MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Test] Pompa Lezyne CNC Digital Drive

[Test] Pompa Lezyne CNC Digital Drive

[Test] Pompa Lezyne CNC Digital Drive

16/01/2017
Whatsapp
16/01/2017

[ad3]

Visto che ci avevate chiesto il test di una pompa con manometro digitale, abbiamo chiesto a LARM, l’importatore italiano di Lezyne, di mandarci la CNC Digital Drive, cioè la pompa a terra digitale del marchio americano. La richiesta era nata nei commenti al test della SKS Rennkompressor, vale dunque la pena far notare la differenza di prezzo fra i due prodotti (64.99 Euro la SKS, 129 Euro la Lezyne) per capire che si tratta di due tipologie di prodotto piuttosto diverse l’una dall’altra: se il Rennkompressor vuole essere una pompa piuttosto semplice per un uso prolungato nel tempo senza bisogno di alcuna manutenzione, la Lezyne si indirizza invece alla clientela alla ricerca della precisione, e disposta a gettare un occhio almeno sulla batteria che fa funzionare il manometro digitale per cambiarla quando si scarica. La durata dovrebbe essere di circa 1 anno, a detta di Lezyne.

F75R9162

Come dice già il nome, la Lezyne è in alluminio lavorato al CNC. Appena la si prende in mano salta all’occhio la cura dei dettagli, a cominciare dal beccuccio ABS2 Chuck HP, dove le iniziali stanno per Air Bleed System, che indicano il bottoncino per rilasciare l’aria, mentre 2 sta per la possibilità di attaccarci sia valvole Presta che Schrader, e HP per High Pressure, cioè adatto alle pompe ad alta pressione di Lezyne.

F75R9145

Per le Presta è sufficiente spingere in avanti la parte rossa del connettore sulla valvola e ruotarla di 1/4 di giro, mentre per le Schrader bisognerà avvitarlo sulla valvola stessa. In entrambi i casi l’attacco è molto stabile e non si hanno fuoriuscite di aria indesiderate, neanche quando si immette l’aria. Bisogna ammettere che è ben pensato e progettato, oltre che intuitivo e veloce da usare. Lezyne offre inoltre una serie di beccucci diversi, facili da attaccare al tubo grazie al morsetto a vite, quello rosso) che stringe il beccuccio al tubo.

Al beccuccio è attaccato un robusto tubo in nylon intrecciato dalla lunghezza generosa (81 cm), che va ad inserirsi alla base a “tre piedi” della pompa. Su uno di questi piedi è posizionato il manometro digitale, dotato di uno schermo da 1.5″, di un bottone per la sua accensione, di uno per la scelta delle unità (PSI o atmosfere) e del vano portabatteria, una CR2032.

F75R9143

La pressione massima di esercizio è di 20.6 bar, ben oltre ogni ragionevole necessità, stradisti inclusi.
Qui sotto potete vedere lo stelo con lo stantuffo. A giudicare dalla costruzione, la manutenzione interna si limiterà ad leggero ingrassaggio una volta ogni tanto.

F75R9135

Lo stelo della pompa è molto lungo, rendendo ogni pompata veramente effettiva, e va ad inserirsi in un fodero molto rigido strutturalmente, cosa che impedisce la dispersione di energia tipica delle pompe in plastica. A ciò si aggiunge la generosa manopola, bella larga per un’impugnatura stabile.

F75R9141

Durante i mesi di test la Lezyne Digital Drive ha sempre funzionato alla perfezione, ed abbiamo apprezzato molto la precisione del manometro digitale, e la sua facilità di lettura. Il display mostra un decimale, misura più che sufficiente per gonfiare le gomme alla pressione desiderata. Una volta attaccato il beccuccio alla valvola, è necessaria una pompata per poter leggere la pressione esatta. Il connettore non lascia uscire neanche un filo d’aria, per cui si può lavorare con tutta calma.

F75R9148

La forma a 90° del beccuccio e le sue dimensioni ridotte rendono facile l’operazione di aggancio/sgancio alla valvola, inoltre le forze richieste sono molto basse e si evitano così movimenti bruschi che farebbero sbattere la mano contro pignoni o dischi.

F75R9147

Conclusioni

Una pompa curatissima nei dettagli, precisa grazie al manometro digitale e con un beccuccio molto facile da usare. La Lezyne CNC Digital Drive è una pompa da terra di qualità che farà sicuramente felici i suoi possessori. Disponibile anche senza manometro digitale al prezzo di 119.90 Euro.

Distribuita in italia da Larm
Lezyne.com

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
rimirkus1975
rimirkus1975

Attrezzo per i più raffinati ed esigenti .
Mi sembra molto efficace e ben fatto l’attacco per la valvola ; mi piacerebbe sapere come si comporta nei casi dove la valvola è corta e ha poca presa ( ad esempio su cerchi tubeless ust Mavic Crossmax con alcune pompe si fatica ad agganciare la valvola )

arrileo
arrileo

…..e con molti soldi.

Haran
Haran

Lezyne n° 1 per le pompe! Nello zaino ho sempre la Micro Floor Drive, più voluminosa di quelle standard, ma leggerissima, che tira su la gomma con pochi colpi.
Però come pompe da pavimento preferisco quelle col serbatoio da precaricare a 11 bar 😉
Attendo invece al varco la piccola Digital shock Drive per ammo e forcella, con la quale sostituirò quella analogica, che ha la lettura della pressione un po’ imprecisa.

Pietro.68
Pietro.68

c’è già.
70 euro.

Haran
Haran

S-E-T-T-A-N-T-A!
Ok stavolta lascio 😉

smilzon
smilzon

sarà anche eccellente ,
ma 130 euro per na pompa è da fuori de testa

cheyax
cheyax

Quando compressore+manometro digitale costerebbe di meno

Deroma
Deroma

alcune volte ne vale la pena…. 😉
scusa non ho resistito alla battuta becera!!!

io personalmente investirei di più in una da trasporto leggerezza/performance, in box se devo dare 2/3 pompate in più o se l’attacco non è super perfetto non ho fretta

menollix
menollix

“evitano così movimenti bruschi che farebbero sbattere la mano contro pignoni o dischi”

Meno male che lo avete scritto! pensavo di essere l’unico pirla ad essersi preso delle grosse legnate sui dischi!

Etabeta.to

Mi stupiscono due parole nell’articolo. Scusate la pignoleria.
Si tratta di “precisione” e di “(pressione) esatta”.
Il fatto che uno strumento (in questo caso il manometro della pompa) abbia un display digitale non significa che esso sia “esatto” o più preciso di un altro tipo di strumento che mostri la lettura del valore misurato in modo analogico (ad esempio con una lancetta su una scala graduata).
Il manometro essenzialmente è costituito da una membrana che si deforma al variare di una pressione (o di una differenza di pressione). Nel caso di un display analogico, questa deformazione va a muovere una lancetta, nel caso di un display digitale va a interagire con un sistema di conversione A/D (che tra l’altro a essere rigorosi introduce un ulteriore grado di errore e approssimazione nella lettura). Ma l’accuratezza dello strumento non dipende da come è visualizzata la misura.
Per dire che uno strumento è più o meno preciso (non azzarderei mai a dire che è esatto. Ogni strumento è sempre affetto da un errore di misura, anche il più sofisticato), occorre sempre confrontarlo con strumenti e misure di riferimento (calibrazione o taratura). Ma l’articolo non fornisce indicazioni circa la calibrazione del manometro e quindi mi chiedo su quale base si possa affermare che il manometro fornisce una misura della pressione “esatta”.

Pietro.68
Pietro.68

concordo.
Un manometro analogico può essere più “preciso” di uno digitale.
Secondo me si tende a considerare quello digitale più preciso perchè da i decimi di bar e quindi la misura è ripetibile.
In quelli analogici, specie per pompe ad alta pressione (8/10 bar) il manometro riporta le tacche anche ogni 2 bar, senza nemmeno la suddivisione intermedia. Per cui è difficile gonfiare sempre a 2,8 (per dire).
Certo se si prendono pompe high volume con manometro con fondo scala a 4 bar allora si riesce ad avere la stessa precisione di uno digitale. Ed essendo la pompa e lo strumento tarati per arrivare “solo” a 4 bar è ipotizzabile che anche l’errore sia minore di uno configurato per arrivare a 11 bar.

ozzap73
ozzap73

130 € mi compro un compressore con tutti gli accessori

gabrireghe
gabrireghe

la valvola per il rilascio di aria funziona bene? mentre rilasci l’aria il manometro registra in continuo la variazione di pressione? tenendo conto che lezine produce anche le pompe per uso solo MTB (alto volume, bassa pressione) con la dicitura over-drive, per un uso solo MTB sono consigliabili quest’ultime o vanno bene anche la versione testata..? cioè, è ovvio che vanno bene tutte due, intendo dire…: si gonfia una gomma anche voluminosa con un numero ragionevole di pompate o è meglio affidarsi ad una pompa dal volume maggiore di carica maggiore?

sicuramente la presenza del manometro digitale non migliora la precisione della pompa ma la lettura della pressione immessa sicuramente.
Comunque di questa pompa ne esiste anche una versione da 69,9€ non CNC in alluminio-acciaio che si chiama Lezyne Sport Digital Drive Floor Pump.

Paolo M.
Paolo M.

119 euro ……… porca vacca,
ho pagato 90 il compressore!

Bullet
Bullet

Io ce l’ho da circa un anno, il modello con attacco valvola leggermente diverso, molto comodo in quanto si avvita facilmente, poi c’è il tasto che finito di pompare si sfiata la pressione e si toglie agevolmente il raccordo. Sono pienamente soddisfatto, la costruzione e i materiali sono al Top, poi il manometro digitale così grande è di una comodità unica. Pagata 90 euro spedita, questa si trova a 104euro nel web.

wyzoon
wyzoon

Secondo me è la stessa che ho anch’io. L’ho presa un paio di anni fa in offerta speciale su chainreaction a 30€. Una botta di culo!
Gran pompa!
Non fate battutine con doppi sensi… Ahahah

Zucchi
Zucchi

Ho preso in’offerta su un sito tedesco una pompa molto robusta con un ulteriore pregio: Ha una camera che si può riempire con pressione fino a 18 bar e poi aprire con una levetta sulla testa l’uscita dell’aria. Così si montano Tubeless ancora difficili.
Ho pagato 70 Euro e mi sembra molto più valida della pompa presentata qui, dato che come materiali è simili ed è molto ben finita.

gabrireghe
gabrireghe

che pompa è? nome/marca?

 

POTRESTI ESSERTI PERSO