MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Uno sguardo dentro i mozzi Formula Linea

Uno sguardo dentro i mozzi Formula Linea

Uno sguardo dentro i mozzi Formula Linea

31/08/2016
Whatsapp
31/08/2016

[ad3]

Pochi giorni fa Formula ha presentato le nuove ruote Linea. A seguito di alcuni commenti che dubitavano dei soli “due cuscinetti” nel mozzo, siamo andati allo stand di Formula ad Eurobike e ci siamo fatti mostrare i dettagli.

IMG_8664

 

I cuscinetti di cui si parlava sono quelli posti all’interno della calotta, sul perno. In particolare quello sul lato sinistro (lato ruota libera), è stato posizionato più all’esterno possibile per diminuire l’effetto leva del perno della ruota, aumentandone così la durabilità.

Linea_Press_Launch-mozzi-1-1

 

Questo non toglie che gli altri cosiddetti cuscinetti, con cui altri marchi promuovono le loro ruote “a 4 cuscinetti”, si trovino comunque nella ruota libera, ma non sono i cuscinetti che fanno girare la ruota. Da qui il motivo del “due” nel comunicato di qualche giorno fa.

IMG_8665

In compenso da queste foto si nota il grande lavoro fatto da Formula nella produzione di questi mozzi, completamente made in Italy, e precisamente nella sede di Prato.

IMG_8666 IMG_8667 IMG_8668 IMG_8669

 

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
sunrider88
sunrider88

Sicuramente moolto interessanti.E poi Formula è un’azienda meccanica e fa quello non come ad esempio
Shimano dalle scarpe ai cambi.

BarbaBu!
BarbaBu!

Ho visto i primi disegni parecchio tempo fa e non credo siano dei broccoli a mettere sul mercato dei mozzi difettosi. hanno sfruttato tutto lo spazio disponibile.

SimoneViale
SimoneViale

Salve continuo a non capire su cosa ruota il corpetto “ruota libera”, mi potete aiutare a capirne il funzionamento? Grazie.

romphaia
romphaia

Il corpetto ruota sulla boccola in acciaio avvitata al corpo del mozzo, probabilmente tramite una boccola autolubrificante inserita all’interno della ruota libera.
La boccola in acciaio costituisce un tutt’uno con il mozzo e ospita all’interno il cuscinetto a rulli.

vaff
vaff

Paragonare Formula a Shimano equivale a confrontare una formica con un elefante

ArmandoGranari
ArmandoGranari

materiale scadenti nella mia bici…………cambiato il mozzo ruota libera in garanzia

MN_avatar
MN_avatar

calma, di formula ne esistono DUE, una è italiana, l’altra è un’azienda cinese e di solito trovi i loro mozzi sulle bici stock.
Informati prima di sparare a zero su chi non c’entra nulla! Formula (italiana) sinora non ha mai prodotto mozzi

Nuts1972
Nuts1972

Che poi..vorrei sapere dove e con che voto si sono laureati le frotte di Ingegneri (ed economisti quando si parla di prezzi e vendite) che popolano il forum

SlowMotion
SlowMotion

Grazie dell’informazione. Sapete anche quanti perni usa, quindi la velocitá d’ingaggio?

NicoMontagnani
NicoMontagnani

Dalla foto sembrano 4.

teoDH

Viva il made in italy, spero escano a breve con un set di ruote da DH, si sente la mancanza di un prodotto davvero ben fatto in ambito gravity!

jack11
jack11

no mi fanno impazzire, se uno conta le lavorazioni non sono un infinita, potevano probabilmente scaricarlo molto di più ma probabilmente avrebbero dovuto fare molte più lavorazioni….però è abbastanza innovativo, vorrei capire come regolano il gioco nel cuscinetto lato disco? suppongo che quello ruota libera sia così ciccione che non prenda gioco praticamente….

Sfaticato
Sfaticato

Ma dove sarebbe necessario scaricarli?
Se riesci ad ottenere il risultato senza dover effettuare lavorazioni aggiuntive è una cosa da lodare. Meno costi con lo stesso risultato.

Lorenzo Lugano
Lorenzo Lugano

Quindi soluzione classica per il numero di cuscinetti, 2 nel mozzo più quelli della ruota libera .Chissa’ come si ingaggia il corpetto al mozzo….mistero.

phyllisboggs11
phyllisboggs11

Quindi abbiamo un corpo in acciaio temprato (sul quale è calettata la ruota libera mediante una boccola di scorrimento) avvitato al corpo mozzo in alluminio. Il cuscinetto a rulli è al suo interno, più o meno al centro.
Mmmmm
Un po’ come se un ponte fosse diviso a metà e unito con delle viti e i filetti delle viti fossero in alluminio.

Sfaticato
Sfaticato

Direi che il tuo paragone ha veramente poco senso visto che il tipo di sollecitazioni sono completamente diverse.
Non capisco perchè devi denigrare il lavoro degli altri parlando a vanvera e partendo oltretutto da una semplice foto.

Pietro.68
Pietro.68

ma quella cava sul perno della ruota libera a cosa serve?

phyllisboggs11
phyllisboggs11

per tenerlo quando avviti la calottina di battuta sull’altro lato 😉

Pietro.68
Pietro.68

io parlo di quella che si vede nell’ultima foto. Sembra la sede di una chiavella.

SimoneViale
SimoneViale

Eppure nella foto con il corpetto in sezione si vede in punta un pezzo metallico che sembra un cuscinetto… È comunque se è acciaio su bronzina, non mi piace.. in discesa la ruota libera gira eccome! O meglio i suoi cuscinetti.. inoltre cosa tiene il corpetto in sede? Se ce uno spallamento in punta, anche con il grasso dura un tubo… Signori Formula aiuto!!

paolobonato
paolobonato

Certo che 4 cricche mi sembrano proprio poche!!!!
Significa agganciare, nel peggiore dei casi, in un quarto di giro (90°): certo che certe ripartenze su ripieda salita le vedo dure……………….

MN_avatar
MN_avatar

quindi secondo il tuo ragionamento le mie ruote (e la maggioranza delle ruote economiche) che hanno solo due cricchetti ingaggiano in 180°? Ma ti pare????
Sto leggendo un sacco di commenti sparati a vanvera! Magari prima di parlare, fermarsi un attimino a riflettere e comprendere sarebbe indicato…altrimenti meglio star zitti!

 

POTRESTI ESSERTI PERSO