Naoki in viaggio: la parte italiana

http://www.youtube.com/watch?v=Ajw4KUURyZQ&feature=player_embedded

Day 4



.

Dopo aver passato una notte al gelo( nonostante i vestiti pesanti) , sono stato costretto a svegliarmi alle 5 di mattina .

Alle 6:00 ero pronto per la grande discesa che mi avrebbe accompagnato per una 20 ina di km fino a Sasso Marconi, poi tutta piana fino a Bologna!

Arrivato nel capoluogo per l’ora di pranzo, decido di uscire dal centro cercando un parco dover poter mangiare.. ( l’errore di andare in centro di mi farà perdere circa 1 ora)..

Prima di arrivare a Modena… nel cercare acqua ho avuto il piacere di conoscere Cristoforo Sauris che oltre a ricaricarmi le borraccie d’acqua  , mi ha anche offerto  del formaggio!( come nel video si vede)…

http://www.youtube.com/watch?v=-Qbz48v5llM&feature=player_embedded

Day 5

Ancora una volta ho passato una notte nel gelo più totale! ( certe volte penso che dormire , e morire di freddo sia più faticoso che farsi 100 km )…

Come sempre , parto, e in meno di un minuto mi ritrovo in tangenziale, riesco fortunatamente a uscirr….

Mi fermo un’attimo in una pasticceria per chiedere informazioni  e anche stavolta ricevo un “regalo” …GNAM!!!

Arrivatoo finalmente a Reggio Emilia purtroppo rimango  deluso per quanto sia tenuta male nei giardini e in tante molte altre cose….( fontane publiche inesistenti nei parchi..)

Verso le 18:00 inizio a cercare un posto dove dormire ma a un certo punto sento ..,…  pfffffffffffffff un vetro si era incastrato  nel copertone.. ma grazie a joe’s no flats la camera d’aria si è riparata da sola.. fortunamente riesco a  trovavere  un posto non troppo isolato; la cava di pietra rimane l’unico posto sicuro dove potermi fermare …

http://www.youtube.com/watch?v=QgHmNhlVlBA&feature=player_embedded

Day 6

Ore 7:00 si parte!!!

Stavolta carichissimo, visto che la notte l’ho passata senza problemi di freddo…

( come si può notare “riesco ” a stare dietro a dei bitumari )

Dovevo farmi soltanto 50 km per arrivare Piacenza, sapevo che mi sarebbero bastate 2/3 ore per arrivare a destinazione.

Al mio arrivo mi aspettava Matteo Cattadori (conosciuto tramite la community di Couch Surfing) , mi ha offerto ospitalità per una notte , persona molto gentile e simpatica .

http://www.youtube.com/watch?v=1q7FaSYnrDk&feature=player_embedded

 

Day 7/8

 

Parto da Piacenza dopo esser stato ospite di Matteo Cattadori ( nell’uscire da dal condominio dove abita ho fatto un pò di confusione e mi sono “perso”)….

Ore 8:00 mi trovo già fuori da Piacenza, ma come sempre mi perdo …Cecro di fare una buona  per poter arrivare velocemente da Torquato!….

Ma dopo aver percorso 80 km trovo stremato a causa dell’eccessivo caldo ,era molto difficile pedalare ma alla fine in sole 5 ore riesco a percorre circa 100 km in pianura e arrivare a Monza!…

 

Credo conoscete già Torquato! non resta che guardarvi il video!

Storia precedente

L’intervista a Lance -parte 2-

Storia successiva

Le bici degli Atherton e Beaumont all’asta per Wheels4Life

Gli ultimi articoli in Viaggi e uscite in mountain bike

Bikepacking nel Caucaso

Il report di viaggio bikepacking di Henna e Sabine nel Caucaso della Georgia settentrionale, da Stepantsminda…

Il roccioso ligure

Di solito quando vado in Liguria ci vado per fare enduro nelle solite località, ma in…

Bike Park Tajarè

Oggi vi vogliamo presentare il Bike Park Tajarè, situato in bassa Valle Stura (CN), interessa i…