Tignangeles: a picco sul Garda

15

C’è una zona del lago di Garda che ben si presta ai giri invernali perché esposta a sud, non troppo alta di quota e piuttosto vicina alle relativamente calde acque del Benaco. Si tratta di Tignale, nella parte occidentale/bresciana.

Qualche giorno fa ci siamo trovati in un bel gruppone per fare un giro nei dintorni del rifugio Piemp con una discesa scoscesa fino al Pra della Fam, spot molto amato dai surfisti.



.

Qui trovate la traccia GPS. Se la parte finale vi sembra troppo esposta e difficile, in zona ci sono diversi altri giri più semplici tracciati dal mitico Giulien su TrainingCamp oppure in formato cartaceo nella sua guida “MTB da Brescia ai laghi di Garda e Idro“.

Cosa uso

– Casco aperto
– Casco integrale
– Occhiali BLIZ Fusion Nordic Light
– Jersey manica lunga
– Jersey manica corta
– Giacca waterproof
– Guanti
– Pantaloni
– Ginocchiere Pro
– Ginocchiere Air
– Ginocchiere Lite
– Maglia con protezioni
– Maglia smanicata con protezioni
– Zaino CAMELBAK Chase Protector Vest
– Abbigliamento Dainese

I miei componenti sulla MTB

– Pedali Crank Brothers Mallet E
– Scarpe CB Stamp Speed Lace
– Scarpe CB Match SPD Speed Lace
– Reggisella telescopico Yep Components Uptimizer 3.0
– Inserti Effetto Mariposa Tyre Invader

La scelta dei giri è molto ampia nella zona

La mia attrezzatura

– Multitools Crank Brothers Multi-19
– GOPRO Hero9 Black
– Drone DJI Mavic Mini 2
– Borsettina porta attrezzi Camelbak
– Pompa Crank Brothers KLIC HV
– Tappabuco
– Pinza multiuso piccola
– Effetto Mariposa Mangiacatena
– Effetto Mariposa Lubrificante Flower Power
– Effetto Mariposa Detergente Allpine Extra
– Effetto Mariposa Shelter
– Zaino Camelbak
– Garmin Fenix

Altri video Epic Trail.

Commenti

  1. tiziano73:

    per i miei gusti/capacità da evitare assolutamente.
    In zona c è una vastità di sentieri molto più abbordabili, certi, ideati per trekkers più che per mtbikers, meglio lasciarli a chi a suo rischio e pericolo, decide di farli e non tentar di emulare.
    Bravi si, ma...;-)
  2. Paolo M.:

    Steve-U che freni monti scusa?
    Shimano XT
    frantic:

    ciao steve, vedo che hai la forcella bella sostenuta, a quanto lo tieni il sag come percentuale?
    lo modifichi a seconda del sentiero che fai?
    Attorno al 20% con 3 token.
    Il SAG è un ottimo setting di partenza ma una volta che conosco il componente, preferisco lavorare sul setting basandomi sulle mie sensazioni e di conseguenza il SAG non lo considero più, parlando nello specifico della forcella.
    Anche con 2 token mi trovavo bene (in generale) ma poi sul ripido tecnico mi si mangiava troppa corsa.

    Tendenzialmente ho sempre lo stesso setting, spesso non so quali trail vado ad affrontare quindi a priori non saprei fare un dettaglio di fino.
    In bike park vado ad aggiungere 5psi mentre sui trail naturali stile enduro mantengo sempre la stessa impostazione.
    FOX 36 grip2 85psi e 3 Token ;)
  3. Giulien:

    Ciao Tc70. Se parli della sbarra bianca in direzione Tignale vai sul Trail dei Tornantini fattibile anche con Xc ma con esperienza. Però a questo punto potrei consigliarti un 'altra soluzione più da Xc.. dopo il rifugio prosegui verso Scarpapè. Dopo circa 1 km noti un Trail che sale a destra. Spingi 30 secondi poi inizia il Trail Tignale EXTENDED FLOW EMOTION ovvero il Trail flow più lungo della zona e con la Xc te le gusti fino in fondo .
    Grazie Giulien...me lo segno per il 2023...;-)
Storia precedente

Dream Bike: Trek Fuel EX

Storia successiva

Bici della settimana: la Scott Spark di SeFossiMarco

Gli ultimi articoli in Epic Trail Series

New bike day!

Non è stato facile andare a prendere questa bici, perché il corriere non è stato precisissimo…