[Test] Kask Rex

[Test] Kask Rex

14/01/2016
Whatsapp
14/01/2016

[ad3]

Kask è un’azienda italiana, della provincia di Bergamo, conosciuta fra gli stradisti per la sponsorizzazione del team Sky. Nel segmento mountain Kask ha presentato ad Eurobike il Rex, un casco pensato per il trail riding e l’enduro, di cui vi presentiamo il test in questo articolo.

F75R6982

Analisi statica

Quello che salta subito all’occhio guardando il Rex è la protezione occipitale e delle tempie, grazie alla sua forma avvolgente. Le fessure per il passaggio dell’aria sono 20, di dimensioni abbondanti, a cui si aggiunge un imbottitura interna in tessuto Coolmax composta da due strati, rimuovibile e lavabile, oltre che antibatterica. Il cinghietto sottogola è in eco-pelle anallergica e lavabile, morbido al tatto e al contatto con la pelle.

F75R6996

La calotta esterna è in policarbonato, mentre quella interna è in polisterene, unite grazie alla tecnologia “in moulding”.

F75R6983

Nella parte posteriore troviamo una rotellina micrometrica, da cui partono dei braccetti con inserti in gel nella parte che si appoggia alla nuca.

F75R6985

L’altezza del Rex è regolabile tramite una fascia zigrinata molto facile da muovere verso l’alto o il basso, anche a casco indossato. Non è infatti “fissa”, ma si riesce a spostare con poca pressione.

F75R6984

La visiera si può alzare ed abbassare a piacimento. La posizione alta è pensata per lasciare spazio alla mascherina, che può venire fissata facilmente al retro del casco grazie all’attacco integrato, apribile/chiudibile grazie ad un bottone a pressione.

F75R6979F75R6998

Non può mancare l’attacco per la GoPro, nascosto sotto la linguetta di plastica centrale, facile da tirare via.

F75R6991

Sul campo

Da subito mi è piaciuta molto la calzata del Rex: comoda, stabile e senza punti di contatti fastidiosi durante un primo “rodaggio”. Di certo ogni testa ha una forma diversa, ma Kask ha prestato molta attenzione all’imbottitura interna, molto più generosa e comoda di praticamente tutti i caschi attualmente sul mercato. Anche stringendo la rotellina posteriore con forza, il Rex risulta comodo e ne è la controprova il fatto che, una volta tolto, non ci sono sulla fronte segni di contatto.

F75R6986

Il rovescio della medaglia è che, in particolare sulla fronte, si suda facilmente. La ventilazione è buona sul resto della testa e, anche grazie al suo comfort, il Rex si lascia indossare per molte ore senza problemi, magari “strizzando” il sudore dell’imbottitura frontale premendo il casco contro la fronte ogni tanto (cosa che personalmente mi trovo a fare con ogni casco, anche quelli da strada).

È un prodotto da all mountain o trail che dir si voglia, quindi la protezione più elevata rispetto ad un casco da XC ha il suo prezzo in termini di maggiore sudorazione, su questo non ci possono essere dubbi. D’altro canto avere nuca e tempie protetti è un bel vantaggio e il Rex, una volta fissato sulla testa, non si muove di un centimetro, indipendentemente da quello che si fa in bici, rimanendo dunque al suo posto anche in caso di caduta.

Molto ben pensata la regolazione “volante” in altezza, grazie alla fascia zigrinata non bloccata. Operazione, questa, che su altri prodotti richiede una discreta dose di pazienza e dita da pianista, sul Rex può venire effettuata anche quando si è in sella. Allo stesso modo i lacci regolati dalla rotellina micrometrica sono comodi e non premono sulla nuca grazie agli inserti in gel.

kask

Più difficile allargare e stringere il sottogola, perché il rivestimento in eco-pelle ne rende più faticoso il passaggio nella chiusura in plastica. Se di solito basta tirare il laccio, con il Rex è necessario sfilarlo con pazienza.

Molto pratico invece l’attacco per telecamera GoPro, su cui si può eventualmente fissare anche una luce frontale se si ha l’adattatore apposito (come quello di Lupine).

Conclusioni

Il Rex convince per la sua comodità, anche dopo molte ore in sella, a cui si combina una forma che protegge nuca e tempie e un ottimo sistema di regolazione che non fa muovere il casco di un millimetro sulla testa del rider. L’aerazione, considerando il livello di protezione, è buona, anche se l’abbondante imbottitura stimola la sudorazione, in particolare sulla fronte. Ben pensati i dettagli per l’attacco della GoPro e della mascherina.

Certificazione: CE
Peso rilevato: 340 grammi in taglia M con visiera
Taglie: M (52-58 cm), L (59-62 cm)
Colori: Lime Green, Blue, Red, White
Disponibilità: taglia M da subito, L da aprile 2016
Prezzo: €180

Kask.it

[ad12]