Leatt: nuovi zaini, protezioni e casco in carbonio

Leatt: nuovi zaini, protezioni e casco in carbonio

26/08/2015
Whatsapp
26/08/2015

Leatt si presenta ad Eurobike con interessanti novità.

Hydratation

Due nuovi zaini arricchiscono la gamma Hydratation di Leatt il DBX Mountain Lite ed il DBX Enduro.

DBX Enduro

DBX Enduro

DBX Mountain Lite

DBX Mountain Lite

Oltre alla funzione di zaino, i nuovi DBX sono in realtà dei veri e propri paraschiena con protezione di livello 2. A differenza di altri prodotti analoghi si differenziano perchè non hanno la fascia ventrale ma un sistema di chiusura ad X nella parte superiore.

@B

Lo zaino è waterproof e sono presenti numerose interessanti caratteristiche.

@B

Sulla parte inferiore sono presenti dei comodi ganci per eventuali ginocchiere. Sulla parte posteriore un sistema di elastici permette di caricare facilmente un casco integrale o aperto.

@B

La sacca idrica è divisa in due scompartimenti per ridurre i movimenti dell’acqua al suo interno. E’ completamente apribile e si può risvoltare per pulirla.

@B

Sullo spallaccio destro è presente una comoda tasca ed una retina, per mettere ad esempio le barrette che si intende mangiare mano a mano durante la salita.

Il tubo della sacca idrica può uscire da sopra o da sotto, a destra o a sinistra.

@B

Sullo spallaccio sinistro è presente una tasca trasparente per il telefono realizzata in un materiale che consente di usare il telefono senza doverlo sfilare.

Interessante anche il gancio per la gopro sullo spallaccio.
@B Per consentire un posizionamento corretto gli spallacci sono regolabili ed accorciabili in diverse posizioni.

Caschi

Novità anche nei caschi della Leatt.

@B

Qui sopra vediamo il Five.Zero in composito

@B

Qui invece il Six.Zero in fibra di carbonio, con qualche dettaglio.

@B

Ottima la ventilazione ed il design delle prese d’aria.

Il casco della Leatt offre una calotta in V-Foam molto più sottile del normale. Grazie a questo espediente il casco assicura una riduzione del 40% della rotazione del cervello in caso di impatto.

@B

@B

Il casco ha una forma piuttosto rialzata nella parte posteriore per consentire il massimo della libertà di movimento quando si usa il Leatt Brace.

@B

Molto apprezzata dagli enduristi è poi la predisposizione per il tubo della sacca idrica. E’ previsto un kit che consente di staccare il tubo facilmente quando si toglie il casco.

@B

Delle speciali protezioni in materiale viscoelastico (3DF) assicurano un ulteriore protezione contro la rotazione del cervello in caso di cadute.

Guanti

Molto belli anche i nuovi guanti, disponibili in due versioni.

@B

I 3.0, più leggeri con solo le protezioni delle nocche e palmo in Clarino.

@B

I 4.0, con protezione estesa anche alla falangi di indice ed anulare ed un morbidissimo palmo in Nano Grip, un materiale veramente morbido e flessibile che assicura un ottimo grip sulla manopola.

Protezioni

Rivista anche la gamma di protezioni per gomiti e ginocchia.

@B

Le Airflex Knee Pro hanno ora una serie di protezioni laterali. Ideali per enduro ed all mountain.

La gamma di ginocchiere e gomitiere è comunque piuttosto ampia, con una vasta scelta di protezioni più o meno lunghe in materiale viscoelastico (3DF) o rigido.

@B

@B

@B

@B

@B