I risultati delle gare del 18-19 giugno 2011

I risultati delle gare del 18-19 giugno 2011

20/06/2011
Whatsapp
20/06/2011

Breve commento e risultati delle gare più importanti di questo weekend.
Campionati Europei di Trial a Biella dominati dagli spagnoli, SuperEnduro entusiasmante nel biellese, Coppa Italia DH all’Abetone con molti big, la Black Forest Ultra Bike con pioggia e grandine, il Rally di Sardegna sotto il sole e poi un ampio ventaglio di granfondo e prove XC.

[IMG]http://www.mtb-forum.it/community/forum/picture.php?albumid=8033&pictureid=77883[/IMG]

La competizione più significativa del weekend era il Campionato Europeo Trial, tenutosi a Biella in un’atmosfera molto calda e frizzante, con il pubblico entusiasmato dai funamboli delle ruote da 20 e 26 pollici. Gli spagnoli sono maestri dell’equilibrismo sulle due ruote, e anche questa volta hanno fatto man bassa di premi. La corona d’alloro dei 20” non è però finita sul capo del favorito Benito Ros Charral, sette volte iridato europeo, bensì su quello del connazionale Daniel Comas Riera, molto più regolare e redditizio in tutte le zone. Buon ottavo posto per il nostro Paolo “Pool” Patrizi, mentre lo Junior Alessandro Bertola ha conquistato la piazza d’onore nella sua categoria.
Tra le ruote maggiorate da 26” l’ha spuntata il belga Kenny Belaey, autore di una prova pressoché impeccabile.
Info e classifiche sul sito ufficiale www.biellabikefestival.it

[IMG]http://www.gravitalia.it/Gravitalia/Home/Voci/2011/6/20_18_19_giugno_2011_-_Abetone_files/DSC_3418.jpg[/IMG]
Molto positivo l’esordio della Coppa Italia Downhill, che all’Abetone (PT) ha visto sfidarsi molti grossi calibri della discesa. Vittoria del neozelandese Matthew Scoles (Team Cingolani-Trek), mattatore del circuito Centro Italia Gravity Race e ancora in gran forma. Ha preceduto Marco Milvinti (Torpado Surfing Shop) e Andrea Mocellin (Team Biciaio). Tra le donne, affermazione come da pronostico di Elisa Canepa (Eli-Ca RRide) con 12 secondi su Louise Paulin (BSC – Ezio Bike), alla sua prima gara di downhill. Terza Alia Marcellini (Torpado Surfing Shop).
Info e classifiche su www.gravitalia.it

[IMG]http://www.ixsdownhillcup.com/ixsnews/troy-brosnan-fastest-rider-at-the-ixs-edc-in-leogang/image[/IMG]
La iXS Downhill Cup ha visto 356 atleti di 26 nazioni sfidarsi a Leogang (A), sul tracciato di 2.3 km con un drop di 480 metri che settimana scorsa ha ospitato la Coppa del Mondo. Molti i pretendenti alla vittoria, afferrata dal campione del mondo Junior Troy Brosnan (AUS – Monster Energy/Specialized), capace di mettere in riga una concorrenza di grande spessore, a cominciare dal team-mate inglese Brendan Fairclough, per proseguire con il padrone di casa Markus Pekoll (MS Evil Racing), Brook MacDonald (NZL – MS Evil Racing), Joshua Button (AUS – SC Intense), Marcus Klausmann (GER – Ghost ATG) e Nejc Rutar (SLO – Unior Tools). In classifica conduce ora Brook MacDonald con 373 punti, seguito da Joshua Button con 330 e Markus Pekoll con 265. Emilie Siegenthaler (SUI – Scott 11) ha colto invece l’ennesima vittoria tra le women, rafforzando così il suo primato in classifica.
Tutte le info e le classifiche complete su www.ixsdownhillcup.com

[IMG]http://www.mtb-forum.it/community/forum/picture.php?albumid=8033&pictureid=77886[/IMG]
Piacevole esordio del SuperEnduro a Coggiola (BI), su n tracciato che ha entusiasmato tutti i rider. In effetti la mano dell’architetto Fulvio Lupato, coadiuvato dai figli Alex e Denny, è riuscita a disegnare un percorso tecnico ma non pericoloso, che ha premiato le doti di guida dei più smaliziati. Ottimo il drenaggio, nonostante le forti piogge che hanno infastidito anche la vigilia. Alex Lupato (Lapierre – Team Rosasbike) profeta in patria, a proprio agio nei boschi che conosce meglio delle sue braghe. Secondo, e non avrebbe potuto essere altrimenti, il fratello Denny (Team Giant Italia). Terzo posto per Davide Zanghirati (Transition – Team Locca).
Info, foto e classifiche su www.superenduromtb.com

Weekend nel quale si sono consumate le mini-tappe della Millegrobbe Bike. Venerdi 17 la prima giornata di gara ha visto imporsi i trevigiani Nicola Dalto (GS Cicli Olympia) e Marika Covre (Asd Vivibike Ideal), che hanno bissato il successo anche nella seconda tappa di sabato. Domenica si sono accontentati di controllare la situazione, portandosi a casa la vittoria della challenge.
Ciliegina sulla torta magistralmente preparata dallo Sci Club Millegrobbe, la 100 km dei Forti ha richiamato quasi tutti i più forti maratoneti nazionali, desiderosi di testare la condizione in vista del Mondiale Marathon di domenica prossima al Montello.
[IMG]http://www.mtb-forum.it/community/forum/picture.php?albumid=8033&pictureid=77887[/IMG]
Mirko Celestino (Team Axevo Semperlux Haibike) ha dimostrato ancora una volta di meritare la casacca tricolore di specialità, sbaragliando una concorrenza piuttosto agguerrita, che ha avuto nei “vecchietti” Marzio Deho (GS Cicli Olympia) e Massimo De Bertolis (Team Autopolar Volvo Cannondale) i due esponenti più intraprendenti. Curiosità, podio maschile con tre mtb 26” gommate Geax Saguaro. Classifica femminile che ha sorriso a Stefania Zanasca (Team TREK Stihl Torrevilla Mtb), che sta attraversando un periodo di ottima forma. Se a questa si aggiunge un pizzico di fortuna, o di sfortuna per le avversarie, la vittoria è praticamente una questione matematica. Secondo gradino del podio per Simona Mazzucotelli (Team Viner Jollywear), terza invece la vincitrie morale Elena Giacomuzzi (UC Caprivesi), comodamente in testa per oltre metà gara e penalizzata da due forature. Il percorso breve di 54 km è stato appannaggio di Stefano Dal Grande (Team Full Dynamix) e Michela Benzoni (Asd Lissone Mtb). Più di mille i partecipanti, a conferma di un evento di qualità, basato su una solida organizzazione che ha ereditato il patrimonio genetico del circuito Rampitour.
Info e classifiche su www.1000grobbe.it

[IMG]http://www.black-forest-ultra-bike.de/eip/clips/b_picture_img_2137.JPG[/IMG]
Black Forest Ultra Bike flagellata da pioggia, grandine, neve sulle cime e temperature di soli 4 gradi centrigradi. A Kirchzarten (D) la natura della Foresta Nera ha mostrato il suo lato più duro e impietoso. Così dei 5.174 iscritti ne sono partiti solo 4.779, 4.598 dei quali giunti al traguardo nei cinque percorsi previsti. Solo 911 hanno portato a termine il percorso “ultra” di 117 km e 3.150 metri di dislivello. Ad affermarsi uno specialista elvetico delle lunghe distanze, Thomas Stoll (BiXS Pro Team) davanti al nostro Mike Felderer (Team Full Dynamix), vincitore l’anno scorso. Tra le donne, inatteso successo per la sudafricana Ariane Kleinhans.
Qui tutte le classifiche dei vari percorsi.

[IMG]http://www.ruotelibere.net/wp-content/uploads/2009/12/briganti-podio.jpg[/IMG]
Granfondo dei Briganti dominata da Mirco Balducci (Team Galluzzi Acqua & Sapone), che a Manciano (GR) ha condotto gara in solitaria, analogamente alla vincitrice femminile Vanessa Casati (Team B-Mad). Circa 200 i partenti.
Info e classifiche sul sito ufficiale www.ruotelibere.net

Poco più di 200 i partenti anche alla Vignalonga di Adro (BS), dove il giovane elite Juri Ragnoli (Team Scott) ha preceduto il compagno di squadra Pierluigi Bettelli, rallentato da una foratura quando si trovava saldamente al comando, e Oscar Lazzaroni (Team WR Compositi). Gara femminile a Mariangela Cerati (Team Colnago).
Qui le classifiche ufficiali.

[IMG]http://www.mtb-forum.it/community/forum/picture.php?albumid=8033&pictureid=77884[/IMG]
Sabato 18 giugno si è concluso dopo 6 tappe il Rally di Sardegna, che ha visto il dominio del ceco Tomas Trunschka davanti al nostro Alberto Olla. Teresa Cossta si è invece imposta tra le donne.
Tutte le info e le classifiche sul sito www.rallydisardegnabike.it

[IMG]http://www.mtb-forum.it/community/forum/picture.php?albumid=8033&pictureid=77919[/IMG]
Chiudiamo la rassegna con alcune gare Cross Country.
La Canossa Cup è stata vinta da Umberto Corti (Team CBE Merida), la Sunset Bike nel diluvio di sabato sera a Pertica Bassa (BS) è andata a Daniele Mensi (Team Scott), il Mionetto Trophy a Valdobbiadene (TV) a Andrea Dei Tos (GS Cicli Olympia) e Paola Maniago (Acido Lattico Team), con oltre 300 concorrenti al via.