[Tested on Tour] O’Neal: casco Spark e maschera B1 RL

[Tested on Tour] O’Neal: casco Spark e maschera B1 RL

01/10/2015
Whatsapp
01/10/2015

[ad3]

O’Neal ci ha fornito alcuni prodotti della sua gamma per un test. Si tratta di due prodotti che possiamo definire complementari: un casco integrale e una maschera. Nel dettaglio il casco è il modello Spark Fidlock DH mentre il modello della maschera si chiama B1 RL Radium. Scopriamone i dettagli.

IMG_3886

La calotta esterna del casco Spark Fidlock DH è realizzata in composito di fibre di vetro e kevlar, materiali che consentono al casco di O’Neal di attestarsi sul peso interessante di 932 grammi da noi rilevati, superando i test per la certificazione EN1078. Per la gamma 2016 è disponibile una nuova grafica in 3 versioni di colore: nero, rosso e giallo fluo. Le taglie opzionabili sono 5: XS, S, M, L e XL.

IMG_3893

Caratteristica chiave di questo modello è sistema di aggancio Fidlock, brevettato da O’Neal e presentato nel 2011, tramite il quale la chiusura avviene in modo sicuro grazie a un pratico e veloce meccanismo magnetico. Per allacciare il casco è infatti sufficiente avvicinare i due ganci, anche senza curarsi troppo di essere precisi, perchè il sistema magnetico fa in modo che si accoppino perfettamente da soli attirandosi reciprocamente. Con altrettanta facilità si può slacciare il casco semplicemente facendo scorrere uno sull’altro i due ganci con due dita.

Per determinare quanto questo sistema sia sicuro, soprattutto se confrontato con il classico sistema a doppio anello (o doppia D), occorrerebbero dei test di laboratorio piuttosto rigidi e complessi che esulano dalle nostre possibilità. Ciò nonostante possiamo certamente affermare che il sistema è decisamente più solido delle normali clip e non ha mai mostrato problemi di tenuta durante il nostro test. Inoltre la facilità disarmante del sistema lo rende appetibile a tutti coloro che tolgono e rimettono spesso il casco durante le discese.

IMG_3897 IMG_3896

Le imbottiture sono minimali e realizzate in modo semplice ma funzionale. Il materiale non aiuta particolarmente ad assorbire il sudore ma la ventilazione del casco è sufficientemente valida per scongiurare un’eccessiva sudorazione. L’interno è comunque staccabile e lavabile.

IMG_3895

Sono ben 16 infatti le prese di ventilazione del casco O’Neal Spark: 9 nella parte anteriore per il flusso d’aria in entrata, di cui 5 sulla mentoniera, mentre le altre 7 sono sul retro del casco e sono dedicate al flusso d’aria in uscita.

IMG_3889

La visiera è assicurata alla calotta del casco tramite le classiche tre viti. Le due che sostengono la visiera ai lati del casco sono di tipo con testa a sede esagonale o a brugola che dir si voglia.

IMG_3894

La vite che ferma la visiera al centro è invece di tipo a croce per consentire un facile utilizzo anche con qualsiasi mezzo di fortuna come monete, tessere o altro. Questa vite infatti è quella sulla quale agire per regolare l’inclinazione della visiera.

IMG_3892

La forma del casco offre una sede ben evidente per l’elastico della maschera, affinchè non scivoli sulla calotta. Posizionare la maschera con la corretta inclinazione diventa quindi molto semplice ed efficace, a vantaggio di comfort e sicurezza.

IMG_3887

La maschera B1 RL è disponibile in numerose combinazioni di colori del telaio e della fascia elastica mentre le lenti disponibili sono 3: clear, ovvero la lente trasparente, grigia e radium, che è quella che abbiamo utilizzato per il test. Tutte le lenti sono realizzate in Lexan e hanno un trattamento anti appannamento e anti graffio. Offrono una protezione totale dai raggi UV e sono dotate di pin per collocare i tear off, forniti in un pacco da 10 pezzi all’interno della confezione, insieme a un sacchetto in microfibra per riporre la maschera, utile anche per pulire la lente. La fascia elastica della maschera è dotata di una tripla banda in silicone al suo interno che crea grip sul casco ed evita che scivoli e che di conseguenza la maschera si sposti durante il riding. Il telaio è robusto ma piuttosto rigido. L’imbottitura tramite la quale la maschera poggia sul viso è realizzata con un triplo spessore di spugne, per creare il giusto equilibrio di comfort e di assorbimento del sudore.

IMG_3900

In azione

Il casco O’Neal Spark si fa apprezzare prevalentemente per la sua leggerezza e praticità. Le imbottiture minimali non lo pongono certo ai vertici di categoria in quanto a comodità, ma sono sufficienti per non avvertire alcun fastidio anche calzandolo per un’intera giornata di riding. La calotta è adeguatamente rigida nella zona che ripara il capo e la nuca ma non lo è affatto ai lati della mentoniera e nella parte che copre l’area delle orecchie. Queste zone del casco infatti si riescono a deformare facilmente con le mani. La ventilazione della mentoniera è molto buona e consente di respirare bene, mentre sulla testa l’afflusso d’aria è perfettibile ma comunque adeguato. Nel complesso lo Spark riflette nella qualità generale e nelle finiture il suo valore di media gamma. Si tratta di un casco indirizzato al Downhill ma decisamente più adatto a un utilizzo amatoriale in bike park e in Enduro. D’altra parte il sistema Fidlock, molto ben congegnato, fa acquisire punti allo Spark soprattutto per queste discipline. Grazie a questa comodissima soluzione diventa un casco veramente pratico da mettere e togliere con frequenza per merito dell’estrema facilità con cui si allaccia e slaccia semplicemente con due dita e senza doversi togliere i guanti.

La maschera B1 RL è molto comoda nonostante il telaio particolarmente curvo e piuttosto rigido. L’imbottitura generosa la aiuta ad adattarsi alla forma del viso e al contempo le dona il giusto comfort, anche in termini di assorbimento del sudore. Il campo visivo è ampio in ogni direzione. La lente ha una buona capacità anti appannamento ma la finitura anti graffio non è eccellente, dato che ha permesso alla lente di graffiarsi in un paio di punti. Quasi da subito uno dei due pin di supporto per i tear off ha iniziato a traballare sulla lente. La visibilità con luce solare intensa è molto buona grazie alla finitura specchiata, che riduce inoltre riflessi e rifrazioni. Anche nei cambi di luce dalle zone aperte al bosco mantiene una buona luminosità. Il lato interno della lente piuttosto scuro, unito alla finitura esterna specchiata, rendono la lente Radium poco adatta ai boschi particolarmente bui, ma per questo, ovviamente, esiste la lente clear.

IMG_3888

Prezzi

O’Neal Spark Fidlock DH: €159,95
O’Neal B1 RL Radium: €54,95
O’Neal B1 RL Clear: €44,95

O’Neal

[ad12]