La Matadown si terrà il 9 agosto

La Matadown si terrà il 9 agosto

Staff, 02/08/2020
Whatsapp
Staff, 02/08/2020

[Comunicato stampa] 12 km di lunghezza e 1450mt di dislivello per un trail naturale di attrattiva eccezionale aspettano gli atleti che vorranno cimentarsi nell’ottava edizione di questa gara internazionale.

 

La mattina del 9 agosto, ritrovo presso il birrificio Gjulia di San Pietro al Natisone, dove dalle ore 7:30 alle 9:00 ci sarà la verifica tessere e il completamento delle iscrizioni.

Ore 9:30: briefing atleti; successivamente trasferimento atleti a Sorzento dove alle ore 10:00 si svolgerà la manche di qualifica per definire la pole position delle batterie: una per le Ebike e almeno due da 75 atleti cadauna per la gara vera e propria. A seguire, trasferimento degli atleti con shuttle fino al rifugio Pelizzo.

Da qui, salita a piedi fino alla vetta del Matajur (Chiesetta del Redentore, a 1648mt di altezza). Ore 14:00: partenza della prima batteria per la discesa; infine alle 17:00 le meritatissime premiazioni. Iscrizioni aperte fino a giovedì 6 agosto alle ore 24:00 qui e limitate a 150 atleti.

Gli atleti affiliati alla Federazione Ciclistica Italia dovranno iscriversi anche sul portale “Fattore K”, rivolgendosi alla propria Società di appartenenza (ID 154015 per la gara muscolare e ID 155375 per le e-bike). Ai primi 100 iscritti, il giorno di gara sarà garantita la risalita con shuttle fino al rifugio Pelizzo quindi… non perdete tempo!

Un servizio shuttle a pagamento sarà disponibile nei giorni precedenti e seguenti alla gara sia per gli atleti che vorranno prepararsi alla competizione, provando il percorso sia per chi volesse provarlo senza competizione o… per chi volesse riprovare l’adrenalina della discesa.

Grande lavoro di squadra per realizzare una grande gara: la Matadown 2020 è organizzata per la parte sportiva dal Team Granzon, per la parte logistica da Vallimpiadi, per la cura del percorso e per la sicurezza sul percorso stesso dal Team Machete.

Tutte le procedure di gara saranno rispettose dei protocolli emanati dalla Federazione Ciclistica Italiana, dalla Regione FVG e dal Governo.