Alta Pusteria, il paradiso invernale per….la mountain bike!

Alta Pusteria, il paradiso invernale per….la mountain bike!

Maurizio Deflorian, 10/01/2012
Whatsapp
Maurizio Deflorian, 10/01/2012

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50761&s=576[/img]

Siamo alla vigilia di Natale e  non vedo l’ora di partire per le ferie invernali che, come ormai succede da 10 anni, trascorro nella mia casetta al camping Olympia di Dobbiaco. L’Alta Pusteria, in questa stagione, è un famoso centro di sport invernali: sci di fondo, sci alpino, snowboard, scialpinismo, pattinaggio, slittino, passeggiate con le ciaspole o semplice relax passeggiando fra i negozi dei deliziosi paesini della valle. Ma c’è uno sport che, pur non essendo prettamente invernale, comincia ad essere sempre più praticato anche in questa stagione: la mountain bike. E naturalmente sulla neve. Anche se l’Alta Pusteria non è situata a quote particolarmente elevate, la sella di Dobbiaco è infatti posta a 1200 metri, la neve non manca mai, anche in inverni “magri” come quello attuale. Questo è dovuto alla particolare esposizione della valle posta all’estremo est dell’Alto Adige, proprio al confine con l’Austria. Certo, oltre che per la neve l’Alta Pusteria è nota anche per le temperature spesso estremamente rigide, non di rado, infatti, si oltrepassano i 20° sottozero, ma essendo un freddo molto secco con il giusto equipaggiamento non ci sono problemi. Così, quando riesco a venire in questo paradiso, non mi faccio mancare nessuno degli sport sopra menzionati visto che li posso praticare solo in questo periodo, ma non mi faccio mancare neanche 4-5 uscite in bici sulla neve, visto che nei dintorni ci sono dei sentieri innevati e battuti veramente divertenti!
Prima di montare la bici sul tetto dell’auto compio una operazione fondamentale: sostituisco le normali gomme con quelle chiodate, 300 chiodi per gomma di pura tenuta, fondamentali sul ghiaccio ma molto utili anche su neve più morbida, visto che il particolare disegno del battistrada favorisce lo scarico della neve dalla gomma che rimane perciò sempre pulita e con buon grip.
Adesso posso montare la bici sul tetto (visto che la pur capiente c8 all’interno è già strapiena di bagagli, oltre alla dolce mogliettina e ai quattro figli) e via verso l’Alta Pusteria.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=51196&s=576[/img]

Parto da Merano che è tutto secco almeno fino a 1500 metri di quota, appena arrivo a Dobbiaco invece, come previsto, è tutto bianco e l’atmosfera è splendida.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50777&s=576[/img]

Si comincia con lo sparpagliare qua e la gli amati attrezzi per la goduria invernale

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50773&s=576[/img]

E appena riesco a prendermi un po’ di tempo libero, inforco la bici e via sulla neve perfettamente battuta, come prima uscita decido di fare un classico giro intorno a Dobbiaco, prima verso l’ombroso lago di Dobbiaco e poi sull’assolato monte Rota, oggi fra l’altro la temperatura è anche buona, siamo “solo” 7 gradi sotto lo zero, oserei dire “quasi” caldo per le normali medie del periodo!

Il bello è che asfalto proprio non se ne tocca, sono tutte ciclabili e stradine innevate che portano fino al lago di Dobbiaco, che in questa stagione è ghiacciato, li a destra infatti stanno giocando a birilli sul ghiaccio.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50776&s=576[/img]

Comincio il giro intorno al lago e il panorama è subito favoloso

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50756&s=576[/img]

Questo sentiero d’estate è vietato alle bici, d’inverno invece è un paradiso per i bikers

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50757&s=576[/img]

La leggera nebbiolina che si alza dal lago, favorita dall’ombra del pomeriggio inoltrato, rende il panorama ancor più magico.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50775&s=576[/img]

Scendo poi verso Dobbiaco e cambio versante, salgo verso la valle S. Silvestro e il monte Rota, qui c’è il sole e il panorama cambia completamente, ecco il paese di Santa Maria

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50774&s=576[/img]

Pedalo adesso su uno splendido single track battuto sulla neve e salgo verso il monte Rota.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50758&s=576[/img]

Sono in cima poco prima del tramonto e in attesa della splendida discesa su sentiero innevato che mi attende fino a valle, ritraggo la fida strive in controluce, direi che se lo merita.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50754&s=576[/img]

Dopo qualche giorno passato sugli sci da fondo e con lo snowboard, arriva l’ultimo dell’anno. Non posso certo mancare l’ultima uscita dell’anno in bici e allora via, vediamo di consumare preventivamente un po’ di calorie in vista del cenone!
Oggi fa più freddo, solo un pallido e gelido sole spunta dietro le nuvole

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50771&s=576[/img]

Salgo lentamente verso il lago di Braies ma non mi faccio spaventare dai 10° sottozero, l’anno scorso infatti sono arrivato al lago con meno 15 e non ho avuto particolarmente freddo, perciò quest’anno può essere solo meglio!

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50753&s=576[/img]

Eccomi al lago ghiacciato, con il sole è bellissimo, ma anche cosi non è da meno

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50769&s=576[/img]

Qui si può scegliere se fare il giro del lago sullo splendido e stretto sentiero battuto

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50751&s=576[/img]

Oppure passare direttamente sul lago gelato, un perfetto test per le gomme chiodate. Siamo a 1500 metri di quota e non ci sono problemi, qui lo strato di ghiaccio è molto spesso.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50752&s=576[/img]

Girare sul lago e intorno al lago di Braies è sempre un must quando si viene da queste parti, senza contare lo splendido sentiero 1 che nel fitto del bosco riporta verso valle.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50768&s=576[/img]

Eccoci arrivati al primo dell’anno. Quale occasione migliore per smaltire gli eccessi della notte di fare un bel giro in bici?
Oggi scelgo un itinerario nuovo per l’inverno, la salita al rifugio Tre Scarperi, l’ho infatti percorso solo d’estate e mi ricordo il sentiero per la discesa molto divertente. Salgo allora lungo la strada innevata, chiusa alle auto e usata in questa stagione come pista per le slitte. La neve non è durissima e un po’ segnata dal passaggio di pedoni e slitte, ma si riesce a salire lo stesso piuttosto bene. Verso la fine la pendenza aumenta, le persone che incrocio sono stupefatte e mi incitano, non hanno ancora mai visto un “pazzo” salire in bici in questa stagione. A me, che sono abituato ad uscire tutto l’inverno, sembra una cosa normale, comunque ringrazio per l’incitamento e proseguo fino ad arrivare al rifugio.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50767&s=576[/img]

Subito nascoste li in fondo, dietro la torre dei Scarperi, ci sono le Tre cime di Lavaredo, mi ricordo quando un paio di anni fa sono sceso da lassù in mountain bike per l’impegnativo ma divertente sentiero.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50750&s=576[/img]

Comincia adesso la discesa, subito abbandono la strada e mi getto sullo stretto sentiero circondato dalla splendida corona della punta dei Tre Scarperi e delle cime di Sesto

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50747&s=576[/img]

Nella parte alta il sentiero presenta anche parti tecniche, ma le gomme tengono alla perfezione.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50765&s=576[/img]

Ancora un bel passaggio panoramico

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50749&s=576[/img]

Più si scende e più il sentiero diventa flow, proprio come me lo ricordavo d’estate

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50764&s=576[/img]

E’ tutto uno slalom fra gli alberi, curve e controcurve e passaggi su ponticelli innevati

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50763&s=576[/img]

Un attimo di relax ad ammirare il panorama è quello che ci vuole

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50748&s=576[/img]

E poi via ancora sul divertente sentiero nel bosco fino al fondovalle.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50762&s=576[/img]

Ancora un paio di giorni di fondo e snowb,  poi si spala la neve davanti alla casetta e  si costruisce il classico pupazzo di neve con i figli,

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50772&s=576[/img]

ma la voglia di bici si riaffaccia prepotentemente e nel pomeriggio scelgo di risalire la val Casies che, data la particolare esposizione, in questo momento della giornata è quasi completamente al sole

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50789&s=576[/img]

Fra l’altro, mentre il resto d’Italia soffre di cronica mancanza di neve, qui a quanto pare questo problema non sussiste

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50791&s=576[/img]

Pedalo lungo una bella strada innevata che corre parallela alla pista da fondo incrociandola ogni tanto, il sole e la fresca nevicata creano paesaggi mozzafiato

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50790&s=576[/img]

Arrivo in cima alla valle, la neve e il sole dominano ovunque

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50787&s=576[/img]

Mi butto in discesa, ma devo fermarmi ogni tanto per ammirare lo splendido e candido paesaggio

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50788&s=576[/img]

Ecco che il sole comincia a nascondersi dietro le montagne, si fa sera e il tramonto è vicino, devo affrettarmi a tornare alla base perché qui quando cala il sole anche la temperatura si abbassa molto velocemente.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50786&s=576[/img]

Mentre rincaso ho ancora il tempo di ammirare uno splendido cielo dopo il tramonto.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=51197&s=576[/img]

E’ arrivata l’Epifania, e prima che tutte le feste si porti via, ho ancora il tempo per un’ultima uscita in bici sulla neve, scelgo un itinerario per me classico e divertentissimo, la salita a Prato Piazza con successiva discesa sulla piste da slittino.
Parto dal campeggio e percorro il sempre divertente sentiero innevato che porta verso Villabassa

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50761&s=576[/img]

Salgo poi sulla strada innevata, che per fortuna dalle 10 in avanti è chiusa alle auto e percorsa solo da due navette

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50785&s=576[/img]

E in un paio di ore arrivo ai 2000 metri di Prato Piazza

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50782&s=576[/img]

E’ un altipiano molto panoramico sul quale d’inverno è tracciata una splendida pista di fondo

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50780&s=576[/img]

Nonostante la temperatura rigida, cambiarsi la maglietta bagnata è d’obbligo prima di cominciare una discesa invernale e allora via a petto nudo, siamo uomini o caporali?

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50781&s=576[/img]

Comincia adesso la discesa, naturalmente sulla pista delle slitte, quest’anno ha appena nevicato e la neve è perciò piuttosto morbida, bisogna trovare il giusto bilanciamento sulla bici per non sprofondare con l’anteriore e potersi lanciare alla massima velocità lungo la pista. La concentrazione è massima, ma anche il divertimento!

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50779&s=576[/img]

Una delle cose più belle è vedere le facce stupite di chi scende con lo slittino e si vede superare da una bici! La pista è piuttosto lunga ma come tutte le cose belle ha una fine, non ha fine invece lo splendido panorama della valle di Braies innevata

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50778&s=576[/img]

Tornato a Villabassa, riprendo la stradina innevata lungo la Rienza

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50760&s=576[/img]

E passo il caratteristico ponticello-diga che mi riporta in campeggio verso una doccia bollente!

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=50759&s=576[/img]

Non c’è alcun dubbio, l’Alta Pusteria è proprio un paradiso invernale per la mountain bike!

 

foto e autoscatti di nonnocarb

 

Gli itinerari:

http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/6441

http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/6440

http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/6439

http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/6438