Coppa Lazio Enduro, conclusa la prima edizione

Coppa Lazio Enduro, conclusa la prima edizione

16/10/2015
Whatsapp
16/10/2015

[ad3]

[comunicato stampa]
COPPA LAZIO ENDURO – the ultimate
Si è conclusa Domenica 11 ottobre a Cervaro, la prima edizione della Coppa Lazio Enduro.

Il meteo, che ci aveva graziato con splendide giornate per tutte le precedenti gare del circuito, ha voluto prendersi una rivincita o magari ha solo voluto mettere alla prova gli atleti che si contendevano le ultime posizioni di classifica ancora vacillanti, presentando un terreno difficile accompagnato da una pioggia fine e costante fino al momento delle premiazioni. Questo ha costretto ovviamente gli organizzatori, in accordo col Delegato Tecnico e i Giudici di gara, ad accorciare il programma gara togliendo la PS2 che avrebbe creato molti problemi sulle sessioni più ripide in presenza del fondo scivoloso e fangoso.
Le ragazze partite alle 8,30 come da programma, hanno salito di buon passo i quasi 8 km di trasferimento su asfalto, seguite dal resto dei partecipanti poco dopo.
“Gustav” e “Volpe” i percorsi cronometrati su cui si sono misurati tutti gli atleti, lunghi e variegati, con rocce fisse costanti che, sporcate dal fango portato dai continui e ripetuti passaggi, sono diventate a volta trappole dove hanno pagato anche i migliori in gioco.
Un grande spiegamento di commissari di percorso nonché la presenza del Soccorso Alpino e della locale stazione della Croce Rossa, sono stati il fiore all’occhiello di questa manifestazione di chiusura della Coppa Lazio Enduro, facendo sentire tutti più tranquilli e magari tentare di osare di più.

foto 3(1)

In queste condizioni la gara è stata un monopolio del Team BIKUS con Tiziano Belfiore e Annalisa Puracchio vincitori di tappa, ma in questo contesto la Coppa Lazio Enduro ha decretato anche i suoi vincitori del trofeo:
Pietro Chinucci (team BICIDAMONTAGNA.COM) e Annalisa Puracchio (team BIKUS) diventano i vincitori assoluti di 5 gare vissute da Aprile ad Ottobre sui sentieri della nostra Regione. Un grande risultato raggiunto con la caparbietà e la preparazione di ogni gara dai due atleti, con la partecipazione assidua ad ogni evento e portando via un risultato che ad oggi è il più prestigioso dell’enduro Laziale e gemellato con la Coppa Italia Enduro da cui ha ereditato i natali un anno or sono.

Possiamo analizzare i risultati in diverse maniere, ma sicuramente la Coppa Lazio Enduro ha messo in evidenza la grande crescita che in questi anni è avvenuta nel Lazio, sia per numeri che per crescita tecnica.
Sono usciti fuori nuovi talenti, che hanno combattuto fino a domenica per aggiudicarsi almeno un gradino del podio e per ottenere quel risultato che dovrà essere già dalla prossima stagione lo stimolo per confrontarsi a livelli superiori e crescere di conseguenza.

IMG_8555

Il Comitato Lazio FCI sta già lavorando in questa direzione, perché l’enduro ha bisogno di giovani, prima che la disciplina invecchi troppo. La Coppa Lazio Enduro dovrà diventare il bacino in cui attingere le nuove leve con i quali lavorare e farli crescere tecnicamente e portandoli ad ottenere risultati di prestigio, sia per far crescere il numero degli appassionati, sia per portare qualche atleta della Regione nelle fasce alte del Ranking Nazionale.

Si conclude così questa Coppa Lazio, con il preciso obiettivo di evolvere l’Enduro nelle prossime stagioni, di ripetere questa esperienza aggregante e dando ampio spazio a tutti quegli organizzatori che vogliono creare quelle occasioni per far conoscere la nostra Regione in chiave MountainBike, come è successo quest’anno aprendo nuovi orizzonti e confini ai rider Laziali che hanno scoperto trail fantastici in zone per molti sconosciute.
Questa fu tanti anni fa l’intenzione dei padrini dell’enduro, che attraverso il blasonato Superenduro, vollero creare un momento di forte aggregazione, facendo scoprire le bellezze della nostra penisola in MTB, dando e regalando anche quel pizzico di sano ed onesto agonismo utilizzando il cronometro in alcune fasi della competizione.
Oggi l’enduro è “Mondiale” grazie anche a questa grande intuizione e noi tutti dobbiamo solo saper cogliere questo momento di gran fermento che sta influenzando le scelte di tutto il mondo a pedali.

La Coppa Lazio Enduro 2015 premierà i vincitori assoluti e quelli di categoria in una kermesse ufficiale a Roma, alla presenza delle autorità del Comitato Lazio FCI, perché questo momento diventi anche un segnale di avvicinamento della FCI alla nuova disciplina che sta destando curiosità e interesse anche da altri settori del ciclismo.

Arrivederci quindi alla prossima stagione.

Il Delegato Enduro – Comitato Lazio FCI

IMG_8522

CLASSIFICHE PDF

CLASSIFICA SQUADRE

 

[ad12]