[Tested On Tour] Guanti Local FR Gloves Bear – Protezioni iXS Flow

[Tested On Tour] Guanti Local FR Gloves Bear – Protezioni iXS Flow

08/09/2013
Whatsapp
08/09/2013

In questo “Tested On Tour” ci occuperemo dei guanti Local FR Bear e delle ginocchiere iXS Flow, due prodotti accomunati dalla caratteristica di essere leggeri, poco voluminosi e relativamente freschi. Adatti quindi non solo alle alte temperature che quest’anno ci stanno accompagnando anche in questo inizio di settembre, ma anche a trovare spazio nello zaino già bello stipato e pesante che spesso ci si trova sulle spalle durante i lunghi giri in stile all mountain.

 

Guanti Local FR Bear

IMG_7575

Local Outerwear è un marchio tedesco che propone una linea di abbigliamento giovane e colorata. Il nome “Local” non è casuale, ma come potete leggere seguendo questo link riflette una precisa filosofia.

Come anticipato, gli FR Bear sono dei guanti leggeri e relativamente freschi. Tolti i guanti dalla loro confezione, la caratteristica che per prima salta all’occhio è la semplicità costruttiva e conseguentemente la leggerezza. Gli FR Bear sono infatti totalmente privi di inserti protettivi sul dorso, imbottiture e persino del collarino sul polso. Pur se di spessore contenuto, nei punti di maggior usura del palmo e sulla punta delle dita sono invece presenti dei rinforzi, così come degli inserti in materiale gommoso nella zona polpastrello del dito indice e medio. Funzione di questi ultimi, sagomati in modo da riprodurre il logo Local quando le due dita sono affiancate, è chiaramente quella di aumentare il grip sulla leva del freno. Design minimale non fa tuttavia rima con scarsa qualità, quanto meno di quella percepita, visto i materiali che le cuciture sembrano di ottimo livello.

IMG_7561

Gli FR Bear non sono sicuramente fra i guanti più veloci da indossare, dato che per sopperire alla mancanza del collarino sono piuttosto stretti in zona polso. Zona polso che è tuttavia elasticizzata, il che facilita un po’ le cose. Una volta indossati gli FR Bear sono come una seconda pelle, assolutamente comfortevoli e perfettamente aderenti alla mano in ogni punto. Le dita sono della lunghezza corretta ed anche piegando la mano simulando di impugnare le manopole non si formano pieghe che andrebbero a discapito di comfort e sensibilità.

IMG_7567

Una volta in azione gli FR Bear si sono fatti particolarmente apprezzare per la grande sensibilità di guida che riescono a garantire e per la freschezza, quest’ultima ottenuta grazie ai materiali leggeri a traspiranti utilizzati nella parte superiore. Ottime anche la comodità e la stabilità nonostante la mancanza del collarino, non ci è infatti mai capitato di dover “riaggiustare” la posizione del guanto neppure al termine di tratti molto sconnessi.

A chi consigliamo gli FR Bear: a chi cerca dei guanti freschi e leggeri al top in termini di sensibilità di guida. A chi li sconsigliamo: a chi in un guanto cerca anche protezione, sia termica che da eventuali urti.

Prezzo: 49.00 Euro

recklessbikes.it

 

 

Ginocchiere iXS Flow

ginocchio3_corretto

La svizzera iXS produce una gamma molto ampia di protezioni, dalle più pesanti ed indicate per gli utilizzi più gravosi ai modelli più leggeri e perciò particolarmente adatti ad essere trasportati sullo zaino nei giri pedalati. Le ginocchiere Flow sono del secondo tipo, sono state sviluppate avvalendosi dell’esperienza di Hans “No Way” Rey ed appartengono alla serie “next level”, una gamma di prodotti particolarmente evoluti e performanti. Ciò che da subito colpisce delle Flow è la leggerezza e compattezza: iXS dichiara infatti circa 300 g al paio, mentre le dimensioni ricordano più delle gomitiere che delle ginocchiere. Il materiale deputato ad assorbire eventuali urti è il “X-Matter TM”, definito da iXS in modo piuttosto generico come “high impact absorption, energy absorbing, open cell, slow rebound foam compound”. Senza entrare in disquisizioni tecniche da esperti dei materiali, diremmo che si tratta di un polimero viscoelastico come ormai abbastanza diffuso su questo genere di protezioni. Purtroppo per indossare le Flow è necessario togliersi le scarpe, il che fa un po’ a pugni con il concetto che sta alla base di questo prodotto. E’ anche vero che un ipotetico sistema di apertura con tanto di velcro avrebbe probabilmente fatto lievitare pesi ed ingombri facendo al contempo diminuire comfort e freschezza.

IMG_3633

A dispetto delle dimensioni contenute le Flow calzano molto facilmente e, soprattutto grazie al tessuto elasticizzato molto traspirante usato sul lato posteriore, sono le ginocchiere più fresche e comfortevoli che ci sia mai capitato di indossare. Azzeccate ci sono parse anche le dimensioni a livello di diametro della parte superiore ed inferiore e la lunghezza della banda elastica di fissaggio, anche se una valutazione di questo tipo è inevitabilmente piuttosto soggettiva.

IMG_3634

Ovviamente nulla è gratis, e per quanto le Flow siano veramente ben realizzate, sul fronte della protezione pagano qualcosa rispetto a modelli più pesanti, caldi ed ingombranti. Se frontalmente l’area protetta è minimale ma sufficiente, lateralmente le Flow sono infatti prive di imbottiture degne di tal nome. In un’ottica di contenimento di pesi e volumi la cosa ci può stare, mentre la mancanza di una fascia elastica superiore ad altezza della coscia non ci ha convinti del tutto. Le Flow sono dotate di bande in silicone che ne prevengono lo slittamento verso il basso, ma al termine di tratti molto sconnessi il tessuto della parte superiore tende comunque ad afflosciarsi a ridosso dell’area imbottita. Una fascia con velcro sullo stile di quella presente ad altezza polpaccio avrebbe limitato l’inconveniente con un aggravio di peso praticamente trascurabile. Per onore di cronaca dobbiamo tuttavia dire che non abbiamo mai rilevato problemi di stabilità o scivolamenti verso il basso della parte deputata alla protezione,  e questo è ciò che realmente conta.

DSC_0049_resized

Per quanto ci riguarda abbiamo trovato nelle Flow una soluzione ottimale nelle situazioni in cui protezioni più pesanti ed ingombranti rischierebbero di restare a casa. Due tipici esempi sono i lunghi giri all mountain e le uscite che non prevedono discese troppo tecniche, magari affrontate all’insegna del “veloce e leggero” con una bella trail bike.

Prezzo: 59.95 Euro