MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Video] Cosa vuol dire correre in XC

[Video] Cosa vuol dire correre in XC

[Video] Cosa vuol dire correre in XC

08/04/2018
Whatsapp
08/04/2018

Oggi si è tenuto il Tamaro Trophy, prima prova della Proffix Cup, il campionato svizzero di Cross Country. Pur mancando all’appello Nino Schurter, nomi di tutto rilievo quali Julien Absalon e Mathias Flückinger si sono dati battaglia sul percorso molto tecnico situato sotto al Monte Tamaro. La gara è stata vinta da Titouan Carod, davanti a Flückinger. Al di là dei risultati, che trovate in fondo all’articolo, è interessante vedere quali tipi di passaggi i rider affrontano durante i 7 giri della competizione. Alcuni sarebbero complessi anche con una bici da enduro, fatti con tutta calma. Qui invece gli atleti li affrontano su bici da 100mm di escursione e con il battito cardiaco a tutta. Da notare quanti montino un reggisella telescopico, praticamente tutto il BCM racing team.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Rezza
Rezza

Come è che nelle gare xc ci sono sempre più tratti tecnici e nelle gare enduro ci sono sempre più tratte pedalate e salitone ?

Shelbiminox
Shelbiminox

Mi dispiace ma non sono d’accordo con questa spettacolarizzazione… lasciamo stare quello che ci si può aspettare da un percorso XC (che a mio modo di vedere non è questo ma so che è opinabile).. esporre i crosscountristi a certi rischi, dotati solo di tutina e caschetto E’ DA GALERA.

p84
p84

Chissà se di questo passo arriveranno ad usare le bici da xc per la Rampage. ?..Con tanto di tutina in lycra e casco da strada..

p84
p84
marco

Si, come no. Bardarsi da ninja e pedalare a 180 bpm per 90 minuti. Haha.

Nessuno parla di "armature" ma qualche precauzione in più ci vorrebbe. Si evolvono i tracciati, si evolvono le bici e perchè non dovrebbe evolversi anche l'abbigliamento nella stessa direzione di tutto il resto ?

eventhepopesmokesdope
eventhepopesmokesdope

Perché bisogna pedalare a 180 bpm per 90 minuti

Bed

Ma guardate che l'XC è sempre stato tecnico, forse era meno spettacolare ma la gare tecniche si sono sempre state anche molto peggiori di quelle odierne…

eventhepopesmokesdope
eventhepopesmokesdope

Oddio nei priomi anni 2000 c’erano gare che si potevano correre con una bici da cx

ciclista411
ciclista411

Sono perfettamente d’accordo.

fagottovolante
fagottovolante

Non per dire ma dalle mie parti i percorsi sono peggio di così (puglia) e purtroppo ci sono spesso infortunati (oggi frattura della clavicola per uno della mia squadra!!). Le polemiche non mancano, io non sono certo da classifica (seconda metà) e dato che non posso rischiare di farmi male corro con una trail o una endurona alleggerita e adattata all?XC (pensavo di proporla per la bici del mese). Comunque quanto rischiare lo decidi tu….

nicokap
nicokap

Che zona giri? Non voglio generalizzare ma la Puglia è più da marathon che xco, che dici.. Certo di difficoltà tecniche come tracciato, di scassato, ne trovi tanto pure da noi ma da quando ho visto ed avuto la fortuna di girare (dato che ci soggiornavo difronte) su un tracciato xc con la XC maiuscola 🙂 sto parlando della val di Sole (coppa del mondo) e ti posso assicurare che è un altro mondo..la tv appiattisce molto ;certe paraboliche, certi ripidoni in salita, tratti da Guidare, le rockgarden , radici e/o sassi affiiranti,sono tutte difficoltà che le prime volte in cui abbiamo curiosato ti facevano fare anche poggiare il piede a terra per fiato o per paura..

Dandelion
Dandelion

Tutte full

ilpit
ilpit

Queste sezioni tecniche sono veramente impressionati e rendono le gare di XC più spettacolari .
Sulla direzione che ha preso l’enduro, dico che fino a quando la gente consuma le speciali a furia di provarle forse i tratti pedalati cattivi sono l’ultimo dei problemi.

scratera
p84

Sono convinto che andando avanti i percorsi xc diventeranno sempre più ostici. Rimarrà invariato solo l'abbigliamento (tutina in lycra e casco da strada), fin quando inizieranno a farsi male, allora forse qualcosa cambierà…forse

…qualcosa contro la tutina in lycra?? solo perchè l'abbigliamneto largo fa più fighi….

federicodi
federicodi

bel percorso, a me sembra un giusto mix,
ho apprezzato particolarmente la salita su pietra (minuto 2.30) perchè poteva essere interpretata in più modi,
il saltino al minuto 0.37 potevano anche rispiarmarselo.

gancio
gancio

Sono d’accordo con te e poi consideriamo che il percorso lo provano prima.

Bed
p84

Nessuno parla di "armature" ma qualche precauzione in più ci vorrebbe. Si evolvono i tracciati, si evolvono le bici e perchè non dovrebbe evolversi anche l'abbigliamento nella stessa direzione di tutto il resto ?

guarda che dal punto di vista sicurezza i tracciati odierni sono tappeti di velluto rispettoa quelli che si facevano col frontino 26, vbrake e forche da 80… linee definite, percorsi larghi, radici assassine praticamente inesistenti, asperità segnalate, spazi di fuga e materassi e reti di protezione… solo pochi anni tutto ciò era praticamente inesistente.

masao

Bel percorso, non mi sembra nulla di così improponibile per una full di 100mm. L'unica cosa forse un po' "rischiosa" era quel droppetto, ma ben messo in sicurezza con l'asse di legno per eventualmente copiarlo.
Peccato quella salita fangosa dove hanno ripreso alcuni riders a piedi

Ispettore Zenigata
Ispettore Zenigata

alcune riflessioni:
1 tutte full o quasi
2 tanti con il telescopico
3 FRA SUI RUS ma ITA nessuno?

gabren
gabren

sono andati sul garda a fare una granfondo 🙁
e poi si lamentano….

p84
p84
scratera

…qualcosa contro la tutina in lycra?? solo perchè l'abbigliamneto largo fa più fighi….

Niente contro la tutina in lycra, la uso anch'io, ma non certo per scendere dai rock garden

p84
p84
Bed

Ma guardate che l'XC è sempre stato tecnico, forse era meno spettacolare ma la gare tecniche ci sono sempre state anche molto peggiori di quelle odierne…

Edit: l'equivalenza XC=gita in campagna è un grossissimo equivoco…

Non ricordo i rock garden in passato. Non per niente prima si correva con angoli sterzo da 71, ora il minimo sindacale è 69,5

p84
p84

Già usare un casco da trail, di quelli che proteggono anche la nuca, sarebbe un piccolo passo in avanti nell'xc. Ah no, dimenticavo, sono 30-40 grammi in più..

eventhepopesmokesdope
eventhepopesmokesdope

Mah guarda che ho un casco da trail (Giro Xar), pur se vecchiotto, e uno da XC-strada (Endura) e la protezione alla nuca è uguale.

scratera
p84

Niente contro la tutina in lycra, la uso anch'io, ma non certo per scendere dai rock garden

…questione di punti di vista e sopratutto di tranquillità personale….personalmente trovo ridicoli i caschi integrali …paraschiena…gomitiere etc mica vado in battaglia…

scratera
eventhepopesmokesdope

Oddio nei priomi anni 2000 c'erano gare che si potevano correre con una bici da cx

…per quelo ci sono giri considerati da molti all mountain che sono percorribili anche con bici dalle corna….

ozzap73
ozzap73

normalissima gara xc fatta da atleti allenati per fare questo tipo di sport/tracciato,difficile da capire??

Shelbiminox
Shelbiminox

Normalissima gara XC non direi proprio. Alcuni passaggi visti nel video sono da enduro puro. Il drop cosa centra con una hardtail 29″ con forca da 100 mm?? Se andiamo avanti così al corso “salti” ci dovrà andare pure la gente con l’XC. Ti pare normale? Dobbiamo preservare l’identità delle varie specialità. Mischiare tutto sarà anche di moda ma non fa bene allo sport!

bakunin
bakunin

e chi l’ha detto che lo sport debba mantenere lo stesso format? a me piace tantissimo vedere le gare di short track che fanno per le eliminatorie uci… rendono davvero merito alla potenza e alla tecnica mettendo in secondo piano la gestione della fatica e la tattica tipiche di una gara su strada. l’evoluzione di questa disciplina deve rendere possibile un minimo di spettacolo per chi va a vederle queste gare, senza esagerare certo.

enduro è un’ altra cosa, al di la del singolo droppino che non stiamo a misurare in centimetri, di solito è una gara molto piu lunga… la ews si corre su 2 giorni, ci sono enduro da 5 giorni abbastanza famose, la gestione della fatica e dei guasti meccanici è piu importante di un salto o un passaggio tecnico…. che ormai sanno spingere tutti. cosa credi che i top rider di xc come shurter ma annche i nostri top italiani non riescano, dall’ xc, a far bella figura sia in strada che in enduro? l’ hanno gia dimostrato… sono gli atleti amatoriali che si ritrovano giustamente con piu limiti a dover cercare delle gare a portata. ed in effetti bisogna ragionarci sopra (che gara organizzo?, che target ho? etc)

nicola47
nicola47

A me si pare normale

p84
p84
scratera

…questione di punti di vista e sopratutto di tranquillità personale….personalmente trovo ridicoli i caschi integrali …paraschiena…gomitiere etc mica vado in battaglia…

Mai parlato di paraschiena, integrali e quant'altro. In ogni caso sono meglio delle flebo e delle ingessature. Concetti che si comprendono sempre dopo…il ricovero

ellenwager
ellenwager

percorsi sempre più extremi con le 29 front… che fai?? si cambia bici e vai di full…. e cosi cambi bici e spendi semplice

cianci
cianci

Passare da percorso tecnico ad un discorso sul marketing è roba da campioni.

p84
p84
ozzap73

normalissima gara xc fatta da atleti allenati per fare questo tipo di sport/tracciato,difficile da capire??

Quant'è che segui l'xc ? 3 anni ?

scratera
p84

Mai parlato di paraschiena, integrali e quant'altro. In ogni caso sono meglio delle flebo e delle ingessature. Concetti che si comprendono sempre dopo…il ricovero

…te l'ho già detto…sei tranquillo tu con le tue protezioni…bene usale allora…personalmente le ritengo peso e sopratutto ingombro inutile… :prost:

p84
p84
scratera

…te l'ho già detto…sei tranquillo tu con le tue protezioni…bene usale allora…personalmente le ritengo peso e sopratutto ingombro inutile… :prost:

Non ricordo di avertele consigliate..

ciccioo

Visti anno scorso a darfo boario terme, percorso con tratti veramente da paura. Bravi, bravi, bravi!!! Sanno quello che fanno e sono tosti.

Tc70
gabren

sono andati sul garda a fare una granfondo 🙁
e poi si lamentano….

Granfondo stradale?…

http://www.bikeandmore.it/it/su-strada/colnago-cycling-festival-2018

gabren
gabren
Tc70

Granfondo stradale?…

http://www.bikeandmore.it/it/su-strada/colnago-cycling-festival-2018

era piu retorica …. quando dico granfondo… sono andati a fare una gara sul lago di Garda, tutti italiani e a parte Tempier (che ha vinto) non si mettono a confronto con i diretti antagonisti in cdm

eventhepopesmokesdope
eventhepopesmokesdope
scratera

…vero…ma per quello ci sono giri considerati da molti all mountain che sono percorribili anche con bici dalle corna….

AH io ho fatto giri AM con una Ritchey Swisscross….

eventhepopesmokesdope
eventhepopesmokesdope
scratera

…vero…ma per quello ci sono giri considerati da molti all mountain che sono percorribili anche con bici dalle corna….

Ah io ho fatto giri pseudo AM con una Ritchey Swisscross. E so che tu hai fatto di peggio

GrilloMtb
GrilloMtb

Sicuramente si è alzato il livello tecnico delle gare e non tutti sarebbero disposti a fare certi ostacoli senza protezioni. Ma loro sono atleti Professionisti e non si lamentano (forse non possono ma più probabilmente gli va bene così ) perciò noi godiamoci lo spettacolo

ozzap73
ozzap73
p84

Quant'è che segui l'xc? 3 anni?

no 2

Bed
p84

Non ricordo i rock garden in passato. Non per niente prima si correva con angoli sterzo da 71, ora il minimo sindacale è 69,5

In passato nulla aveva un nome, l'XC come disciplina medaiticamente non esisteva, non c'era copertura televisiva (figuriamoci) ed era già tanto se compariva un articoletto sulla stampa specializzata. Il perscorso: quando andava bene c'era un fettucciato e basta, poi sotto le ruote ti passava di tutto e praticamente niente di preparato, i "rock garden" si chiamavano semplicemente rocce, crozzi o pietraie,*naturali*… per dire all'epoca il "canalone Bui" chi l'ha fatto se lo ricorda (già Bui, chi era costui?…) Chiaramente i tempi cambiano le cose migliorano (non peggiorano!) e a mio modo di vedere oggi se a salire la fatica è sempre quella, a scendere è meno rischioso e in un certo qual modo -fortunatamente- più "facile".

Bed
eventhepopesmokesdope

Oddio nei priomi anni 2000 c'erano gare che si potevano correre con una bici da cx

Tipo Nalles, Montello o Lamosano immagino… 😉

p84
p84
Bed

In passato nulla aveva un nome, l'XC come disciplina medaiticamente non esisteva, non c'era copertura televisiva (figuriamoci) ed era già tanto se compariva un articoletto sulla stampa specializzata. Il perscorso: quando andava bene c'era un fettucciato e basta, poi sotto le ruote ti passava di tutto e praticamente niente di preparato, i "rock garden" si chiamavano semplicemente rocce, crozzi o pietraie,*naturali*… per dire all'epoca il "canalone Bui" chi l'ha fatto se lo ricorda (già Bui, chi era costui?…) Chiaramente i tempi cambiano le cose migliorano (non peggiorano!) e a mio modo di vedere oggi se a salire la fatica è sempre quella, a scendere è meno rischioso e in un certo qual modo -fortunatamente- più "facile".

Da quello che ricordo io, erano diverse le pendenze a scendere. Prima la parte in discesa era spalmata in maniera più omogenea e meno marcata. Ora invece ci sono tratti semi-enduristici (per pendenze e difficoltà) e molta meno distanza dal pendio più dolce

Fbf

Aggiungo questo "vecchio" articolo da Trevisomtb…interessante l'ultima parte

http://www.trevisomtb.it/DettaglioNotizia.aspx?Tipo=Notizie&IDContenuto=2273&ID=2273

tylerdurden71
tylerdurden71

Con uno dei nominati alla fine mi è capitato di uscire a volte, assicuro che lui con il frontino, io con la trail non gli sto dietro.

Bed
p84

Da quello che ricordo io, erano diverse le pendenze a scendere. Prima la parte in discesa era spalmata in maniera più omogenea e meno marcata. Ora invece ci sono tratti semi-enduristici (per pendenze e difficoltà) e molta meno distanza con il pendio lieve

Chiaramente non tutte le gare all'epoca erano uguali, c'era un po' di tutto, gare più facili e gare difficili (coi loro bei muri e compressioni), oggi si è finalmente imposto, più o meno tacitamente, uno standard ed è tutto molto più "riconoscibile".
Forse dato il divario tecnico e tecnologico che c'è non è nemmeno corretto parlare propriamente di *difficoltà* ma di insidie.

drmale
drmale

l’xc si corre con unica protezione il casco. Non si raggiungono altissime velocità, 40-50 kmh sono rari picchi… cosa dovrebbero indossare allo in bdc quando scendono a 100 kmh s strade di montagna piene d’insidie, la tuta con airbag da motgp.
E’ uno sport pericoloso e faticoso il nostro, ma ha di bello che nessuno ti obbliga. Non vuoi farlo, fai senza. Vuoi farlo con enduro gommato gravity e corazza e casco integrale, ti triplano al primo giro, ma si può.

multistesco
multistesco

Bella gara

gam0319
gam0319

Dalla foto sembrava peggio.
Troppo per me, ma chi fa xc, anche senza essere pro è “sottoposto” a cose peggiori di queste spesso.

sboscio
sboscio

Senza voler fare il fenomeno, ma è niente che non si sarebbe fatto con un caad3, fatty, vbrake, ruote da 26 con camera a 2,2, manubri da 50cm…..magari con meno velocità, ma si sarebbe fatto….anzi, tecnicamente ora c’è molta più sicurezza a mio parere….da sempre l’xc è questo, caschetto e nient’altro….cadere fa parte del “gioco”…..se vai su due ruote c’è la possibilità che si cada e se sei in gara accetti il rischio o lo fa qualcuno che poi ti supera….

guglia87
guglia87

Da (purtroppo) ex-motociclista vorrei porre una riflessione sul discorso protezioni.
Io pedalo una front, faccio qualche gara amatoriale, escursioni e tanto divertimento.

Quando andavo in moto, ero sempre iper protetto, anche per fare pochi km, perchè altrimenti mi sentivo spoglio. Questo perchè avevo ben capito cosa volesse dire proteggersi anche da semplici cadute.

In bici, ho spesso sentito l’esigenza, soprattutto in gara (nelle escursioni ho sempre uno zaino e vado cauto), di avere almeno un paraschiena perchè bene o male qualche rischio in più si prende, ma non l’ho mai acquistato perchè comunque sarebbe stato difficile trovare qualcosa di adatto.

I Pro rider è giusto che affrontino percorsi tecnici, ma se si cominciasse ad avere un po’ di sensibilità sull’argomento, forse male non farebbe. Imporre magari un minimo di protezioni a tutti, in modo tale che tutti siano ugualmente svantaggiati, darebbe modo di creare capi performanti anche per chi pedala a 180 bpm per 90 minuti e poi riversare questa tecnologia nel mondo “normale” degli amatori.

E vi dico perchè sarebbe necessario. Perchè per i Pro fare quei percorsi non è un problema, sono allenati a quello e ci sono tutte le condizioni per farlo. Il problema arriverà quando l’asticella si alzerà anche tra gli amatori, perchè anche i Pro lo fanno, hanno le full e vanno forte.
A quel punto, i rischi per chi non fa una professione di questo sport ci sono eccome e prevenire è sempre meglio che curare.

Comaz15
Comaz15

Concordo pienamente! Non vedo cosa sia questa ottusaggine nel non volere le protezioni. Obbligatorio paraschiena e casco integrale, stutti “svantaggiati” alla pari. cmq la pellaccia è la loro e la gente gode a vedere le cadute!

teoDH

Devo dare atto all’XC di aver saputo rinnovarsi tantissimo, diciamo che dalle olimpiadi di londra è partita una vera rivoluzione, hanno saputo imparare dalla disciplina più spettacolare, ovvero la DH, per costruire percorsi sempre più tecnici e divertenti da vedere (e anche da percorrere), cambiando l’assetto tipico del cross country e spostandolo verso una prova più completa, che non lesina l’aspetto fisico, ma da spazio alla tecnica di guida e al manico dei riders.
E’ la disciplina che in questi anni, dopo decenni di tristi gare su sentieri ancor più tristi, è cresciuta di più a tutto tondo, riacquistando appeal mediatico senza sacrificare l’essenza dell’XC stesso.
Tant’è che oggi mi capita spesso di guardare qualche gara o sintesi su redbulltv e scopro sempre passaggi divertenti, anche il livello di guida generale dei concorrenti si alzato notevolmente, non si tratta più di avere 2-3 bravi e un’orda di cancelli con un fiato della madonna, ma di vedere 20-30 atleti completi, certo ci sono quelli più stilosi e quelli più rigidi, ma son diventate belle gare.
E hanno così anche riconquistato il settore giovanile che se per un millisecondo si stava spostando sull’enduro, ora è tornato in massa sull’XC, sia per il format di gara più sensato e coerente, sia per la maggior visibilità e prestigio della specialità.

andy_g
andy_g

Vero e da qualche anno sanno scendere anche le ragazze.

p84
p84

@teoDh: finchè parli del professionismo ok, ma a livello amatoriale da qualche anno a questa parte la gran massa dei partecipanti sta disertando le gare xc in favore di marathon e granfondo proprio a causa dell’accresciuto contenuto tecnico dei tracciati. Di questa problematica ne parlano quasi tutti i mesi i periodici di settore

teoDH

A me non risulta, conosco una decina di ragazzi con meno di 20 anni che hanno iniziato da ragazzini con l’XC, l’hanno abbandonato per fare un paio di stagione di gare superenduro, e dallo scorso anno sono tornati tutti in XC, ieri ad esempio ho visto un po’ di post sull’XC di Valmanera e mi è sembrato dai video che ci fosse una buona partecipazione, poi certo c’è e ci sarà sempre più gente a fare una marathon, o una gara dei pensionati enduristi, ma va bene così…

kji
kji

oltre alla sicurezza personale nel fare certi passaggi al di là del manico che i concorrenti hanno , mi viene da dire una cosa sulla categoria bici , cioè se un costruttore dà una certa categoria al proprio prodotto questo non è consigliabile utilizzarlo su di un percorso non adeguato se non a rischio anche di rotture catastrofiche. Molti produttori sconsigliano su bici di categoria bassa salti OCCASIONALI di oltre 60cm.

ymarti
ymarti

Vero. Ma calcola che quella frase è teorica e generica. Se fai un drop da più di due metri con una dh su un bel piattone il rischio di rottura è veramente alto.
E’ quindi molto importante il Landing. Un drop con un landing fatto bene ((come quello del video da un metro) lo puoi affrontare in sicurezza con pochissima escursione…..

rickyvic
rickyvic

Mi permetto di commentare che dipende dalla guida l escursione conta zero. Se nell atterraggio uno è rigido DH o no la bici uno tende a romperla comunque. Le prime sospensioni sono gambe e braccia, anche i piedi.
Nessun mezzo puo contrastare forze da 300 kg tipiche di uno che affronta i drop o salti rigido, motivo per cui molti rompono cerchi da dh fatti per sopportare enormi sollecitazioni.

Lyopard
Lyopard

Qualche tempo fa, durante un’uscita enduro, un mio amico ed io abbiamo tirato i freni davanti a un drop (che per la cronaca sarà stato la metà di quello che si vede nel video) e siamo stati lì davanti un buon 5 minuti a ripetere “ma siamo sicuri di farlo? Massì dai.. No dai, lasciamo stare” finché un fruscio di lycra non ha interrotto le nostre titubanze: un Johonny-gambe-depilate ci è sfrecciato accanto senza la minima considerazione e ha whippato sul drop, dileguandosi nella boscaglia. Così, senza parlare, abbiamo preso i nostri 160mm, gomme DH da 2,5, protezioni, casco integrale e siamo tornati mesti a casa. A distanza di alcuni mesi brucia ancora.

Alexrcl
Alexrcl

Magari lui ci vive su quel salto, dai 😉

Elandur

Scusate ma chi dice di vedere in questo video tratti"enduristici" a cosa si rifersce!? E' un percorso XC puro, e manco troppo tecnico… Non mi ritengo un drago di tecnica e pur girando su una full da 160, non mi spaventerebbe affrontarlo con una front. Abbigliamento a parte… magari ginocchiere e gomitiere slim le metterei…

Detto ciò: spero che il tizio al minuto 1.20 si sia accorto di come è messa la sua sella e non ci salti su "alla bersagliera"… :-P:

p84
p84

Tutti fenomeni

picca
Bed

Ma guardate che l'XC è sempre stato tecnico, forse era meno spettacolare ma la gare tecniche ci sono sempre state anche molto peggiori di quelle odierne…

Edit: l'equivalenza XC=gita in campagna è un grossissimo equivoco…

ciclista411

Sono perfettamente d'accordo.

E' il motivo per cui quando poi nella sezione principianti si consigliano bici Enduro/AM a tutti coloro che vogliono iniziare a fare mtb…
basta che uno chieda una bici per cominciare ad andare per sentieri e subito si scarta le XC…come se fossero buone solo per fare le strade bianche (trall'altro per quelle ci sarebbero le gravel, mille volte più adatte).

Io del percorso del video l'unica che non capisco veramente è quel gradone di circa 1 mt con la tavola di legno sotto…
quello lo reputo proprio inutile…lo trovassi in uno dei miei giri scenderei al 110%

p84
p84

Beato te che sei un fenomeno !!

pavlinko80

min 1.56 il tipo si sdraia, su una curva facile, forse la stanchezza , comunque sono brevi tratti tecnici e insidiosi, comunque devono inventarsi qualcosa di nuovo con i reggisella telescopici, magari una sella che scende da sola senza bisogno di poggiare il peso per farla scendere

albatros_la
albatros_la

L’ho notato anch’io e mi ha fatto sorridere bonariamente perché ho pensato che io avrei fatto l’esatto contrario: mi sarei capottato scendendo dalle rocce e avrei fatto la curva in assoluta tranquillità!
Scherzi a parte, sarà stata la stanchezza o un calo di tensione. Il leitmotiv dell’articolo è corretto: ‘sti tizi danno tutto e non mollano mai, che sia salita o discesa sembra che non abbiano mai esitazioni di alcun genere (e certi tratti anche in salita, se esiti non li fai). In condizioni del genere la caduta è sempre dietro l’angolo.

sniffo
sniffo

Secondo certi ragionamenti i ciclisti su strada dovrebbero correre con le tute integrali perchè, se si fa una scivolata sull’asfalto, ci si abrade per bene.

Secondo me più una gara di XC è di alto livello e più il percorso deve essere rapportato al livello dei rider. Quelli sono professionisti e si presume che, come sverniciano in salita la stragrande maggioranza degli amatori, anche in discesa siano un po’ meglio della media dei biker, o no?
Comunque se un passaggio fosse oltre alle loro capacità o eccessivamente pericoloso son sicuro che lo farebbero notare all’organizzazione nei giorni precedenti la gara (quando provano il percorso). Se il percorso è così è perchè il 90% dei partecipanti lo sa fare.

p84
p84

Togliamo anche l’integrale nell’enduro, visto che la stragrande maggioranza di loro sono molto meglio della media degli amatori in discesa e li provano prima i percorsi ! Che razza di ragionamenti si leggono..

Vietto
picca

….
Io del percorso del video l'unica che non capisco veramente è quel gradone di circa 1 mt con la tavola di legno sotto…
quello lo reputo proprio inutile…lo trovassi in uno dei miei giri scenderei al 110%

Concordo, onestamente in un giro tranquillo, domenicale, anche io me lo sarei fatto a piedi, in gara, conoscendomi, onestamente, dopo qualche passaggio non lo so….

Guxx

Flueckiger nei giri precedenti aveva fatto il fenomeno in quel punto, un tratto apparentemente facile per lui:

Purtroppo spesso si prende coscienza dei pericoli quando accade una disgrazia.

Le cose cambieranno sicuramente e verranno sviluppate protezioni ah hoc.
Nel motociclismo si è passati dalla tuta da meccanico e casco a scodella, alle tute in canguro + airbag con sensori giroscopici/accelerometri e caschi in fibra di carbonio, in qualche gara per un fatto di sicurezza sono stati ridotti anche i giri.
Manca soprattutto lo step mentale a mio avviso.

Con quel che offre il mercato oggi, per farla semplice, già un pantaloncino con rinforzi in spugna laterali dovrebbe essere sempre indossato, non ne vedo controindicazioni. Stessa cosa per delle ginocchiere e gomitiere slim.

Ovvio che molto dipende dal contesto in cui andremo a pedalare ma certi prodotti possono sicuramente essere indossati attualmente, anche su asfalto.

L'esempio dovrebbe partire dai pro per far sì che gli amatori se ne convincano, rassicurati così dall'evitare brutte figure, proprio quelle figuracce che invece si farebbero se fossimo gli unici a mettere in campo determinate scelte stilistiche (perchè la cosa fondamentale è sempre e solo lo stile, non sia mai che si diventi lo zimbello da additare vero?)

Poi ognuno faccia quel che vuole, siamo quasi tutti maggiorenni.

windbike

finalmente percorsi che rendono giustizia a questo sport, e finalmente mtb full come e' giusto che sia….

ciroki 75
ciroki 75

ma penso che in questo caso fossero tutte full proprio a causa del percorso,al contrario su percorsi con salite più lunghe e tratti meno tecnici in discesa si vedrebbero molte più front,per i pro che le bici non le pagano scegliere é facile

Elandur
marco

Poi gli è caduta, ha continuato a girare per un po' senza sella!

E pare andasse più forte pure! :))):

Pan-Bagnat
Pan-Bagnat

Premessa, la mia prima mtb l’ho presa nel 1998. Vado in giro con una full da 160, la trovo divertente e mi salva le chiappe quando sbaglio. Probabilmente non vado in giro con una XC perché non sono abbastanza bravo per farlo. Ieri nel mio giro abituale mi sono fatto superare 3 volte (in salita) dallo stesso biker con una front. Avrà fatto varianti per allungare il giro e mi superava a bomba. Tanto di cappello. Chi ci sa andare con la XC va molto bene anche in discesa. Pensare di essere un figo perché si va in giro con una 160 e protezioni fa un po’ ridere. Comunque questo percorso non lo trovo particolarmente impegnativo, forse il tratto più ostico è la salita nel fango. Si sono visti percorsi in coppa del mondo molto più ostici.

Vietto
Guxx


L'esempio dovrebbe partire dai pro per far sì che gli amatori se ne convincano, rassicurati così dall'evitare brutte figure, proprio quelle figuracce che invece si farebbero se fossimo gli unici a mettere in campo determinate scelte stilistiche (perchè la cosa fondamentale è sempre e solo lo stile, non sia mai che si diventi lo zimbello da additare vero?)

Poi ognuno faccia quel che vuole, siamo quasi tutti maggiorenni.

Non so quanti se ne ricordano ma su strada i primi contrari all'obbligo del casco sono stati proprio i PRO, poi sempre per chi si ricorda era diventato obbligatorio in tutto il mondo tranne che in francia…. mi ricordo quando cipollini andava a prenderlo all'ammiraglia prima della volata…

Alexrcl
Alexrcl

Fortunatamente a furia di facciate e zuccate il concetto gli è entrato in testa….ma siamo sempre qui a parlare delle solite cose, il buon senso che dove manca andrebbe imposto, e l’efficacia delle protezioni.

Guxx
Vietto

Non so quanti se ne ricordano ma su strada i primi contrari all'obbligo del casco sono stati proprio i PRO, poi sempre per chi si ricorda era diventato obbligatorio in tutto il mondo tranne che in francia…. mi ricordo quando cipollini andava a prenderlo all'ammiraglia prima della volata…

Sperando che se ne capisca il senso, paradossalmente avrebbe più bisogno di protezioni un amatore xc che pratica cross country "spinto" di uno che pratica enduro/dh. Nel senso che, a parità di abilità tecnica, affrontando un tratto fortemente ripido e sconnesso, con l'xc si ha meno margine e si rischia di fare subito i conti con i limiti propri e del mezzo, diciamo che perdona molto meno e le traiettorie sono quasi obbligate.
Certo è che nelle altre due discipline si ragiungono salti e velocità che possono davvero far male ma volendo, per geometrie e dotazioni tecniche, molti passaggi si possono fare rallentando e limitando il rischio.

Guxx
marco

In xc le velocità sono ridotte, gli atleti conoscono il percorso a memoria e hanno provato e riprovato ogni passaggio molte volte. Più che di sicurezza passiva, come le protezioni, sarebbe più opportuno parlare di quella attiva, dove si è fatto moltissimo negli ultimi anni:

– biammortizzate a parte pochi talebani
– sospensioni che lavorano per davvero
– reggi telescopico sempre più diffuso
– gomme decenti e non in carta velina, latticizzate per avere più grip
– percorsi larghi e con protezioni (fate un paragone con l'enduro…..)

Non vedo alcun futuro per le protezioni nel xc.

Condivido in parte il tuo pensiero, sicuramente la parte della sicurezza attiva ma il video che ho linkato in un precedente commento mi fa pensare che ti smentisca pienamente, i rischi evidenti ci sono anche a quei livelli e i PRO potrebbero essere spinti dalle federazioni/sponsor a dover adeguarsi perchè non c'è sospensione o telescopico che ti salvi dalla stanchezza o da una distrazione.
Se quell'atleta fosse morto contro un albero, forse qualcosa sarebbe cambiato o forse no.
In moltissime gare di bicicletta (bdc, ciclocross, mtb) si vedono facciate colossali sia tra professionisti uomini che donne.
Affermare di non vedere alcun futuro per le protezioni nel xc, è sicuramente un commento legittimo, a mio modesto parere un po' pretenzioso e affatto possibilista.
Nel mio commento da te citato, parlo di amatori, comuni mortali per i quali la mtb è una pura passione, persone che finito il giro tornano alla propria professione e che spesso non hanno neanche una minima copertura assicurativa a coprire eventuali infortuni.

bikemastertwo
bikemastertwo

non oso pensare in caso di pioggia la pericolosità di un percorso del genere , quel salto di 1 metro è assurdo vuoi per la poca escursione delle bici da xc poi l’atterraggio è una tombola , immaginatevi poi una caduta sulle rocce , non hanno protezioni dorsali e tantomeno casco integrale , penso che anche chi corre ha le sue colpe e manca un’associazione di corridori che incrocia le braccia però a quanto pare tutto questo non esiste , bello schifo avanti cosi finchè non ci scappa la tragedia poi tutti a piangere

Milaus

Allora, io faccio spesso gare xc, ciclocross, e gran fondo.
A partire dal fatto che a mio avviso non si tiene conto di quanto Schiacci la visuale una telecamera e quindi dire che quello del video sia un percorso facile, mi sembra un po’ azzardato. Detto questo io mi diverto proprio perché ogni volta che faccio un giro lo miglioro nel limare le linee. Xc secondo me è meno pericoloso delle gran fondo dove ci passi una volta e non è pulito in terra.

Inviato dal mio iPhone utilizzando MTB-MAG.com

Elandur

Sempre in tema di protezioni: non si tratta di voler imporre l'integrale, neck brace ecc…
Ma già se le maglie di lycra avessero un piccolo paraschiena integrato (c'è un'azienda italiana che ne fa di simili) e magari maniche a 3/4 con gomitiere integrate (leggere eh!), così come pantaloni sotto il ginocchio con ginocchiere tipo trail skins… Senza contare un caschetto leggermente più coprente sulla zona nuca e perchè no, affondo finale, con una leggera chin-bar.
Anni fa uscì questo schubert, da moto, ma il concetto è uguale…

Vedi l’allegato 251912

Secondo me è anche un modo di fare cultura: mi capita spesso di vedere video su Youtube di vari sport (skateboard, scooter ecc) dove i vari personaggi non usano niente… non meravigliamoci se poi i giovani li emulano.

consonni leonardo
consonni leonardo

I tracciati diventano sempre più tecnici ? Meglio x lo spettacolo .io me ne sbatto di quelli che le protezioni non le mettono, sono cazzi loro .
Facendo motocross da ragazzo mi sono fratturato le ossa un sacco di volte, adesso quando esco metto tutte le protezioni del caso .
Mio figlio metterà tutte le protezioni che gli dirò di mettere oppure non andrà in bici finche non sarà maggiorenne.
I pro che lo fanno di lavoro sanno a cosa vanno incontro, ma spesso fanno male i conti, perché non guadagnano abbastanza x quello che rischiano , quando smettono vanno a fare lavori rapportati alle loro competenze se gli va bene e, se il fisico glie lo permette, oppure si porteranno le conseguenze delle loro botte x tutta la vita, e dovranno ripiegare su lavori saltuari sperando di avere una pensione.
Amen.

Alexrcl
Alexrcl

Da ex crossista ti quoto al 110%!!

Gruaro
Gruaro

…fin che sono Pro ci stà! Loro possono spaccare tutto della bici…noi no! Ho ripreso quest’anno con la mtb cross country e granfondo…da quando ho lasciato nel 2010 i percorsi sono diventati “assassini”!!! veramente!….secondo me va presa in considerazione anche la sicurezza di noi amatori e la possibilità di salvaguardare le noste amate biciclettine. Se io mi rompo un braccio non posso lavorare…sono libero professionista….e quindi DEVO rimanere “in sicurezza”: il troppo è troppo!

lumerennù
lumerennù

diversi anni fa, una dozzina circa, quando il forum era ancora molto molto attivo e costituiva un mezzo utilissimo per mettere in contatto appassionati bikers di tutt’Italia, partecipai ad un raduno in Abruzzo organizzato da un forumendolo allora molto conosciuto, End Of the Time. Ho avuto il piacere di parlarci di persona e, chiaccherando sulle varie tipologie di mtb, ricordo che disse così, parlando di full vs front: “”adesso anche quelli (NDR: gli XCisti) stanno cominciando a capire che ci vogliono (NDR: le full)””. Era un commento, a quei tempi, utopistico, ma ora vediamo che era profetico.
Che voglio dire citando questo ricordo? Semplice: quello che oggi sembra un’utopia irrealizzabile, nel caso specifico le protezioni in ambito XC, a distanza di anni potrebbe realizzarsi. Oppure no. Ma scartarlo a priori e per sempre è, a mio avviso un’affermazione un po’ presuntuosa e miope. Chissà che un domani “quelli” (Xcisti) cominceranno a capire che ci vogliono….. (le protezioni)?

nic.ge

Non ho capito bene perché un video di una gara xc è diventato una discussione sulle protezioni, che ci sta eh, ma a me il video è piaciuto al di là del discorso protezioni poche/troppe. Il percorso da quello che si vede nel video è secondo me bellissimo e non più tecnico di molti altri della stessa specialità (poi che io sia in grado di farlo tutto in sella è un altro paio di maniche :loll:). La xc non è ciclocross, i passaggi tecnici ci sono sempre stati da che mi ricordi, e se negli anni c'è stato un inasprirsi delle difficoltà (tutto da dimostrare), è anche vero che i mezzi hanno avuto un'evoluzione tecnica enorme.
Penso che qualche protezione in più si possa anche imporre, e compatibilmente con la necessità di leggerezza e agilità richiesta dall'xc magari qualcosa si può fare, ma nel caso il rischio credo si abbasserà di poco. Qualunque sport agonistico, perfino le bocce, è connesso a un rischio alto o basso che sia.

Danixele

Nel privato ognuno fà quello che vuole, essendo appunto protezioni personali, come lo sono gli eventuali infortuni, quindi non ci metto becco.

Ma quando si diventa PRO e quindi personaggi pubblici questo non va più bene, essi hanno il dovere di dare il buono esempio e quindi, secondo me, anche di proteggersi maggiormente con protezioni dedicate. Che piaccia o meno i professionisti sono scimmiottati da un gran numero di persone e ancor di più da ragazzini.

Un pò come avvenuto per il casco per gli stradisti professionisti o per gli sciatori di coppa del mondo.

anet80
anet80

Finalmente un bel servizio XC! Posso dirvi che come ogni video questo non rende giustizia al percorso, da sopra la bici il punto di vista è diverso che da dietro la videocamera e mancano alcuni passaggi meno spettacolari forse ma più tosti tecnicamente. Credo che star qui a polemizzare su reggisella telescopici e protezioni sia inutile. C’è da chiedersi come mai in Italia le gare siano diverse, perchè gli eventi top in Italia siano chiusi ai master o riservati solo ad alcune categorie mentre in Svizzera corrono tutti anche non tesserati e bambini (con alcune varianti di percorso) in una due giorni di puro spettacolo con 800 iscritti da mezza Europa, spettacolo che si ripete in ogni tappa della Swiss Cup. C’è da imparare tutti, atleti, organizzatori e federazione in primis. C’è da capire come mai la gara di Laigueglia (bellissimo xc moderno e divertente) di qualche settimana fa che doveva essere top class per i master venga posticipata di quasi due ore per i ritardi accumulati nelle partenze precedenti e poi annullata perchè era notte, pioveva, faceva freddo e la logistica era carente. Fortunatamente ci sono eventi di eccellenza anche in Italia ma troppo pochi purtroppo.

anet80
anet80

scusate dimenticavo, a chi parla di cattivo esempio per i giovani riguardo agli atleti xc, vada a vedersi le foto sul sito della Proffix o dei fotografi Sportograf e cerchi le foto dei giovanissimi della gara di sabato al monte Tamaro, poi se volete segnatevi i nomi e tra 15 anni scorriamo insieme le classifiche della World Cup…

Fbf

Perchè per i Pro fare quei percorsi non è un problema, sono allenati a quello e ci sono tutte le condizioni per farlo. Il problema arriverà quando l'asticella si alzerà anche tra gli amatori, perchè anche i Pro lo fanno, hanno le full e vanno forte.
A quel punto, i rischi per chi non fa una professione di questo sport ci sono eccome e prevenire è sempre meglio che curare.

Concordo 100%

anet80
anet80

ma speriamo proprio, basta fare corse su strada con la mtb!!! gli amatori c’erano, le gare devono essere aperte a tutti, se non te la senti di fare qualche pezzo fai la chicken mica ti picchiano! …. hanno le full e vanno forte fa veramente ridere… scusami ma questa è bella!

D-Lock
marco

Eh già, il veloclub monte tamaro lavora molto bene con i giovani. Ma non solo lui, a pochi km di distanza c'è il vc capriasca, con tantissimi bambini (erano quelli con le maglie azzurre) e la cosa che ritengo più bella è che per i piccoli la gara consiste nel completare un percorso tecnico con meno penalità possibili. In questo modo imparano la tecnica, piuttosto che distruggersi spompandosi, che a quell'età allontana piuttosto che avvicinare allo sport (sfida tecnica vs. fatica, facile capire cosa vinca).

Vi assicuro che il percorso tecnico è veramente duro da chiudere senza errori, anche per un adulto.

Visto anche dalle mie parti, i bimbi della scuola dove va mio figlio (6 anni) fanno le gare addirittura in un semplice prato attrezzato con ostacoli vari, non c'è né velocità né resistenza, ma prendi 5 secondi a ogni penalità.

Fbf

se non te la senti di fare qualche pezzo fai la chicken mica ti picchiano.

Giusto! Basta che ci siano, ad esempio nel fotogramma sopra non vedo chicken line sul drop dove hanno messo la tavola

anet80
anet80

e invece c’era, passava più a destra, nel fango, discesina sterrata nel bosco e arrivavi sotto alla curva

D-Lock
anet80

tranne per quelli in salita 😉 se no troppo facile

In salita per fare il chicken scendi e spingi [emoji57]

morra
morra

Vi è mai capitato di farvi le discese che fate abitualmente con le full con una front da XC? A me si e sinceramente non ho duvuto (quasi mai) scendere e farmi a piedi il passaggio difficile perchè con la front non c’era verso di farlo. Penso che la full ti permetta semplicemente di andare un pelo più veloce ma soprattutto stancarti meno e arrivare in fondo meno distrutto.

l.j.silver
l.j.silver

son 2 giochi diversi, io ho 2 full , una da enduro ed una da trail , piu’ una front da “AM” , ultimamente uso sempre piu’ spesso quest’ultima, che non è poi’ cosi piu’ lenta ma tanto tanto divertente ed insegna molto a guidare pulito e scegliere linee migliori

85549
85549

dalla quantità di pro svizzeri in cdm si deduce un campionato nazionale bello tosto e propedeutico

Forst
Forst

Bel video e ben venga la direzione presa dall’xc, gambe e tecnica da vendere. Tanti commenti proprio non li capisco, ho fatto dh con scarsi risultati e giro molto su strada. Non mi permetterei mai di paragonare le mie capacità a chi di ciclismo ci vive, meno ancora mi permetterei di obbligare qualcuno a coprirsi dalla testa ai piedi solo per il semplice fatto che certi passaggi mi sembrano pericolosi. Se vi sembra pericoloso, tirate i freni, andate a piedi e vivete sereni.

gabrireghe
gabrireghe

per che team corre absalon?

anet80
anet80

il suo… Absolute Absalon

Dr_Serpente

Giusto domenica ho provato il percorso di una granfondo che aveva alcuni tratti molto pericolosi, ben al di sopra delle mie possibilità, ma li ho affrontati comunque un po' impiccato ma di certo non mi sarei mai fatto 50km e 1000m con l'integrale e neanche con ginocchiere e gomitiere.
Ho visto gente in giro per le gare farsi male seriamente, ma si sa che è parte del gioco, se sei amatore e non vuoi rischiare semplicemente scendi o rallenti.
Volete mettere fare salita tutti imbardati da enduro? Un suicidio!

Sent from my Nexus 5 using MTB-Forum mobile app

p84
p84
morra

Vi è mai capitato di farvi le discese che fate abitualmente con le full con una front da XC? A me si e sinceramente non ho duvuto (quasi mai) scendere e farmi a piedi il passaggio difficile perchè con la front non c'era verso di farlo. Penso che la full ti permetta semplicemente di andare un pelo più veloce ma soprattutto stancarti meno e arrivare in fondo meno distrutto.

Ci sono front e front. Parlare di queste bici come pezzi da museo solo perchè ora i tracciati rendono consigliabili le full è un'esagerazione. Le ultime hardtail hanno cerchi più larghi, reggi sella flettenti, carri assorbenti, manubri più larghi e quant'altro che limi ulteriormente il gap con le biamortizzate (sullo scassato, perchè sullo scorrevole non c'è partita). E lo scrivo da possessore sia di full che di front

Elandur
p84

Tutti fenomeni

Non è questione di essere fenomeni, ma di riconoscere la realtà dei fatti, ovvero che con una tecnica mediamente buona non serve una bici da DH per fare i passaggi che si vedono nel video alle velocità del video.

Se mi cambi esempio, tipo col tracciato della finale delle olimpiadi di Londra, in alcuni pezzi ti dico tranquillamente che mi sarei ca*ato sotto a farli con una DH alle velocità che percorrevano Schurter e compagni.

Ma nel video specifico che è stato postato, se ritieni di avere difficoltà ad affrontare quei tratti a quella velocità con una full da 100mm di escursione davanti e dietro con dropper, allora è il caso che tu riveda la basi della tua tecnica di guida.

sembola

Più che delle protezioni io parlerei di quei paletti.

Guxx
Forst

Bel video e ben venga la direzione presa dall'xc, gambe e tecnica da vendere. Tanti commenti proprio non li capisco, ho fatto dh con scarsi risultati e giro molto su strada. Non mi permetterei mai di paragonare le mie capacità a chi di ciclismo ci vive, meno ancora mi permetterei di obbligare qualcuno a coprirsi dalla testa ai piedi solo per il semplice fatto che certi passaggi mi sembrano pericolosi. Se vi sembra pericoloso, tirate i freni, andate a piedi e vivete sereni.

Io sono estremamente a favore di quei percorsi e secondo me, come si poteva già intuire dai miei commenti precedenti, il senso di questo post non è quello di obbligare nessuno a mettere protezioni ma, visto che la strada intrapresa è quella di creare percorsi sempre più tosti e visto che le mtb, seppur xc si stanno adeguando per componenti e geometrie in quel senso, fossi chi investe nel settore comincerei a studiare e sviluppare protezioni leggere, comode e meno invasive per chi pratica quel tipo di attività.
Perchè vedere i PRO percorrere quei tracciati, spinge gli amatori xc ad emularli quindi secondo me ci potrebbe essere del business.
Ripeto, vedendo il volo di Flueckiger in Coppa del Mondo ad Abstad lo scorso anno, forse anche ai PRO farebbe comodo qualcosa di innovativo.

ymarti
ymarti
rickyvic

Mi permetto di commentare che dipende dalla guida l escursione conta zero. Se nell atterraggio uno è rigido DH o no la bici uno tende a romperla comunque. Le prime sospensioni sono gambe e braccia, anche i piedi.
Nessun mezzo puo contrastare forze da 300 kg tipiche di uno che affronta i drop o salti rigido, motivo per cui molti rompono cerchi da dh fatti per sopportare enormi sollecitazioni.

vero, se però poi ci metti che se salti sul piano ecco che il rischio di rompere è ancora maggiore. E quindi cosa voglio dire? Nessuno nasce imparato 🙂 e che su un drop "da scuola" con un landing fatto bene puoi essere rigido ma ecco che è molto difficile se non impossibile spaccare (pezzi e ossa). Sul drop che ti porta su un bel piattone anche se sei leggero e non rigido il rischio è più alto! Soprattutto se sei novizio e quindi sei per forza di cosa rigido (tralasciando i fenomeni).
Concludendo, su un drop con Landing fatto bene puoi permetterti di rimanere rigido (oppure avere poca escursione). Il Landing aiuta….a disperdere energia e quindi a non accusare eventuali colpi.

p84
p84
Elandur

Non è questione di essere fenomeni, ma di riconoscere la realtà dei fatti, ovvero che con una tecnica mediamente buona non serve una bici da DH per fare i passaggi che si vedono nel video alle velocità del video.

Se mi cambi esempio, tipo col tracciato della finale delle olimpiadi di Londra, in alcuni pezzi ti dico tranquillamente che mi sarei ca*ato sotto a farli con una DH alle velocità che percorrevano Schurter e compagni.

Ma nel video specifico che è stato postato, se ritieni di avere difficoltà ad affrontare quei tratti a quella velocità con una full da 100mm di escursione davanti e dietro con dropper, allora è il caso che tu riveda la basi della tua tecnica di guida.

Quindi tu con le bici da xc normalmente salti scalini da 1 mt come quello nel filmato (nonostante i costruttori nei manuali delle bici specifichino max 60 cm) cadendo sopra discese della pendenza di quella che viene proposta nel filmato ? Tanto di cappello allora, sei un professionista anche tu

Elandur
p84

Quindi tu con le bici da xc normalmente salti scalini da 1 mt come quello nel filmato (nonostante i costruttori nei manuali delle bici specifichino max 60 cm) cadendo sopra discese della pendenza di quella che viene proposta nel filmato ? Tanto di cappello allora, sei un professionista anche tu

Ripeto, non è questione di cosa si fa nella normalità. Ma se in un percorso di X Km dove c'è un drop di quel genere (uno, non 50 ripetuti), se con una bici con escursione anteriore e posteriore da 100mm e reggisella telescopico (quindi non una rigidona con sella fissa nel cu*o), alla velocità in cui lo fanno nel video hai difficoltà a eseguirlo, allora non è che sono un professionista io, ma probabilmente chi mi sta di fronte ha una tecnica non adeguata. Che poi non lo si faccia a casa tutti i giorni con una front perchè non siamo professionisti che hanno il mezzo aggratis è un discorso che non centra niente.

Contando poi che non stiamo parlando di un drop che da terreno piatto porta ad altro terreno piatto un metro più sotto, ma di un drop con invito in discesa, assolutamente copiabile attraverso l'asse di legno nel caso, direi che le difficoltà sono altre…

O forse sono più bravo di quel che penso, potresti anche avere ragione…

_Flavio_
_Flavio_

Il problema è che l’amatore non è preparato a tali ostacoli perchè nella quotidianità non si cimenta certo con front leggere o full xc da 10kg a saltare 1m di drop
Io lo facevo con la full quando facevo enduro e non ero forte, anzi… certo che farlo con full e telescopico da 150 o farlo con la mia front ci passa una vita

del video il drop è l’ostacolo più insidioso insieme al rock Garden che però lo vedo maggiormente fattibile… il tutto ad altre velocità naturalmente
Il resto del percorso è bello e vario

Non trovo giusto quel che dice @Marco Toniolo circa le full… non è che per forza bisogna usare la full in xc e quindi rendere maggior tecnici i percorsi.
L’ XC lo vedo molto più “front oriented” con buona dose di salite e discese tecniche e cazzute fino ad un certo limite
Le GF Marathon non è che le fanno solo i pavidi ed i pensionati, son gare diverse non a circuito e stop…

Se poi la gente sente necessità di drop e passaggisempre più ostici che creino pure gare per bici trail che restano pedalibili e maggiormente adatte a discese più tecniche..
Non è che per forza bisogna estremizzare tutto per renderlo più figo … vedi gare in bdc sempre più lunghe e con dislivello, gare XC sempre più tecniche, gare enduro ormai mini-dh, ecc…

p84
p84
marco

È proprio la pendenza il punto. Se atterrassero sul piatto si potrebbe (condizionale) temere di rompere qualcosa, ma la pendenza evita che tutta l'energia vada sulla bici e rider

Potrebbe essere effettivamente come scrivi, ma penso che solo a vederlo spaventi molto di più che sul pianeggiante

p84
p84
Elandur

Ripeto, non è questione di cosa si fa nella normalità. Ma se in un percorso di X Km dove c'è un drop di quel genere (uno, non 50 ripetuti), se con una bici con escursione anteriore e posteriore da 100mm e reggisella telescopico (quindi non una rigidona con sella fissa nel cu*o), alla velocità in cui lo fanno nel video hai difficoltà a eseguirlo, allora non è che sono un professionista io, ma probabilmente chi mi sta di fronte ha una tecnica non adeguata. Che poi non lo si faccia a casa tutti i giorni con una front perchè non siamo professionisti che hanno il mezzo aggratis è un discorso che non centra niente.

Contando poi che non stiamo parlando di un drop che da terreno piatto porta ad altro terreno piatto un metro più sotto, ma di un drop con invito in discesa, assolutamente copiabile attraverso l'asse di legno nel caso, direi che le difficoltà sono altre…

O forse sono più bravo di quel che penso, potresti anche avere ragione…

Non ho problemi a crederti, ma mi piacerebbe sempre vedere dal vero i riscontri delle affermazioni nei forum, credo che spesso si sparino palle colossali per il solo fatto che digitare sulla tastiera è molto più facile che pedalare

ymarti
ymarti
p84

Potrebbe essere effettivamente come scrivi, ma penso che solo a vederlo spaventi molto di più che sul pianeggiante

vero. spaventa di più perché non vedi l'atterraggio fin quando non sei in aria. M è solo una questione di tecnica e preparazione (fisica e mentale).

sofiya

Vedi l’allegato 251955 Ma poi con tutte ste protezioni come viene l’abbronzatura? No perché è importante…

pavlinko80

serve un cavolo di telescopico e un minimo di tecnica per fare quel drop di 1mt, con una full 100 100 e un telescopico non c e da temere nulla,con una front xc e' abbastanza piu difficile e impegnativo in quanto devi ammortizzare molto di piu con le gambe e star attento al contracolpo che ti da il carro dietro . da temere secondo me sono sono quei i rockgarden , molto insidiosi da fare con bici con angolo sterzo cosi chiuso se sbagli dove passare ti impunta la ruota davanti e dopo son cavoli, quel drop ha un atterraggio abbastanza incilnato non rischi nessuna insaccata se fatto correttamente .naturalmente se uno non ha padronanza del mezzo e di quello che fa, si fa male pure per scendere da un drop di 20cm

sofiya

Piccola considerazione personale:
Seguo diversi sport, ne pratico solo uno.
Voglio, sottolineo voglio, vedere cose che io non sono capace a fare. Cioè, magari sono capace ma non in quel modo. Se vado al Mugello con una stradale faccio la stessa pista della motogp ma non penso di guidare come il dottore. Se guardo una gara di cross CRAUTI (che in Svizzera ci stanno) devo , e sottolineo devo, rimanere a bocca aperta per quello che riescono a fare quelli forti. Io davvero ad alcuni di voi non li capisco…

D-Lock

_Flavio_ Il problema è che l'amatore non è preparato a tali ostacoli perchè nella quotidianità non si cimenta certo con front leggere o full xc da 10kg a saltare 1m di drop Io lo facevo con la full quando facevo enduro e non ero forte, anzi… certo che farlo con full e telescopico da 150 o farlo con la mia front ci passa una vita del video il drop è l'ostacolo più insidioso insieme al rock Garden che però lo vedo maggiormente fattibile… il tutto ad altre velocità naturalmente Il resto del percorso è bello e vario Non trovo giusto quel che dice @marco Toniolo circa le full… non è che per forza bisogna usare la full in xc e quindi rendere maggior tecnici i percorsi. L' XC lo vedo molto più "front oriented" con buona dose di salite e discese tecniche e cazzute fino ad un certo limite Le GF Marathon non è che le fanno solo i pavidi ed i pensionati, son gare diverse non a circuito e stop… Se poi la gente sente necessità di drop e passaggisempre più ostici che creino pure gare per bici trail che restano pedalibili e maggiormente adatte a discese più tecniche.. Non è che per forza bisogna estremizzare tutto per renderlo più figo … vedi gare in bdc sempre più lunghe e con dislivello, gare XC sempre più tecniche, gare enduro ormai mini-dh, ecc… Però non si può prescindere dalla parte tecnica della MTB, e quei passaggi ne fanno parte. Per… Read more »

pavlinko80

D-Lock Però non si può prescindere dalla parte tecnica della MTB, e quei passaggi ne fanno parte. Per dire, domenica scorsa ho fatto una gara XC in zona, e ho trovato gente con le front vestiti in tutto e per tutto da stradisti, e parlandoci lo erano effettivamente, beh in tratti di discesa tecnica nemmeno lontanamente paragonabili a questi spesso sganciavano e scendevano a piedi. Stessa cosa su alcuni strappi in salita dove devi sì spingere ma anche sapere come passare un 20%. Poi sul piano ti passavano via a missile. Ecco, io non voglio che le gare di XC diventino gare da bdc su sterrato. Ho visto video di professionisti alla Capoliveri scendere a piedi da tre gradini, ecco questo no. Vince chi ha gamba ma anche tecnica, e se la tecnica media si evolve, e le bici pure, allora i tracciati devo essere ugualmente adeguati. condivido, ormai la maggior parte delle g.f o marathon, in italia si sono trasformate in gare per stradisti mancati, i percorsi ogni anno resi meno tecnici,e con troppi sterrati ghiaioni e asfalto, a causa di cadute e lamentele dei rider dopo la gara,a parte i primi 50 atleti gli altri non hanno tecnica ed esperienza di guida offroad paragonato alle loro doti in salita, in salita vanno come treni e in discesa vanno in crisi al primo tratto tecnico sganciano e scendono a piedi,questo perche' si allenano molto nella gamba e nella bdc e pochissimo in mtb , almeno nella parte tecnica, in… Read more »

anet80
anet80

ancora con sto reggisella? ma davvero siete convinti che sia quel perno mobile che avete sotto il sedere a farvi fare quel drop? o la full? e poi, ripeto, c’era di peggio: nel video manca il passaggio verso fino giro quando si scendeva da un roccione quasi verticale e un altro passaggio su dei bei pietroni poco dopo la partenza. Sono vivo eppure li ho fatti quasi tutti come altri amatori con la front e sono tutt’altro che un fenomeno. E pure i bambini li fanno, questione di abitudine e di testa, non di tesserino o dotazione ciclistica. Ma dire che siano da abolire per cattivo esempio o perchè non si possono fare senza full o senza rompere la bici è proprio ottuso e tipico del granfondista italiano che si compra la mtb con la forcella rigida perchè tanto faccio solo gare piatte… questo si che sarebbe da abolire, le gare piatte da 1000 iscritti e le forcelle rigide, fanno male e sono inguardabili!

anet80
anet80

ma davvero leggete il libretto di istruzioni delle bici?

sniffo
sniffo

Certo! Altrimenti come facevo a sapere dove andavano messi i cataddiotri?

D-Lock
anet80

ancora con sto reggisella? ma davvero siete convinti che sia quel perno mobile che avete sotto il sedere a farvi fare quel drop? o la full? e poi, ripeto, c'era di peggio: nel video manca il passaggio verso fino giro quando si scendeva da un roccione quasi verticale e un altro passaggio su dei bei pietroni poco dopo la partenza. Sono vivo eppure li ho fatti quasi tutti come altri amatori con la front e sono tutt'altro che un fenomeno. E pure i bambini li fanno, questione di abitudine e di testa, non di tesserino o dotazione ciclistica. Ma dire che siano da abolire per cattivo esempio o perchè non si possono fare senza full o senza rompere la bici è proprio ottuso e tipico del granfondista italiano che si compra la mtb con la forcella rigida perchè tanto faccio solo gare piatte… questo si che sarebbe da abolire, le gare piatte da 1000 iscritti e le forcelle rigide, fanno male e sono inguardabili!

Quotone!
Ce ne erano un paio anche da me Domenica con la forca rigida, io vorrei delle gare dove se non sei obbligato a usare una full, almeno che tu sia costretto a NON usare una rigida. Ma se posso tutto sommato accettarlo per la garetta provinciale, dove lo scopo principale è divertirsi e non farsi male che lunedì si lavora, in una gara nazionale vedere gente che addirittura se la può fare con la gravel proprio no.

federico.g
federico.g

Scusate l’intromissione ,si i passaggi tecnici li puoi fare anche senza telescopico è un questione di comodità soprattutto quando devi fare discesa lunghe e ripide,anche come fattore psicologico….

federico.g
federico.g

I piloti di xc sono i più completi forti in salita e forti in discesa…..

scratera
p84

Quindi tu con le bici da xc normalmente salti scalini da 1 mt come quello nel filmato (nonostante i costruttori nei manuali delle bici specifichino max 60 cm) cadendo sopra discese della pendenza di quella che viene proposta nel filmato ? Tanto di cappello allora, sei un professionista anche tu

[​IMG]
…vuoi vedere che non potevo farlo con questa e che si sarebbe frantumata…

Dn73
scratera

[​IMG]
…vuoi vedere che non potevo farlo con questa e che si sarebbe frantumata…

Paragone un po' fuori luogo …farlo una volta o farlo ripetutamente provoca un stress alla bici ben diverso. Più rock garden e quant'altro.
Cmq bravo, un po' di sana invidia per tua tecnica.

scratera
Dn73

Paragone un po' fuori luogo …farlo una volta o farlo ripetutamente provoca un stress alla bici ben diverso. Più rock garden e quant'altro.
Cmq bravo, un po' di sana invidia per tua tecnica.

…a dire il vero su 2300km circa non è che abbia fatto molto asfalto questa cornuta
#Noon
…e non si è mai lamentata

p84
p84
anet80

ancora con sto reggisella? ma davvero siete convinti che sia quel perno mobile che avete sotto il sedere a farvi fare quel drop? o la full? e poi, ripeto, c'era di peggio: nel video manca il passaggio verso fino giro quando si scendeva da un roccione quasi verticale e un altro passaggio su dei bei pietroni poco dopo la partenza. Sono vivo eppure li ho fatti quasi tutti come altri amatori con la front e sono tutt'altro che un fenomeno. E pure i bambini li fanno, questione di abitudine e di testa, non di tesserino o dotazione ciclistica. Ma dire che siano da abolire per cattivo esempio o perchè non si possono fare senza full o senza rompere la bici è proprio ottuso e tipico del granfondista italiano che si compra la mtb con la forcella rigida perchè tanto faccio solo gare piatte… questo si che sarebbe da abolire, le gare piatte da 1000 iscritti e le forcelle rigide, fanno male e sono inguardabili!

"Ma dire che siano da abolire per cattivo esempio o perchè non si possono fare senza full o senza rompere la bici è proprio ottuso e tipico del granfondista italiano che si compra la mtb con la forcella rigida perchè tanto faccio solo gare piatte… questo si che sarebbe da abolire, le gare piatte da 1000 iscritti e le forcelle rigide, fanno male e sono inguardabili! "

Ci fai notare dove sarebbero state scritte queste cose ? Grazie

Milaus
anet80

ma davvero leggete il libretto di istruzioni delle bici?

Hihihihi. Se la cannondale vedesse quello che faccio con la slate, me la leverebbe di mano dopo due minuti.[emoji23][emoji23][emoji23][emoji23][emoji23][emoji23][emoji23]

Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app

scratera
p84

"Ma dire che siano da abolire per cattivo esempio o perchè non si possono fare senza full o senza rompere la bici è proprio ottuso e tipico del granfondista italiano che si compra la mtb con la forcella rigida perchè tanto faccio solo gare piatte… questo si che sarebbe da abolire, le gare piatte da 1000 iscritti e le forcelle rigide, fanno male e sono inguardabili! "

Ci fai notare dove sarebbero state scritte queste cose ? Grazie

…grazie non lo sapevo che le forcelle rigide fanno male e sono inguardabili…e pure di fare solo tracciati piatti non me ne ero accorto…

p84
p84
anet80

ma davvero leggete il libretto di istruzioni delle bici?

Alcuni sanno leggere, strano ma vero

ant
p84

Alcuni sanno leggere, strano ma vero

Ok.
Però dai, ci sono anche aspetti legali nelle limitazioni che scrivono.
Non ho mai calcolato un telaio ma altre strutture ed ancoraggi nella vita si: si lavora con coefficienti di sicurezza che stanno tra 1.5 e 2.
Questo significa che probabilmente se il limite (legale e assicurativo) della tua front è il drop da 60 cm, per la fisica sarà un drop da 1,20 (fatto male).

bonny92

Quando questi percorsi arriveranno tra gli amatori ci sarà una selezione naturale, bè almeno calera la disocupazzione…..

Sent from my LG-D802 using MTB-Forum mobile app

p84
p84
ant

Ok.
Però dai, ci sono anche aspetti legali nelle limitazioni che scrivono.
Non ho mai calcolato un telaio ma altre strutture ed ancoraggi nella vita si: si lavora con coefficienti di sicurezza che stanno tra 1.5 e 2.
Questo significa che probabilmente se il limite (legale e assicurativo) della tua front è il drop da 60 cm, per la fisica sarà un drop da 1,20 (fatto male).

Sai quante persone conosco che hanno rovinato i telai delle bici solo perchè nel manuale non avevano letto che dovevano attaccare qualche protezione contro lo sfregamento dei cavi ? Tante. Sai quante ne conosco che dopo l'accaduto se la sono presa con Cannondale o con altri costruttori ? Altrettanti

p84
p84
bonny92

Quando questi percorsi arriveranno tra gli amatori ci sarà una selezione naturale, bè almeno calera la disocupazzione…..

Sent from my LG-D802 using MTB-Forum mobile app

Disoccupazione si scrive con una sola z. Speriamo che cali anche l'analfabetismo

bonny92
p84

Disoccupazione si scrive con una sola z. Speriamo che cali anche l'analfabetismo

Grazie non lo sapevo se non me lo dicevi tu!
Sai delle volte può capitare di sbagliare a scrivere e non c'è bisogno di dare dell'analfabeta senza nemmeno conoscere con chi stai parlando, soprattutto quando a scrivere è un persona con una cecità grave e non è difficile sbagliare quando non vedi una beneamata minchia.

Sent from my LG-D802 using MTB-Forum mobile app

andy_g
andy_g

Mi sembra giusto. Sempre di mountain bike si tratta…

ant
p84

Sai quante persone conosco che hanno rovinato i telai delle bici solo perchè nel manuale non avevano letto che dovevano attaccare qualche protezione contro lo sfregamento dei cavi ? Tante. Sai quante ne conosco che dopo l'accaduto se la sono presa con Cannondale o con altri costruttori ? Altrettanti

Questa è un'altra cosa.
Se vogliamo metterla sul "sai quante persone?" Ti chiedo "quante persone conosci che hanno spezzato una front su un drop da 1 m fatto bene?".

La battuta sul non leggere i manuali era relativa proprio a quello: le case si tutelano ma chi va in bici di solito sa che c'è tanto margine in quello che scrivono.
E, per la cronaca, c'è margine proprio perché c'è chi se la prende col produttore per un cavo che sfrega.

drmale
drmale
p84

Non ricordo i rock garden in passato. Non per niente prima si correva con angoli sterzo da 71, ora il minimo sindacale è 69,5

Hai fatto poche gare xc. Soprattutto in passato le gare erano molto rotte e persino troppo selettive anche per i master, poi sono diventate più scorrevoli, ora si sono introdotti passaggi più spettacolari, ma nulla di impossibile.

p84
p84
ant

Questa è un'altra cosa.
Se vogliamo metterla sul "sai quante persone?" Ti chiedo "quante persone conosci che hanno spezzato una front su un drop da 1 m fatto bene?".

La battuta sul non leggere i manuali era relativa proprio a quello: le case si tutelano ma chi va in bici di solito sa che c'è tanto margine in quello che scrivono.
E, per la cronaca, c'è margine proprio perché c'è chi se la prende col produttore per un cavo che sfrega.

Non sono un fisico o un ingegnere, se Cannondale o chi altri mi dice che la bici è progettata per salti fino 60 cm, a quello mi attengo, dato che reputo che ne capiscano più di me, evidentemente tu ne capisci più di loro.
"Quante persone conosci hanno spezzato una front su un drop fatto bene"? Ma per favore, smettiamola con queste polemiche sterili !! Sai benissimo che i telai possono rompersi anche a distanza di tempo

ant
p84

Non sono un fisico o un ingegnere, se Cannondale o chi altri mi dice che la bici è progettata per salti fino 60 cm, a quello mi attengo, dato che reputo che ne capiscano più di me, evidentemente tu ne capisci più di loro.
"Quante persone conosci hanno spezzato una front su un drop fatto bene"? Ma per favore, smettiamola con queste polemiche sterili !! Sai benissimo che i telai possono rompersi anche a distanza di tempo

Io invece sono un ingegnere. Cmq importasega. Buone pedalate

:prost:

windbike
ciroki 75

ma penso che in questo caso fossero tutte full proprio a causa del percorso,al contrario su percorsi con salite più lunghe e tratti meno tecnici in discesa si vedrebbero molte più front,per i pro che le bici non le pagano scegliere é facile

questo nel video e' un percorso xc come dovrebbe essere…..e di conseguenza bike adatte….diversamente per percorsi tipo autostrade che non hanno nulla a che vedere con la mtb andrebbero bene anche le front….anzi forse anche delle bici gravel….ma questa non e' mtb

_Flavio_
_Flavio_
windbike

questo nel video e' un percorso xc come dovrebbe essere…..e di conseguenza bike adatte….diversamente per percorsi tipo autostrade che non hanno nulla a che vedere con la mtb andrebbero bene anche le front….anzi forse anche delle bici gravel….ma questa non e' mtb

Sinceramente non capisco tutto questo odio per le front e questa necessità per forza di avere una full :nunsacci:

C'è chi preferisce la rigida, chi dh… non è che ora chi gira in front è sfigato, trovo più sfigato chi gira bardato in full per fare poi le stesse cose che fanno altri con la gravel…

Come sempre la moda ha il sopravvento…ora va di moda la full anche come city bike e tutti pecoroni dietro

Ps : ho avuto diverse full e front dal xc al enduro, scelgo in base al giro che faccio

sofiya

Ho visto la prima prova xc in sudafrica , molte ragazze usavano le front (se non ricordo male) , sono più brave?

sniffo
sniffo

A parte la battuta da spogliatoio maschile che mi verrebbe da fare (e che evito…lascio spazio all’immaginazione) se non ricordo male la prima (non era una Specialized?) e la seconda (Canyon) erano su full-suspended.
La Neff usa la rigida sempre però.
Sarebbe una cosa da chiedere a loro, anche se non è che ci si può aspettare chissà che sincerità.

sofiya
sniffo

A parte la battuta da spogliatoio maschile che mi verrebbe da fare (e che evito…lascio spazio all'immaginazione) se non ricordo male la prima (non era una Specialized?) e la seconda (Canyon) erano su full-suspended.
La Neff usa la rigida sempre però.
Sarebbe una cosa da chiedere a loro, anche se non è che ci si può aspettare chissà che sincerità.

Ah, se è per quello anche negli spogliatoi femminili girano le battute! Comunque dicevo, molte atlete hanno usato le front, non ho detto le prime. Ci sono otto pagine di discussioni su cosa sia meglio e tu dici di chiedere a loro?

sniffo
sniffo

Tanto, dopo otto pagine di discussioni qui si è concluso qualcosa o prevedi che si concluda qualcosa? Mi ricordo che le full dovevano soppiantare le rigide ancora prima che iniziasse questo millennio. A quei tempi le discussioni si facevano in pizzeria o si leggeva articoli sulle riviste visto che Internet era di la da venire, ma i discorsi son sempre quelli alla fine.

sofiya

Vabbè chiudiamolo sto forum! Il mio era uno spunto, in molti hanno detto che quelli forti usano tutti le full, non è vero. Le ragazze ancora in molte usano le front e mi piaceva capire perché?

D-Lock
sofiya

Vabbè chiudiamolo sto forum! Il mio era uno spunto, in molti hanno detto che quelli forti usano tutti le full, non è vero. Le ragazze ancora in molte usano le front e mi piaceva capire perché?

In effetti bisognerebbe chiedere a loro, ma in altre discussioni si erano espresse alcune ipotesi, una che il marchio abbia da promuovere la front di casa (ma non ci credo per niente, tutte le case hanno entrambe le opzioni), che le donne essendo più leggere e meno potenti possano soffrire il peso aggiuntivo della full, oppure semplice abitudine a usare la front e quindi maggiore confidenza.

EMD9
EMD9

Credo che quel salto con il pannello appoggiato sotto possa mettere il panico a molti , quello o lo fai o lo fai !!!!!!!! quanto potrebbe essere profondo ?

sofiya
D-Lock

In effetti bisognerebbe chiedere a loro, ma in altre discussioni si erano espresse alcune ipotesi, una che il marchio abbia da promuovere la front di casa (ma non ci credo per niente, tutte le case hanno entrambe le opzioni), che le donne essendo più leggere e meno potenti possano soffrire il peso aggiuntivo della full, oppure semplice abitudine a usare la front e quindi maggiore confidenza.

L’ultima ipotesi dovrebbe valere per tutti. Comunque le considerazioni fin qui fatte riguardo l’uso delle full da parte dei pro si scontra col fatto che molte ragazze usino ancora le front. Dici che sia per via di quel chiletto in più che alle donne da tanto fastidio? :smile::smile::smile:

EMD9
EMD9

Tutte full da 29 quindi i 100 mm di escursione massimo 120 suppongo. Speravo di vedere qualche temerario in front……..un Tomac qualsiasi……

D-Lock
sofiya

L’ultima ipotesi dovrebbe valere per tutti. Comunque le considerazioni fin qui fatte riguardo l’uso delle full da parte dei pro si scontra col fatto che molte ragazze usino ancora le front. Dici che sia per via di quel chiletto in più che alle donne da tanto fastidio? [emoji2][emoji2][emoji2]

Io sono maschietto e uso una front da 12kg, non sono proprio il candidato adatto a risponderti… Magari qualcuno della redazione ne sa di più.

windbike
_Flavio_

Sinceramente non capisco tutto questo odio per le front e questa necessità per forza di avere una full :nunsacci:

C'è chi preferisce la rigida, chi dh… non è che ora chi gira in front è sfigato, trovo più sfigato chi gira bardato in full per fare poi le stesse cose che fanno altri con la gravel…

Come sempre la moda ha il sopravvento…ora va di moda la full anche come city bike e tutti pecoroni dietro

Ps : ho avuto diverse full e front dal xc al enduro, scelgo in base al giro che faccio

io non odio proprio nulla….per me le gare xc sono belle e spettacolari come quelle del video, e sono dell'idea che una full sia piu performante, e la grande diffusione nelle gare lo dimostrano, perche non credo che un atleta di classifica giri con la full per moda….
le gare di xc di qualche anno fa erano piu gare di ciclocos, che con la mtb non avevano nulla a che vedere….poi per come la vedo io se devi avere una sola bike la full ti permette di spaziare in piu tipologie di percorsi….poi certo che se apri il garage ed hai da scegliere come vuoi allora….

Forst
Forst

Guxx Io sono estremamente a favore di quei percorsi e secondo me, come si poteva già intuire dai miei commenti precedenti, il senso di questo post non è quello di obbligare nessuno a mettere protezioni ma, visto che la strada intrapresa è quella di creare percorsi sempre più tosti e visto che le mtb, seppur xc si stanno adeguando per componenti e geometrie in quel senso, fossi chi investe nel settore comincerei a studiare e sviluppare protezioni leggere, comode e meno invasive per chi pratica quel tipo di attività. Perchè vedere i PRO percorrere quei tracciati, spinge gli amatori xc ad emularli quindi secondo me ci potrebbe essere del business. Ripeto, vedendo il volo di Flueckiger in Coppa del Mondo ad Abstad lo scorso anno, forse anche ai PRO farebbe comodo qualcosa di innovativo. In moto fino a qualche tempo fa, chi non faceva gare o non ne possedeva una estrema (cross o supersportiva) andava a spasso con scarpe, zoccoli o infradito poi: Chi decide di emulare lo fa a proprio rischio e pericolo, il pro che scende senza niente lo fa per un motivo, chi emula dovrebbe accendere il cervello prima di far girare i pedali. Il pro non deve dare il buon esempio a nessuno. Se poi chi emula lo fa fuori dalle gare, può mettersi quello che vuole ma se centra un pedone finisce nella merda comunque, come sempre serve e basta il buonsenso e non l'armatura. Le protezioni leggere ci sono, sta al singolo valutarne pro… Read more »

Guxx
Forst

Chi decide di emulare lo fa a proprio rischio e pericolo, il pro che scende senza niente lo fa per un motivo, chi emula dovrebbe accendere il cervello prima di far girare i pedali. Il pro non deve dare il buon esempio a nessuno. Se poi chi emula lo fa fuori dalle gare, può mettersi quello che vuole ma se centra un pedone finisce nella merda comunque, come sempre serve e basta il buonsenso e non l'armatura. Le protezioni leggere ci sono, sta al singolo valutarne pro e contro e non a terzi con opinioni soggettive. Nessuno vieta a nessuno di fare xc con le protezioni e chi non corre per soldi dovrebbe pensarci prima di ritirare il numero.

Appoggio il tuo intervento e secondo me stiamo dicendo la stessa cosa ma io penso anche che, dal punto di vista commerciale, potrebbero esserci sviluppi interessanti in merito alle protezioni light.
Il Met Parachute ne è un classico esempio secondo me che potrebbe e dovrebbe essere ulteriormente sviluppato ma al momento non interessa farlo, evidentemente, perchè lo scatto mentale non c'è ancora stato anche se devo dire, non sono l'unico in questa discussione ad aver dimostrato un certo interesse in questo senso…

albatros_la
albatros_la
sofiya

Ho visto la prima prova xc in sudafrica , molte ragazze usavano le front (se non ricordo male) , sono più brave?

Come dice qualcuno, sembra essere una questione legata al peso/potenza dell'atleta. Che questo sia reale e non sia solo una fissazione, difficile capirlo. Qui Jolanda Neff nel 2016 diceva:

Jolanda Neff

The guys are often 30kg heavier than the women so this works better for some of them, but for most women who are very light, a full suss just adds extra weight to carry up the climbs. You want as little as possible.

Motivando la scelta come una questione di peso.
Nel contempo, la Rissveds – ad oggi ritirata – usava una full e questo articolo "motivava" la cosa così:

Jenny Rissveds

A full suspension bike consists of more moving parts, more places for mud to cling and some added weight over a hardtail. That said, thanks to a serious amount of carbon fibre, the fully-sprung option weighs in at a scant 9.5kg (20lb 15oz).

Come a dire che se riesci a produrre una full leggera quanto la hardtail che usa, l'atleta allora si convince a usare la full. Una FRM full top di gamma viaggia anche sotto quel peso, compresi pedali (lo dico perché ce l'ha un conoscente ed è davvero una piuma!)…
Tutto questo discorso, comunque, sembra basato sulle credenze di chi pedala piuttosto che sulle prestazioni reali di hardtail vs full.

D-Lock
albatros_la

Tutto questo discorso, comunque, sembra basato sulle credenze di chi pedala piuttosto che sulle prestazioni reali di hardtail vs full.

C'è stata qualche mese fa una discussione sul peso della bici e se questo fosse una questione reale o solo mentale. È indubbio che la fisica non è ignorabile, e ogni grammo in più in salita influisce.

Però influisce anche avere l'atleta convinto che stia usando in quel momento il mezzo migliore, qualunque esso sia, per rendere al massimo. E se uno si sente meglio con la full da 11kg magari renderà meglio anche se pesa di più, la testa fa tanto a questi livelli.

albatros_la
albatros_la
D-Lock

C'è stata qualche mese fa una discussione sul peso della bici e se questo fosse una questione reale o solo mentale. È indubbio che la fisica non è ignorabile, e ogni grammo in più in salita influisce.

Però influisce anche avere l'atleta convinto che stia usando in quel momento il mezzo migliore, qualunque esso sia, per rendere al massimo. E se uno si sente meglio con la full da 11kg magari renderà meglio anche se pesa di più, la testa fa tanto a questi livelli.

Sì, è indubbio che se la bici è più leggera si è avvantaggiati. Qui però c'è la scelta tra bici più leggera e bici più performante in termini di sospensioni. Entrambe hanno vantaggi e svantaggi, ma se si potesse stabilire scientificamente che su un percorso la full è avvantaggiata sulla hardtail nonostante il maggior peso, allora basterebbe essere convincenti con l'atleta e questi andrebbe più forte sia per una questione di oggettivo vantaggio sia per una questione di placebo. All'atto pratico basterebbe far vedere all'atleta che le due bici pesano uguale facendogli/le vedere la pesata con una bilancia truccata. Probabilmente non solo non si accorgerebbe dell'oggettiva differenza di peso, ma andrebbe più forte di prima…

p84
p84

Il mio negoziante (che vende sia front che full) sostiene che per i professionisti usare l'una o l'altra tipologia di bici cambia praticamente nulla, visti gli innumerevoli watt che sprigionano e la tecnica che possiedono (e io mi trovo d'accordo). Secondo lui a decidere se usare l'una o l'altra è la casa costruttrice che sceglie in base a quale tipologia deve vendere in quel dato momento. Esempio: Cannondale ha venduto tantissime Fsi e molte meno Scalpel. Basta far uscire per diverse gare consecutive i propri riders con le full che una fetta di mercato automaticamente si sposta su quella categoria

derfel
marco

Interessante, ma c'è anche un motivo per cui la Svizzera e la Francia monopolizzano le gare xc di coppa del mondo, a livello di atleti piazzati nei top ten. Poi uno può lamentarsi della difficoltà di certi percorsi, ma forse sarebbe il caso di lavorare anche sulla tecnica e non solo sulla condizione. Senza parlare delle frontine che alcuni atleti italiani si ostinano ad usare, e guai a parlare loro di reggisella telescopici. Poi vedi la squadra BMC, e lo montano tutti….

C'è da dire che la fci spesso fa più politica piuttosto che crescere in maniera completa i ragazzi

_Flavio_
_Flavio_

windbike io non odio proprio nulla….per me le gare xc sono belle e spettacolari come quelle del video, e sono dell'idea che una full sia piu performante, e la grande diffusione nelle gare lo dimostrano, perche non credo che un atleta di classifica giri con la full per moda…. le gare di xc di qualche anno fa erano piu gare di ciclocos, che con la mtb non avevano nulla a che vedere….poi per come la vedo io se devi avere una sola bike la full ti permette di spaziare in piu tipologie di percorsi….poi certo che se apri il garage ed hai da scegliere come vuoi allora…. …per come la vedi te…. dipende molto invece dai percorsi che si fanno abitualmente o-o Stando in xc, se uno gira di più sul "rottotecnico" andrà di full, se gli capitano anche molti spostamenti eo tratti non particolarmente scassati la front andrà benissimo Ciclocross è un'altra cosa ancora 😉 A me piacciono molto le gare degli ultimi anni anche se mi pare che stiamo esagerando un poco… diciamo che mi piaceva di più quando Nino girava in front e comunque gestiva situazioni estreme Chi vince una gara Xc deve avere gambe, cuore (inteso anche come rpm 🙂 ), e tecnica… andare a sviluppare troppo la parte discesistica rende da un lato le gare spettacolari ma dall'altra si perde l'anima xc a mio avviso p84 Il mio negoziante (che vende sia front che full) sostiene che per i professionisti usare l'una o l'altra tipologia… Read more »

windbike
_Flavio_

…per come la vedi te…. dipende molto invece dai percorsi che si fanno abitualmente o-o

Stando in xc, se uno gira di più sul "rottotecnico" andrà di full, se gli capitano anche molti spostamenti eo tratti non particolarmente scassati la front andrà benissimo
Ciclocross è un'altra cosa ancora 😉

A me piacciono molto le gare degli ultimi anni anche se mi pare che stiamo esagerando un poco… diciamo che mi piaceva di più quando Nino girava in front e comunque gestiva situazioni estreme
Chi vince una gara Xc deve avere gambe, cuore (inteso anche come rpm 🙂 ), e tecnica… andare a sviluppare troppo la parte discesistica rende da un lato le gare spettacolari ma dall'altra si perde l'anima xc a mio avviso

Concordo

Consideriamo poi che una full deve essere leggera per essere usata in tale ambito e che parliamo quindi di bici da 4-5.000 € almeno mentre per una front leggera te la cavi con molto meno

@windbike se hai 4-5000 € nel garage come sola bici vuol dire che potresti avere anche due bici quali una front leggera ed una trail cattiva con circa la stessa spesa e maggiori prestazioni nei tuoi giri…

io avessi 5000 euro da investire in una bike farei una full 29er con 120 mm di escursione e ci faccio sia xc che trail…..chiaramente per come la vedo io e'……

EMD9
EMD9

In assenza di fango quei tratti a spinta sarebbero stati eseguiti in sella e i tempi di esecuzione sarebbero accorciati , fa piacere vedere i Campioni scendere e farsela a piedi