MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Tested on Tour] Pastiglie freno Vesrah

[Tested on Tour] Pastiglie freno Vesrah

[Tested on Tour] Pastiglie freno Vesrah

20/03/2015
Whatsapp
20/03/2015

[ad3]

Generalmente, quando per l’acquisto delle pastiglie freno ci si orienta su ricambi non originali, lo si fa per risparmiare qualche euro, pur sapendo che spesso la qualità del prodotto è inferiore a livello di performance. Ma non è sempre così. A volte alcuni prodotti sono in grado di offrire performance di pari livello se non addirittura superiori, rispetto ai ricambi originali.

Vesrah è un marchio giapponese che produce pastiglie freno aftermarket per il settore motociclistico, sia race che consumer. Da alcuni anni ha trasferito il suo know how in ambito Mountain Bike, producendo pastiglie freno praticamente per tutti i modelli di freni attualmente sul mercato. Ciascun prodotto è disponibile in diverse versioni di mescola, tutte organiche, rivolte alle differenze di prestazioni richieste da ciascuna disciplina, dal Cross Country al Downhill.

Oggetto del test sono le versioni Trial, Downhill e Cross Country SL, che abbiamo provato su un impianto Shimano XTR Trail montato su una Santa Cruz Bronson C. Il test è durato diversi mesi e abbiamo potuto mettere alla prova le tre versioni di pastiglie su diversi tipi di tracciati e in molteplici condizioni climatiche, affrontando neve, acqua, fango e polvere.

IMG_2681

Versione Trial

In ogni confezione Vesrah è inclusa una robusta molla distanziale in acciaio. La realizzazione delle pastiglie è molto accurata quindi il montaggio risulta semplice e veloce. Il prodotto che abbiamo testato più a fondo, che è anche quello che ci ha maggiormente convinti, è la versione con mescola Trial. Questa mescola, organica come tutti i prodotti Vesrah dedicati alla MTB, è formulata per ottenere performance bilanciate tra potenza, modulabilità e resistenza a calore e usura.

Sul campo abbiamo apprezzato sin da subito l’incremento di potenza rispetto alle pastiglie originali (versione Ice Tech), al quale si unisce un’ottima modulabilità. Normalmente le pastiglie di tipo organico offrono un alto livello di potenza da fredde, ma sono vittima di un calo di prestazioni nel momento in cui si surriscaldano. Questo non accade con le pastiglie Vesrah che, anche in seguito a discese molto lunghe e impegnative, subiscono un calo di prestazioni praticamente ininfluente.

Nessuna rumorosità da asciutte, che invece si presenta in condizioni di bagnato, dove anche l’efficienza subisce un brusco deficit. Fortunatamente si asciugano in breve tempo e con un paio di pinzate il freno torna alle sue massime prestazioni. Il consumo, normalmente tallone di Achille delle mescole organiche, nonostante l’uso abbastanza prolungato si è rivelato irrisorio, e le pastiglie hanno mantenuto una superficie regolare.

IMG_2686

Versione Downhill

La mescola della versione Downhill, anch’essa organica, è studiata per prestazioni più aggressive, tipiche dell’utilizzo in DH, quindi maggiore potenza e resistenza al surriscaldamento.

Sul campo la maggiore potenza rispetto alla versione Trial si percepisce, ma non si tratta di una differenza cospicua. La differenza a livello di resistenza al surriscaldamento invece non è avvertibile.

Per quanto riguarda rumorosità e prestazioni sul bagnato, le caratteristiche della versione Downhill sono riconducibili a quelle della versione Trial, seppure la perdita di potenza sia leggermente inferiore. Con la versione Downhill abbiamo notato però della rumorosità anche da asciutte, in presenza di terreno molto polveroso. Rumorosità decisamente inferiore rispetto a quella prodotta in condizioni di bagnato. Per queste pastiglie il consumo è risultato leggermente maggiore di quello delle Trial, pur avendole utilizzate per meno tempo.

IMG_2687

Versione Cross Country SL

La mescola della versione Cross Country e Cross Country SL è realizzata per offrire grande modulabilità a fronte di minore potenza e maggiore durata. La sigla SL sta per Super Light, dato che le Cross Country SL sono dotate di supporto in alluminio anzichè in acciaio, dettaglio che consente a questa versione un risparmio di peso di circa il 50% rispetto alle versioni normali. Inoltre il supporto in alluminio conduce più velocemente il calore, quindi si scalda più velocemente ma si raffredda anche più velocemente.

Sul campo le Cross Country SL sono la versione che meno ci ha convinto. La potenza è piuttosto scarsa anche da fredde e spesso gli spazi di frenata si allungano, imponendo ritmi di guida più tranquilli e dandoci meno sicurezza nei tratti molto tecnici.

Da bagnate la potenza diminuisce ulteriormente, allungando irrimediabilmente gli spazi di frenata. Questa condizione è accompagnata da forte rumorosità, che invece non si è mai presentata in condizioni di asciutto. La resistenza al surriscaldamento è comunque buona, ma non è possibile determinare quanto questo dipenda dal supporto in alluminio piuttosto che dalla mescola stessa. Per quanto riguarda il consumo, le Cross Country SL non hanno riportato segni di usura, ma occorre considerare che le abbiamo utilizzate molto meno delle altre versioni, a causa delle prestazioni poco soddisfacenti.

IMG_2685

Conclusioni

Come si evince dalle prove sul campo, riteniamo le Trial la versione più soddisfacente tra quelle da noi testate. Il rapporto qualità prezzo è molto interessante e, nonostante la discontinuità in condizioni di bagnato, le prestazioni sono ottime, sotto molti aspetti superiori alle originali. Valide anche le Downhill, ma meno convincenti, forse per il fatto che con quel nome ci saremmo aspettati prestazioni ulteriormente incisive, o forse a causa della maggiore rumorosità. Le Cross Country SL invece possono interessare quei bikers maggiormente attenti al risparmio di peso che alle prestazioni, essendo un prodotto dalle performance che riteniamo più indicate per i tranquilli giri XC piuttosto che per uso agonistico.

IMG_2688b

Prezzi

Vesrah Trial: €24,90 per 2 coppie
Vesrah Downhill: €24,90 per 2 coppie
Vesrah Cross Country SL: €26,40 per 2 coppie

Le pastiglie Vesrah sono distribuite in Italia da Components Bike

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
vagabondo73
vagabondo73

Praticamente con il prezzo di un paio di formula che uso, ne avrei 2 coppie , direi molto interessante visti i prezzi fuori di testa delle originali, tenete presente che quando avevo il ktm450 da enduro quelle a anteriori le pagavo 25 € come le formula che però sono grandi un terzo.

Jack Bisi
Jack Bisi

la struttura è la medesima, e farle piccole e leggere è spesso più difficile che non grosse e pesanti. Come al solito non è la quantità di materiale ad incidere sul prezzo, ma le lavorazioni/il mercato.
Con questo non voglio aprire una diatriba sul prezzo delle pastiglie originali dei freni da bici ma solo darti una info.

ola
Jack

AleCast73VA
AleCast73VA

mi piacerebbe provare, dove si ordina?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Components Bike, che le distribuisce, ha anche un eshop. Trovi il link in calce all’articolo.

pablos
pablos

Ciao a tutti.
Per la versione trial quindi la durata sembrerebbe superiore alle originali?Io ho freni XT, per carità, van benino, ma trovo che le pastiglie durino veramente poco, e a fronte di questo uno si aspetterebbe una durata maggiore dei dischi, invece li divora, e anche male, si scavano molto del centro della pista.Riscontrato problemi simili?

Balzy
Balzy

Io ho notato che effettivamente si consumano molto in fretta, sia le normali che le ICE Tech, soprattutto le organiche. Però non ho notato nessun problema sui dischi.

Comunque sia le proverò, mi incuriosiscono molto.

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Abbiamo già notato usura irregolare della pista frenante del disco Shimano con le pastiglie originali, ma la durata delle pastiglie è comunque nella norma.

pablos
pablos

Sarà, ma rispetto ai Juicy della vecchia bici mi durano un terzo, e li non avevo nessun problema con i dischi.

tagnin
tagnin

in pratica la versione cross country è una cagata pazzesca, soprattutto la giustificazione suona bizzarra, se uno ha ambizioni race guarda (anche) il peso, diversamente non gliene fotte nulla, visto anche le grammature in gioco

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Sicuramente saprai esprimerti anche in maniera più educata, quindi perchè non provarci almeno quando scrivi in pubblico?!
Gli appassionati di light bikes molto spesso sono amatori e non fanno gare, se non con la bilancia. Viceversa, chi fa gare e corre a un buon livello dà importanza al peso ma ovviamente dà priorità alle prestazioni. Nel caso delle Cross Country SL le prestazioni non sono eccellenti ma il risparmio di peso c’é. Non si tratta di una “giustificazione” ma di un’analisi conclusiva del prodotto. Liberissimo di reputarla bizzarra secondo il tuo personale punto di vista. 😉

tagnin
tagnin

non intendevo essere maleducato, mi sembrava solo un giro di parole che ho pensato di sintetizzare 😉

jehuty
jehuty

Io uso le Vesrah CrossCountry SL su freni Avid elixir CR ormai da un paio di anni per uscite che vanno dalle gare Gran Fondo ai lunghi giri alpini AM. La mia esperienza è che le vesrah frenano sicuramente di più delle pasticche originali Avid, sono molto madulari, durano molto di più delle originali e rumori praticamente zero; sul bagnato effettivamente sono un pò rumorose ma con un paio di pinzate si asciugano subito (come rilevato dal vostro test) e non fanno più rumore. Ho rilevato un leggero effetto fading su discese molto lunghe con più di 600/700 metri di dislivello sulla singola discesa fatta tutta di filata. Ripeto, esperienza puramente personale.
Le altre mescole non le ho mai provate.

quetzcoal
quetzcoal

Scusa ma la versione usata in test è la Trial o la Trail? Perchè dal sito Vesrah, Le trail sembrano essere come potenza di frenata/durata/controllo/resistenza al surriscaldamento e resistenza al fading il miglior compromesso e invece le Trial le migliori per potenza di frenata ma peggori per tutto il resto. Grazie mille

quetzcoal
quetzcoal

mi rispondo da solo…dalle foto Trial ma da come vengono presentate sembrano le Trail…boh. Scusate il commento inutile

Lorenzo Lugano
Lorenzo Lugano

Provate in versione DH su un impianto formula T1.Le originali sintered sono decisamente superiori sia per potenza,silenziosita’ e durata.

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Effettivamente le pastiglie sinterizzate di Formula sono molto valide. La mescola è studiata in base al coefficiente di attrito del materiale del disco Formula e credo sia difficile fare meglio delle originali. In altri casi con il cambio si possono trovare vantaggi.

MN_avatar
MN_avatar

ma per quali modelli sono disponibili ste pastiglie?
Per esempio, per gli shimano M466 o M505 o M395 le fanno?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Credo proprio di si. Trovi la disponibilità dei prodotti sul sito oppure direttamente nell’eshop di Components Bike. Link in fondo all’articolo.

ozzap73
ozzap73

Le pastiglie xtr originali che avete cambiato erano metal? cosi come paragone…queste pastiglie xtr si possono montare anche su xt?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Si erano le metalliche Ice Tech. Sia le originali che le Vesrah vanno bene su freni XTR Trail, XTR, XT e SLX.

Isobaldo
Isobaldo

ho comprato 6 coppie mescola Trial per xt/xtr (dentino da un lato e foro dall’altro). Peccato che io abbia l’xt nuovo(quello col foro al centro delle pastiglie). Component bike non me le prende indietro……..qualcuno è interessato?

 

POTRESTI ESSERTI PERSO