Trackting Bike T9

Un Airtag non basta a proteggere la bici dai furti: paragone con Trackting Bike T9

42

Quando vi abbiamo presentato il sistema antifurto per bici Trackting Bike T9, tante sono state le domande, alcune delle quali riguardavano il paragone con un Airtag. Il vantaggio dell’Airtag è che costa poco (su Amazon si trova a 35€) e che non richiede un abbonamento annuale. Non è però un sistema pensato per essere un antifurto, tanto che non avvisa il proprietario se la bici viene spostata, bensì sarà necessario controllare dove si trova attraverso il proprio telefono. Non solo, se non ci sono iPhone (o altri telefoni per sistemi Android) nelle vicinanze, non ci sarà modo di trovare la bici. Questo perchè Airtag non é un vero GPS ma un localizzatore che funziona con connessione Bluetooth.

Trackting Bike T9 funziona invece con una antenna satellitare vera e propria e sfrutta la rete 2G e CAT-M (così da funzionare anche nei Paesi in cui il 2G è stato spento, come la Svizzera). Pertanto la bici su cui é montato viene tracciata in tempo reale attraverso la rete satellitare e manda una chiamata telefonica di allerta in caso di manomissione o di spostamento: come funziona il Trackting.



.

Qui sotto trovate il video in cui spiego le differenze fra Airtag e Trackting Bike T9. Da notare che sto usando quest’ultimo durante una settimana di vacanza in giro per i bikepark, dormendo in campeggio e lasciando le bici fuori dal furgone, legate con un lucchetto, fra cui una Specialized Stumpjumper S-Works da 13.000€.

Trackting.

 

Commenti

  1. marco:

    Leggi tutto...
    Ciao una domanda: nelle istruzioni ufficiali di installazione della Trackting c'è indicato di lasciar sporgere fuori dal canotto l'ultimo tratto del T9 (pena possibili malfunzionamenti del segnale).
    Ma in questo modo: 1) il T9 è un pò visibile 2) come da istruzioni bisognerebbe smontarlo se si prevedono salti che portino a fine corsa la forcella 3) credo che con una pinza il T9 sia rimovibile tanto quanto utilizzando l'attrezzo specifico dato in dotazione.

    Nel video invece tu mostri di inserire il T9 tutto dentro il canotto. Hai provato più a fondo la bontà di trasmissione del segnale, oltre i due veloci esempi di simulazione di furto mostrati nella prima recensione?

    Grazie
  2. Emanuele Bertelli:

    Ciao una domanda: nelle istruzioni ufficiali di installazione della Trackting c'è indicato di lasciar sporgere fuori dal canotto l'ultimo tratto del T9 (pena possibili malfunzionamenti del segnale).
    Ma in questo modo: 1) il T9 è un pò visibile 2) come da istruzioni bisognerebbe smontarlo se si prevedono salti che portino a fine corsa la forcella 3) credo che con una pinza il T9 sia rimovibile tanto quanto utilizzando l'attrezzo specifico dato in dotazione.

    Nel video invece tu mostri di inserire il T9 tutto dentro il canotto. Hai provato più a fondo la bontà di trasmissione del segnale, oltre i due veloci esempi di simulazione di furto mostrati nella prima recensione?

    Grazie
    1. dal video non si vede bene, ma sporge un po'.
    2. penso che un fondocorsa lo spingerebbe solo più in dentro nel cannotto
    3. se lo tocchi mentre è attivato, parte l'allarme

    Il segnale parte anche quando il T9 è del tutto dentro la forcella, però io seguirei le istruzioni di Tracking per essere sicuro
Storia precedente

Un video alla Brage Vestavik

Storia successiva

Canyon presenta la sua prima linea di scarpe: le TEMPR

Gli ultimi articoli in Test

Nuova forcella Manitou R8

Manitou presenta la nuova forcella R8, pensata per il cross country. L’abbiamo provata sulla Rockrider Race…