MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Piccole soddisfazioni a Whistler

Piccole soddisfazioni a Whistler

Piccole soddisfazioni a Whistler

14/08/2013
Whatsapp
14/08/2013

Ciao a tutti, eccoci qui….. Sono in aereo di ritorno verso casa dopo tre settimane indimenticabili.

Dopo la gara in Colorado sono partito insieme all’altro Alex di Marzocchi direzione Vancouver dove abita e lavora, appunto in sede Marzocchi. Praticamente abbiamo passato un giorno e mezzo sul motorhome passando in mille posti fighissimi, e ho visto che qui le strade e i paesaggi sono proprio come nei film… Strade immense e quasi tutte dritte, deserto, mezzi giganti e molti km senza trovare una casa o un’area di servizio. Tutto questo tra una dormita, un caffè (ovviamente gigante) e un Mcdonald o BurgerKing.

Purtroppo ci ha anche beccato la sfiga… Giusto per non farmi mancare nulla quando mancava un ora a Seattle abbiamo bucato. Va beh, in breve questo è stato il viaggio.

2013_BJ_Enduro-2

A Vancouver sto a casa di Alex giusto per dormire perché il resto della giornata lo passo in Marzocchi! Sveglia alle 7, caffè e dopo un po’ di latte e cereali e via in sede. Lui al lavoro con Naz e io a farmi una colazione come si deve prima di andare ad allenarmi. Il primo giorno Alex mi ha fatto vedere un paio di sentieri così da poter andare da solo i giorni seguenti. Mi sono innamorato di quei trail. Uno spettacolo, in mezzo alla foresta dove non sembra esserci nulla invece ci sono mille sentieri con salti, sponde, passaggi su pietroni e passerelle di legno. WOW!!!! E ovviamente lui mi ha portato a girare nei secret spot dove era praticamente tutto perfetto ( peccato solo che era da parecchio che non pioveva ed era un po’ scivoloso a causa della polvere ) poi mi ha portato a vedere degli spot giga, dove sono state scattate foto o fatti video anche per NWD, spettacolooooooo!!!

2013_BJ_Enduro-13

Sempre al primo giorno poi, alla sera dopo lavoro, ci hanno portato in macchina in cima alla montagna, abbiamo pedalato altri 20 minuti in un single track fantastico e poi abbiamo fatto una discesa che non riesco a commentare; 1h30 di single track nella foresta. Una goduria da cima a fondo… Non un passaggio brutto. Ovviamente finita la discesa almeno 4 birre a testa e alle 11 di sera cena in un pub. Voi penserete che solo il primo giorno è stato così?! No, tutti i giorni cena fuori con burrito, sushi, thailandese, McDonald, BurgerKing ecc……. Io finivo di andare in bici verso l’una e non ho mai fatto una doccia prima dell’una di notte. Qui funziona tutto così 🙂 loro poi finito il lavoro aprivano il frigo e iniziavano a tirare fuori birre su birre, poi arrivava gente con altre casse di birra e si stava li tutta la sera prima di cenare e spesso si era in compagnia di freerider che ho sempre solo visto nei video ( tra l’altro ho conosciuto solo persone simpaticissime e disponibilissime) tutti qui hanno una calma e una tranquillità che fa davvero strano.

2013_BJ_Enduro-18

Una sera dopo il lavoro e le solite birre da north Vancouver, dove ha la casa Alex, mi hanno portato a cena in centro a Vancouver. Ovviamente in bici…. Peccato che sono due ore di viaggio. E’ stata un’avventura…. Io al mattino faccio il solito allenamento e poi mi dicono questo programma per la sera… Ok… Quindi si parte verso le 9 e mezza, tappa a comprare delle birre per il tragitto e via… Una ciclabile attorno a Vancouver con l’oceano di fianco e si vedeva in acqua qualche foca. Che figata! Mentre si faceva una pausa birra è anche arrivata una puzzola e siamo dovuti scappare a tutta! Quindi a mezzanotte cena con i soliti paninazzi, patate fritte e birra. Poi si riparte in bici ma passando dal centro…. Purtroppo incontriamo un piccolo inconveniente: strada chiusa perché Tim Burton stava girando un film, quindi allunghiamo ancora un po’ il giro. In mezzo a Vancouver di notte in bici è un altra gran figata…. Poi a un certo punto inizia a piovere. Siamo costretti a fermarci e dove mi portano?!?! Nello strip club più grosso e famoso della città dove assistiamo a un paio di spettacolini…. Rispetto alla ragazza che si fa la doccia e balla in mezzo al locale ( sarà contenta la mia morosa quando leggerà questo) però qui è tutto normale, coppie che si guardano assieme lo spettacolo bevendosi qualcosa tranquillamente. Ci sta!!!! Poi finiti gli spettacoli ha diminuito anche di piovere così si riparte e si torna verso casa con un altra oretta di pedalata…. Questa volta in salita anche.

2013_BJ_Enduro-3

Lunedì è festa in BC così Alex si fa prestare casa ( e che casa)da un suo amico e con la sua morosa andiamo tre giorni a Whistler. Solo puro divertimento. Uno spettacolo….. Ho fatto più salti in tre giorni che in tutta la mia vita. Con Alex che tirava no foot e no Hand in tutti i salti e la morosa che saltava quasi più grosso di me ( ma qui è normale…. In qualsiasi posto in cui ti giri c’è una ragazza che scende in bici o un bambinetto con la biciclettina!!! E come scendono.)

Finiti questi tre giorni torno una giornata a Vancouver dove sistemo la bici ma martedì sera sono già di nuovo a Whistler, ospitato in appartamento da due ragazzi Costaricani che ovviamente vanno in bici. Uno è il campione nazionale di DH. Rispetto. Whippa grosso!!!

Mercoledì mi portano a fare una pedalata nei sentieri al di fuori del bike park. Altro spettacolo…. 30 minuti di salita e 40 di discesa, com’è possibile? Non ci posso credere! La discesa è molto flow con in mezzo ogni tanto un minutino di salita ma tutto divertentissimo. Spero che i sentieri della gara siano così ( invece saranno poi più incazzati)

2013_BJ_Enduro-14

Finita la pedalata del mattino facciamo uno spuntino veloce e via a provare “Top of The World “… Le ps non sono ancora segnalate ma ci sono voci che dicono che questa ci sarà quasi sicuramente. Sono circa 30 minuti di sola discesa.

Escono poi le ps così il giovedì si va a provare ( più o meno perché è segnato malissimo ) l’ultima ps che è appunto Top of The World. E miracolo dei miracoli a pranzo per la prima volta riesco a mangiarmi una pasta.

Il venerdì si possono provare anche le altre 4 ps così mi trovo con Andrea Bruno e Kevin di Transition e andiamo a provarle. Purtroppo il giro è parecchio dispersivo e riusciamo a farci solo un giro per ps e stiamo in bici tutto il giorno facendo 70km.

Il sabato mi provo ancora ps1 e 2 al mattino, poi sistemo la bici e al pomeriggio mi riposo. Un grazie particolare a Matteo Nati che mi ha aiutato a risolvere un problema che da solo non ci sarei riuscito. Grazie bello!!!

Alla sera sono da solo, mi preparo una bella cenetta, mi metto davanti al pc, mi studio un po’ le ps e poi mi sparo una bella dormita. Al mattino sono carico e riposato, mi sento bene!!!! La gara sarà poi di 8 ore e mezza. Si parte in ordine inverso e ho la partenza abbastanza tardi….

Ps1 vera BC, tutto sotto bosco, non sono riuscito a scaldarmi bene così parto abbastanza tranquillo. Da metà in poi prendo un buon ritmo e scendo divertendomi. Sono molto soddisfatto della ps. Alla fine speravo un po’ meglio ma non era proprio una ps adatta a me, dovevi “pompare” parecchio la bici come in una pump track. Comunque sono 25° e sono carico.

2013_BJ_Enduro-9

Ps2: qui il terreno è un po’ diverso, all’inizio un po’ ripido e la fine più guidato in sottobosco e ci sono anche due salitelle in mezzo.  Mi sento davvero bene oggi, guido bene e pulito e queste ps si avvicinano all’enduro italiano così riesco a spingere forte in tutta la ps senza pensare a contenermi e…….. finalmente dopo Punta Ala di nuovo un risultato con i primi, sono 10 assoluto Yeahhh! Alcuni possono pensare a una botta di culo ma io sono proprio contento, mi sono sentito di fare bene e così e stato!!!! Yesss!!! Una piccola soddisfazione me la sono portata a casa!!!! 🙂

Il trasferimento per ps 3 si riesce a fare in parte in bici e in parte spingendo….. Comunque oggi non sento la fatica e la gamba gira bene… Mi piace fare i trasferimenti pedalando, arrivi in cima che sei caldo e carico.

2013_BJ_Enduro-5

Ps3 altra ps sottobosco tutta guidata e nello stretto, non un metro dritto. Fino a metà va tutto bene poi purtroppo in un punto stretto stretto un ramo mi schiaccia il freno anteriore e mi fa cadere. Riprendo la bici e mi trovo il manettino del cambio e la leva del freno tutti spostati. Perdo parecchio tempo. Che palle!

Ps4 qui purtroppo il trasferimento è 90% a fare a piedi. Comunque sono lo stesso caldo per la ps. La prima parte è un po’ in pianura e mi tengo un po perché a metà ps c’è un bello strappo in salita. Il resto della discesa è parecchio ripido tranne il finale che è quasi in pianura. In discesa di nuovo tutto bene e lo strappo in salita WOW, mi sento meglio di ps2. Sento che le gambe spingono e di potenza, sono felice come un bambino. Ma dura poco. Dopo la salita tempo tre curve mi cade la catena e si incastra! Sono costretto a scendere senza pedalare e nei tratti in piano a spingere con il piede. Quando arrivo in fondo sono superdemoralizzato. Poteva essere la volta buona di fare di nuovo bene e invece sono anche sta volta dietro. Ora manca una sola ps e so che non potrà essere la mia ps. Tanto tecnico, tanta discesa, zero pedalato e speciale davvero lunga.

2013_BJ_Enduro-20

Ps5 mi sento di guidare bene, gli allenamenti a Whistler e a Vancouver sono serviti a quanto pare. So di non essere super incisivo ma nei miei limiti potrei fare una bella discesa ma quasi in fondo prendo una pietra con il pedale e mi sparo un altro bel volo. Ovviamente per condire il tutto anche qui il freno si sposta e perdo tempo a raddrizzarlo. Anche questa ps va così però arrivò in fondo abbastanza contento perché anche a fine speciale riuscivo a guidare ancora abbastanza bene!

Purtroppo una gara poco fortunata per me, ma cerco di accontentarmi di quel 10° posto in ps2 e di trovare del buono nelle mie sensazioni e resto con la speranza che avrei potuto fare bene. A fine giornata a vincere è Graves davanti a Clementz e Jamie Niccol. Io sono 33° Nonostante i problemi questa è stata, dopo Punta Ala, la EWS andata meglio. Vorrà dire che mangerò più spesso al McDonald quando torno in Italia.

Adesso me ne sto tornando a casa con un esperienza indimenticabile e con tantissime cose nuove che ho imparato e che in un primo o prossimo futuro mi serviranno. Ho anche conosciuto tantissime persone e iniziato a parlare un po’ di inglese ( era quasi ora) e per tutto questo voglio ringraziare prima di tutto il mio pres Trippa Cristian. Non smetterò mai di dirlo e di ringraziarlo. Lui continua a credere in me e spero che prima o poi verrà ripagato. Ovviamente ringrazio tutti i miei sponsor che mi hanno permesso di fare le due gare oltre oceano…. Grazie FRM, R11 con Lapierre, UFO, Kenda, Bluegrass e Met, double3 e 4Guimp con Evoc e Five Ten. E un grazie particolare a Marzocchi con Naz e Alex che mi hanno supportato per tutte queste tre settimane. GRAZIE A TUTTI!!!!

2013_BJ_Enduro-16

Adesso però purtroppo devo fare una piccola polemica. Partiamo dal presupposto che ognuno ha la sua idea di Enduro, però questa secondo me dopo Punta Ala era la gara più bella. Ovviamente parlo di percorsi. A parte i trasferimenti da fare a piedi e l’ultima ps un po’ così con tratti dritti da fare a 70km/h il resto dei percorsi erano da Enduro secondo me. La giusta difficoltà e il giusto pedalato e poi erano divertenti. Purtroppo c’è il problema del provare. Non si possono tenere segrete le speciali perché tanto ci sono sempre i furbi che trovano il modo di sapere e ci girano già sopra. O si mettono dei controlli sulle speciali che non si possono provare o non si tengono più segrete. Anche perché le gare e i percorsi sono quelli e anche solo chi ha già corso l’hanno precedente è già avvantaggiato. Secondo me per poter fare qualcosa di buono in ambito mondiale ho bisogno ancora di un paio di anni, perché ho molto su cui lavorare e crescere, ma se si continuano a tenere segrete le speciali solo per alcuni non so se mi basteranno solo un paio di anni. Si partirà sempre svantaggiati. Altra cosa purtroppo anche qui ai Crankworx l’organizzazione era quello che era. In gara ps diverse da come si era potuto provare ( anche qui solo per alcuni ) regolamento non ben specificato, e non mi riferisco solo al caso di Barel, ma tipo che non si può fare assistenza per tutta la gara e invece poi prima di ps 5 si poteva, aspettare 1 ora prima di ps 1 a metà per non si sa quale motivo o i ritardi prima delle speciali. Non ho ancora visto un organizzazione di gara come si deve se non quella del SuperEnduro ( al di fuori dei ristori).

Spero che sistemino il tutto in fretta anche perché ormai sto sentendo davvero tanti rider lamentarsi. Almeno qui a Whistler a detta di quasi tutti c’erano delle piste da enduro. Speriamo si continui su questa direzione e che si faccia qualcosa per queste speciali “segrete”!!!! O per chi prova prima… Che tanto sono sempre gli stessi.

Ora me ne torno a casa e mi faccio qualche giorno di relax e poi si riparte con gli allenamenti e Val d’Isere. EWS tappa 6. Io probabilmente dopo questa gara ho perso altre posizioni importanti nella classifica assoluta e sarà sempre più dura finire nella top20 anche perché penso già a come saranno le speciali in Francia. Va beh, io ci provo e ce la metterò tutta. Di sicuro dopo queste tre settimane sono cresciuto parecchio in tutto e adesso speriamo di avere ancora qualche energia per settimana prossima.

Ciao ciao USA speriamo di rivederci l’anno prossimo!!!! Mi mancherai….

Alex

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Notificami