MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | 1ª tappa 4 Enduro: dominio dei Lupato a Rive Rosse

1ª tappa 4 Enduro: dominio dei Lupato a Rive Rosse

1ª tappa 4 Enduro: dominio dei Lupato a Rive Rosse

06/03/2017
Whatsapp
06/03/2017

[ad3]

[Comunicato stampa]

I Lupato Brothers dominano la prima del 4 enduro, Denny vince inseguito dal fratello Alex.

Ottimo avvio per il nuovo circuito dell’alto Piemonte, 246 atleti al via per la prima prova di Rive Rosse. Un clima ballerino ha accompagnato tutti gli atleti durante la gara, timidi sprazzi di sole hanno in breve tempo lasciato il posto a pioggia e grandine.

Una gara combattuta con tre vincitori di speciale. Parte forte Denny Lupato che fa sue le prime due speciali, amministrando poi il vantaggio nelle successive. Von Klebelsberg tenta la rimonta vincendo PS 3, mentre Alex Lupato riesce a dare la sua zampata in speciale 4.

In campo femminile dominio incontrastato di Laura Rossin che vince tutte le speciali, dietro di lei si posiziona Chiara Pastore in seconda posizione e Federica Amelio sul terzo gradino del podio.

Una festa ben riuscita quella organizzata dal team delle rive Rosse, un apprezzamento unanime verso le speciali darà sicuramente morale a questi ragazzi e a tutto lo staff di 4 Enduro. L’appuntamento è ora nella tana dei lupi, a Coggiola per il 26 marzo.

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
6io
6io

Attendiamo un bel servizio fotografico. … su forza!

Tigre27
Tigre27

e le classifiche…

The Riccio Returns
The Riccio Returns

La classifica si trova su mysdam

impeto72
impeto72

Vorrei accendere una polemica sulla base dei sempre più crescenti malumori che serpeggiano tra noi amatori.
Qui si sta snaturando l’Enduro!
Le PS non dovrebbero essere oggetto di settimane di prove quasi giornaliere, ma una sorta di scoperta, quasi “alla cieca” sul modello francese.
Così come impostata adesso la possiamo chiamare una “DH pedalata” con tutti i rischi che conseguono nel tirare alla morte ogni millimetro del percorso fatto almeno 30 volte (magari furgonando e arrivando belli freschi)!
A chi obietta che fare queste gare alla cieca sarebbe più pericoloso, posso rispondere che a livello personale, ma anche ampiamente condiviso, quando non si conosce il percorso ti tieni sempre del margine…poi nei punti oggettivamente pericolosi basta mettere delle segnalazioni.
Dal mondo delle moto da enduro, da dove provengo, le PS venivano tracciate il giorno stesso delle volte, e le velocità erano decisamente superiori a quelle delle bici.
Con questa formula non si premiano i più forti in assoluto (massimo rispetto ai Lupato, intendiamoci!!), ma a chi ha più tempo e possibilità di provare i percorsi che da Enduro mi diventano mini DH.
Amen

Daniel Naftali

Scusa ma hai fatto la gara?
Brusnengo è uno dei percorsi più difficili da furgonare, motivo per cui in molti (tra cui anche io ed i nostri ragazzi) hanno preferito la ricognizione pedalata.
Senza contare che provare mille volte Brusnengo era pressochè inutile poichè la differenza la si faceva nel pedalato e le discese erano relativamente semplici e con poche linee da studiare.
Forse prima di sparare critiche bisognerebbe provare di persona le cose, no? Definire Brusnengo una DH pedalata, perdonami, ma mi sa tanto da “opinionista da tastiera” perchè chiunque ha corso domenica si è trovato davanti ad una gara in cui la componente fisica (pedalato) era nettamente predomaninante rispetto alla componente discesistica.

Complimenti comunque agli organizzatori che hanno portato a casa una bellissima gara!

impeto72
impeto72

No, la gara non l’ho fatta solo perché mercoledì mi sono fatto male al ginocchio. ..L’avevo comunque provata la domenica prima pertanto so esattamente di cosa sto parlando!

impeto72
impeto72

Dimenticavo, esiste il servizio di navetta “Canavese Freeride ” che fino al giorno prima svolgevsno il servizio
..

pelonegativo
pelonegativo

Daniel eravamo a Roasio non a Brusnengo 😉 solo per puntualizzare, nessuna polemica eh 🙂
comunque grazie per i complimenti, speriamo sia piaciuta a tutti

Lucky86
Lucky86

Sono perfettamente d’accordo con te! i percorsi sono ancora stati provati il giorno prima proprio sul bagnato come in gara, tanto per provare ogni singolo passaggio e magari sistemare il sentiero.
aggiungo un’altra cosa che non mi piace sulle formule di questa gara: perchè i più forti devono scendere per primi? in tutti gli sport di discesa come sci e downhill i migliori scendono per ultimi.
E’ facile scendere per primi con il sentiero conosciuto a memoria e magari sistemato fino al giorno precedente, invece di scendere dopo 150 persone che hanno scavato davanti a te. Dico questo sia per la media e bassa classifica dove chi ha tempo e soldi ha la possibilità di provare di più, ma anche per le posizioni importanti dove c’è, come dici tu, chi può provare decine e decine di volte perchè è praticamente un local.
poi bravi i Lupato, però trovo strano che siano sempre primi praticamente solo in zona… avranno più di altri ma non credo che questo modello di gare aiuti ad alzare il livello dei rider italiani rispetto all’Europa e al mondo.

pelonegativo
pelonegativo

ma guarda che i migliori scendono per ultimi… mi sa che non sei molto aggiornato

Earthwindandfire
Earthwindandfire

Buongiorno Lucky,
mi permetto una puntualizzazione. Nelle gare di sci (FIS Coppa del mondo ed Europa ecc.) i numeri vengono in parte scelti dagli atleti in parte estratti in base ai punteggi che gli atleti conseguono durante le gare di stagione. Nelle gare nazionali e zonali si parte in base ai puneggi. In sostanza i migliori per primi. Un saluto e buone pedalate.

pelonegativo
pelonegativo

guarda come prima idea avremmo voluto tenere segreta la ps2 che è l’unico sentiero dei quattro costruito apposta per la gara (a dicembre) poi però gli amici, gli amici degli amici ecc… sarebbero venuti in qualche modo a saperlo e il risultato sarebbe stato quello di svantaggiare chi veniva da fuori e quindi si è deciso di non tenerla segreta per mettere più o meno tutti sullo stesso livello.
Anche a me piacerebbe che le gare fossero fatte a vista però dobbiamo renderci conto di quanto complicato sarebbe farlo, vuoi perchè i sentieri per fare una gara di enduro sono bene o male sempre quelli, vuoi perchè rimarrebbe il segreto di pulcinella e non sto parlando solo delle rive rosse ma è un discorso generale pensa, tanto per restare in zona e in ambito 4enduro, come farebbero i vari Coggiola, Pogno, Oasi Zegna a non rivelare le prove quando hanno 3/4 piste a testa utilizzabili sarebbe ridicolo.

impeto72
impeto72

Apprezzo molto la tua risposta pacata e argomentata, il che dimostra che hai capito il senso “polemico ” della mia provocazione. Intendiamoci, fate un lavoro egregio e il fatto di sottolineare alcuni aspetti perfettibili (chi non ne ha quando lavora?!), non vuol certo dire che sia tutto sbagliato, da rifare…La disciplina dell’Enduro è stupenda, ma se non si risolvono alcune piccole questioni, si rischia di far diventare tale disciplina solo di nicchia. Se non si parte a parità, o presunta tale, di prestazioni, non si va da nesssuna parte. Poi si potranno fare tutte le obiezioni del caso tirando in ballo esempi da altri sport (F1, MoGp e compagnia bella), ma ci siamo capiti sul senso. All’atto pratico si potrebbe inserire la mattina stessa della gara di Enduro, delle microvarianti sulla P.S. tali da spezzare il ritmo di chi le aveva anche solo percorse ennemila volte il giorno primo; ciò non vuol dire creare degli ostacoli pericolosi e “a tradimento “…

teknologica
teknologica

io ho fatto la gara e so per certo che domenica mattina sulla ps2 giravano con i furgoni per provare , visto che la gara e iniziata alle 10.00 , tra l’altro orario assurdo , si dovevano sistemare le ps e chiuderle fino a domenica

Trailbike
Trailbike

da sempre sono stato contro a tutto questo provare e riprovare le ps….ma vedo che ogni anno è sempre la stessa storia…..neanche la mia proposta di far provare solo e dico solo il giorno prima e solo pedalando le ps il giorno prima hanno ascoltato……anzi….molti mi hanno sempre risposto che cosi è pericoloso…….bah…..

smaz
smaz

Ci sono vari semi-pro della mia zona, (quelli che vincono le garette regionali) che si stanno dando quest’etica di provare poco, o provare al massimo il giorno prima e vincono lo stesso o cmq. vanno sul podio. Per questo credo che tutti noi dobbiamo prendere esempio e provare meno, provare pedalato, preservare i sentieri lasciando la gara aperta anche per chi viene da lontano che tanto è lo stesso, al limite a provare tanto si lima qualche posizione ma la sostanza non cambia… il livello lo fa il manico e la forma fisica.

ChristianR
ChristianR

E’ anche pieno di stradisti che non si allenano mai e non fanno la dieta, poi però sono tutti tirati come acciughe e fine stagione hanno 12mila km nelle gambe…

Federica Amelio

uei diretur!!!, comunque la terza donna, nell’assoluta sarei io………!!! 🙂
ma la cecilia spada è più carina e giovane! accetto l’errore, da brava vecchietta!

Marco Toniolo

è un comunicato, dillo a quelli che l’hanno spedito. E poi non l’ho pubblicato io, haha!

Francesco Mazza

Hey Fede, buon compleanno! 😀

Congratulazioni per il terzo posto. Ho pubblicato io il comunicato, pari pari a come ci è stato inviato. Probabilmente chi ha scritto il comunicato ha preso il podio della categoria Elite e non l’assoluta. Se avessero allegato almeno le classifiche mi sarei potuto accorgere dell’errore…

Federica Amelio

tranquillo!! io sono una vecchietta, pas problemes!!

fosto
fosto

Nel nostro campionato toscano ce la partenza inversa i primi partono ultimi.. ci vediamo a calci domenica gassss

berserk
berserk

Ieri si è corsa anche la Dolcenduro, sarebbe bello anche un articolo su questa manifestazione, dove hanno partecipato atleti come Nicolai Florian, Sam Hill, Alexandre Cure, Adrian Dailly, Nicola Casadei, Francesco Fregona, Cedric Ravanel e Cecile e poi la grande Tracy Moseley…. più un sacco di altra gente fortissima… Bellissima manifestazione che ho avuto la fortuna di vedere…
Ma tornando al discorso delle prove libere, la corsa si svolgeva su tre speciali e la cosa bella che l’ultima era segreta e c’era gente a controllare che lo fosse.. ed il giorno di prove era percorribile esclusivamente a piedi… Per cui almeno in questa tutti erano allo stesso livello sia che fossero pro o local e bikers provenienti da fuori… I local conoscevano benissimo le prime 2 speciali… ma purtroppo questo non è servito per contrastare gran parte dei francesi iscritti alla manifestazione che l’hanno fatta da padroni…
Comunque la gara è stata vinta da Florian con Dailly secondo e Cure terzo.

Jimmy1900
Jimmy1900

Ho letto un paio di commenti e mi viene solo da ridere. Prima di tutto i primi sono partiti per ultimi quindi già da qui nn so che gara avete seguito boh. Seconda cosa, spiegatemi come si fà a teneri nascosti questi sentieri che fra l’altro sono gli unici della zona, cosa bisogna fare transennare tutto e sparare a chi prova entrare!!!!!!!!!!!

impeto72
impeto72

Lieto di averti farti sghignazzare, ma dove tu vedi un solo sentiero, io vedo il medesimo con innerevoli possibilità di microcorrezioni, chicane, droppini, restringimenti tali da modificarne sensibilmente lo sviluppo in ottica gara; poi ritornerebbe tutto normale. Usiamo la fantasia che ci ha reso famosi nel mondo, mica per forza bisogna prendere ruspe e paker come alla Rampage!

Jimmy1900
Jimmy1900

Si modifiche varie, facile parlare per chi nn ha neanche idea di quanto lavoro c’è dietro a tutto questo pensando che si lavora a cottimo, io invece apprezzo il lavoro dei ragazzi che hanno lavorato per dei giorni per pulire i sentieri senza che nessuno li paga, mettendoci tanta buona volontà e olio di gomito. e con questo chiudo non ho più voglia di sentire altro.

impeto72
impeto72

Oltre a non aver capito il senso di quanto scritto e proposto, ti arrocchi sulla tua arrogante ignoranza di frasi fatte, pertanto colgo il tuo invito di non relazionarmi più con te.

Jimmy1900
Jimmy1900

Ti permetti pure di offendere COMPLIMENTI, impara a stare al mondo ed ad accettare le opinioni degli altri che possono essere discordanti dalle tue. Sopratutto considerato che se c’è qualcuno di ignorante sulle gare di enduro sicuramente non sono io, visto che è una vita che corro. Buonaserata.

Moralizzatore01
Moralizzatore01

Lenduro italiana è una disciplina strana…discesisti forti si ma non abbastanza per correre in dh
xc che non hanno abbastanza gamba per fare xc…
tutti litigano per chi fa una prova in più dell altro…
se furgoni prima allora per forza che mi sei stato davanti….si leggono sempre le stesse cose/scuse/polemiche..mah..
Poi appena ci confrontiamo con l’estero i nostri primi fanno 40esimi se va bene…c’è qualcosa che non funziona cmq visto che sono parecchi anni che va così vuol dire che va bene…continuate 🙂

uomoscarpia
uomoscarpia

oh per fortuna, a detta di qualcuno, l’enduro era morto o morente….246 partecipanti….

anet80
anet80

scusa ma quante altre gare di Enduro c’erano in concomitanza? quanti sono enduristi e quanti che “visto che c’è la gara vicino a casa faccio che andare a fare un giro”?
ma poi davvero vi divertite a tirarvi su per quelle salite asfaltate (parecchi km questa domenica conoscendo le zone) quei mostri di bici, vestiti come cavalieri medioevali, per ore e ore a volte anche per due giorni di fila, per poi farvi 12 minuti cronometrati di discesa???

LFM
LFM

forse non ho capito il sarcasmo…. parli da bitumaro????

anet80
anet80

stavi rispondendo a uomoscarpia veramente… no non sono bitumaro 🙂 parlo da uno che fa le stesse discese che avete fatto nella gara ma con la bici da xc da vent’anni senza bisogno dell’ossigeno alla fine della risalita e senza bisogna dell’armatura durante la discesa e nemmeno del reggisella telescopico, pazzesco eh?
mi riferivo al fatto che 250 praticanti, metti pure 500 visto che c’era pure un’altra gara non mi sembra un gran numero… questo era il fulcro della questione, solo una mia curiosità… poi ben venga ognuno si sceglie il suo divertimento…

lollo72

anet80 , considera che nelle competizioni dh ed enduro ci sono delle partenze singole scaglionate con un tot di secondi tra un partente e l’altro , quindi per limiti temporali anche il numero dei partecipanti non può essere infinito !

Dn73

Secondo me conta molto lo spirito con cui approcci la gara. .se ci vai per vincere è probabile che tu abbia provato e riprovato il tracciato o cmq sarai ben preparato e quindi "alla pari ". Se ci vai per divertimento , che ti frega se quelli davanti sanno il tracciato a memoria?

Che poi il local vinca sul tracciato di casa mi sembra quasi dovuto.

Pier1
Pier1

Spiace per i Pro che non hanno tempo/possibilita di provare le mille linee delle PS ed in tal modo non si possono giocare il podio mondiale….condivido che si tratta di approccio…quello degli amatori dovrebbe essere ludico e poco cambia arrivare ennesimo o merdesimo….c’è sempre chi è più bravo a gestire il crono …..enduristi’s karma ole’

Lucky86
Lucky86

[QUOTE="pelo.vulcani, post: 8089207, member: 25341"]ma guarda che i migliori scendono per ultimi… mi sa che non sei molto aggiornato[/QUOTE]

era ora, ci hanno messo qualche anno a capirlo. ma anche nelle successive ps l'ordine è sempre inverso e si mantiene l'ordine inverso del pettorale oppure è inverso in base alla classifica aggiornata?

pelonegativo
pelonegativo

l’ordine è sempre uguale a quello della partenza indipendetemente dai vari risultati delle ps, anche questo aspetto sarebbe da migliorare a mio parere perchè se davanti a te c’è uno più lento te lo ritroverai per tutte le ps e se addirittura ci vuole un pò prima che capisca di farti passare ti rovinerà la gara (parlo purtroppo per esperienza personale)

Lucky86
Lucky86

[QUOTE="pelo.vulcani, post: 8089755, member: 25341"]'ordine è sempre uguale a quello della partenza indipendetemente dai vari risultati delle ps, anche questo aspetto sarebbe da migliorare a mio parere perchè se davanti a te c'è uno più lento te lo ritroverai per tutte le ps e se addirittura ci vuole un pò prima che capisca di farti passare ti rovinerà la gara (parlo purtroppo per esperienza personale)[/QUOTE]

sono d'accordo però non sarà facile dall'aspetto organizzativo. se è ancora come sapevo io l'ordine di partenza è a un determinato orario per ogni rider, sarebbe difficile registrare la partenza di ognuno. il problema sono tante ps diverse e tanti rider e diventa difficile gestire così bene tutto.

deve crescere ancora un po' l'enduro e separare le gare degli amatori dalle gare dei pro in modo che anche il numero sia ridotto e anche il livello dei partecipanti più "alla pari". quasi tutti gli sport che mi vengono in mente hanno le gare separate almeno per grossi tipi di categorie, poi all'interno della gara ci sono le ulteriori categorie di livelli ed età, ma in altre gare di ciclismo l'amatore non partecipa alla stessa gara con il campione italiano, secondo me questo crea un problema reciproco.

poi non dico che sia semplice farlo, ci vorrà ancora un po' di tempo, l'aumento di ciò che c'è attorno a questo sport, quindi soldi e partecipanti.

uomoscarpia
uomoscarpia

[QUOTE="anet80, post: 8089984, member: 50419"]scusa ma quante altre gare di Enduro c'erano in concomitanza? quanti sono enduristi e quanti che "visto che c'è la gara vicino a casa faccio che andare a fare un giro"?

ma poi davvero vi divertite a tirarvi su per quelle salite asfaltate (parecchi km questa domenica conoscendo le zone) quei mostri di bici, vestiti come cavalieri medioevali, per ore e ore a volte anche per due giorni di fila, per poi farvi 12 minuti cronometrati di discesa???[/QUOTE]

sembra di si ci si diverte…..

e c'era in concomitanza anche dolceacqua che è un appuntamento importante eh…pazzesco gente che pedala in salita

uomoscarpia
uomoscarpia

[QUOTE="LFM, post: 8090089, member: 166039"]forse non ho capito il sarcasmo…. parli da bitumaro????[/QUOTE]

no parlo da uno che fa all mountain o come lo volete chiamare anche enduro se fai gare o che

anet80
anet80

cos’è l’all mountain? :)))))

Cau Boi
Cau Boi

i piccoli difetti delle gare di enduro verranno limati fino alla concpimento di una disciplina discesistica equilibrata, con percorsi noti a tutti piu’ o meno nei stessi aspetti senza rischio doping e con percorsi relativamente ”sicuri” con vie di fuga ecc, con un nome non troppo diverso, tipo giu’ dalle colline (dall’inglese ”down-the-hill”).. giusto per

5.5
5.5

Faccio un pò di chiarezza!
La nostra gara “rive rosse” fa parte del campionato 4enduro
con le altre 3 localitá (Coggiola, Pogno e Zegna) abbiamo deciso in un secondo momento di renderle appetibili ad un pubblico più ampio rendendo le gare nazionali e non regionali .
Questo ha pagato infatti abbiamo avuto iscritti da Lombardia, Liguria, Veneto e ovviamente Piemonte.
Per finire con cechi, svizzeri e francesi .
Questo ha portato a maggiori difficoltá organizzative (leggetevi regolamento fci).
I furgoni il sabato e domenica mattina li avete visti perché la gente in questi due giorni potevano provare . “prove libere” Sul regolamento di gara appeso vicino alle iscrizioni lo spiegava!
Perché non cambiare all ultimo alcuni tratti del percorso per mettere tutti sullo stesso piano?
Semplice , il Dof ( nuova figura federale obbligatoria in gare nazionali e dal prox anno anche in quelle regionali ) ha deciso cosa era pericoloso e cosa andava chiuso per tanto non modificabile dal venerdì prima della gara!
Come giá detto da Fabio non si riesce a rendere segreto un sentiero visto la fantasia nel risalire al contrario il sentiero per scoprire dove iniziava da alcuni!!
6 mesi di lavori non sono solo per la gara ma per cercare d far conoscere a più gente possibile i nostri luoghi come prima d noi Pogno e Coggiola!
A mio modo d vedere ci saranno sempre problemi legati a chi può provare di più e chi di meno per questo cerchiamo di DIVERTIRCI DI PIÙ SULLA BICI!!!

kji
kji

il divertimento è direttamente proporzionale alle prove fatte…più si prova un sentiero più lo si conosce metro x metro e più si spinge osando laddove non conoscendo non oseresti perchè non sapresti dove andare…difficile regolamentare le prove , c’è gente che va mesi prima per provare i percorsi che poi sono più o meno sempre gli stessi. La cosa più bella in gara è vedere sentieri tirati a lucido diventati molto più flow e sicuri di come li si vede tutto l’anno. (c’è ancora gente che tira cavi mortali…) Ci fossero anime pie come voi ovunque si godrebbe come ricci! Bravi

uomoscarpia
uomoscarpia

[QUOTE="anet80, post: 8092367, member: 50419"]cos'è l'all mountain?  :)))))[/QUOTE]

fare tutte le montagne dagli appennini alle ande…aahahahah

 

POTRESTI ESSERTI PERSO