MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | EWS Irlanda: Callaghan vince di nuovo in casa

EWS Irlanda: Callaghan vince di nuovo in casa

EWS Irlanda: Callaghan vince di nuovo in casa

15/05/2016
Whatsapp
15/05/2016

[ad3]

Greg Callaghan torna alla vittoria proprio in casa, in Irlanda, precedendo un incredibile Sam Hill e il primo in classifica generale, Richie Rude.

VITT

Fra le donne torna la Moseley (ma non si era ritirata?) e mette subito in fila tutta la concorrenza.

Stage 1 and settling in the nerves for the overall winner Greg Callaghan

Primo degli italiani è Casadei, 36°.

Screen Shot 2016-05-15 at 19.52.48

Classifiche complete.

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
ducams4r
ducams4r

Sam Hill in enduro ed è subito podio!
Speriamo di rivederlo presto!

peppe1977
peppe1977

E come ha sottolineato casadei con pedali flat!!

spiri
spiri

ma dai!? non lo sapevo che Hill fosse andato in enduro … grande campione!

guidetti vanni
guidetti vanni

Greg dovrebbe aver vinto con una 29!

fedebase1978
fedebase1978

Rude fenomeno!
1 ps vinta
2 ps 70esimo sul cerchio
niente da perdere, altre 4 ps vinte.

alcos
alcos

Rude la vinceva alla grande questa prova… senza il problema tecnico

EDGE106
EDGE106

cos’è successo a Maes?

Holly Frachey
Holly Frachey

Ha distrutto il cerchio posteriore!

leletronic
leletronic

Graves 155°, comincio a pensare che con la yeti andasse più forte. ..

gasate
gasate

Dai mettete un video

rimirkus1975
rimirkus1975

Vedere Callaghan con quella manica tricolore simile a quella Italiana poteva illudere, o rimpiangere, un pochino ; poi vedere che i nostri (in realtà 3 su 197 della classifica) sono arrivati 38° Lupato e 60 Milivinti (il,per pochi centesimi,vicecampione italiano di specialità) fa un po’ pensare , e dire che solo settimana scorsa a Varazze avevano dato spettacolo ; mi chiedo come mai ci sono pochi italiani in EWS ? Non ho ancora visto dal vivo gare del circuito internazionale, ma a giudicare dai risultati questi vanno contro leggi fisiche!

scocht75
scocht75

perchè in italia se non si prova almeno un mese di fila non siamo capaci a spalancare

Giorgio941
Giorgio941

Non è solo quello, purtroppo… Finale EWS 2015 dove forse potevano provare un mese il primo italiano è arrivato 40esimo…

È un problema di livelli diversi….

francomassolin
francomassolin

Ma il telaio è lo standard Stero 140 C:68 SLT 29″ del 2016 o un prototipo 2017?

guidetti vanni
guidetti vanni
guidetti vanni
guidetti vanni
francomassolin
francomassolin

E’ strano perché nell’intervista dice a proposito della 29″ ”It’s a little longer than the Stereo 160, and then, with the 50mm stem, it gives me another 15mm,” he said of his new race bike’s longer stance. ”So I think that, overall, I’ve got 25 – 30mm extra reach in my standing position.”

Ma in relatà se confronto sul sito CUBE il reach della 29″ in taglia 20″ trovo 436 mm mentre per la Stereo 160 con ruote da 27,5 il sito da un reach di 442 per la stessa taglia…
Quindi sembrerebbe andare contro quello che afferma…?

marcocelica
marcocelica

Se dobbiamo parlare (assolutamente bene) dei nostri portacolori ricordiamoci di Simone Invernizzi, 26esimo negli under 21!

Alessandro Colonnello
Alessandro Colonnello

Se i nostri potessero recarsi settimane prima a provare come gli altri i risultati sarebbero diversi

Paulento
Paulento

anche in gare di casa dove cmq hanno il vantaggio di poterci girare più volte nel corso dell’anno i piazzamenti nostrani non migliorano tantissimo…tradotto, io mi sogno di andare come i più forti nostrani…a loro volta però i tempi dei vari clementz, rude, graves, etc etc sono molto distanti…quindi il provare vale fino ad un certo punto…conta il manico ed ahimè ad oggi i riders “esteri” hanno più manico, senza tante scuse.
cmq onore a chi è andato in irlanda a battagliare e prendere “legnate” piuttosto che magari vincere in qualche gara nostrana!