Damien Oton vince la Maxiavalanche 2020 all’Alpe d’Huez

Damien Oton vince la Maxiavalanche 2020 all’Alpe d’Huez

Marco Toniolo, 03/08/2020

Formato speciale, quest’anno, per una delle gare più famose con partenza di massa, quella dell’Alpe d’Huez: due manche, i cui tempi sommati determinavano il vincitore. Damien Oton si è imposto davanti a Gustav Wildhaber e Hugo Pigeon. Qui trovate i risultati completi.

Malgrado non ci sia stata la partenza dal ghiacciaio, i crash in partenza non sono mancati:

YouTube video

 

Commenti

  1. se la classifica era in base ai tempi doveva vincere Wildhaber ! #nunsacci


    PS
    a me al solito il link per i commenti all'articolo non funziona... mi tocca cercarlo dentro il "forum"
  2. teoDH:

    Com'è allora, visto che non c'è obbligo, che tutti quelli intorno al podio la mettono?
    Poi essendo una gara internazionale, dovrebbe essere l'UCI che detta le regole, anche in austria non c'è obbligo di mascherina ma il circus della F1 la indossa secondo loro protocollo, proprio per dare il buon esempio...
    Poi si sono viste scene di partecipanti che giravano nelle prove con l'integrale e la mascherina sotto, e sul podio poi non la mettono...
    Ti sei risposto da solo, non c'è l'obbligo. Ognuno é libero di fare ciò che vuole. Io personalmente mantenevo il metro di distanza e quando nn potevo la indossavo.
    Ti assicuro che attorno al podio in pochi la indossavano. Da ciò che ho visto posso dire che l'organizzazione ha rispettato in pieno le regole, mascherina sulla griglia fino a un minuto prima della partenza e a casco abbassato. In seggiovia numero limitato e mascherina. Gel disinfettante in ogni angolo degli impianti di risalita. Bagni sempre puliti, ecc.... É stata una bella gara, in sicurezza e divertimento. Penso che sia questo l importante!
  3. Scrivo questo e poi mi fermo sull'argomento mascherine\sicurezza.
    Hai ragione @teoDH , per chi non l'ha vissuta può essere una foto poco rassicurante, ma ripeto gran gara e bella organizzazione.
    Quello che ho notato é che in Francia vivono questa Pandemia in modo più sereno, la storia ci dirà chi avrà fatto meglio.
    Di sicuro l'anno prossimo ci ritorno a fare la VERA MEGA e la consiglio a tutti, esperti e non . Il format é bello, costa poco e il percorso ha quel mix di facile e difficile , veloce e tecnico che difficilmente si trova in altre gare.