratico della psicologia,addita chi non ha remore di parlare di sesso come arcaico

da quale grande esperienza puoi giudicare se gli altri sono ottusi?dalle tue 4 lauree in scienze comportamentali e psicologichè?
o semplicemente dal fatto che come ho detto siccome non siamo tutti bigotti come te allora siamo ottusi?

magari i miei commenti possono sembrarti confusi perchè non arrivi a comprenderli.magari sono troppo complicati da capire per te,

ed ora puoi anche andare a nanna
 

Tambagiov

Biker superis
22/4/18
391
19
27
Torino
Bike
Rockrider XC500
Io lo sapevo fin dall'inizio che questo 3D andava a finire male. Dopotutto non era nemmeno una discussione da fare sul forum di mtb.

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
 

Hot

Biker spectacularis
30/9/12
21.143
6.315
MI
Bike
Varie
Io lo sapevo fin dall'inizio che questo 3D andava a finire male. Dopotutto non era nemmeno una discussione da fare sul forum di mtb.

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
Se questa discussione non è adatta a questo forum ci penseranno i moderatori (che seguono) a chiuderla.
Fino a quando invece sarà attiva continuerò a ritenere mio diritto rispondere e commentare.
Con l'educazione che ho adottato finora, visto che al contrario il mio interlocutore, che ancora non ha capito di cosa parlo, non riesce ad esimersi da usare toni e aggettivi offensivi.
Vedo nel prossimo post di spiegare bene le basi del mio pensiero, qualcuno capirà. Qualcun altro no
 
Ultima modifica:

Hot

Biker spectacularis
30/9/12
21.143
6.315
MI
Bike
Varie
Nel corso del post numero 60 ho fatto riferimento alla sessualità femminile.
Qualcuno che non dispone degli strumenti culturali per capire la differenza tra sessualità e comportamenti sessuali ha cominciato ad inanellare una sequela di commenti poco pertinenti, che gradualmente si sono spinti alle farneticazioni.
Ripeto, ho parlato di sessualità, di ciò che muove le pulsioni sessuali dei due generi (tradizionali) della specie umana. Non di come si comporta una generazione, cosa questa ben diversa.
Cosa ha permesso la perpetuazione della specie umana nei millenni? Quello che fanno tutti gli animali. La riproduzione
La natura ha predisposto che il genere maschile di tutti gli animali complessi cercasse di distribuire il proprio patrimonio genetico, in continuazione e con la maggiore diffusione possibile. Questo è alla base del processo evolutivo.
Dall'altra parte, invece, gli esseri di sesso femminile sono alla ricerca delle migliori caratteristiche genetiche disponibili per poter garantire alla progenie le migliori condizioni e la migliore evoluzione possibile.
Piaccia oppure no, un retaggio di questi comportamenti animaleschi permangono anche al giorno d'oggi, seppure il genere umano abbia imparato ad affiancare la ragione a queste (naturali) pulsioni animali.

Ne consegue, per far capire meglio, che mentre il maschio è portato a infilare il proprio organo riproduttivo nel primo buco che capita (talvolta in maniera indiscriminata e sconsiderata), la femmina è condizionata dalla natura a scegliere con attenzione il patrimonio genetico a cui associare il proprio. Se anche gli animali praticano un corteggiamento sessuale, questo è tanto più importante per la specie dominante del pianeta, che dovrebbe essere intelligente.
Quando si afferma che la sessualità di genere è diversa non si può non considerare che mentre i maschi approfitterebbero di qualsiasi occasione, le femmine sono mooolto più selettive e, solitamente, meno disposte a rapporti occasionali.
La sessualità maschile è quindi (riconosciamolo) molto rozza, semplice. Quella femminile invece complessa, difficile e selettiva.

Ora, tornando alla polemica: sappiamo tutti che i comportamenti adolescenziali sono eccessivi, esagerati, talvolta poco comprensibili a chi quella fase della vita l'ha superata, dimenticandosi dei propri eccessi al momento che fu. Ma credo sia un errore credere che questi comportamenti siano esclusivi di oggi.
Solo chi è abbastanza "anziano" ricorda gli anni quando l'AIDS non esisteva... e il costume dell'epoca consentiva una promiscuità anche maggiore rispetto ad oggi.
Perchè sia chiaro, ogni generazione ha i suoi eccessi, non è vero che oggi le cose vadano diversamente da una volta. Non è che uno possa sentirsi moderno perchè tromba... siamo sette miliardi sul pianeta, qualcosa vorrà dire...

E se non si capisce la differenza tra sessualità e comportamenti sessuali, non serve accusare con vari aggettivi i propri interlocutori... basterebbe solo cercare di capire di cosa si parlava, senza buttarsi a peso morto in una polemica sterile e inconcludente.
 
Ultima modifica:

Discussioni simili