Ruote Race Face Turbine

Nuove ruote Race Face Turbine: a cosa serve il carbonio?

17

Oggi Race Face annuncia una versione aggiornata del set di ruote in alluminio Turbine che ho potuto provare nelle ultime settimane. Sebbene in apparenza le ruote non sembrino drasticamente diverse dal modello predecente, ci sono alcuni aggiornamenti cruciali che vale davvero la pena approfondire.

Dettagli Ruote Race Face Turbine

  • 27.5″, 29″ o miste (in test)
  • Boost (in test) o Super Boost
  • Attacco disco a 6 fori
  • Corpetto MS, XD (in test) o HG
  • 28 raggi sia anteriori che posteriori
  • Larghezza cerchio di 30mm
  • Raggi a testa dritta e a doppio spessore
  • Nippli in alluminio
  • Profilo del cerchio specifico per anteriore e posteriore con 4mm di offset
  • 1.895 grammi dichiarati (29″) / 1.850 grammi verificati (formato misto con valvole e nastro)
  • Garanzia a vita
  • 918€

Ruote Race Face Turbine



.

Le nuove Turbine hanno cerchi con offset anteriore e posteriore di 4mm per un angolo di rinforzo notevolmente migliorato e una tensione più uniforme tra il lato drive e quello opposto. Entrambe queste scelte progettuali migliorano l’integrità complessiva della ruota.

Ruote Race Face Turbine

Un nuovo aspetto del profilo del cerchio è la sua spalla più ampia. Rendendo questa parte del cerchio effettivamente più arrotondata, si riducono le possibilità di tagli al pneumatico. È anche più spesso e quindi dovrebbe essere migliore per evitare danni.

Ruote Race Face Turbine

Un altro aspetto interessante dei nuovi cerchi è che il loro design specifico anteriore e posteriore mira a migliorare la qualità di guida. Mentre entrambi i cerchi sono larghi 30mm, il cerchio anteriore è alto 18mm e quello posteriore è alto 20mm. Il profilo più basso dell’anteriore dovrebbe aiutare a fornire una guida più confortevole mentre al posteriore il profilo più alto aumenta robustezza e rigidità.

Ruote Race Face Turbine

Al centro del set di ruote Turbine ci sono i robusti mozzi Vault di Race Face che si sono guadagnati una solida reputazione nel corso degli anni. Un aspetto interessante, oltre alle enormi dimensioni, è il fatto che i cuscinetti sono molto distanziati tra loro, migliorandone così la longevità e riducendo la possibilità di danni al perno posteriore. Rispetto al popolare mozzo DT Swiss 240, i cuscinetti del Vault hanno una posizione più ampia di circa 10mm.

Ruote Race Face Turbine

I mozzi Vault sono progettati attorno ai raggi straight pull, 28 a ruota per essere precisi.

Ruote Race Face Turbine

Mentre la flangia del mozzo posteriore è più grande sul lato drive, per il mozzo anteriore è il contrario, come mostrato sopra. Entrambi i mozzi non necessitano di attrezzi quindi possono essere smontati a mano per una rapida manutenzione.

Senza il corpetto si possono vedere i 6 cricchetti. Ogni cricchetto ha 2 denti per un maggiore contatto e la disposizione prevede due gruppi opposti di 3 cricchetti con un solo set innestato alla volta. Notiamo anche la grande tenuta da rimuovere per accedere alle molle.

La ghiera in acciaio ha 60 denti per un innesto di 3º incredibilmente veloce. I Vault sono interamente montati su cuscinetti Enduro 6902 maggiorati.

Sul sentiero

Le Turbine arrivano già nastrate e con le valvole installate e installare le gomme con una pompa da pavimento è stato un gioco da ragazzi. Ho subito apprezzato l’ingaggio rapido. I cuscinetti del mozzo sono scorrevoli e le dimensioni del mozzo sono imponenti. Con i loro cerchi in alluminio offrono una sensazione di guida molto piacevole con un ottimo equilibrio tra rigidità e assorbimento, soprattutto considerando i soli 28 raggi. Alcune ruote in alluminio possono sembrare poco reattive rispetto a quelle in carbonio, ma non queste. Piuttosto, la qualità di guida delle Turbine mi rende sempre più scettico riguardo alle ruote in carbonio in generale, in particolare dal punto di vista del costo.

È un first ride e non un test a lungo termine ma ho fatto alcuni giri su terreni discretamente sconnessi e con diversi salti e le Turbine non hanno battutto ciglio. Ho anche fatto utilizzato le gomme ben al di sotto della mia pressione standard e non ho mai bucato. In che modo la spalla del cerchio più ampia previene le forature? Proprio come il profilo del cerchio anteriore più basso che offre una guida più morbida, è difficile valutare quanto incidano certi aspetti del design nel mondo reale, in particolare con differenze nell’ordine di pochi millimetri. Tuttavia entrambe queste cose hanno riscontro e le ruote mostrano un’eccellente qualità di guida. Se proprio dovessi trovare difetto, probabilmente indicherei i raggi straight pull. Sicuramente è una scelta progettuale dettata dai mozzi Vault e hanno i loro pro e contro ma personalmente li trovo fastidiosi da tensionare. Tuttavia, 1.850 grammi è un buon peso per un set di ruote in alluminio con mozzi così robusti e questo è un altro aspetto positivo.

Conclusioni

Ci vorrà più tempo sui sentieri per fare una valutazione approfondita delle Turbine ma finora tutto bene. 918€ per un valido set di ruote in alluminio ben progettato e con mozzi di alta gamma che vanta una garanzia a vita è un vero affare. Il fatto che offrano una qualità di guida da far dubitare dell’utilità dei cerchi in fibra di carbonio le rende ancora più convincenti.

www.raceface.com

Commenti

  1. Ma non ci avevano venduto che le ruote in carbonio erano migliori perchè più reattive ?
    Anche se pesavano di più, costavano il doppio, se si rompono se le tocchi di fianco, etc, etc
  2. fafnir:

    Tra l'altro alluminio con 28 raggi mi viene male solo a pensarci.
    mah dipende.
    ho delle ruote in alu canale 27, 28 raggi avanti e dietro (raggi sapim laser)
    13000 km e non le ho dovute mai ri-centrare.
    certo non faccio enduro, sono ruote da 1.6 kg, ma finora si sono dimostrate molto affidabili.
Storia precedente

In bici su una mongolfiera

Storia successiva

UDOG Distanza Challenge: i vincitori

Gli ultimi articoli in Test