Gravitalia #2 Champoluc: vince il neozelandese Brannigan

Gravitalia #2 Champoluc: vince il neozelandese Brannigan

30/06/2013
Whatsapp
30/06/2013

[Comunicato stampa] Dopo la manche di qualifica di sabato, vinta da Marco Milivinti (Torpado – Surfing Shop), caratterizzata da cadute e imprecisioni di parecchi atleti dovute al terreno bagnato, ci si aspettava che i risultati della finale, su terreno secco e polveroso, potessero variare parecchio… e così è stato.
Il neozelandese George Brannigan (Trek World Racing) fa meglio di tutti e stacca uno strabiliante 2:47.73, distanziando di soli 68 centesimi un agguerritissimo Oscar Harnstrom (GT – 360 Degrees) che con i punti di questo secondo round strappa la maglia di leader di circuito al suo compagno di squadra Alan Beggin, il quale conclude al 3° posto a 3.13 secondi dal miglior tempo. Quarta posizione per Francesco Colombo (team Airoh – Axo – SantaCruz), vincitore della categoria Junior, mentre al quinto posto sale Carlo Caire (Argentina Bike). Marco Milivinti, vincitore della manche di qualifica, chiude al 13° posto con un tempo poco superiore ai 3 minuti, nonostante una foratura. Da segnalare anche l’ottima performance di Loris Revelli (Argentina Bike), che a soli 16 anni vince la categoria Allievi e si posiziona all’ottavo posto nella classifica assoluta. Lorenzo Suding (GT – 360 Degrees) ha preferito non prendere parte alla gara per non sollecitare la caviglia che ha leggermente infortunato durante le prove di sabato mattina. Ha quindi supportato il suo amico e compagno di team Oscar Harnstrom, che ha evidentemente tratto vantaggio dall’esperienza del campione italiano in carica.

 

Tra le Donne Agoniste Alia Marcellini (Torpado – Surfing Shop) ribalta il risultato della qualifica, vinta da Elisa Canepa (Riviera Outdoor) e con oltre 2 secondi di vantaggio conquista la finale e si conferma titolare della maglia leader di circuito. Anche Eleonora Farina (100-One Let Us Ride) vince e mantiene la maglia di leader della categoria Amatori Donne.
La categoria Amatori Uomini invece vede diverse novità. Manuel Dal Pozzo (team Scout – NukeProof) vince l’assoluta con 2.53 secondi di distacco su Michel Angelini (Mountain Bike Cycling) e 4.63 secondi su Luca Fusani (Darra Racing Team). Lorenzo Frigerio (team Scout – NukeProof), in virtù dei punti guadagnati con il 2° posto alla tappa di Sestola, sommati a quelli ottenuti qui a Champoluc dove ha concluso 8°, sfila la maglia di leader al compagno di squadra Paolo Alleva, che non ha preso parte all’evento.

Il Circuito Nazionale Gravitalia – Airoh fuelled by Monster Energy ritorna per il terzo round il 24-25 agosto a Caldirola (AL).