Stefano Udeschini, 28/03/2021
Whatsapp
Stefano Udeschini, 28/03/2021

Come affrontare le curve in mountain bike? Teoria ed esercizi per migliorare la vostra tecnica di guida. Ad inizio video rispondo anche ad alcune vostre domande che mi avete scritto nei commenti la scorsa settimana.

 

Il sito su cui trovare i corsi, le uscite guidate epiche e i camp è Epic-Trail.com

Le puntate precedenti:

 

 

 

Commenti

  1. @steve-U la menzione ai pedali della CB mi ha fatto riflettere: anche io uso i Mallet E con i 6° classici ma a volte mi sono trovato sganciato dopo curve a medio raggio a velocità sostenuta, il che mi ha fatto prendere dei bei colpi se per esempio dopo c'è un salto e non mi ero accorto di essere sganciato :D
    Paradossalmente qui i flat mi aiutano perchè la rotazione del bacino non risulta in una rotazione del piede (forse a scapito dello stress sulle articolazioni). Morale della favola, mi sto reinnamorando dei flat
  2. dalmoste:

    Intanto complimenti per i tutorial che stai facendo.
    Ora la domanda: nelle curve il braccio interno deve essere sempre piegato come con l'esterno oppure a volte si può anche tenere quasi dritto?
    In alcuni corsi mi hanno detto una cosa in altri che non è così fondamentale
    Thanks
    Probabilmente cambia dal tipo di fondo. Nel senso che se hai bisogno di dare più peso al braccio esterno tenderai a spostarti più all'esterno della curva, e di conseguenza il braccio interno tende a raddrizzarsi di più.
  3. robom:

    Idem! Questa "storia" del non arretrare ci sta mettendo in seria difficoltà dopo che per una vita abbiamo fatto il contrario. Ad ogni uscita ci provo ma ancora nessun riscontro positivo, nonostante la 29...
    Secondo me il modo migliore x imparare è andare piano e riprovare i passaggi.. Noto che quando vado con gli amici spesso guido come riesco xke la velocità è più sostenuta e non riesco sempre a fare bene.. Quando invece vado da solo vado molto più piano (del tipo una discesa da 5 min in compagnia da solo la faccio in 7/8) ma riesco a capire meglio cosa fare.. Poi nell'uscita in compagnia successiva cerco di unire velocità e tecnica appresa da solo