I risultati delle gare del 30 aprile e 1 maggio 2011

I risultati delle gare del 30 aprile e 1 maggio 2011

02/05/2011
Whatsapp
02/05/2011

Commento sintetico del weekend di gare appena trascorso.
Molta carne al fuoco, con parecchie gare di cartello a tenere banco. Tra queste i Campionati Italiani Marathon, il Cross country “Hors Category” di Houffalize, l’Eurepeo downhill a Monte Tamaro, la Bike Marathon a Riva del Garda.

Sabato 30 aprile, nell’ambito del Sympatex Bike Festival di Riva del Garda (TN), si è disputata la Riva Bike Marathon, articolata su quattro distanze. La Ronda Facile (27.6 km con 596 metri di dislivello), la Ronda Piccola (53.2 km con 1.659 mdsl), la Ronda Grande (86.6 km con 2.705 mdsl) e la Ronda Extrema 105.3 km con 3.561 mdsl) hanno richiamato oltre 2.000 concorrenti, per buona parte tedeschi e austriaci.
Secondo sigillo consecutivo alla Ronda Extrema, dopo quello del 2010, per l’elvetico Hurs Huber (Team Stöckli) che dopo metà gara si è liberato abbastanza facilmente della scomoda compagnia del Campione del Mondo Marathon, l’austriaco Alban Lakata (Topeak Ergon Racing Team), precedendolo di quasi due minuti e mezzo sotto la bandiera a scacchi. Podio basso per il tedesco Markus Kaufmann (Centurion-Vaude) e quarto posto per Alexey Medvedev (Team Elettroveneta Corratec).

[IMG]http://riva.bike-festival.de.dedi1569.your-server.de/fileadmin/user_upload/img_riva/news_2011/herren_2011.jpg[/IMG]
Podio maschile Ronda Extrema

Anche tra le donne partecipanti alla Ronda Extrema si è registrato un bis del 2010. La finlandese Pia Sundstedt (Team Craft-Rocky Mountain) ha inflitto quasi quattro minuti alla britannica Sally Bigham (Topeak Ergon Racing Team), terzo posto per la tedesca Elisabeth Brandau (Central Haibike Pro Team), a oltre venti muniti dalla vincitrice.

[IMG]http://riva.bike-festival.de.dedi1569.your-server.de/fileadmin/user_upload/img_riva/news_2011/damen_2011.jpg[/IMG]
Podio femminile Ronda Extrema

Nella Ronda Grande vittoria allo sprint per Dimitry Medvedev (Team Elettroveneta Corratec) e Milena Landtwing (Centurion-Vaude), mentre la Ronda Piccola ha visto imporsi l’elvetico Alexander Moos (BMC Mountainbike Racing Team), solitamente abituato a distanze ben più impegnative, lui che ha vinto due edizioni della massacrante Swiss Bike Masters, e la tedesca Sabrina Schweizer (Focus MIG Team).
La meno frequentata Ronda Facile è stata appannaggio dello svizzero Falk Ebert (Team Fahrtwind) e della sorprendente quindicenne tedesca Anke Schmid (Bike Junior Team).

Qui tutte le classifiche dei vari percorsi e qui i commenti sul nostro Forum.

Domenica 1 maggio, tra granfondo, marathon, cross country, downhill ed enduro, il calendario risultava infarcito di ben 13 competizioni, la più importante delle quali, per noi italiani, era senz’altro il Campionato nazionale Marathon di Gualdo Tadino (PG).
Mai così in anticipo come quest’anno, il tricolore della lunga distanza ha radunato più di mille concorrenti, un bel successo per gli organizzatori del locale GS Avis Gualdo Tadino, i cui sforzi sono finalmente stati premiati da una manifestazione di alto rango. A loro i complimenti di tutti i presenti, dal Presidente FCI Renato Di Rocco fino all’ultimo degli amatori partecipanti, con la speranza di ritrovare questa marathon nell’Olimpo delle gare internazionali.
La cronaca di gara ha visto l’affermazione di Mirko Celestino (Team Semperlux Axevo Haibike), che pur puntando al Mondiale Marathon di fine giugno al Montello è riuscito a mettersi dietro tutti i suoi avversari senza nemmeno affannarsi più di tanto. Seconda piazza per il sempiterno Marzio Deho (Gs Cicli Olympia), classe 1968 ma furore agonistico di un ragazzino, e terza posizione per Yader Zoli (Team Torpado Surfing Shop), altro campione di lungo corso.

[IMG]http://www.mtb-forum.it/community/forum/picture.php?albumid=8033&pictureid=73492[/IMG]
Il podio Open dei tricolori marathon

Con un buon passato da stradista, nella sua stagione d’esordio sulle gomme tassellate, Daniela Veronesi (Team Torpado Surfing Shop) ha colto il titolo tricolore con merito e caparbietà, lottando anche contro i crampi. Nulla da fare per Elena Giacomuzzi (UC Caprivesi), al debutto agonistico 2011 ma ineluttabilmente avviata verso il “nadir” della propria carriera, e per Anna Ferrari (Team Elettroveneta Corratec), poco a suo agio su un percorso più adatto alle grosse cilindrate.
Assegnate ovviamente anche le maglie tricolori marathon delle categorie FCI previste. Con l’eccezione di Mirco Balducci (Team Galluzzi Acqua e Sapone), tutti gli altri vincitori la indosseranno per la prima volta.
Questi i vincitori di categoria:
Elite Men: Mirko Celestino (Semperlux Axevo Haibike)
Elite Women: Daniela Veronesi (Torpado Surfing Shop)
Under 23 Men: Daniele Braidot (Full Dynamix)
Under 23 Women: Francesca Bugnone (Viner Jollywear)
MT: Marco Cellini (Cicli Taddei)
M1: Mirco Balducci (Team Galluzzi Acqua e Sapone)
M2: Marco Minucci (Team Cingolani)
M3: Marco Zappa (WR Compositi)
M4: Giancarlo Paperini (Scott NW Sport)
M5: Gianluca Galardini (Focus Factory)
M6: Silvano Janes (PVB Bergner Brau)
W1: Lisa Bacchiavini (Sintesi Corse)
W2: Romina Ciprian (Pro Bike Fiesso)
Qui tutte le classifiche e qui i commenti del Forum.

La tipica cittadina belga di Houffalize, da sempre tempio del Cross country di Coppa, ha allestito una gara “Hors Class” UCI, con tutti i migliori atleti al via. Praticamente una gara di World Cup, pur senza esserlo.
Podio Elite Men curiosamente identico a quello della settimana precedente in Sud Africa, con l’asso pigliatutto Schurter davanti ad Absalon e Kulhavy. Quinto il nostro Marco Aurelio Fontana, a 1’37” dal vincitore, preceduto questa volta non da Hermida ma dal francese Maxime Marotte.
Tra le Elite Women ha dominato la 21enne francese Julie Bresset, che ha inflitto due minuti alla polacca Maja Wloszczowska e quasi quattro alla slovena Tanja Zakelj. Quarta l’elvetica Natalie Schneitter (Team Colnago Arreghini) e sesta la sua team-mate Eva Lechner.
Tra le Junior Women si segnala l’ottimo secondo posto, tutto in rimonta, dell’altoatesina Julia Innerhofer.
Classifiche sul sito www.uci.ch

La downhill europea ha messo in ghiaccio la sua prima tappa nel Canton Ticino.
Le pendici del Monte Tamaro hanno infatti ospitato la iXS European Downhill Cup, con uno splendido terzo posto conquistato dal nostro Lorenzo Suding.
Tutte le info nel nostro topic dedicato all’evento.

[IMG]http://www.mtb-forum.it/community/forum/picture.php?albumid=8033&pictureid=73493[/IMG]
Il circuito SuperEnduro Sprint ha vissuto a Priero (CN) un’altra giornata positiva, non solo per gli oltre 240 partenti, ma anche per le favorevoli condizioni meteo, a dispetto delle previsioni e della pioggia dei giorni precedenti, e per il ritorno sulla scena di Andrea Ferrero, fedelissimo del SuperEnduro nonchè atleta di punta del circuito gravity. Il rider locale ha scelto proprio la gara di casa per tornare in sella alla sua mountain bike, sebbene in veste di apripista, dopo un’operazione all’anca che lo ha tenuto lontano dalle gare per parecchi mesi.
[IMG]http://www.mtb-forum.it/community/forum/picture.php?albumid=8033&pictureid=73495[/IMG]
Grande prestazione del neozelandese Matthew Scholes (Team Cingolani – TREK) davanti ad Andrea Bruno (Team Ready 2 Ride – Transition), vincitore delle ultime tre edizioni, e Alex Lupato (Team Rosasbike – Lapierre).
Tutte le classifiche sul sito ufficiale www.superenduromtb.com

[IMG]http://www.mtb-forum.it/community/forum/picture.php?albumid=8033&pictureid=73488[/IMG]
Dopo cinque anni di assenza, si è riaffacciata sul palcoscenico granfondistico la GF dei Maxei, organizzata a Pontedassio (IM) dal Rusty Bike Team, valevole quale prova conclusiva del circuito Coppa Liguria MTB.
Vittoria abbastanza agevole del portacolori del Team Giant Italia, Alvarez Gutierrez, davanti a Pablo Montoya (Team GT Stacplastic Brondello) e Michele Piras Michele (Team Marchisio).
Solo due le atlete giunte al traguardo, Laura Rossin (Team Blu di Mare) e Ilenia Altomare (UC Monaco).
Classifiche disponibili su www.rustybike.it

A Corato (BA) si è svolta la GF Parco dell’Alta Murgia, facente parte del Circuito dei Parchi Naturali. I 730 atleti al via sono una cifra record per quelle zone, nelle quali la mountainbike è in netta crescita.
Il percorso di 55 km con circa 900 metri di dislivello, reso viscido e fangoso per via della pioggia delle ore precedenti la gara, ha visto il trionfo di Andrea Delli Noci (GS Ciclica) davanti alla coppia del Team Eurobike composta da Maurizio Carrer e Alban Nuha.
Elena Spadaccia (Team Loco Bikers) si è invece imposta tra le donne, presenti in sole quattro unità.
Classifiche scaricabili dal sito www.cronogare.it

Entratico (BG) colonizzato dai sudamericani, che alla Cavalcavallina Mtb Race, quarta prova del circuito XC Orobie Cup, hanno piazzato due colombiani e due argentini ai primi cinque posti assoluti.
Vittoria di Eddi Andres Rendon Rios (Team Trek Stihl Torrevilla Mtb), un colombiano visto più volte sul podio in questa stagione, e non solo nelle gare regionali.
Classifiche su www.orobiecup.it

Il versante bresciano del Cross country, rappresentato dalla Brescia Cup, ha fatto tappa a Montecampione, terzo appuntamento della challenge. Carlo Manfredi Zaglio (Team Todesco), Campione del Mondo Master3 in carica, non ha praticamente avuto avversari tra i 250 atleti al via di questa “Extreme Bike”.
Classifica femminile appannaggio di Daniela Bresciani (Scott Racing Team).
Tutte le classifiche su www.bresciacup.it

[IMG]http://www.mtb-forum.it/community/forum/picture.php?albumid=8033&pictureid=73489[/IMG]
A Farra di Soligo (TV), la prova della Veneto Cup denominata “XC tra le Torri” ha richiamato oltre 400 concorrenti, segno evidente dell’ottimo stato di salute del movimento off-road veneto.
Nicola Dalto (GS Cicli Olympia) ha regolato in volata, dopo quattro giri del percorso di 8 km con 350 metri di dislivello, l’alfiere del Team Giant Italia, Giacomo Antonello.
Classifiche complete su www.trevisomtb.it

Convincente successo di Samuele Porro (Asd Lissone MTB) a Coquio Trevisago (VA) nel Trofeo Campo dei Fiori, valevole per il GP Valli Varesine.

A Vizzola Ticino (VA) la terza tappa del Circuito dei Parchi ha visto l’affermazione di Mauro Tursi (Team Trisport), mentre a Quattro Castella (RE) la “Bianello Bike”, seconda prova dell’Emilia Bike Cup, ha visto il rientro vincente sulle gomme grasse di Fabio Pettegoli (Team Olubra), da qualche anno impegnato con profitto nelle granfondo stradali ma protagonista in passato dello scenario Mtb, con numerosi importanti successi nazionali.