Colorado Freeride Festival, Toto Testa sul podio!

Colorado Freeride Festival, Toto Testa sul podio!

28/07/2015
Whatsapp
28/07/2015

[ad3]

Ho sempre amato il dirt, e negli anni da fotografo ho cercato di pompare la scena dirt italiana, si è cominciato con la vecchia scuola, il Jurassico, Ambrogio Grillo e la sua Crew, poi la nuova generazione, con Nick Pescetto che oggi è un rider di livello mondiale, e adesso, adesso abbiamo un grande e storico risultato che rende orgoglioso tutto il dirt italiano.

Sabato 25 luglio, Torquato Testa ha guadagnato il secondo gradino del podio al Colorado Freeride Festival, evento decisamente di alto livello che lo ha visto confrontarsi con i grandi nomi del dirt moderno, come Greg Watts o Nicholi Rogatkin. Un risultato eccezionale che premia gli anni di lavoro e dedizione di Toto e Diego, si perchè l’Italia aveva ben due rappresentanti nel Maxxis Slopestyle e anche Diego Caverzasi si è piazzato con un buon 7° posto in finale.

toto

Ho sentito Toto via facebook per congratularmi con lui e gli ho chiesto di scrivere due righe per tutti noi italiani pigri, che non amiamo troppo il dirt e lo seguiamo solo quando escono i supervideo dei vari Semenuk etc… beh, questa volta Toto avrà modo di potersi confrontare con le leggende del dirt, perchè grazie a questo secondo posto ha ottenuto un’eccezionale wild card per partecipare all’evento di punta del Dirt Riding mondiale: il Crankworx’s JOYRIDE a Whistler:

“Per essere la mia prima volta in America direi che non è andata male !
La run che mi è valsa il secondo posto in colorado è stata: flip nofoot can can dallo stepdown, alley-oop barspin sul quarter/wallride, double downside whip sulla hip, 360 dal boner-log, Flipwhip sul primo “trick jump”, oppo 360 a salire sullo stepup, 360 dal drop e flip pendulum sull’ultimo salto.
Ero indeciso su che run fare siccome non sapevo se sarebbe bastata per salire sul podio ma ho voluto farla comunque per avere la certezza di concludere una run pulita, vedere il punteggio dei giudici e tenere la più rischiosa e difficile per tentare la vittoria nella seconda.
Avevo pensato appunto di fare flip whip dallo stepdown iniziale siccome nessuno lo aveva ancora fatto. Ovviamente non avendolo mai provato ero molto agitato prima di farlo , ma ha funzionato! Dopodichè nella prima parte della run ho fatto lo stesso della prima, fino al primo “trickjump” dove ho fatto flip opposite tailwhip ma, sfortunatamente, sono arrivato corto e mi sono dovuto fermare sullo step up.
Sono comunque felicissimo e non ho tutt’ora abbastanza parole per descrivere le mie emozioni.
Al di là di essere arrivato secondo e aver portato a casa qualche soldo, sono veramente incredulo di aver vinto la wildcard per poter partecipare ai Crankworx a Whistler tra poche settimane! È sempre stato il mio sogno fin da quando ho iniziato a seguire questo sport, poter partecipare a questa competizione, la più importante e rinomata nel mondo del dirt/slopestyle.
In più si aggiunge il fatto che questa è la mia prima volta in America e sarà anche la mia prima volta a Whistler, quindi questa vacanza si prospetta davvero divertente ed entusiasmante, in compagnia di Diego e Ivo, nostro amico trailbuilder che ci supporta in tutto e per tutto! (Se qualcuno di voi ha visto la diretta del cffest , ivo era quello con i cartelloni in mano!!)
Ci terrei a precisare inoltre che come ogni cosa che facciamo io e Diego da 2 anni a questa parte è TUTTO a nostre spese eccetto un piccolo aiuto che mi ha dato TSG per il viaggio in Colorado, che ringrazio di cuore.
Naturalmente al Crankworx a Whistler partecipano tutti rider professionisti e nessun italiano ha mai partecipato. Spero che la mia partecipazione sia di aiuto non solo a me, ma a tutta la scena italiana di dirt! Perchè al contrario di quello che si pensa il dirt in Italia ESISTE e ci sono persone che si sbattono e mettono il cuore in quello che fanno!! Questo è il coronamento di un sogno ma è anche la dimostrazione che tutti quelli che hanno sempre pensato che nessun italiano sarebbe mai riuscito a raggiungere dei livelli alti nel dirt, si sbagliavano! Ovviamente tutto frutto delle nostre mani, e delle nostre famiglie che ci hanno sempre sostenuto.
Nel frattempo noi ci divertiamo a Whistler a girare nel bikepark!
Ciao a Tutti!!”

Un grande in bocca al lupo quindi a Toto per il Crankworx, spero che tanti di noi si collegheranno alla diretta su redbulltv per far il tifo per nostro dirter italiano, che ringrazio di cuore per questo grande risultato che ha regalato al nostro paese!

Screen Shot 2015-07-28 at 07.44.11

 

[ad12]