Superenduro Gualdo Tadino: vincono Raimondi e Marcellini

Superenduro Gualdo Tadino: vincono Raimondi e Marcellini

22/05/2017
Whatsapp
22/05/2017

[Comunicato stampa] Matteo Raimondi TEAM Gb Rifar Mondraker e Alia Marcellini Team Cingolani Trek sono stati gli atleti che hanno interpretato al meglio i percorsi vincendo questa tappa di esordio della stagione con distacchi importanti sui diretti inseguitori.

Matteo alla sua prima vittoria di carriera in Superenduro dichiara “Sono senza parole, la mia gara è stato un crescendo, ho commesso alcuni errori nelle prime speciali trovando poi il mio ritmo e il feeling giusto che mi hanno portato a questo risultato che aspettavo da tanto tempo”.

Secondo in classifica assoluta chiude Vittorio Gambirasio con un distacco di 21 secondi, mentre terzo è Nicola Casadei a 37 secondi. Lorenzo Suding, leader di classifica fino a metà gara, è costretto ad abbandonare a causa di una rottura durante la terza prova speciale di giornata.
Nelle donne la vincitrice Alia stacca l’inseguitrice Bruna Benedusi di oltre 2.40 minuti e la terza Jessica Bormolini di 3.40 minuti.

Determinata a fare bene nella tappa di casa del suo sponsor Cingolani Alia scesa dal podio dichiara “ho spinto forte durante la prima speciale, poi ho visto che avevo già accumulato un buon distacco e mi sono limitata a controllare stando sempre attenta a non commettere errori”.

Nei giovani la vittoria è andata a Simone Pelissero TEAM Ancillotti che stacca di soli 1.4 secondi Francesco Mazzoni. Più staccato chiude terzo Alessandro Liani. La categoria E-Bike ha visto invece la vittoria di Marco Cassiani TEAM A.S.D. Tecno Bike Terni Team con un distacco di quasi 1 minuto il secondo Federico Barbarossa e il terzo Maurizio Monini.

Il tracciato estremamente insidioso e con un fondo pesante a causa del tanto fango è risultato in una gara molto fisica e stancante che ha fatto emergere tutte le difficolta di questa disciplina e le qualità tecniche dei rider. Per molti aver portato a termine oltre 1700m di dislivello e circa 25minuti di prove speciali cronometrate rappresenta già un’enorme soddisfazione che ricorderanno a lungo.

[ad45]

Mirco Belardi presidente del Gruppo Sportivo Avis Gualdo Tadino e responsabile dell’organizzazione locale dell’evento a nome di tutto lo staff e con una certa emozione negli occhi dichiara “Per il territorio e la comunità di Gualdo Tadino questo rappresenta un punto di partenza. Organizziamo tante manifestazioni sportive, ma questa volta ci siamo messi davvero alla prova riuscendo in una impresa che ci dà grande fiducia per il futuro. Vogliamo continuare così, vogliamo ampliare di concerto con le autorità la rete sentieristica e i servizi rivolti alla mountain bike per poter accogliere e soddisfare negli anni un numero sempre crescente di appassionati”.

Classifica

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
lollo72

Complimenti a Raimondi che appena dopo il 18° posto in EWS , il terzo assoluto al campionato italiano di Tavernerioe e la vittoria del circuito 4Enduro si è confermato anche al superenduro di Tadino . Interessante comunque vedere che tutti 4 i promotori del circuito “casalingo” 4Enduro (Raimondi, Sottocornola e i Lupato) si sono ben comportati anche in questa prova di superenduro piazzandosi tutti nei primi 10 . Mi domando come mai non compare il nome di Johannes Von Klebelsberg del Team Ancillotti ?

SilviBike
SilviBike

Potrei sbaglarmi ma non l’ho visto nell’elenco dei partenti , però c’era Petrucci , c’ho pure parlato , partendo con un numero alto doveva superare più di 10 persone a PS

A
ancillotti

“Johannes von Klebelsberg
16 maggio alle ore 12:03 ·
No racing on a higher level possible at the moment.. struggling with chronic back and knee pain, caused by some crashes in the past.. all the best to you racers!”
Periodo veramente sfortunato per Jo,oltre alla schiena si è improvvisamente riacutizzato un problema al ginocchio infortunato l’anno scorso a S.Stefano d’Aveto ,ci stiamo muovendo tutti,noi e suo padre per farlo tornare al piu’ presto sui campi di gara e sopratutto per tirargli su’ il morale!

SilviBike
SilviBike

Ieri è stata la mia prima gara in una tappa della Superenduro , è stata una bellssima esperienza , peccato non essere arrivato fino alla fine per problemi tecnici , i miei compagni del Team arrivati alla fine erano super stremati ma contentissimi di avercela fatta , è stat una gara molto dura , non solo per le salite lunghe e i tempi abbastanza ristretti , anche per il fango lungo le prove speciali della mattina, per fortuna a 12.00 è uscito il sole che ha reso più percorribile la PS 1 bis che al mattino era un massacro , sulla ps2 ho visto cose pazzesche per colpa del fango , per fortuna nella serata di sabato è stata annullata la PS1 , che pure a piedi era impraticabile il sabato pomeriggio

F
Fla72

…e stata una libidine solo aver partecipato!!!!

SilviBike
SilviBike

vero