Cambio posteriore: come scegliere la giusta lunghezza della gabbia

Cambio posteriore: come scegliere la giusta lunghezza della gabbia

05/12/2012
Whatsapp
05/12/2012

di Daniel Naftali

Gabbia lunga, media o corta: che confusione! La scelta del cambio posteriore non è così semplice e scontata come potrebbe sembrare a prima vista… Cosa scegliere per far funzionare al meglio la nostra trasmissione? Lo scopriremo nell’articolo di oggi!

Una questione di lunghezza

I deragliatori posteriori esistono generalmente in tre versioni: la versione a gabbia lunga, quella a gabbia media e quella a gabbia corta, qui rappresentati nell’ordine:

A queste tre misure si può talvolta aggiungere una versione a gabbia super corta, pensata per i pacchi pignoni con denti molto piccoli usati nelle bici da DH.

La differenza tra queste versioni è semplicemente la lunghezza della gabbia, che determina la distanza tra le due pulegge.

Maggiore è la lunghezza della gabbia, maggiore è la capacità del deragliatore di tendere la catena. Il risultato è che sarà in grado di gestire una differenza di denti maggiore tra i pignoni e le corone.

Un piccolo schemino ci può venire d’aiuto:

A parità di angolo A di oscillazione della gabbia rispetto al parallelogramma, più la gabbia è lunga maggiore è la distanza spazzata dalla puleggia inferiore. Poiché l’angolo di oscillazione A è fissato tra due valori limite uguali per ogni tipo di cambio (dipendono da questioni geometriche) questo significa più è lunga la gabbia, più il deragliatore riesce ad allungare il percorso della catena.

Quando passiamo da un rapporto ad un altro, poiché variano le dimensioni di pignoni e corone, il percorso della catena si deve allungare ed accorciare, per assicurare il corretto tensionamento. Maggiore è la differenza di denti tra le corone e tra i pignoni, maggiori sono l’allungamento e l’accorciamento necessari per un buon funzionamento.

Il deragliatore deve mantenere sempre in tensione la catena e per fare ciò deve avere una gabbia sufficientemente lunga. Se la gabbia risulta troppo corta, regolando la lunghezza catena sul pignone e la corona più grandi (situazione di massima tensione), ci si ritrova poi nella situazione di non avere sufficiente tensione quando insieme alla corona piccola usiamo i primi pignoni, quelli più piccoli. Il risutalto è questo:

Perché una gabbia più corta?

In teoria il cambio a gabbia lunga andrebbe bene in ogni caso: anche se la nostra trasmissione richiede meno capacità di tensionamento della catena per via del minor gap tra i pignoni e le corone, cosa ci importa? Il cambio arretrerà di meno, ma la catena rimarrà comunque tesa.

Questo da un punto di vista puramente teorico è vero, ed il tutto funzionerebbe abbastanza bene, come dimostra la foto qui di seguito.

  • In realtà però una gabbia più corta determina una serie di vantaggi:
  • Maggiore altezza del cambio da terra, quindi minor rischio di impattare contro sassi, rami o radici.
  • Minor braccio di leva, il che significa che la catena oscilla meno esercitando meno forza sulla molla di tensionamento
  • Minor peso: quello che non c’è non pesa
  • Maggior robustezza della gabbia, perché appunto più corta
  • Cambiata più precisa, grazie alla gabbia più rigida perché più corta

Per godere di questi benefici è quindi sempre preferibile montare la gabbia più corta possibile in grado di supportare la nostra trasmissione.

La capacità totale

Abbiamo quindi capito che, a seconda della tipologia di trasmissione, dovremo montare lunghezze di gabbia differenti. Come però capire quale lunghezza fa al caso nostro?

Quello che ci interessa sapere è di quanto si allunga il percorso della catena utilizzando i rapporti più estremi (corona grossa-pignone grosso e corona piccola-pignone piccolo). Una misura di questo parametro è la cosiddetta capacità totale della trasmissione, che si calcola come:

Dove:

  • Pmax è il numero di denti del pignone più grosso
  • Pmin è il numero di denti del pignone più piccolo
  • Cmax è il numero di denti della corona più grossa
  • Cmin è il numero di denti della corona più piccola

Nel caso di trasmissioni monocorona il secondo addendo (Cmax – Cmin) si assume pari a zero, ipotizzano che il monocorona possa essere assimilato ad una doppia con due corone di uguale dimensione.

Noto questo valore di capacità totale, lo si confronta con quello di “capacità totale massima” del cambio, che vale:

SRAM 10V

  • Gabbia DH (50mm): 21T
  • Gabbia corta (55mm): 25T
  • Gabbia media: 39T (75mm X7-X9-X0) oppure 38T (80mm XX)
  • Gabbia lunga: 47T (99mm X7-X9-X0) oppure 40T (93 XX)

SHIMANO 10V

  • Gabbia corta (SG): 26T
  • Gabbia media (GS): 35T
  • Gabbia lunga (SGS): 43T

Perché tutto funzioni correttamente la capacità totale della trasmissione dev’essere inferiore o uguale alla capacità totale massima del cambio.

Non dimentichiamoci poi di controllare altri parametri come il numero massimo di denti del pacco pignoni. I principali deragliatori 10V supportano pignoni fino al 36T ed oltre, tuttavia alcune versioni da DH hanno limitazioni perché ottimizzati per cassette più piccole.

Alcune combinazioni

Il tutto può sembrare complicato, ma in realtà le cose spesso sono più semplici del previsto. Per chiarire un po’ le cose, vedremo qui di seguito le varie tipologie di trasmissione e che tipo di deragliatore andare a montare.

TRIPLA

Nel caso di guarnitura tripla il discorso si fa molto semplice: bisogna montare il gabbia lunga. Anche nel migliore dei casi (guarnitura 44-33-24 e pignoni 11-32), la capacità totale è infatti di 41T, troppo per un gabbia media.

DOPPIA

Il caso della doppia è più complicato… In genere quello che fa da discriminante è il gap tra i denti delle due corone. Se il gap è contenuto si utilizza il gabbia media, se invece il gap è elevato (e magari si usa anche un pacco pignoni 11-36 per godere di un’ampia gamma di rapporti disponibili) può essere necessario anche un gabbia lunga.

L’unico modo per avere una risposta certa è calcolare la capacità totale con la formula che abbiamo visto prima e confrontarla con le specifiche del cambio.

MONOCORONA

Nel monocorona si utilizza sempre il gabbia corta. Il gap massimo dei pignoni è infatti di 25T (36-11), che rientra nelle tolleranze del gabbia corta. Per questo motivo questo tipo di cambio è ssempre indicato con il monocorona, anche se si usa un pacco pignoni 11-36.

Chi invece pratica DH ed utilizza pacchi pignoni più piccoli (da strada o specifici per DH) può utilizzare deragliatori specifici, con gabbia super-corta. Questi deragliatori in genere non sono compatibili con i pacchi pignoni 11-36, al massimo con gli 11-32.