Le dieci bici più belle del 2020

Le dieci bici più belle del 2020

Fred Biobiker, 24/01/2020
Whatsapp
Fred Biobiker, 24/01/2020

 

La redazione di MTB Mag ha scelto le 10 bici più belle del 2020. Siete d’accordo? Postate le vostre top 10 nei commenti e ricordatevi di sottoscrivere al nostro canale YouTube!

Commenti

  1. D'accordissimo con la vittoria della Mondraker: avendo fra le altre bici una Summum, ho potuto verificare la fantasia dei progettisti del marchio che si traduce poi in scelte pratiche e funzionali nella costruzione dei meccanismi, la possibilità di personalizzare le quote del telaio, l'ottimo funzionamento della sospensione Zero... sono gran bici le Mondraker !
  2. giaKaa:

    Eh sì, è proprio il sito che è diventato così. Si ha una percezione quasi di fastidio verso il mondo Xc/Marathon.
    a me sembra vero il contrario.
    E se guardiamo al mondo xc, le front hanno fatto il loro tempo, volenti o nolenti. Sono relegate alle granfondo autostradali che tanto successono riscuotono in Italia (ma neanche in quell'ambito sono i mezzi preferiti ormai). Non vedo una front xc che meriti di finire nella top 10, ma neanche lontanamente. Non c'è né ricerca né sviluppo, si è sempre alle solite con il limare il peso e mascherare la mancata innovazione con nuove grafiche.

    Ciò non toglie che in determinati ambiti e terreni ci si possa divertire, ma lo stesso riguarda le bici da DH, di cui non c'è ombra in questa classifica. Pretendere che siano fra le più belle però è decisamente utopico.
  3. Lungi da me scatenare guerre di religione, però la considerazione di giaKaa ha senso.
    A me questa classifica, ha dato proprio la sensazione che le bici front XC/Marathon siano state escluse da qualunque considerazione, ma non per dolo o scelta voluta, ovviamente, ma proprio perché ormai neanche lontamente considerate come appartenenti al mondo MTB.

    Direttore perdonami, ma anche solo per mera probabilità, almeno una front sarebbe dovuta comparire.
    Difficile che solo per combinazione, tutti i componenti della redazione siano stati cosi monolitici nei loro gusti, e tributare le loro preferenze al mondo trail/enduro.
    Improbabile, ma spiegabile se non con quanto detto sopra.
    E poi il fatto dell'estetica dovrebbe esulare dal discorso inerente alla ricerca e sviluppo, come già diceva giaKaa.

    Anche dopo i commenti del Direttore, a me rimane la percezione che il mondo mtb sia stato limitato al solo trail/enduro.
 

POTRESTI ESSERTI PERSO