MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Sestri: vincono Casadei e Ravanel

Sestri: vincono Casadei e Ravanel

Sestri: vincono Casadei e Ravanel

20/04/2015
Whatsapp
20/04/2015

[Comunicato stampa] Nicola Casadei (Team Airoh-Axo-Santacruz) ha vinto la prova d’esordio della Coppa Italia Enduro. Nella due giorni di Sestri Levante è stato il più veloce in assoluto il sabato e oggi è riuscito a resistere alla rimonta di Alex Lupato (FRM Factory Racing), che nelle tre P.s. odierne gli ha rosicchiato secondi su secondi. Terzo posto per Vittorio Gambirasio (Officine Red Bike). Tra le donne vittoria della Francese Cecile Ravanel (Commencal Vallnord) che domina la gara infliggendo 1’50” alla svizzera Gehrig (Ibis Cycles Enduro) e all’Italiana Valentina Macheda (Ibis Life Cycle).

 

Esordio alla grande per la Coppa Italia Enduro. Alla sesta edizione del Trofeo Città di Sestri Levante, valevole come prima prova del circuito nato sotto l’egidia della Federazione Ciclistica Italiana, si sono presentati al via circa 320 rider per cimentarsi sui bellissimi trail della “città dei due mari” e nemmeno le avverse previsioni del Sabato, poi smentite da una debole pioggia nelle prime ore della mattinata che si è diradata nelle fasi di partenza, hanno rovinato la festa annunciata. Tutti i migliori interpreti nostrani della disciplina al via per cercare di conquistare l’ambita maglia di Coppa Italia.

Il Day 1 prevedeva un chilometraggio complessivo di 25 Km con 680m di dislivello, poi ridotto per via dell’annullamento della PS 3, ritenuta troppo pericolosa dagli organizzatori per il fondo troppo viscido. Si è iniziato subito con la novità la “Manierta”, inedita Speciale 1 con via dal Colle del Lago e “tuffo” dal promontorio di Puna Baffe verso Riva Trigoso. Sin da subito il più veloce è stato il San Marinese Nicola Casadei che si è messo dietro di 5 secondi Alex Lupato e di 6 secondi Julien Camellini. Tra le donne dominio di Cecile Ravanel davanti a Louise Paulin (Alien Factory) e Gehrig Carolin (Ibis Cycles Enduro).

La PS2, denominata ” U Turiun”, si è rivelata molto bella ma impegnativa. Qui Nicola Casadei ha inserito il turbo e ha inflitto ben 8″ ad Alex Lupato, che è rimasto sorpreso dal tempo strepitoso dal nuovo acquisto del team gestito dall’inossidabile Bruno Zanchi. Dietro è lotta tra gli altri con Matteo Raimondi (Team CicoBikes), Denny Lupato (Tribe Team) e Vittorio Gambirasio. Si è chiuso così il Day 1 con Nicola Casadei che ha portato porta molto fieno in cascina grazie a ben 14″ di vantaggio da amministrare su Alex Lupato. Terzo posto per Vittorio Gambirasio a 20″ e poi via via tutti gli altri con Denny Lupato, Francesco Fregogna e Matteo Raimondi. Tra le donne Cecile Ravanel continua ad incrementare il vantaggio e chiude la giornata con 17″ di vantaggio su Gehrig Carolin e 27″ sulla sorella Anita.

La notte porta consiglio ma in questo caso anche pioggia e il risveglio è umido, ma le previsione danno bel tempo allora tutti a sperare che il tiepido sole faccia in tempo ad asciugare i sentieri. Il programma prevede tre Prove Speciali con una distanza complessiva di 39km e un dislivello di ben 1.280m. Dalla località Selva, dopo un trasferimento di 9km, ha inizio “Ca Gianca”. Di tutte le 6 prove speciali è l’unica che si corre quasi completamente nel sottobosco, e quindi la più temuta, mentre la 5, la mitica “Mimosa”, è una classica, bella da guidare ma decisamente impegnativa per il fisico.

Sin dalle prime curve inizia la rimonta di Alex Lupato che infligge ben 6″ su Nicola Casadei, in PS4, e 2″ in PS5, presentandosi così all’ultima PS con soli 5 secondi di svantaggio. I 2 forti rider fanno il vuoto sul resto del gruppo con Vittorio Gambirasio primo dei terrestri a 36″, che deve guardarsi le spalle da Denny Lupato e Davide Sottocornola, staccati di pochi secondi. Tra le donne c’è la bella rimonta di Valentina Macheda che si inserisce in terza posizione, dietro a Anita Gehrig e Cecile Ravanel, sempre saldamente al comando.

L’ultima PS non offre sorprese e Alex Lupato, nonostante riesca a vincere anche PS6, rosicchia solo pochi centesimi a Casadei, che vince la sua prima gara nazionale di enduro nazionale e indossa la prima maglia di Leader Coppa Italia. Terzo gradino del podio per Vittorio Gambirasio, entusiasta di questa prestazione. Tra le donne Cecile Ravanel mostra la sua classe vincendo tutte le PS di giornata. Prossimo appuntamento al 3 Maggio a San Piero in Bagno (FC) per la seconda prova di Coppa Italia.

Classifica Sestri Levante:
1. CASADEI NICOLA – TEAM AIROH-AXO-SANTA – 25:57:32
2. LUPATO ALEX – FRM FACTORY RACING – 26:02:42
3. GAMBIRASIO VITTORIO – OFFICINE RED BIKE AS – 26:48:77
4. SOTTOCORNOLA DAVIDE – CICOBIKES- DSB – 26:50:79
5. LUPATO DENNY – TRIBE TEAM – 26:57:92
6. GAMENARA ANDREA – ANCILLOTTI DOGANACCI – 27:09:42
7. PESENTI MARCELLO – TEAM AIROH-AXO-SANTACRUZ – 27:41:27
8. ROSSI RONNI – POL.CRAL VIGILI FUOC – 28:01:33
9. TORDO DIMITRI – SAINT ANDRE VTT – 28:07:18
10. RAIMONDI MATTEO – CICOBIKES- DSB – 28:09:58

Femminile:
1. RAVANEL CECILE – COMMENCAL VALLNORD E – 31:22:76
2. GEHRIG ANITA – IBIS CYCLES ENDURO T – 33:01:9
3. MACHEDA VALENTINA – IBIS LIFE CYCLE – 33:18:28
4. GEHRIG CAROLIN – IBIS CYCLES ENDURO T – 33:25:82
5. PAULIN LOUISE – ALIEN FACTORY – 33:46:28
6. ROSSIN LAURA – TRACCE TEAM – 34:08:60
7. PASTORE CHIARA – TEAM BIKE O’ CLOCK S – 36:53:01
8. RAVAIOLI GAIA – A.S.D. SPEED WHEEL S – 37:19:14
9. UTTINI MARIANNA – TEAM LOCCA – 37:31:69
10. DE LEO SARA – DREAM TEAM GENOVA A – 42:22:80

Juniores:
1. LEVRA ALESSANDRO – FRM YOUNG FACTORY TEAM – 28:52:56
2. PAOLONI ANDREA  – MONDOBICI  -29:03:67
3. INVERNIZZI SIMONE  – ULTRAIL.CH  – 30:33:88

Elite-Sport:
1. TORDO DIMITRI – SAINT ANDRE VTT – 28:07:18
2. PIAZZON LOIC – TEAM KTM/KENNY US C – 28:22:84
3. DI PIERDOMENICO LEONARDO – ASD SPIRITO LIBERO – 28:50:54

Master1-2:
1. ROSSI RONNI – POL.CRAL VIGILI FUOC – 28:01:33
2. FREGONA FRANCESCO – WEEKENDWHEELS A.S.D. – 28:11:92
3. CARISSIMI DAVIDE – REMO TEAM – 28:29:54

Master3-4:
1. BAGNOLI ALESSANDRO – I-MTB A.S.D. – 30:06:82
2. MODESTI DIMITRI – TEAM TODESCO – 30:20:21
3. MANGANELLI MASSIMILIANO – TEAM LOCCA – 30:31:74

Master5+:
1. MAZZONI GIAN PAOLO – TEAM SCOUT/NUKEPROOF – 32:03:03
2. BARONI FRANCESCO – CICOBIKES- DSB-NONSO – 32:04:20
3. SALA EMILIO – 32:30:80

CLASSIFICA COMPLETE

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
rider12
rider12

Che bello,hanno recuperato Manierta,un bellissimo ed impegnativo sentiero di vecchia data ante gare da enduro,quando ancora si diceva ” vado su in costa serba,mi faccio la selva e s.Anna”.

PaolinoWRC
PaolinoWRC

Davvero una bella scoperta! un “dritto per dritto” molto divertente

Carissimo
Carissimo

Raga guardate la forca di alex lupato.. Quella è tutt altro che un 160! Che forca é? 170 o addirittura 180?
Opterei per un 180

teoDH

E’ una 350+ marzocchi, 170mm…

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

non mi sembra una 350+, direi che ha la stessa larghezza di una 350 attuale. leggevo che Marzocchi avrebbe presentato una 350 da 170 per il 2016 quindi magari il team FRM ce l’ha già.

teoDH

si, mi è scappato il + (ormai è il mio incubo) è una 350 normale, oltretutto dalla foto è tutta estesa, quindi potrebbe benissimo essere 160, anche se le prossime saranno 170

Carissimo
Carissimo

Io la mano nel fuoco non ce la metto ma a me sembra davvero un 180.. @marco hai qualche informazione in più sulla forca di alex?

claudio.monaco
claudio.monaco

Ma chi sarà mai questa signora Egidia della FCI che fa nascere i circuiti ? 🙂

daniele0511

Il rider nella terza foto (Alessandro Bagnoli) mi risulta che avesse una Formula da 180

Revolver
Revolver

che casco ha Casadei?

jamesbartozzi
jamesbartozzi

Bellissima gara sono andato a vederla e merita come sempre !!! Una domanda ai propietari del forum come mai gli altri anni dove gli sponsor paganti erano altri qui si leggevano articoli molto dettagliati quasi descrivendo al centimetro le piste e gli avvenimenti e invece quest’anno un misero copia e incolla dal sito della fci e basta ?sara proprio per la mancanza degli sponsor del forum?

Carissimo
Carissimo

ma non è vero.. hanno sempre pubblicato il comunicato stampa del superenduro.. solo che il superenduro come organizzazione era molto molto più completa.. sapevi subito dove andare a trovare le classifiche, le foto ecc ecc… e poi delle volte gli anni scorsi se alla gara partecipavano giornalisti del forum veniva anche pubblicato l’articolo di quello che faceva la gara (se non sbaglio spesso era daniel naftali)

Carissimo
Carissimo

ma non è vero.. hanno sempre pubblicato il comunicato stampa del superenduro.. solo che il superenduro come organizzazione era molto molto più completa.. sapevi subito dove andare a trovare le classifiche, le foto ecc ecc… e poi delle volte gli anni scorsi se alla gara partecipavano giornalisti del forum veniva anche pubblicato l’articolo di quello che faceva la gara (se non sbaglio spesso era daniel naftali) .

daniele0511

Daniel ha corso anche quest’anno…

RenaBiker
RenaBiker

Ragazzi sabato e domenica ero presente a Sestri… location a dir poco fantastica, trails al top, dove trovi flow, sottobosco, roccioso , tecnico , ripido e piano, come il finale della PS6 Santanna (Ponti Romani) dove ci si gioca il podio sui rilanci allo stremo delle forze … Un’ organizzazione eccellente, le spiagge ed il mare a fare da corollario. I Riders che hanno sputato sangue, tutti con il sorriso stampato….

Poi leggo i commenti … la forca di Lupato è 170, anzi 180…. forse può essere cosi importante o significativo ?!
Lupato è un professionista che si stà realizzando con allenamenti e costanza da tempo e quest’ anno con ottimi risultati….che poi la forca sia 160/170/180… non vedo cosa possa cambiare !

Carissimo
Carissimo

conosco benissimo sestri.. ero iscritto alla gara (da un pò di anni che la faccio regolarmente) ma non ho potuto partecipare perchè la settimana prima mi sono stampato contro un albero rompendomi il collaterale del ginocchio sinistro (e ne ho ancora prima di tornare in sella) e quindi è inutile che scriva qui quanto sia bella la località e lo dice uno che abita a finale ligure! era solo una curiosità la forca di lupato

daniele0511

Fore perchè per avere “i sorrisi stampati” il mezzo una qualche importanza ce l’ha? 😉

Mauro Franzi
Mauro Franzi

@RenaBiker Beh, non vedo cosa ci sia di male nell’essere incuriositi da un componente.
Il finale della PS6 avrà sicuramente un senso in ottica gara dove fa selezione, ma dal punto di vista discesistico lo trovo una rottura di balle. Quando vado a Sestri lo evito regolarmente tagliando giù dritto per il sentiero che passa sui lastroni di roccia (ringrazio ancora adesso il local che me l’ha indicato).

panorama
panorama

Bello veder che in un comunicato stampa della Coppa Italia non viene inserita neanche una foto della vincitrice assoluta donna, tra l’altro terza in EWS e nemmeno il podio internazionale, composto da Ravanel, Gehrig e Macheda rispettivamente 3°, 6° e 13° in EWS!

jamesbartozzi
jamesbartozzi

Ringrazio per la risposta farò finta di crederci

leletronic
leletronic

Se conoscevi già la risposta perché hai fatto la domanda?

jamesbartozzi
jamesbartozzi

ho solo espresso una mia sensazione, con la quale si può essere d’accordo come no.
questi sono eventi che per rimanere vivi hanno bisogno di numeri sia come partecipanti che come pubblico e il forum, che è uno dei più seguiti, avrebbe potuto aiutare a pubblicizzare questa gara,
e mi è sembrato strano che questo non sia stato fatto per la prima volta proprio quest’anno.

jamesbartozzi
jamesbartozzi

Io non ho detto che pubblicate SOLO ho detto che di questo evento non ne avete parlato quasi per niente e questo mi disp basta non volevo offendere nessuno. Se poi c sono stati altri problemi con l’organizzazione io non lo so e non mi interessa a me interessa vedere articoli interessanti e di informazione sia che si parli della rampage della coppa enduro Italia o del xc ma non puoi affermare che è stata dedicata la stessa cura nel trattare l’argomento rispetto agli altri anni poi magari mi sbaglio cmq mi scuso nuovamente con te se ti sei sentito offeso in qualche modo

Gianluca Cattaneo
Gianluca Cattaneo

Grande Nico!
Ps @Marco per la prossima volta, si dice Sammarinese e non San Marinese 😉 scusa ma ci teniamo! Anche se in realtà non ho capito se provenga dal tuo pugno o dal comunicato stampa…

Felicity Fin

sarà stata anche Coppa Italia ma a tirare le fila c’erano ancora una volta il gatto e volpe…
chissa se sarà cosi anche alle altre tappe…