Pässilä: front in titanio dalla Finlandia

Pässilä: front in titanio dalla Finlandia

Francesco Mazza, 19/02/2020
Whatsapp
Francesco Mazza, 19/02/2020

Il titanio è da sempre considerato il materiale più nobile tra quelli utilizzati per costruire i telai delle MTB, soprattutto per quanto riguarda le front suspended. Il giovane brand finlandese Pässilä, fondato nel 2018 da cinque ragazzi accomunati dalla stessa passione per il riding, ha sviluppato una intera gamma di cinque modelli di telai in titanio.

I telai sono prodotti in oriente ma non si tratta di una produzione in serie. Chi realizza i telai per conto di Pässilä è un unico produttore che lavora su ordinazione da parte del marchio finlandese che, a sua volta, raccoglie ogni singolo ordine con la possibilità di personalizzare ciascun telaio secondo le proprie esigenze. Il prodotto sarà poi realizzato su queste specifiche e consegnato in un lasso di tempo che può variare dalle 5 alle 8 settimane, in base al periodo dell’anno.

Tutti i telai sono venduti alla cifra di €1.499 mentre per le bici complete la richiesta è di €3.199. Di seguito i dettagli di ciascun modello.

Rämäkkä Regular

• Modern geometry for enduro and trail riding
• Custom head tube angle 62-65 degrees
• Max tire size 29×3.0 inches
• Custom fork travel/length to keep the bottom bracket height as designed
• Light weight, 2.0 kg size Large
• Full rigid option with Pässilä titanium fork

Rämäkkä Long

• Modern geometry for enduro and trail riding
• Custom head tube angle 62-65 degrees
• Max tire size 29×3.0 inches
• Custom fork travel/length to keep the bottom bracket height as designed
• Light weight, 2.0 kg size Large
• Full rigid option with Pässilä titanium fork

Kytö

• Geometry designed to be comfortable yet fun for long rides and fast trails
• Internal or external cable routing (like in all our frames)
• Max tire size 29×3.0 inches
• Custom fork travel/length to keep the bottom bracket height as designed
• Light weight, 2.1 kg size Large
• Full rigid option with Pässilä titanium fork

Roteva

• Geometry designed to keep you going on your bike packing adventures. Strip off the carrying gear and you have trail monster ready rock
• Room for 27.5×4.5″ or 26×5.0″ tires
• 197×12 mm rear axle and 190×10 mm QR
• Enough water bottle and rack mounts for bike packing
• Rohloff Speedhub version also available (Contact us if interested)
• Light weight, 2.1 kg size Large

Töyrä

• Pumptrack, dirt jump and slope style frame
• Custom geometry: reach, fork length, the head tube angle and seat tube length
• Max 26×2.3 tires
• 135×12 mm through axle rear
• BSA threaded bottom bracket (default for all our frames)
• Light weight, 1.75 kg

Pässilä Bicycles

 

Commenti

  1. Sicuramente in ambito mtb il titanio è uno dei materiali più esclusivi , ha molte qualità ma essenzialmente due grandi limiti : lavorabilità e reperibilità (da cui ne derivano i costi elevati). Tutto sommato però questi di Passila offrono telai e mezzi completi a prezzi accettabili ; ricordo ancora che ai tempi (nei primi anni 90) della mia prima "vera" mtb full (una Bianchi ) il reparto corse di Bianchi aveva in catalogo 2 mezzi : uno con telaio in alluminio e carro in acciaio dal costo di Lire 3.600.000 (quelli da me sborsati all'epoca) e l'altra in titanio dal costo "proibitivi" di Lire 11.500.00 circa .
    La vedo però dura che il titanio possa avere maggiore diffusione specie per i telai full , dove "plasmare" forme particolari e complesse risulta più semplice con altri materiali
  2. frenk:

    Non credo che ci sia qualcuno a questo mondo, compresi gli stessi produttori di telai in titanio, che abbia mai pensato che il titanio possa avere maggiore diffusione rispetto ad alluminio e carbonio. Il titanio è per sua natura un materiale riservato a una certa nicchia e non di largo consumo, anzi ritengo rappresenti proprio l'antitesi dei soliti prodotti mainstream figli del puro consumismo e che per questo si rivolga a tutt'altro genere di clienti.
    In ambito mtb è giusto che sia come affermi , e penso debba mantenere quel suo carattere di "esclusivo" , magari in futuro potranno esserci sviluppi con fibre in carbotitanio ( come quelle utilizzate da Pagani in ambito automobilistico) , ma il fascino di un telaio in titanio è anche quello di essere "senza tempo" . In altri ambiti viene sfruttata un'altra sua peculiarità , quella di essere anallergico , e diventa indispensabile ad esempio in medicina - ortopedia piuttosto che in gioielleria per bracciali , anelli , orologi ecc.