[EWS Punta Ala] Top 10 sfiorata

[EWS Punta Ala] Top 10 sfiorata

AlexLupo, 21/05/2013
Whatsapp
AlexLupo, 21/05/2013

Domenica si è corsa la tanto attesa Enduro World Series. La prima in assoluto, un evento che penso rimarrà per sempre nella storia con al via tantissimi campioni di tutte le discipline e tutte le squadre pronte ad iniziare questa nuova avventura! Non mancava nessuno e tutti erano agguerriti per vincere. E ovviamente neanche io potevo mancare, e a farmi compagnia c’era anche mio fratello.

Quindi visto che mio fratello non aveva nessuna gara di XC in programma per i due week end siamo partiti e siamo scesi a Punta Ala la settimana prima della gara cosi da poterla preparare al meglio.

E’ stato davvero bello, 12 giorni di allenamenti e riding con mio fratello e il week end prima della gara ci hanno raggiunto gli altri compagni di squadra. Quindi FRM Factory Racing Team al completo con l’aggiunta del cross countrista.

I giorni in appartamento sono volati alternando giorni di allenamento su strada a giorni di enduro sia pedalato che furgonato. Siamo riusciti a fare anche un paio di discese con Nico Vouilloz, Jared Graves e Duncan Riffle. Tanta roba, girare con dei fenomeni cosi. E che andare… Nico sempre tutto preciso e Jared molto più aggressivo. C’è tantissimo da imparare da atleti come loro!

I Lupato Brothers erano quindi pronti per la gara, la gamba era buona e le ps provate a dovere, soltanto una cosa non sarebbe dovuta succedere per noi, invece è successa: la pioggia. Purtroppo io pago ancora sul tecnico rispetto agli altri e mio fratello ha troppa poca dimestichezza con la bici da enduro specialmente sul fango.

Ero davvero carico, era praticamente da novembre che preparavo questa gara, la prima EWS e per di più in Italia, e volevo fare assolutamente bene e iniziare a guadagnarmi un posto con i big dell’enduro. Tutti gli allenamenti e sacrifici sapevo che erano serviti a qualcosa perchè ero davvero in forma.

L’ordine di partenza dei primi atleti è stato scelto in modo casuale e io partivo con il numero 11. La gara era davvero dura con all’inizio in programma 5 PS che poi hanno deciso di portare a 4 perchè altrimenti sarebbe stata troppo troppo dura.

Prima PS come per tutte le PRO è il prologo del sabato e si parte in ordine inverso. Il prologo è a Castiglione della Pescaia, una specie di down town. Poco prima della partenza piove quindi per i primi a partire prologo bagnato. Dopo per fortuna si è asciugato un pochino.

Mio fratello Denny o Bob per gli amici chiude con un buon 33 posto, io faccio un buon prologo, non perfetto ma abbastanza buono, con un paio di jolly nel tecnico e purtroppo un salto di catena nell’ultimo rettilineo che mi fa perdere qualcosina e sono 9° a 1.6 sec dal vincitore che è a sorpresa Alex Cure, un ragazzo francese del 93 che mette tutti dietro. Rispetto!!

Sabato notte purtroppo piove cosi al mattino cambio di copertone posteriore optando per uno con qualche tassello in più.

PS1. È davvero molto molto scivolosa, con un primo tratto tecnico seguito da un pezzo pedalato prima in pianura e poi una bella salita. Sarebbe potuta essere un ottima ps per me, però sono davvero teso prima del via, il che è abbastanza strano per me, quindi parto e metto a segno subito un paio di errori e dopo neanche 1 minuto di ps la ruota anteriore mi parte via e cado. Riparto e ci metto un po’ a prendere il ritmo, guido abbastanza bene ma non troppo incisivo come vorrei, il pedalato va abbastanza bene ma anche qui le gambe probabilmente appunto per la tensione non rispondono come vorrei, quindi sella alta e menare senza rilanciare troppo. Non sono assolutamente soddisfatto. Nonostante la caduta riesco ancora a fare benino, sono 11° a 16 secondi da Jerome Clementz che vince. Anche Bob non è troppo soddisfatto, pasticciando un po sul terreno viscido ma è comunque 24°.

PS3. È la PS che mi preoccupa di più, è davvero tecnica da paura, qui devo solo cercare di non fare ulteriori danni e difendermi come posso. Per fortuna la PS è abbastanza asciutta, qui nessun errore, guido abbastanza bene però non incisivo come vorrei, forse anche per paura di buttare tutto all’aria con una foratura o un altra caduta e sono 15° a ben 31 secondi da Fabien Barel che stravince la speciale rifilando quasi 14 secondi a Jerome!  Anche Bob in questa PS cerca di limitare i danni, però cade e fa una scivolata e quando raggiunge quello davanti perde un po’ di tempo perchè non riesce subito a superarlo e si becca 53 secondi, è 46°.

Al C.O. io sono 11°  con 1 decimo di vantaggio su Remy Absalon e la top 10 è a poco più di 4 secondi. Bisogna provarci! Bob è 35° assoluto, non male. Ora arrivano le due ps un po meno tecniche.

PS4. Ha un primo tratto con tantissime curvette lente, seguito da una bella salita e dopo delle curve molto veloci. A parte il primo tratto in cui mi sento un po’ lento e poco fluido il resto della PS mi sembra di farla bene, anche in salita spingo parecchio però sono comunque 11° a 8 sec da Barel che vince. Bob non fa una gran speciale e finisce 35° a 17 secondi.

Ps5. È l’ultima finalmente, sono davvero cotto. Anche qui a metà PS c’è uno strappo in salita e per il resto è una PS veloce con curvoni dove devi lasciarla scorrere parecchio. Di nuovo come nelle prime due PS non mi sento di andare forte in discesa, e poi anche un piccolo errore nella parte finale. Sono di nuovo 11° a 10 secondi da Jared Graves che vince! Gran PS invece per Bob che è 19 a 14 sec dal vincitore.

Quindi niente top 10. Sono 11 a 2 secondi dal 10°. A vincere è Fabien Barel con 12 sec di vantaggio su Clementz e 15 su Graves! Io in totale mi sono preso 1 minuto dal vincitore.Sinceramente non sono soddisfatto, speravo di fare meglio perchè mi ero preparato davvero bene, però queste sono le gare, il livello era da paura e io purtroppo in gara, anche se ci provavo, non sono riuscito a dare il 100% un po’ per la tensione e un po’ per la paura forse di buttare via tutto per una foratura o una caduta. Per essere davanti bisogna anche rischiare. Comunque a parte i primi 3 che hanno fatto gara a parte gli altri ho visto che non sono così lontani, sono a meno di 30 sec dal 4° posto e so di potercela fare! Bisogna lavorare ancora parecchio, poi le prossime gare all’estero non saranno per nulla facili e lì cercherò di fare molta esperienza e di difendermi come posso anche perchè il format di gara è diverso e a Finale Ligure ci riproverò.

Bene anche mio fratello che a fine gara è 31° assoluto alle spalle di Steve Peat ed è il 4° italiano classificato! Grande Bob!!!! Un  buon risultato anche per Jacopo Orbassano che è 68 assoluto e 3° Junior! Buonaaa!! Un grazie particolare al Presidente Trippa Cristian che mi supporta sempre e crede in me non facendomi mai abbattere. Grazie!! E ovviamente grazie e tutti quelli che mi fanno sempre il tifo e mi incitano!!!!

Adesso non resta che continuare a lavorare sapendo com’è l’attuale situazione, mia e dei più forti, cercando di colmare il più velocemente possibile questo gap.

Ciauuuuuu