Tunisia in mtb, da Matmata a Ksar Ghilane fra deserto e canyon: primo giorno in MTB

Tunisia in mtb, da Matmata a Ksar Ghilane fra deserto e canyon: primo giorno in MTB

04/04/2013
Whatsapp
04/04/2013

3 Aprile
Primo giorno in mtb : Matmata / Techine / Toujene / Ksar Hallouf 70km
Prima colazione in hotel. Ecco dove abbiamo dormito stanotte

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=409049][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=409049&s=576&uid=1523[/img][/url]

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=409048][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=409048&s=576&uid=1523[/img][/url]

Partenza in mountain bike all’alba verso Techine
deserto e solo deserto: è proprio quello per cui siamo venuti, non c’è una nuvola in cielo e la temperatura é perfetta, all incirca sui 26 gradi.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=409043][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=409043&s=576&uid=1523[/img][/url]
Per chi non è mai stato nel desrto, dico subito che questo non è quello che molti si immaginano, cioè una infinita e piatta distesa di sabbia, ma è deserto di pietra e colline. In tutta la giornata non abbiamo fatto un solo tratto di pianura, tutto su e giu, con salite anche impegnative e discese stile enduro come come il single trak lastricato di epoca romana.
Visitiamo al nostro passaggio le famose abitazioni rupestri di Matmata, alcune delle quali sono state utilizzate come scenografia per la serie di Star Wars.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=409388][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=409388&s=576&uid=1523[/img][/url]
Dopo un paio d’ore di duri saliscendi, dobbiamo registrare la prima defezione, infatti Alessio, il nostro dottore toscano è stanco e preferisce fare un tratto in macchina. Anche questo fa parte della perffetta organizzazione di coasr2coast!

Alle una arriviamo al famoso paese di Toujane, dove una famiglia del posto ci ospita per un pranzo tipico a base di cous cous e altre prelibatezze locali, il tutto per la modica cifra di 12 dinari, circa 6 euro a testa. Si riparte, e via di nuovo nel deserto, tagliando per sterrate e sentieri che solo la nostra guida Tarek può conoscere.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=409910][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=409910&s=576&uid=1523[/img][/url]

Ancora su e giù, sempre fra stupendi paesaggi e ogni tanto qualche incontro con i pastori e i contadini berberi. Il sole comincia ad abbassarsi, è tutto il giorno che pedaliamo e cominciano ad affiorare i primi segni di stanchezza. Purtroppo a farne le spese è Karina, la nostra bella brasiliana che è venuta con Toni a festeggiare la luna di miele nel deserto. Proprio all’ultima discesa Karina cade e sbatte testa e polso. Alessio, il nostro medico di pronto soccorso (guarda caso) accorre subito ma sembra che che sia più spavento che altro, oltre ad un paio di botte ben visibili. Per precauzione comunque Karina viene accompagnata al piú vicino ospedale.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=409909][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=409909&s=576&uid=1523[/img][/url]

Fra la caduta e bucature varie perdiamo un po’ di tempo e arriviamo all’albergo che è quasi buio. In tutto abbiamo fatto 80 km nel deserto con 1300 m di dislivello. Una bella cena sotto una tenda berbera è quello che ci vuole per ritemprarsi e commentare estasiati questa prima, fantastica pedalata nel deserto.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=409911][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=409911&s=576&uid=1523[/img][/url]