MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Internazionali d’Italia Series #2: la Montagnetta di San Siro

Internazionali d’Italia Series #2: la Montagnetta di San Siro

Internazionali d’Italia Series #2: la Montagnetta di San Siro

29/03/2016
Whatsapp
29/03/2016

[ad3]

Secondo appuntamento con Internazionali d’Italia Series 2016, che nel giorno di Pasquetta, ha portato il grande spettacolo delle mtb, tra la gente.

1MK43553

Se dovessimo identificare l’evento di ieri dalle foto del podio, potremmo quasi confonderlo con una World Cup all’estero.

1DS_3173

Se guardiamo meglio, però, scopriremo di essere nel Bel Paese, in una location italiana che è rimasta nella storia del ciclismo nazionale: la Montagnetta di San Siro.

1DS_3082

Creata dopo la seconda guerra mondiale con l’accumulo delle macerie degli edifici bombardati durante il conflitto, con i suoi 50m di altitudine, permette una vista a 360° su tutta la città di Milano.

1MK49588

Oltre 900 i partecipanti di tutte le categorie, che si sono sfidati sin dal mattino su questo percorso rinnovato.

1MK40046

1MK40382

Monopolio svizzero per la gara Junior. I tre atleti elvetici hanno imposto un ritmo forsennato fin dai primi giri.
In prima posizione Albin Vital (Bike Team Solothurn), seguito da Roth Joel (Nazionale Svizzera) e Nick Burki (Bike Team Solothurn),

1DS_1945

Le atlete del team UCI Probike HaiBike Otztal, si stanno riscaldando nei paddok.

1DS_1929

Helen Grobert (Ghost Factory Racing) lavora concentratissima sul suo misuratore di potenza.

1MK40297

Nello stand di Scott-Odlo, anche Jenny Rissveds procede con il uso warmup.

1MK49700

Mentre Jannik, il meccanico del Team, termina gli ultimi controlli sulla bicicletta da gara della campionessa svedese.

1DS_1852

In attesa dello start, Hubert Pallhuber, commissario tecnico della nazionale, ricorda con piacere i tempi d’oro della mtb in questo luogo storico.

1MK40303

Effettivamente l’orario è quello giusto per il pranzo e per chi non è impegnato con la gara donne, procede con pasta al pomodoro e una buona dose di Parmigiano.

1DS_1967

Ogni riparo è buono per poter finire gli esercizi all’asciutto.

1MK40463

La pioggia non sembra concedere tregua e in griglia i team managers ripassano le ultime strategie di gara con gli atleti.

1DS_1990

Prima della partenza è stato rispettato minuto di silenzio per commemorare le recenti tragiche scomparse delle studenti italiane in terra spagnola e del ciclista belga Antoine Demoitié,
Alle 13.00 ha preso il via la gara donne, dove, tra le big, spiccava l’esordio italiano di Eva Lechner che ha provato ad attaccare fin da subito.

1MK40502

Linda Indergand (Focus Xc Team) ha risposto al forcing, ma dal terzo giro ha dovuto cedere il passo a Kathrin Stirnemann (Pro Team Haibike Otztal)  e alla under Jenny Rissveds (Scott Odlo).

1MK40964

Durante le ultime due tornate, la campionessa svedese, non ha lasciato scampo alle avversarie. Nella foto, il team manager di Scott Odlo Thomas Frischknet, aggiorna la sua atleta sui distacchi rispetto alle avversarie.

1MK42649

Jenny Rissveds taglia solitaria il traguardo della Montagnetta di San Siro, accolta da due ali di pubblico.

1MK42676

L’inglese Evie Richards, campionessa iridata in carica di ciclocross, taglia il traguardo in seconda posizione.

1MK42703

Podio Donne Junior:

  1. Ida Jansson (Team Lapierre Sweden Faluk)
  2. Martina Berta (SIXS Devinci Pro Team)
  3. Anna Spielmann (Pro bike Haibike Otztal)

1MK42747

Podio donne open elite:

  1. Jenny Rissveds (Scott Odlo);
  2. Evie Richards (nazionale inglese);
  3. Kathrin Stirnemann (Pro bike Haibike Otztal);

Chiara Teocchi (Bianchi Countervail) veste la maglia di leader del circuito degli internazionali d’Italia Series.

1DS_2151

Dai, Marco, non sono arrivato così in ritardo in griglia… l’importante è il risultato, no?! 😀

1MK42763

Avere la rainbow jersey in griglia di partenza, rende questo evento internazionale, ancora più internazionale.
Nino Schurter si concentra prima del via.

1MK42796

Stephane Tempier (Bianchi Countervail) e Florian Vogel (Focus XC) sembrano non essere intimoriti dalla presenza del campione del mondo.

1DS_2209

I due svizzeri prendono la testa della corsa.

1MK42843

Ma al terzo giro, è la maglia gialla del leader degli Internazionali d’Italia Marco Aurelio Fontana (Cannondale Factory Racing) a guidare il terzetto,

1MK43084

Altra tornata e altro colpo di scena: Stephane Tempier (Bianchi Countervail) con la sua pedalata tutt’altro che agile, prende il sopravvento sugli avversari.

1MK43212

Il terzetto, incitato dalla folla, sta tenendo un ritmo altissimo e Florian Vogel (Focus XC) sembra aver alzato bandiera bianca.

1MK43239

1MK43229

1MK43297

1DS_3107

1MK43100

1DS_3076

1DS_2306

È quasi impossible riuscire a seguire tutti gli avvicendamenti nelle prime tre posizioni e il pubblico esplode in un boato ad ogni passaggio.

1MK43326

Nelle retrovie i cambi sono meno repentini. Lo svizzero di Focus Xc mantiene saldamente la sua quarta posizione e John Botero Villeagas (KTM Protek Dama) guida il gruppo degli inseguitori.

1MK43339

Alle loro spalle, in ritardo di una manciata di secondi, il campione italiano Andrea Tiberi (FRM Factory). Gara d’esordio per lui, dopo un serio intervento chirurgico che lo ha tenuto distante dalle competizioni per questa prima parte di stagione. (In bocca al lupo Tibi!)

1MK43344

A sostenere Andrea non c’era solo il caloroso pubblico, ma anche la moglie Elisabetta!

1MK43428

1DS_3128

Durante l’ultimo giro Nino Schurter e Marco Aurelio Fontana prendono il largo.

1MK43466

Credo di poter tranquillamente affermare che non ho mai visto così tanto pubblico su una finish line di una gara italiana.
Il pubblico ha risposto con un un grande boato quando sono apparsi Fontana e Schurter in volata.

1DS_3154

Il campione del mondo ha la meglio su Fontana, ma non sembra poi così rilassato.

1DS_3243

1DS_3288

Il caloroso pubblico sembra aver preso di buon grado il secondo gradino del podio guadagnato dal bronzo olimpico.

1DS_3309

Bagno di folla per il podio elite man:

  1. Nino Schurter (Scott Odlo)
  2. Marco Aurelio Fontana (Cannondale Factory Team)
  3. Stephane Tempier (Bianchi Countervail)

1MK40313

Per oggi il lavoro è finito, ci si vede a Nalles con il terzo appuntamento di Internazionali d’Italia!

Classifiche qui. 

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
biker 69
biker 69

Grande Marco, dai che è l’anno buono

giacomo manfredi
giacomo manfredi

Bellissimo servizio fotografico!

ymarti
ymarti

Le foto migliori di tutto il web

Giovanni1999
Giovanni1999

Adesso ci aspettiamo un mega bike check…

Marco Toniolo

Venerdì/sabato/domenica ne avrete a bizzeffe, fra XC ed enduro. Riscaldate gli schermi….

braz73
braz73

…e io c’ero!!! Insieme a tanta altra bellissima gente, è uno sport stupendo! Vedere Nino che passava sereno in bike tra noi appassionati senza timore di essere braccato malamente è una delle tante belle immagini che mi porto a casa da questa Pasquetta!

sunsetdream
sunsetdream

Un servizio bellissimo!! Grazie veramente!!

Deroma
Deroma

C’ero anche io una figata pazzesca il paradiso

GabrieleMazza
GabrieleMazza

Spettacolo puro!
Non tralascerei di citare le gare delle categorie giovanili che si sono svolte la mattina; un applauso a tutti i ragazzi.
Sarebbe bello poter vedere le foto dei ragazzi/ragazze (esordienti e allievi), ma non ho trovato nessun link in merito…

pacidavi
pacidavi

Fa veramente piacere vedere così tanto pubblico a una gara XC in Italia (stento ancora a crederci)
grande Marco!
Gli altri italiani come hanno finito?

bike60
bike60

i primi italiani dopo Fontana sono stati Bertolini e Colledani, due Under, a chiudere la top ten, poco dietro Kershbaumer e Tiberi al rientro alle gare e quindi direi ottimo risultato.
Spero che l’evento sia ripetuto perchè c’era davvero tantissima gente e un tifo pazzesco…quando sono entrati Fontana e Schurter nel tratto finale è esploso il tifo…
peccato per Marco che ha voluto prendere in testa l’ultimo rettilineo…tirare la volata a un volpone come Nino ???…peccato…forse era troppo gasato dal pubblico in delirio. Comunque grandissimo!!!
Peccato anche che non c’è stato spazio per i Master, forse per la Pasqua al giorno prima…mi sarebbe piaciuto esserci!!!

iNicc0lo
iNicc0lo

Concordo in pieno… Se ricordi il cronista aveva appena finito di dire che Nino di solito tenta lo strappo prima… perchè teme lo sprint! Gufo…

vulcanraven
vulcanraven

che gara sensazionale… Schurter, Fontana e Tempier hanno dato spettacolo.
Finalmente sono riuscito a vedere dal vivo questi campioni. Spesso e volentieri in televisione non si riesce a cogliere la difficoltà di alcuni passaggi sia in salita ma anche in discesa…
Spero ritornino anche l’anno prossimo… a Milano i biker ogni anno sono sempre di più e la città merita spettacoli di questo livello…

Elio Bortone
Elio Bortone

Purtroppo non sono state tutte “rose e fiori” , la montagnetta è situata in una delle zone più malfamate della città , ed infatti sono state rubate parecchie biciclette e danneggiati alcuni automezzi per sottrarle , un brutto biglietto da visita per una bella manifestazione .

bike60
bike60

in effetti ho notato che, nonostante il momento che avrebbe consigliato decisamente più prudenza, la presenza delle forze dell’ordine è stata tutt’altro che adeguata… ma come è possibile che da noi debba sempre prima capitare qualcosa prima che si prendano delle contromisure?

iNicc0lo
iNicc0lo

Non credo sia la zona, il problema della sicurezza in Italia è generalizzato…

vulcanraven
vulcanraven

proprio oggi ho letto che ci sono stati dei furti…. Considerato il valore delle bici sarebbe stata auspicabile la presenza di un certo numero di forze dell’ordine cosa che evidentemente non è avvenuta.

gabrireghe
gabrireghe

gran bella gara e bel percorso

giacomo manfredi
giacomo manfredi

Qualcuno sa se è possibile vedere il video integrale della gara da qualche parte?

nonno
nonno

Che bella gara! Sono molto legato alla Montagnetta di San Siro e mi sarebbe proprio piaciuto vederci correre i migliori biker del mondo. Peccato per la data, avrei preferito fosse stata un weekend qualsiasi…

tagnin
tagnin

io c’ero e sono pure finito in una foto (no, non sono quello con la maglia iridata) me la sono goduta tantissimo, a un metro da Fontana sui rulli e con Schurter che mi schiva mentre sta avviandosi al warm up, fantastico

Juri76
Juri76

Ottimo servizio fotografico, ottimo risultato per il nostro porta colori che è arrivato secondo in volata anche se il campione in Carica Nino se la é vista brutta con Fonzy alle costole
Grande Aurelio Fontana quest’anno speriamo che sia l’anno della rivincita ??????

demach
demach

Mamma mia preferisco vedere l’xc all’enduro….
Sto male?

 

POTRESTI ESSERTI PERSO