Scott Genius 29 vs. Genius 27.5: quale va meglio?

Scott Genius 29 vs. Genius 27.5: quale va meglio?

17/09/2012
17/09/2012

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227153&s=576&uid=1[/img]

Lo scorso fine settimana sono stato invitato da Scott a Davos (Grigioni Svizzeri) per provare la nuova Genius. O meglio, le nuove Genius, dato che ora la Genius é disponibile in due versioni: una con ruote da 27.5″ e una con ruote da 29″.

Per la precisione si trattava di una Genius 910 e una 710, entrambe in carbonio e montate con i migliori componenti, pur trattandosi di pre-serie (ne esistono circa 40 in tutto il mondo, per ora). Infatti mancavano il reggisella telescopico Reverb Stealth e i freni XT. Per il resto potete notare il telaio interamente in carbonio, le ruote Synchros in carbonio anche loro e una guarnitura doppia. Scott offre 5 modelli di Genius per ogni diametro di ruota e per ogni tasca o quasi, potete trovarli qui.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227154&s=576&uid=1[/img]
Scott Genius 910 da 29 pollici.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227181&s=576&uid=1[/img]
Scott Genius 710 da 27.5 pollici, nuova di pacca venerdì sera scorso.

I telai

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227183&s=576&uid=1[/img]

Cominciamo dall’inizio. Il telaio e la geometria delle due bici sono identici, se si eccettua la minimale differenza dell’altezza del movimento centrale (342 mm per la 27.5″ in posizione low e 335 mm per la 29″, entrambe in taglia M). Identico é anche l’ammortizzatore DT Swiss Nude 2, prodotto per Scott e dotato di comando remoto da manubrio Twinloc. Questo comando remoto permette di adattare, con una sola leva, forcella e ammortizzatore alle condizioni del terreno: full suspension, lock e traction, dove quest’ultimo rende entrambe le sospensioni più dure, riducendo di fatto il sag e offrendo quindi una migliore posizione di scalata e una pedalata più efficace. Questo grazie alla tecnologia DAS (Dual Air Spring) , sviluppata dalla stessa Scott e presente nel Nude 2.

A seconda della posizione del Twinloc viene attivata una camera grande (posizione full suspended) o una più piccola, che riduce la corsa e il sag. Praticamente é lo stesso funzionamento dell’ammo Equalizer 2 presente fino al 2012 sulle Genius, con i vantaggi di essere più leggero di 200 grammi, di trovarsi in una posizione meno soggetta allo sporco e di poterci misurare il sag in maniera tradizionale.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227159&s=576&uid=1[/img]

Nuovo é anche l’ancoraggio dell’ammo, dotato di due posizioni (vedere foto sotto) che cambiano l’angolo di sterzo di 0.5° e l’altezza del movimento centrale di 6mm (vedere tabelle geometrie poco più sotto)

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227160&s=576&uid=1[/img]

La regolazione della forcella Fox é invece il classico lockout, completamente aperto in posizione full suspended, semiaperto per la traction e chiuso per il lockout.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227155&s=576&uid=1[/img]

Due telai identici che si differenziano però per l’escursione:

– la 27.5″ é dotata di 150mm di escursione anteriore e posteriore. La forcella Fox 34 ha il Talas per ridurne la corsa da 150 a 120mm.
– La 29″ ha 135mm al posteriore e 130mm all’anteriore.

La geometria della Genius 27.5″
[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227383&s=150&uid=1[/img]

Quella della Genius 29″
[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227384&s=150&uid=1[/img]

Scott definisce la 27.5″ come una bici da trail/all mountain, mentre la 29″ sarebbe destinata al trail. Qual é la loro effettiva differenza, una volta che si sale in sella?

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227218&s=576&uid=1[/img]
Il massiccio movimento centrale 

Le prime impressioni sul campo

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227149&s=576&uid=1[/img]
Il nostro gruppo su un lungo e spettacolare traverso 

Davos é una località perfetta per provare delle bici, dato che diversi impianti di risalita ti portano in quota, da dove partono dei sentieri che si inerpicano sulle vette circostanti per poi scendere in valle. Si tratta quindi di trailriding con saliscendi, qualche vetta da conquistare anche spingendo la bici e tanta discesa su fondo naturale, senza sponde o salti da bike park (tranne la pista “Bündner A-Line” che scende su Klosters – qui il mio report di un anno fa). Insomma, una goduria che consiglio a tutti di provare prima o poi.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227147&s=576&uid=1[/img]
Con noi c’era anche Thomas Frischknecht (secondo nella foto), che ha vinto i mondiali marathon di Lugano nel 2003 proprio con una Genius

Sabato ho provato per tutto il giorno la Genius 700, per un totale di 59.44 Km e 3641 metri di dislivello in discesa (traccia), mentre domenica é stata la volta della Genius 900 per un totale di 41.87 km e 2389 metri di dislivello in discesa (traccia). Premetto che non avevo mai usato una 27.5″ in vita mia, quindi ero molto curioso del suo comportamento, mentre ho avuto l’occasione di provare diverse 29 pollici (ne ho una a casa da un anno ormai).

Il paragone diventa ancora più interessante perché é stato fatto su due telai identici. Ecco le mie impressioni.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227364&s=576&uid=1[/img]
Io sulla 27.5 all’alba di sabato, foto di Christoph Bayer 

1) La Genius 27.5″ in discesa offre più stabilità e sicurezza di una 26 pollici dalla stessa escursione.
È più facile passare sopra gli ostacoli e l’escursione piuttosto generosa aiuta in tanti frangenti. La Fox 34 con steli da 34mm é decisamente più rigida e precisa della sorellina da 32mm.

2) La Genius 27.5″ in salita ha una trazione molto simile alla 26″. Nei tratti tecnici in salita la Genius 29″ si arrampica molto meglio, anche se la forcella non ha il Talas come la Fox 34 della 27.5″.

3) L’agilità in discesa delle due Genius é molto simile. Mi sbilancio dicendo che la 29″ nei tornatini offre quel minimo di equilibrio in più necessario per fare un nose press in sicurezza senza essere dei maghi della curva stretta.

4) Sullo scassato veloce mi sono sentito più stabile e sicuro sulla 29″. La differenza di escursione non si sente molto, però occhio a non cadere nel solito luogo comune dei “130mm della 29″ sono uguali a 150mm della 27.5” perché non é vero. I due centimetri in più si sentono nei passaggi tecnici tipo gradoni o salti.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=227367][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227367&s=576&uid=1[/img][/url]
Io sulla 27.5″ , foto di Christoph Bayer

5) La forcella, su entrambe le bici, lavora molto sensibile e, pur mancando una regolazione della compressione, non si insacca nei tratti ripidi.

6) L’ammortizzatore Nude 2 non é altrettanto sensibile pur lavorando bene. Lo definirei più sportivo, caratteristica presente su entrambe le Genius. Nella posizione Traction si sale molto bene anche su tratti tecnici, la diminuzione del sag é una vera e propria manna per evitare di infossarsi e trovarsi così troppo arretrati in fase di pedalata.

Conclusioni

Se devo essere sincero, ho preferito la 29 pollici. Qui la differenza con una 26 pollici si sente veramente (miglior trazione in salita, miglior stabilità e sicurezza sui tratti veloci e scassati), mentre sulla 27.5″ l’ho notata in discesa, ma non mi ha sbalordito. Io sono alto 179cm e ho provato la M per entrambe le bici.

Resta il fatto che il progetto Genius, al di là del diametro delle ruote che poi ognuno potrà scegliere a seconda delle proprie preferenze (occhio però che il modello da 26″ non viene più prodotto), é stato aggiornato alla grande, con un telaio molto rigido, bello esteticamente e con un ottimo sistema di riduzione della corsa che la rende una grande arrampicatrice.

Sia la 27.5″ che al 29″ si prestano, secondo me, a fare all mountain alpino di tutti i tipi. Scott dice di aver pensato anche ai biker di statura medio bassa, dove una 29 pollici, secondo loro, non è la scelta migliore. Il caso di Nino Schurter, alto 172cm e vincitore della coppa del mondo e del campionato del mondo 2012 di XC su una Scott da 27.5, parla da sè.

Prossimamente testeremo uno dei due modelli per un periodo più lungo, dato che la domanda, visti i precedenti con l’ammortizzatore Equalizer 2, riguarda la durabilità e l’affidabilità del nuovo Nude 2.

Qui potete trovare le specifiche dei vari modelli Genius.

Davos.ch

Prezzi in Euro

I modelli 930, 940, 730, 740 sono in alluminio

Genius 900 SL: 7.299,00 €
Genius 910: 4.699,00 €
Genius 920: 3.859,00 €
Genius 930:  3.359,00 €
Genius 940: 2.599,00 €

Genius 700 SL:  7.499,00 €
Genius 710: 4.799,00 €
Genius 720: 3.999,00 €
Genius 730: 3.499,00 €
Genius 740:  2.799,00 €

Pesi

Genius 700 SL: 11,6 kg
Genius 900 SL: 11,4 kg
Genius 710: 12,7 kg
Genius 910: 12,4 kg

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=227365&s=576&uid=1[/img]
La prima discesa all’alba, foto di Christoph Bayer