Giro di allenamento Ninja

Giro di allenamento Ninja

Michele Ferro, 26/06/2021

Mi costa del tempo e qualche euro di gasolio ma per allenarmi durante la settimana, che sia estate o inverno, preferisco spostarmi sempre vicino alle montagne. Non eccessivamente distante da dove abito (Vicenza) ci sono dei trails che secondo me vale la pena mostrare in quanto offrono dei panorami veramente spettacolari anche se le quote non sono quelle alpine o i colori non sono quelli dolomitici.

In estate, grazie alle giornate più lunghe, sono riuscito a documentare questo giro sul monte Cimone di Tonezza e spero, in futuro, di riuscire a farvene vedere degli altri
Buon allenamento a tutti! A presto per nuove avventure!

Altre puntate di Trail Ninja.

 

Commenti

  1. ammericano:

    io ti sto dietro solo per le bestemmie, salvo parti che hai sicuramente censurato

    sempre al top!
    Ne ho tirate talmente tante che ho dovuto censurare tutto

    edosossi:

    Gran bei posti e gran manico come sempre. In alcuni punti mi venivano le vertigini solo a guardare
    L'ostinazione di riprovare a chiudere i passaggi è puro orgoglio personale secondo me per evitare di arrivare a casa e stare ore a studiare per riuscire a chiuderlo. A me capita quando sto morendo in salita ma piuttosto devo stramazzare a terra: altrimenti poi rimane come cosa incompiuta e quindi tocca riandarci
    A parte l'orgoglio migliorarsi e' uno stimolo per continuare ad andare in bici e in piu' ti permette di fare sentieri che magari prima non prendevi neanche in considerazione

    lthgpes:

    Settimana prossima prevedo :
    Eh settimana prossima la vedo dura, ma arrivera' ...
    tirrolo:

    Una riflessione: mi chiedo se in futuro qualcuno continuerà a fare percorsi di questo tipo. Da un po' di anni vedo un trend in costante aumento di gente che ormai vuole girare *solo* su sentieri lavorati o preparati appositamente per le mountain bike. Di gente che fa ancora All Mountain ne conosco davvero poca, e per lo più sono tutti della vecchia guardia.

    Considerando anche i vari divieti che ormai fioccano un po' ovunque, mi chiedo se in un futuro anche prossimo non saremo tutti uniformati/relegati a girare solo in park.
    Viviamo nell'era del tutto e subito, l'all mountain richiede fatica in salita, a volte del sano portage, tenica in discesa che non si acquisisce alla svelta...e tanta passione! per il primo problema sono arrivate le bici elettriche mentre per il secondo i flow trail che anche uno con le rotelle riesce a fare
    Quando ho iniziato c'era molta piu' gente che lo praticava...ora siamo rimasti in pochi, almeno qui dalle mie parti


    Chiset:

    Complimenti per la prestazione.
    Pensavo due cose:
    se tu facessi la presentazione prima di partire o una volta arrivato al punto di partenza del sentiero,sarebbe miglioresecondo mè, non avendo il fiatone.
    Poi volevo chiederti, allenamento per arrivare dove?
    Si vero, magari il fiatone non e' bello da "sentire" ma i video mi piace che siano piu' veritieri possibile e poco "costruiti"
    Mi alleno in salita perche' amo fare giri lunghi con bivaccate, farsi 2-3000mt di disl magari con tenda e sacco a pelo(drone e menate varie) nello zaino non arrivi a farli se non sei allenato o per fare viaggi tipo quando sono andato in Nepal. Poi mi alleno in discesa per non aver limiti, mi piace arrivare in cima ad una montagna ed essere in grado di scendere in sella in qualsiasi condizione (nel limite del possibile)
  2. Come di consueto video fuori parametro, sia per qualità delle riprese e del montaggio, che per qualità del riding.
    Continua così: con video ben confezionati ma non artefatti, con le cadute, con i passaggi ripetuti più volte. E, soprattutto, con i passaggi fatti a piedi, perché non siamo in un film della Marvel.
    Davvero, solo tanti applausi.