Enduro Cup Lombardia: lotta nel fango a Petosino

Enduro Cup Lombardia: lotta nel fango a Petosino


È Marco Milivinti a spuntarla nella prima prova della Enduro Cup Lombardia, a Petosino (BG), dopo una lotta nel fango nella parte finale della PS3, che ha visto fra le vittime anche Davide S8cornola.

Questo il comunicato ufficiale:

Petosino, come già visto nel 2015, è terra di enduristi.
Lo confermano i 300 iscritti di questa mattina e la grande voglia, nonostante la pioggia di sabato notte, di partecipare a questo classico appuntamento primaverile.

La sfida è stata accesa fin da subito, con l’ottima prestazione di Marcello Pesenti (Team Airoh Ion Santacruz) che primeggia nella PS1 davanti a Marco Milivinti (GB Rifar Mondraker) e al capitano Br1 Zanchi (Team Airoh Ion Santacruz).
Piccola risalita e si ritorna in cima per percorrere la PS2, dove uno strepitoso Marco Milivinti impone a tutti i rivali un distacco importante si aggiudica la PS, seguito dall’ottimo Davide Sottocornola (Team Cicobikes DSB) e da Pesenti.

d88afeb3551a4d25a89d6cfb3a024403

La novità della partenza invertita (in questo caso dal 300 al nr. 1) rende lo scontro al vertice incerto fino alla fine, complice anche il leggero strato di fango presente a fine PS3 e causato dalle recenti piogge.
Per alcuni risulterà troppo impegnativa, per altri comunque adeguata ad una gara di questo livello. Ma la sfida al vertice, nonostante questo imprevisto, vede ancora la zampata di Marco Milivinti che si impone su Zanchi e sul local Thomas Oldrati.

Tra le donne, altra sfida importante tra Louise Paulin (Team Airoh Ion Santacruz) e Alia Marcellini (Team Cingolani) che si conclude con la vittoria della svedese, terza classificata Bruna Benedusi (Team Alba Orobia Bike).

Di seguito tutte le classifiche generali, per classe e per singola PS.

Qui le classifiche:

Endurocuplombardia

 

  1. Ci vuole del coraggio a scrivere “Per alcuni risulterà troppo impegnativa, per altri comunque adeguata ad una gara di questo livello”, fosse stata una Spartan gli avrei dato ragione. Fino a metà PS 3 era stata bella, ma dopo era l’inferno, non è possibile spingere la bici con le ruote inchiodate perchè il fango si accumulava tra archetto forcella o tra i leveraggi del carro. Gente ke ha smotato le ruote pur di finirla.
    Appena partiti i primi al mattino, sono rientrati dal giro di perlustrazione alcuni dell’ organizzazione, le loro parole sono state “la ps3 è un disastro”, poi leggo sui commenti di FB che non lo sapevano.
    Comunque mi chiedo ancora come abbia fatto Milivinti a fare quel tempo sulla 3, un’ alieno, shapò.

    0
  2. non potevano semplicemente far finire la ps3 a metà? è ovvio che chi ha scritto l’articolo è di parte..tutti i miei amici che hanno partecipato si sono lamentati della ps3.. dliovevano aspettarsi una cosa simile in caso di pioggia..

    0